Definizione di: Plebiscito | Concetto, significato e che cosa è: Plebiscito


Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano

Da plebiscītum il latino, un plebiscito è una risoluzione prelevata da un popolo dalla pluralità di voti. È una consultazione controllata dalle autorità pubbliche, affinché i cittadini possano esprimere dal voto popolare diretto su una determinata proposta.
Il Plebiscito, detto referendum, è un'elezione che nasce dalla proposta dei rappresentanti costituzionale. Viene solitamente creato dalla formula "Sì o no", dove chi vota deve rispondere alla domanda posata da un'entità elettorale.
Ad esempio: una società mineraria fornisce milioni di dollari per un piccolo villaggio di operare nuove miniere. Anche se i soldi si rivela per essere molto utile per l'economia locale, gli abitanti sono consapevoli dei rischi ambientali della proposta. Le autorità, pertanto, ha deciso di effettuare un Plebiscito, così la gente consulenza e decide se data mining è positivo o se non è.
In altre parole, il Plebiscito è un meccanismo di democrazia semi-diretta. Attualmente, esso è utilizzato per integrare il sistema della democrazia rappresentativa. I governanti eletti dalla società, in questo caso, sono tenuti a consultare il popolo a decidere su un argomento che essi ritengono sensibili alla vita sociale.
Conserveremo che plebisciti possono essere vincolanti (il risultato della votazione è una misura da rispettare necessariamente) o consultivo (il risultato è solo come un metodo di consultazione per i dirigenti responsabili di decidere in materia di destinazione).
Nel caso del nostro esempio, se il Plebiscito termina con un 'no' trionfante, ci sono due possibilità: se si trattasse di una consultazione vincolante, i data mining non pertanto avrà luogo. D'altra parte, se la consultazione è stato consultiva, è molto probabile che il potere politico essere in grado di approvare l'operazione.
Nota: Questa traduzione è fornita per scopi educativi e potrebbe contenere errori o essere impreciso.