Passa ai contenuti principali

Civiltà Wari | Enciclopedia di Storia Antica.

Nota: Questa traduzione è fornita per scopi educativi e potrebbe contenere errori o essere impreciso.

Definizione

clip_image045
La civiltà Wari fiorì nelle aree costiere e dell'altopiano dell'antico Perù tra c. 450 e c. 1000 CE. In base alle loro capitale Huari, il Wari sfruttando i diversi paesaggi che hanno controllato per costruire un impero amministrato dai capoluoghi di provincia collegati da una rete stradale di grandi dimensioni. I loro metodi di mantenere uno stile artistico e impero avrebbe una notevole influenza sulle successive civiltà Inca.
Il Wari erano contemporanei con quelle altre grandi culture medio orizzonte (c. 600-1000 D.C.) centrate a Tiwanaku e Pukara. Il Wari più militarista erano anche dotati di agricoltori e costruirono canali per irrigare i campi terrazzati. La stabilità economica e la prosperità questo portato ha permesso il Wari implementare che una strategia combinata dei militari potrebbe, benefici economici e i distinto immaginario artistico vuole fondare un impero attraverso Perù antico. Loro gestione superiore della terra li ha aiutati anche resistere il periodo di 30 anni di siccità che durante la fine del VI secolo CE ha contribuito al declino delle civiltà Nazca e Moche confinanti.
Il Wari erano senza dubbio influenzata dal contemporary culture, per esempio, appropriarsi la divinità di Chavin personale..--un Dio strettamente associato con il sole, la pioggia e il mais, tutto così vitale per culture dipendente dall'agricoltura e i capricci di un clima inaffidabile. Hanno trasformato in una rituale icona presente sui prodotti tessili e ceramiche, diffondendo la propria iconografia marca e lasciando una duratura eredità in Arte Andina.
Il Wari implementato una strategia combinata di potenza militare, benefici economici e distinto immaginario artistico vuole fondare un impero attraverso Perù antico.
Huari
Il capitale a Huari (25 km a nord di Ayacucho moderna) si trova ad un'altitudine di 2.800 m e si sviluppa oltre 15 chilometri quadrati. Il primo insediamento fu circa 250 CE e alla fine ha avuto una popolazione possibilmente alta come 70.000 al suo apice. Huari Mostra caratteristiche tipiche dell'architettura andina: densamente strutture rettangolari racchiuse da parete che possono essere ulteriormente suddiviso in un labirinto di scomparti. Le mura della città sono enormi (fino a 10 metri di altezza e 4 metri di spessore) e costruito utilizzando in gran parte greggi pietre insieme con una Malta di fango. Edifici avevano due o tre storie, cortili sono stati allineati con panchine in pietra situati nelle pareti e scarichi sono stati rivestiti in pietra. I pavimenti e le pareti degli edifici erano generalmente rivestite di intonaco e verniciati bianchi.
C'è poca distinzione nell'architettura di Wari tra edifici pubblici e privati e poche prove dell'urbanistica. Un palazzo reale ha, tuttavia, è stato identificato nella sezione nord-ovest della città, la più antica zona di abitazione e chiamato Vegachayoq Moqo. Un'ora rovine del tempio era situata nella Moraduchayuq composto nel sud-est della città. Fu costruita nel 6 ° secolo D.C. e ha avuto parti sotterranee con tutta la struttura una volta dipinte di rosso. Come altri edifici presso il sito fu deliberatamente distrutto e sepolto ritualmente. La città sembra essere stata abbandonata c. 800 CE per motivi sconosciuti.
clip_image046
L'Impero Wari
Tombe sono state scavate a Huari che conteneva ottimi esempi di Wari tessili. Le ceramiche sono anche tra i ritrovamenti presso il sito. Una tomba reale è stata scoperta nella zona di Monjachayoq che si compone di 25 camere su due livelli, tutti rivestiti con finemente tagliati lastre di pietra. Inoltre, un albero scende fino a una terza sezione di livello che ha la forma di un lama. Infine, una sezione di cerchio è stata tagliata a un quarto livello verso il basso. La tomba a forma di lama, saccheggiata in antichità, era il royal date e luogo di riposo per 750-800 CE.
Huari una volta era circondato da campi irrigati e fresca acqua correva attraverso la città tramite condotte sotterranee. Ulteriori indicatori di prosperità sono la presenza di aree dedicate alla produzione di determinati beni come ceramiche e gioielli. Materiali preziosi per questi laboratori e merci importate indicano commercio con luoghi remoti: conchiglie dalla costa e Spondylus da Ecuador, ad esempio. La presenza di edifici adibiti a magazzino presso Huari e altre città Wari indica anche una rete di commercio controllato centralmente si sono diffuse attraverso Perù antico.
