Definizione di: Ipotalamo | Concetto, significato e che cosa è: Ipotalamo


Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano

L'ipotalamo è l'area del cervello che si trova sotto il talamo e parte del diencefalo. Soggetti a segregazione degli ormoni, l'ipotalamo è responsabile della regolazione dell'umore, sonno, libido, fame, sete e la temperatura corporea.
Questa zona grigia è diviso in parecchi nuclei, come il paraventricolare, il preottica, il supraoptique, il ventromediale, dorso-mediale, posteriore e laterale, tra gli altri.
L'ipotalamo colpisce il sistema nervoso autonomo e il sistema limbico ed è considerato come il centro di integratore di sistema nervoso vegetativo. È collegato al sistema endocrino, midollo spinale e nervi cranici.
Non solo l'ipotalamo rilascia ormoni che sia in grado di produrre alcuni neurormoni di azione diretta come ormone antidiuretico (che regola l'equilibrio idrico del corpo) e ossitocina (connessa con il genitale nel caso di uomini e l'utero e ghiandole mammarie nelle donne).
Inoltre, essa appartiene all'ipotalamo secernono sostanze diverse o svolgere determinate funzioni per regolare la secrezione degli ormoni ipofisari.
Chirurgia, un calcio grosso pugno, un tumore o degenerazione a causa dell'invecchiamento può causare gravi danni all'ipotalamo. Fra le conseguenze di questi disordini, conserveremo l'insipidus del diabete (che riduce la produzione di vasopressina e che ha provocato grandi volumi di urina), squilibri psicologici, obesità, disturbi del sonno, frequenza cardiaca alterata e anomalie sessuali.
Nota: Questa traduzione è fornita per scopi educativi e potrebbe contenere errori o essere impreciso.