Definizione di: Investimenti esteri | Concetto, significato e che cosa è: Investimenti esteri


Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano

In campo economico e finanziario, un investimento è un investimento di capitale per i guadagni futuri. Quando si decide di investire, uno è costretto a rinunciare al profitto immediato senza sapere esattamente quale futuro aspettarsi.
Mettendo soldi, dovrebbe prendere in variabili di conto di tre: prestazioni previsto (vale a dire, quanto è previsto per vincere con questo investimento), il rischio accettato (per quanto riguarda le probabilità di ottenere l'atteso ritorno) e il periodo di tempo / maturità (quando saranno i guadagni di rendimento investimento; breve, medio o lungo termine).
Per quanto riguarda gli investimenti esteri, arriva al collocamento di capitale in un paese straniero, vale a dire, in un paese che non è una arriva denaro. Il concetto di investimenti diretti esteri è associato con le aziende che desiderano internazionalizzare e stabilirsi in altri paesi.
Con il processo di globalizzazione, investimenti esteri ha cominciato a vivere un periodo di espansione, limitato soltanto ai periodi di crisi economica. Globalizzazione include la libera circolazione dei capitali, sollevamento restrizioni doganali e fiscali, il movimento di persone e merci e altre funzionalità che consentono agli investimenti esteri.
Il paese che riceve l'investimento deve tener conto di sue conseguenze. Da un lato, gli investimenti esteri dà luogo alla creazione di nuovi posti di lavoro e genera un fatturato per il paese ospitante. Tuttavia, queste ricette sono di ritorno al paese d'origine. Inoltre, non c'è menzione che molto spesso guidato da stranieri progetti di investimento causano dei danni ambientali che possono influenzare la comunità locale.
Nota: Questa traduzione è fornita per scopi educativi e potrebbe contenere errori o essere impreciso.