Definizione di Pronomi personali | Concetto, significato e che cosa è Pronomi personali


Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano

Pronome, dalla pronōmen di Latino, è un tipo di parola senza riferimento fisso. I pronomi sono determinati dal rapporto con altre parole che è già stato chiamato e può riferirsi a persone o cose extra-linguistiche.
I pronomi personali sono quelli che spesso si riferiscono a persone, animali o oggetti e non avere nessun contenuto lessicale. Questi pronomi esprimere varie categorie grammaticale, i più comuni sono quelli che indicano la persona grammaticale. Pronomi personali può anche distinguere il numero grammatica (singolare o plurale).
'I' (o 'me'), 'noi', 'lui' (o 'lui'), 'noi' e 'si' sono esempi di pronomi personali. La frase "io sono un avvocato e io lavoro in uno studio legale nel centro" ha un significato secondo la persona che ha pronunciato la frase. Il pronome personale 'I' indica che chi ha fatto quel commento è un "avvocato".
Se qualcuno vuole dire che un individuo è un "avvocato", si dovrebbe dire, a seconda del contesto, «È avvocato» o «sei avvocato», ecc. Un'altra possibilità è che l'altoparlante è "avocat" e che lui volle includere un altro collega nel suo discorso. In questo caso, egli può dire "Siamo avvocati", che equivale a "Io e lui siamo avvocati.
Pronomi personali può anche indicare possesso (ad esempio "mio" o "tuo"), o oggetti verbali ("a me", "me"): "non preoccuparti, Carlos mi ha già detto", "this car is a voi?", "lascia questo libro nel posto perché è a me," "un cugino a lui è un calciatore professionista e ha giocato in Austria", "possiamo andare a casa a fare il lavoro di scienze naturali e poi avremo il pomeriggio libero. , "Egli osserva come sua figlia.
Tradotto per scopi didattici