Pikillacta
Un altro importante Wari centro era a Pikillacta, sud-est di Huari che era fondata CE c. 650. Situato ad un'altitudine di 3.250 m, il cuore di questo sito di insediamento amministrativa e militare è stato costruito in una forma rettangolare 745 x 630 metri ed è disposto in un preciso disegno geometrico delle piazze. Gli interni dei singoli composti sono, tuttavia, idiosincratici nel layout.
Come in altri siti di Wari, accesso era strettamente controllata tramite un singolo, ingresso di avvolgimento. Importanti ritrovamenti presso Pikillacta includono 40 figure di greenstone in miniatura raffigurante i cittadini d'eliti e piccole figurine (non più di 5 cm) di sciamani trasformazionali, guerrieri, prigionieri associati e pumas in rame, oro e pietre semi preziose. Il sito fu abbandonato c. 850-900 CE e ci sono prove di distruzione per un incendio di alcuni edifici e deliberatamente sigillati porte.
clip_image047
Pikillacta
Altre città importanti di Wari erano Viracochapampa, Jincamocco, Conchopata, Marca Huamachuco e Azangaro. C'erano anche siti puramente militari come il forte di Cero Baul, che confinava con il territorio di Tiwanaku a sud. Questi siti sono stati collegati a fonti d'acqua e l'altro da un sistema di strade.
Arte di Wari
Wari arte è meglio evidenziato nei ritrovamenti di tessile che spesso raffigurano divinità personale, piante, fiore di cactus di San Pedro, PUMA, Condor e soprattutto i lama, illustrando l'importanza di questi animali di allevamento per il Wari. Tessuti sono stati sepolti con i morti e quelle tombe nel dessert asciutto sono stati ben conservati. Tessuti erano multicolori, anche se blu è stata particolarmente favorita, e disegni erano composte da forme geometriche prevalentemente rettilinee, soprattutto il motivo diamante gradini. Allo stesso tempo, nonostante apparentemente normale motivi geometrici, tessitori spesso presentare un singolo cambiamento di colore o motivo di casuale (in genere utilizzando verde o indaco) nelle loro parti. Queste potrebbero essere le firme o un'illustrazione che le regole potrebbe sempre avere eccezioni.
Disegni di Wari divennero così astratti che figure erano essenzialmente irriconoscibile, forse in un tentativo deliberato dal élite di monopolizzare la loro interpretazione. Figure astratte distorte quasi irriconoscibile possono anche essere un tentativo di rappresentare la trasformazione sciamanica e la coscienza di trance indotta da farmaci che erano parte delle cerimonie religiose Wari.
Forme di ceramica Wari popolari sono state le figure di effigie visto altrove in culture andine, urne grandi, bicchieri, ciotole e stampato doppio beccuccio vasi. Disegni decorativi furono molto influenzati da quelli utilizzati nella produzione tessile Wari. La divinità personale era un soggetto particolarmente popolare per bicchieri (kero) come erano guerrieri con lanciatori dardo, scudi e tuniche militari.
Metalli preziosi sono stati anche un mezzo popolare per le merci d'elite. Notevoli reperti da una tomba reale a Espiritu Pampa includono una maschera d'argento e al seno-piastra, braccialetti d'oro e altri gioielli in pietre semipreziose quali greenstone e lapislazzuli. Human figure in costume tipico di Wari - tunica senza maniche e quadrangolare cappello - sono stati effettuati anche in metalli preziosi martellati.
L'eredità di Wari
Anche se le cause esatte del Wari declino non sono noti, gamma di teorie da sovra-estensione dell'impero per un altro periodo di siccità prolungata nel IX secolo CE. Qualunque sia la ragione, la regione tornò ad una situazione di stati frammentati per diversi secoli.
L'eredità più duratura della Wari è il loro stile artistico che non solo influenzato il Moche contemporanea, ma anche la successiva civiltà Lambayeque e più tardi ancora, Incas. Un gran numero delle strade costruite dal Wari sono stato utilizzato anche dagli Incas all'interno del proprio sistema di strada ampia, così come lo erano un gran numero di Wari terrazze per l'agricoltura. Il capitale a Huari è stato saccheggiato in antichità e ancora nel XVI secolo CE dagli spagnoli.
Riscoperto nel secolo di mid-20th CE, i primi scavi iniziarono nel 1940 e continuare oggi, gradualmente rivelando la ricchezza e il potere una volta goduto di uno dei più importanti di tutte le antiche culture andine.
Traduzione autorizzata dal sito: Ancient History Encyclopedia sotto licenza Creative Commons.
Storia antica

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…