Biografia di Brahmagupta | Scienziati famosi.

Biografie di personaggi famosi e storici
Nota: Questa traduzione è fornita per scopi educativi e potrebbe contenere errori o essere impreciso.

Brahmagupta  è unico. Egli è l'unico scienziato che dobbiamo ringraziare per scoprire proprio zero...
clip_image066
Brahmagupta è stato un astronomo indiano antico e matematico, che ha vissuto da 597 DC al 668 D.C.. Era nato nella città di Bhinmal in India nord-occidentale. Suo padre, il cui nome era Jisnugupta, era un astrologo.
Anche se Brahmagupta pensato a se stesso come un astronomo che ha fatto alcuni matematica, ora è principalmente ricordato per i suoi contributi alla matematica.
Molte delle sue importanti scoperte sono state scritte come poesia anziché come equazioni matematiche! Tuttavia, la verità è verità, indipendentemente da come può essere scritto.

Guida rapida di Brahmagupta

Brahmagupta:
• è stato il direttore dell'Osservatorio astronomico di Ujjain, l'astronomia matematica centro di antico indiano.
• ha scritto quattro libri sull'astronomia e matematica, il più famoso dei quali è Brahma-sphuta-siddhanta ( Corretto sistema di astronomia di Brahma, o L'apertura dell'universo.)
• ha scritto che risolvere problemi matematici era qualcosa che aveva fatto per piacere.
• è stata la prima persona nella storia per vedere zero come un numero con le sue proprietà.
• definito zero come il numero che si ottiene quando si sottrae un numero da sé. Identificazione di zero come un numero in cui le proprietà necessarie per essere definito è stato vitale per il futuro della matematica e della scienza.
• ha detto che zero diviso per qualsiasi altro numero è zero.
• ha detto che la divisione di zero per zero genera zero. (Anche se questo sembra ragionevole, Brahmagupta effettivamente avuto questo quello sbagliato. I matematici hanno ora dimostrato che zero diviso per zero è definito – non ha alcun significato. Non c'è davvero nessuna risposta a zero diviso per zero.)
• è stata la prima persona a scoprire la formula per risolvere le equazioni.
• ha scritto che pi, il rapporto tra circonferenza di un cerchio e il suo diametro, solitamente potrebbero essere prese per essere 3, ma se era necessari precisione, poi la radice quadrata di 10 (questo è uguale a 3.162...) dovrebbe essere usato. Si tratta di circa 0,66 per cento in più rispetto al vero valore di pi greco.
• hanno indicato che la terra era più vicino alla luna rispetto al sole
• erroneamente detto che terra non ha fatto girare e quella terra non ha fatto orbitare intorno al sole. Questo, tuttavia, sono stati per motivi di autoconservazione. Opposte il miti religiosi dei Bramini del tempo sarebbe stato pericoloso.
• prodotto una formula per trovare l'area di qualsiasi forma di quattro lati cui angoli toccare l'interno di un cerchio. Questo in realtà si semplifica in formula di Erone per triangoli.
• ha scritto che la lunghezza di un anno era di 365 giorni 6 ore 12 minuti 9 secondi.
• calcolato che la terra fosse una sfera di circonferenza circa 36.000 km (22.500 miglia).
Brahmagupta stabilito regole per lavorare con numeri positivi e negativi, come:
• sommando due numeri negativi sempre risultati in un numero negativo.
• sottraendo un numero negativo da un numero positivo è lo stesso come somma di due numeri.
• moltiplicazione di due numeri negativi insieme è lo stesso come moltiplicazione di due numeri positivi.
• Divisione di un numero positivo da un negativo o un numero negativo per un risultato positivo in un numero negativo.

Perché è importante Zero?

Anche se può sembrare ovvio per noi ora che zero è un numero, e ovvio che possiamo produrrli sottraendo un numero da sé e quello zero demarcazione di un altro diverso da zero numero dà una risposta pari a zero, questi risultati non sono in realtà evidenti.
I brillanti matematici dell'antica Grecia, finora prima del loro tempo in molti modi, non era in grado di fare questo passo avanti. Né chiunque altro, ha avuto fino Brahmagupta è arrivato!
clip_image067
E ' stato un enorme salto concettuale per vedere che zero era un numero a sé stante. Una volta che era stato fatto questo salto, matematica e scienza potrebbe fare progressi che sarebbero stato altrimenti impossibili.
Brahmagupta potrebbe sorridere il fatto che, senza il suo concetto di zero, non avremmo la scienza della termodinamica; e senza termodinamica che non potremmo anche cominciare a comprendere l'universo – l'universo stesso quel Brahmagupta, che hanno lo stesso visto principalmente come un astronomo, provato così difficile da capire oltre 1300 anni fa.
Tradotto dal sito Web: Famous Scientists per scopi didattici.