Definizione di Pressione sanguigna | Concetto, significato e che cosa è Pressione sanguigna


Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano

 L'origine del termine ci porta alla parola latina pressĭo. Questo concetto si riferisce all'azione e l'effetto di comprimere o squeeze; coercizione o l'imposta applicata a una persona. per la quantità fisica che indica la forza esercitata da un corpo su una superficie.
Sangue, da altro, ha espresso per quanto riguarda le arterie, dove il sangue (liquido rosso che scorre attraverso le vene, arterie e capillari di portare ossigeno e sostanze nutritive alle cellule).
Pressione sanguigna, di conseguenza, è la forza che il sangue esercita sulle pareti dei vasi. Il concetto è legato alla pressione del sangue e pressione venosa ed è considerato uno dei più importanti segni vitali.
La pressione sanguigna è la forza esercitata dal sangue che scorre attraverso le arterie. Tuttavia, il termine è spesso usato in riferimento la pressione del sangue in generale. La pressione sanguigna può essere diviso in pressione sistolica e pressione diastolica.
Pressione venosa, a sua volta, indica la forza esercitata dal sangue che scorre nelle vene. Significa che la pressione venosa centrale sulla pressione sanguigna della vena cava superiore.
Vale la pena ricordare che la pressione sanguigna varia a seconda della parte del corpo. All'interno dell'aorta, che riceve il sangue pompato dal cuore in modo costante, la pressione media è 100 mm Hg, mentre si riduce quasi a 0 all'estremità della vena cava.
Tradotto per scopi didattici