Passa ai contenuti principali

Come Affrontare la World Vision 40 Hour Famine | Come funziona. Come è fatto.

Aderendo alla '40 hour famine' stai contribuendo ad aiutare tutti coloro che muoiono di fame nel mondo. Questo articolo ti insegnerà come affrontare e superare il tuo personale 'digiuno' di 40 ore e trarre il massimo da questa esperienza. Potrai scegliere di rinunciare al cibo, ai mobili o alla tecnologia, questo articolo è rivolto in particolare a coloro che decidono di astenersi dal mangiare.

Passaggi




1. Con tre settimane di anticipo:

Scopri se sei idoneo a partecipare. Se hai 12 anni o meno puoi aderire alla '8 hour famine', ma non alla 40. In caso di patologie è consigliabile non sottoporsi al digiuno. Potrai scegliere di rinunciare a qualcos'altro, ad esempio alla tecnologia o agli accessori.
Iscriviti per confermare la tua partecipazione. Utilizza il sitohttp://www.40hourfamine.com.au/ o rivolgiti ad un gruppo.



2. Con due settimane di anticipo:

Inizia a raccogliere le donazioni dalle persone. Conserva il denaro in un posto sicuro per evitare di perderlo. Nel caso tu lo abbia ricevuto all'atto dell'iscrizione, scrivi i dettagli relativi ad ogni donazione sul tuo taccuino '40 hour famine'.
Se lo desideri, collabora con gli amici che come te hanno deciso di aderire al progetto e organizzate un weekend di festa. Sarà più semplice distrarsi dalla fame.



3. Con qualche giorno di anticipo:

Acquista qualche confezione di caramelle di zucchero d'orzo. Durante il digiuno di 40 ore, potrai assumerne 1 ogni 4 ore.
Visita il sito '40 hour famine' e leggi la sezione inerente alle linee guida per la tua sicurezza e la tua salute. Comprendi cosa dovresti e non dovresti fare durante le 40 ore.



4. Il giorno precedente:

Vai in biblioteca e prendi in prestito alcuni libri, oppure noleggia qualche film, ti aiuteranno a distrarre la mente dal senso di fame.



5. Mezz'ora prima:

Mangia un pasto abbondante ricco di proteine e cereali integrali. Preferisci quegli alimenti che ti faranno sentire sazio più a lungo. Mangia lentamente, prenditi il tempo necessario.



6. Durante il digiuno:

Idratati a fondo bevendo grandi quantità di acqua, succhi di frutta o tisane.
Dormi molto, la carenza di cibo ti farà sentire stanco e letargico.
Succhia una caramella di zucchero d'orzo ogni 4 ore.
E' consigliabile non eseguire alcuna attività troppo pesante durante il digiuno.
Distraiti con libri e film.



7. Al termine:

Congratulati con te stesso per aver superato la prova, e per aver aiutato i bambini affamati.
Non abbuffarti con il cibo. Inizia con piccole quantità, ad esempio un frutto, un piccolo panino o poca pasta). Ritorna ai tuoi normali schemi alimentari in modo graduale.
Conta il denaro raccolto. Nonostante il digiuno sia terminato, potrai comunque continuare a raccogliere le donazioni.
Porta la somma raccolta al leader del tuo gruppo o inviala attraverso i canali appropriati.

Consigli


Partecipa con degli amici, sarà più semplice superare la prova.
Non tenere del cibo a portata di mano, altrimenti potresti cadere in tentazione.
Non fare il conto alla rovescia fino allo scadere delle 40 ore, altrimenti il tempo sembrerà non passare mai.

Avvertenze


Bevi molta acqua, pur senza esagerare, per allontanare il senso di stordimento e di svenimento, anche se ancora non stai provando queste sensazioni. Le giuste quantità di acqua smorzeranno i morsi della fame e sapranno mantenerti idratato.
Pubblicazione autorizzata dal sito: wikiHow sotto licenza Creative Commons.
Come funziona. Come è fatto

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…