Definizione di: Immigrazione | Concetto, significato e che cosa è: Immigrazione


Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano

L'immigrazione è l'azione e l'effetto di immigrare. Questo verbo si riferisce a persone che arrivano / entrare in un paese / regione che è non il politico loro di installare, solitamente per motivi economici o accademico. In altre parole, queste persone fanno per avere un futuro migliore (meglio retribuita), per fuggire dalla persecuzione, dalla loro patria o per studiare in una scuola o il prestigio di un'università.
Il concetto complementare dell'immigrazione è quello dell'emigrazione (l'output di una persona da un paese a altro). Un immigrato è stato necessariamente emigrante. Ad esempio: se Richard lascia gli Stati Uniti si trasferì al Cile, è un emigrante di Stati Uniti e un immigrato al Cile.
Processi di migrazione si svolgono durante tutta la storia umana. Di solito, sono massicci e coincidono con momenti di crisi di una determinata regione, dove migliaia di persone cercano di emigrare in un paese straniero alla ricerca di una migliore qualità della vita. Oggi, la globalizzazione è un fenomeno sociale che facilita l'immigrazione verso lo sviluppo di mezzi di trasporto e la liberalizzazione delle frontiere.
Tuttavia, l'immigrazione tende ad essere criticato da alcuni settori sociali del paese ospitante. Alcune persone trovano che è perché gli immigrati che esistono problemi economici e sociali, anche se le statistiche mostrano che gli immigrati sono portatori, attraverso il loro lavoro e le tasse, più risorse rispetto a quello che consumano. Tuttavia, ciò non impedisce che molti immigrati sono oggetto di discriminazione.
Nota: Questa traduzione è fornita per scopi educativi e potrebbe contenere errori o essere impreciso.