Biografia di Albrecht von Haller | Scienziati famosi.

Uno dei biologi più grandi e più influente del XVIII secolo, scientst svizzero Albrecht von Haller è spesso accreditato come il "padre della fisiologia sperimentale". I suoi contributi andavano in anatomia, fisiologia, embriologia, botanica e poesia.

Vita e carriera:

Nato a Berna, in Svizzera, nel 1708, Albrecht von Haller, come un bambino prodigio, ha scritto parecchie traduzioni metriche da Ovidio, Orazio e Virgilio quando aveva appena quindici anni. Ha studiato la forma e la funzione di uno organo dopo l'altro, lanciando anatomia come una scienza sperimentale e anche far rispettare le regole dinamiche per lo studio della fisiologia.
Haller analizzato l'irritabilità del muscolo e la sensibilità dei nervi, studiando il tempo di circolazione e l'azione automatica del cuore. Egli ha dato il primo a dare una spiegazione dettagliata della respirazione.
Sua pubblicazione "Elementa Physialogiae Carports Hamani" (elementi di fisiologia, 1757-66) ha dimostrato di essere una delle opere influente sull'argomento. Haller costantemente ampliato il campo di anatomia, e relative alla fisiologia di sperimentazione e implementato le regole dinamiche per complessi problemi fisiologici.
L'approccio di Albrecht von Haller è stato preciso, analitico e oggettivo. Fu la prima persona a scoprire che solo i nervi producono sensazione e solo quelle parti del corpo collegate al sistema nervoso possono subire una sensazione. Probabilmente il suo contributo più notevole è stata la formulazione del metodo di ricerca fisiologica.

Vita e morte successive:

Salute di Albrecht von Haller ha cominciato sostanzialmente in calo dopo il 1773. Morì il 12 dicembre 1777. Aveva 69 anni.
Tradotto dal sito Web: Famous Scientists per scopi didattici.
Biografie di personaggi famosi e storici