Definizione di: Gestalt | Concetto, significato e che cosa è: Gestalt


Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano

Gestalt deve essere scritto con la maiuscola io essendo un sostantivo di origine tedesca. Anche se è spesso tradotta dalla teoria della forma o della configurazione, il termine originale è accettato come è, dato che non esiste un esatto equivalente in francese.
Psicologia della Gestalt (detta anche della gestalt) è una corrente della psicologia moderna, che è apparso nel 1960 (XX secolo) in Germania attraverso teorici come Wolfgang Köhler, Kurt Koffka, Max Wertheimer e Kurt Lewin.
Questo terapeutico sostiene che la mente imposta, da parecchie leggi, cosa che riceve attraverso la percezione o la memoria (intelligenza). Psicologia della Gestalt dice che il tutto è più della somma delle sue parti.
Tra le principali leggi annunciate dalla Gestalt attuale, non vi è menzione di salienza (la tendenza dell'esperienza percettiva di adottare le più semplici possibili forme) Act, atto di chiusura (mente aggiunge gli elementi mancanti per completare una figura), la legge dei simili (lo spirito incontrato articoli simili in un'unica entità), la legge di prossimità (la sequenza di elementi o agroupement parziale in base alla distanza) , Atto di buona forma (off, immagini simmetriche sono percepiti come un singolo elemento) e la legge della buona continuità (i dettagli che mantenere una direzione tendono ad essere assemblati, che fa parte di un modello).
Dovrebbe distinguere la psicologia della Gestalt e la terapia della Gestalt, che appartiene alla psicologia umanistica e caratterizzato la sua mira a sviluppare il potenziale umano.
Nota: Questa traduzione è fornita per scopi educativi e potrebbe contenere errori o essere impreciso.