Passa ai contenuti principali

Biografia di Blaise Pascal | Scienziati famosi.

Blaise Pascal (1623-1662), il filosofo francese e scienziato, è stato uno degli scrittori più grandi e più influenti matematici di tutti i tempi. Era anche un esperto in molti campi, compreso in varie lingue e un filosofo religioso ben versato.

Primi anni di vita e contributi:

Nato a Clermont-Ferrand il 19 giugno 1623, padre di Pascal era Étienne Pascal, un consigliere del re, che più tardi divenne il Presidente della Corte di Aids a Clermont. Sua madre morì nel 1626. La famiglia di Pascal, si stabilì a Parigi nel 1631.
Una tenera età di 12 anni, Pascal ha cominciato a partecipare alle riunioni di un'Accademia di matematica. Imparò diverse lingue da suo padre, Latino e greco in particolare, ma SR. Pascal non insegnargli la matematica. Ciò ha aumentato la curiosità del giovane Pascal, che ha continuato a sperimentare con le figure geometriche, anche formulando i suoi propri nomi per termini geometrici standard.
Pascal ha iniziato a lavorare su un libro, saggio sulle coniche. Il libro fu pubblicato nel 1640, e il suo punto forte era il "dell'Esagramma mistico", un teorema relativo alla collinearità delle intersezioni delle linee. C'era anche centinaia di proposizioni sulle sezioni coniche e influenze da Apollonio e i suoi successori. Il libro guadagnato pubblicità non solo a causa della giovane età dello scrittore, 16, ma anche a causa del suo account univoci di tangenza e diverse altre qualità.

Risultati matematici e scientifici:

Di Pascal contributi di idrostatica, particolarmente sue sperimentazioni con il barometro e il suo lavoro teorico sull'equilibrio dei fluidi, sono stati resi pubblici un anno dopo la sua morte. Lo sviluppo della teoria delle probabilità è spesso considerato i contributi più significativi nella storia della matematica. Il trattato di equilibrio di liquidi da Pascal è un'estensione alla ricerca di Simon Stevin sul paradosso idrostatico e spiega che cosa può essere definito come la legge finale dell'idrostatica; principio di Pascal famoso. Pascal è noto per le sue teorie di liquidi e gas e loro interrelazione e anche il suo lavoro per quanto riguarda la relazione tra le dinamiche dell'idrodinamica e corpi rigidi.
Post-Port Royal, forse più importante alla matematica affrontato il issuess Pascal legate alla cicloide; una curva, con l'area di cui sono stati occupati i migliori matematici del giorno. Pascal ha introdotto la maggior parte dei suoi teoremi senza prove, così lanciando una sfida ai suoi contemporanei, ad esempio Christopher Wren, John Wallis e Christian Huygens, che felicemente accettato e capito di loro. Egli ha anche messo avanti proprie soluzioni, "Amos Dettonville", un alias assunto. Più successivamente, molti matematici spesso riferito a lui da questo alias.
La teoria matematica della probabilità è diventato popolare quando una comunicazione tra Pascal e Pierre de Fermat ha rilevato che entrambi avevano concluso a risultati quasi simili. Pascal progettato un trattato sull'argomento, che è stato anche pubblicato dopo la sua morte, anche se solo alcune parti di esso sono sopravvissuti. Pascal era sempre conciso e tagliente quando è venuto alla matematica.

Morte:

Blaise Pascal morì di tubercolosi il 19 agosto 1662 in giovane età di 39.
Tradotto dal sito Web: Famous Scientists per scopi didattici.
Biografie di personaggi famosi e storici

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…