Definizione di: Memoria | Concetto, significato e che cosa è: Memoria


Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano
Memoria (dal latino memorĭa) è la facoltà psichica per cui gli esseri umani capita di ricordare e ricordare il passato. La parola può anche indicare ricordo o l'immagine mentale che abbiamo del passato, e la presentazione di eventi, di dati o di motivi riguardanti un certo argomento.
Inoltre, maschile, la memoria è una presentazione completa di un oggetto di considerazione (per il titolo di un maestro, per esempio). Inoltre, una memoria può essere una dichiarazione degli importi dovuti / debiti da un cliente per un business.
Una memoria può essere scritta (un libro, per esempio) dove l'autore racconta la propria vita o espone alcuni fatti di esso per richiamare l'attenzione di qualcuno. Può trattarsi dello stesso autore o vita di qualcun altro.
Ultimamente, nel campo della tecnologia (informatica), la parola femminile (memoria) può anche designare qualsiasi dispositivo fisico utilizzato per registrare e archiviare dati.
Sulla memoria umana, vale la pena ricordare che è la funzione del cervello di connessioni sinaptiche tra i neuroni. Dopo la riunificazione del tempo, si distingue tra la memoria a breve termine (una conseguenza del semplice divertimento di sinapsi al rafforzamento o transitoriamente consapevolezza) della memoria a lungo termine (un permanente rafforzamento della sinapsi attraverso l'attivazione di alcuni geni e la sintesi delle proteine corrispondenti).
A differenza della memoria degli animali, che agisce sulla base del loro presente necessità, memoria umana ha la capacità di contemplare il passato e progettare il futuro. Secondo alcuni scienziati, l'uomo viene utilizzato per un decimillesimo (0,0001) parte del potenziale del suo cervello durante la sua vita.
Nota: Questa traduzione è fornita per scopi educativi e potrebbe contenere errori o essere impreciso.