Definizione di: Importazione | Concetto, significato e che cosa è: Importazione


Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano

L'importazione è un termine che viene dall'importazione di verbo (inserire prodotti o abitudini straniere in un paese). Questa è l'azione per importare merci o aspetti simbolici di un'altra nazione. Ad esempio: «il governo prevede di imporre condizioni gravose per l'importazione delle calzature per non danneggiare i produttori locali», «la libera importazione promuove consumo poiché permette di abbassare i prezzi», "l'importazione di materiali che non sono prodotte nel nostro paese è necessario.
Tutti gli importati inoltre trasporta l'indicazione di importazione: "Il Venezuela ha ridotto le importazioni del 12% nell'ultimo anno", "Tenendo conto l'importazione aumentata a causa del tasso di cambio, infrastruttura portuale è più in grado di far fronte alle nuove esigenze".
È per lo stato controllare l'importazione secondo regole specifiche. Le differenze tra le condizioni economiche e le leggi di ogni paese possono portare a distorsioni sul mercato e danneggiare i produttori nazionali. Se un paese sovvenziona la produzione di un bene X e questa proprietà viene importata da una nazione ad abbassare i prezzi, chi produce il bene X nel paese d'importazione saranno interessati nella misura in cui non saranno in concorrenza.
Importazione rimane comunque importante per l'accesso a beni che non si verificano nel paese o la cui qualità è inferiore. D'altra parte, sempre in una logica di equilibrio, mediante l'importazione di prodotti meno costosi, consumo è favorito, che rende lo sviluppo economico.
A livello dell'economia nazionale, l'importazione può essere finanziato attraverso surplus (il paese esporta più importanza), ricavi capitali stranieri (attraverso investimenti, turismo, ecc.) o attraverso il debito pubblico.
Nota: Questa traduzione è fornita per scopi educativi e potrebbe contenere errori o essere impreciso.