Definizione di: Lingua | Concetto, significato e che cosa è: Lingua


Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano

Lingua materna o prima (contro lingua straniera) conosciuto anche come lingua è la prima persona di lingua imparata nella prima infanzia, in altre parole, è la lingua che è parlata nel bambino a casa, anche fino a quando impara a parlare. È la lingua che il bambino capisca prima di iniziare la scuola. D'altra parte, la lingua è quella parlata dai nativi del paese dove la persona vive.
La lingua è soprattutto che l'individuo assimila e capisce meglio, nel senso di una valutazione soggettiva fatta dalle lingue che conosce. Ha inoltre acquisito lingua in modo abbastanza naturale attraverso l'interazione con l'ambiente circostante immediato, senza intervento pedagogico e senza una consapevole riflessione linguistica.
Ci sono alcuni casi dove il bambino impara due lingue allo stesso tempo, vale a dire, due lingue sono parlate come spesso, cosicché egli saperne di loro, li capisce e utilizzato la stessa frequenza. Adotta quindi due lingue madri. Ciò si verifica, ad esempio, nel caso dei discendenti diretti di genitori immigrati (il bambino impara la lingua dei genitori e del paese ospitante) o in regioni e paesi con più di una lingua ufficiale. Quebec (Canada), ad esempio, i bambini imparano a parlare il francese e l'inglese.
In generale, la lingua è imparata in famiglia, a casa. Master lingua madre è essenziale per imparare più tardi nella misura in cui esso costituisce la base del ragionamento. Inoltre, un'afflizione incompleta della lingua madre rende l'apprendimento di altre lingue più difficile.
Secondo le teorie di Noam Chomsky e altri linguisti madrelingua possono essere apprese fino all'età di dodici anni. Dopo questo passaggio, le competenze linguistiche degli sonori sono diverse e qualsiasi lingua imparata è considerata una seconda lingua.
Vale la pena ricordare che la lingua madre internazionale si festeggia il 21 febbraio.

Nota: Questa traduzione è fornita per scopi educativi e potrebbe contenere errori o essere impreciso.