Definizione di: Programmazione | Concetto, significato e che cosa è: Programmazione


Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano
La programmazione è l'azione e l'effetto del programma. Questo verbo contempla diversi utilizzi, vale a dire: idealizzare/design e azioni dirette che avrà luogo nel quadro di un progetto; la divulgazione delle parti che compongono un atto o spettacolo; la preparazione delle macchine per eseguire una determinata attività in qualsiasi momento; lo sviluppo di programmi per la risoluzione dei problemi per mezzo di computer; e la preparazione dei dati necessari al fine di ottenere una soluzione ad un problema usando un calcolatore elettronico, ad esempio.
Al giorno d'oggi, il concetto di programmazione è spesso associato con programmazione di computer. È un processo mediante il quale un programmatore scrive, in un linguaggio di programmazione, il codice sorgente del software. Questo codice indica al programma di computer quello che deve fare e come.
Il programmatore è necessaria per scrivere, confermare, controllare e gestire il codice sorgente. In questo senso, lo sviluppo di modelli di software adatta in una disciplina dell'informatica conosciuta come l'ingegneria del software.
La programmazione viene eseguita mediante algoritmi, che sono sequenze finite, ordinati e non ambiguo istruzioni devono essere rispettate per risolvere un problema.
Una volta che il programma è scritto, per compilare il codice in modo che può essere eseguito dal computer.
Infine, non c'è menzione che la programmazione è anche tutti i programmi televisivi o radiofonici. Ad esempio: "Voglio vedere un film. Vedi programmazione di dare alla TV stasera.

Nota: Questa traduzione è fornita per scopi educativi e potrebbe contenere errori o essere impreciso.