Definizione di: Atto di commercio | Concetto, significato e che cosa è: Atto di commercio


Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano

Un atto del commercio è un'acquisizione a titolo oneroso (cioè, che deve essere pagata) di beni personali o diritto su questo, che viene effettuata per la sua folle. Questo vantaggio può se get nello stesso stato dove è stata ottenuta la proprietà personale o dopo l'aver fornito un'altra forma avendo così aumentato o ridotto il suo valore.
È opportuno sottolineare che è definito buona mobili tutto il bene che può essere trasportato senza modificarne la struttura. È il concetto opposto dell'edificio, o le case, edifici e terreni.
La legge di commercio è un atto giuridico che caratterizza la parte causa del diritto commerciale di coloro che sono soggetti alle regole del diritto civile. Un atto giuridico è un atto volontario che si svolge a stabilire rapporti giuridici tra persone di creare, modificare o revocare i diritti.
Il concetto di transazione commerciale è preclusivo: se non si tratta di un atto di commercio, essa è disciplinata dalla legge civile. In caso contrario, è soggetto al diritto commerciale. Tuttavia, ci sono mescolati agli atti che sono commerciali per una delle parti e civile a vicenda.
Precedentemente, transazioni commerciali erano soggettive, perché lo fanno dirimaient non segue autorità dello stato. D'altra parte, all'inizio del XIX secolo, hanno preso un carattere obiettivo, diventando così a porsi sotto l'interferenza dello stato.
Regolamento delle transazioni commerciali dipende dalle leggi in vigore in ciascun paese. È queste norme che stabiliscono le capacità, competenze e termini di tali atti, in conformità con le procedure di abbinarli.
Nota: Questa traduzione è fornita per scopi educativi e potrebbe contenere errori o essere impreciso.