Definizione di: Metacognizione | Concetto, significato e che cosa è: Metacognizione


Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano

Metacognizione, noto anche come teoria mentale, è un concetto che è sorto in psicologia e scienze cognitive per riferirsi alla capacità degli esseri umani gli esseri umani per abbinare i pensieri/ragionamento e intenzioni ad altre persone o entità.
Specialisti trovano che questa capacità è congenita. Quando una persona è in metacognizione, è che lei è in grado di capire e riflettere sullo stato mentale di sé e degli altri.
Metacognizione si riferisce anche alla capacità di prevenire il suo comportamento e quello degli altri attraverso la percezione di sensazioni, emozioni e credenze.
Tra i massimi esperti in materia, non c'è menzione antropologo e psicologo Gregory Bateson, che ha cominciato a esaminare questi problemi rispetto agli animali. Bateson trovato che cuccioli (cuccioli cani) ha giocato per combattere e trovare indizi e segni, erano in grado di rilevare se si trattasse di una battaglia simulata in un gioco o se fosse una vera e propria lotta.
Per quanto riguarda gli esseri umani umani, metacognizione comincia a essere attivato intorno all'età di tre o quattro anni. Uno parla di attivazione nella misura in cui è una capacità congenita che è attivata per mezzo di una stimolazione efficace. Dopo l'infanzia, il soggetto è costantemente appello alla metacognizione, senza nemmeno rendersene conto.
Se metacognizione non è sviluppata, la persona può avere molte complicazioni patologiche. Alcuni sono convinti che l'autismo è una teoria mentale qualsiasi anomalia. Ci sono anche diverse prove per verificare come la Metacognizione è implementato nello spirito e il cervello di un individuo.
Nota: Questa traduzione è fornita per scopi educativi e potrebbe contenere errori o essere impreciso.