Definizione di: Metamorfosi | Concetto, significato e che cosa è: Metamorfosi


Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano

La metamorfosi del termine deriva dalla metamorphōsis di latino che, a sua volta, deriva da una parola greca che significa 'trasformazione'. Il senso più preciso della parola si riferisce alla trasformazione di qualcosa in un altro.
Metamorfosi possono essere fisica (calcestruzzo, reale) o anche simbolico (abstract). Il passaggio da uno stato a altro, come nel caso di povertà alla ricchezza e celibato al matrimonio, può anche essere considerato una metamorfosi. Ad esempio: «Susanne ha vinto alla lotteria e vissuto una vera metamorfosi: ora, vive in una villa vicino al mare e un'auto di lusso.
Per la zoologia, la metamorfosi è la trasformazione sperimentata dagli animali durante il loro sviluppo. Durante questo processo, l'animale può cambiare forma e anche il sesso. È possibile distinguere singole o incompleto metamorfosi (dove l'animale passa attraverso diverse mute fino a quando diventa adulto, senza passaggi di inattività, ad esempio la cavalletta per esempio) e metamorfosi complesso o completare (i bruchi sono molto diversi dagli adulti e passa attraverso fasi dove rimane compreso, immobile, smette di mangiare, come ad esempio le farfalle).
Per quanto riguarda la geologia, metamorfismo è la trasformazione senza cambiamento di stato della composizione minerale o chimico di una roccia, che si svolge quando è sottoposto a una temperatura o di pressione diversi da quelli che sono all'origine.
Metamorfosi (nome originale: "Die Verwandlung") è, inoltre, un romanzo di Franz Kafka, pubblicato nel 1915, che racconta la storia di un giovane uomo che misteriosamente si trasforma in una sorta di scarafaggio gigante.
Nota: Questa traduzione è fornita per scopi educativi e potrebbe contenere errori o essere impreciso.