Definizione di: Cinismo | Concetto, significato e che cosa è: Cinismo


Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano

Il concetto di cinismo viene dalla cynismus di Latino anche se di origine greca. Il termine usato per riferirsi a impudenza, oscenità senza gene e la sfrontatezza al tempo di mentire o difendere le azioni deplorevoli. Ad esempio: "cinismo del Presidente è ripugna: egli dice che combatte per i poveri, mentre ha permesso come 100.000 lavoratori sono licenziati", "il ministro è famoso per il suo cinismo: faccia una telecamera nascosta dove si può vedere lui cercando di accettare una tangente, ha assicurato che lui ha fatto per il bene del paese.
Il concetto di cinismo è anche utilizzato per riferirsi alla dottrina della scuola cinica, formata dai seguaci di Socrate metà del IV secolo prima di Cristo. Il nome è apparso come un termine dispregiativo verso il suo modo di vivere, come cinici disprezzato ricchezza e beni materiali.
Antistene e Diogene di Sinope facevano parte dei filosofi principali di questa scuola che ha considerato che la civiltà era nociva per l'uomo, che dovrebbe vivere amichevolmente con la natura.
Dal cinismo, saggezza e la libertà dello spirito erano percorsi alla felicità mentre le cose materiali erano spregevoli. I cinici anche evitato il piacere per non diventare schiavi. I cani erano un modello per i cinici, che ammirava la loro semplicità.
Nel corso del tempo, si è evoluto il concetto di cinismo, e oggi, è legata alla tendenza a non credere nella bontà e nella sincerità degli esseri umani. L'atteggiamento cinico ha a che fare con il sarcasmo, l'ironia e la beffa.
Nota: Questa traduzione è fornita per scopi educativi e potrebbe contenere errori o essere impreciso.