Definizione di: Benedizione | Concetto, significato e che cosa è: Benedizione


Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano

Dal latino benedictĭo, la benedizione è l'azione e l'effetto della benedizione. La parola evoca rendendo lode, esaltare o dedicare qualcosa per il culto divino o invocare la benedizione divina a favore di qualcosa o qualcuno.
La benedizione è così che l'espressione di un desiderio benigno di una persona a uno o più oggetti e che, attraverso l'espressione stessa, si materializza. Ciò significa che al momento è pronunciata la benedizione, l'azione di benedire si materializza.
Esempi: "Chiederò a Mr Michel, il padre, la benedizione per la nostra nuova casa", 'mia figlia, hai la mia benedizione a sposare con Jacques', ' il vescovo è incaricato di dare la benedizione al velivolo che vi trasporterà aiuti umanitari in rotta verso l'Africa.
Una benedizione può essere espresso in molti modi, senza riferimento esplicito all'atto di benedizione. L'espressione "Dio ti protegga" è anche una benedizione.
Si può vedere la benedizione come qualcosa raggiunto da un intervento divino (quando un sacerdote invoca Dio di benedire) o per volontà di una persona. In questo senso, espressioni come "Bene prendersi cura di voi" o "Vedrai che hai intenzione di superarla" può essere inteso come benedizioni.
Approvazione o consenso dato da una persona a altra può anche essere considerato benedizioni: "il capo mi ha dato sua benedizione in modo che è possibile implementare il mio progetto", con la benedizione della sua famiglia, Thomas ha deciso di andare dopo i suoi sogni e sono andati all'estero ".
Tradotto per scopi didattici
Nota: Questa traduzione è fornita per scopi educativi e possa essere imprecise e inesatte.