Definizione di: Fallace | Concetto, significato e che cosa è: Fallace


Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano

Da fallacĭa il latino, una fallace è una bugia o un inganno esercitata su chiunque intento cattivo. Ad esempio: "il suo lavoro fu solo una fallace. Mi ha ingannato per anni", «Paul manipola tutti di sua fallaces». Inoltre, è consuetudine dare il nome di fallace falsità progettato per ingannare o danneggiare.
Per quanto riguarda la logica, una fallace è una fallacia, una controprova apparente che è appello a difendere qualcosa di falso di ragionamento che è considerato reale anche se non sono validi. È un processo cognitivo che cerca di apparire come logica ma che il risultato è indipendente della verità delle premesse.
Detto questo, la logica fallace è un'errata applicazione di un principio logico valido. Può anche includere l'applicazione di un principio di inesistente.
Ecco un esempio di fallace:
1. gli smeraldi sono verdi.
2. questo anello è verde.
3. Tuttavia, l'anello è in smeraldi.
I due citati locali possono essere veri. Tuttavia, la conclusione non è necessariamente vera, dal momento che l'anello può essere smeraldi o qualsiasi materiale verde. Nel primo caso, la conclusione è vera, ma nel secondo, ci troveremmo di fronte una conclusione falsa.
È necessario citare un altro esempio di fallace, conosciuto sotto il nome di ad hominem, neanche quando scredita una persona quindi screditare tutto quello che dice:
1 Martin afferma che ci sono voluti Pierre in palese rubare soldi.
2 Martin ha l'abitudine di mentire.
3. Tuttavia, Pierre non ha rubato i soldi.
In questi casi, la fallace non riguarda la validità del credito, ma piuttosto la persona (che rende l'asserzione).
Nota: Questa traduzione è fornita per scopi educativi e potrebbe contenere errori o essere impreciso.