Passa ai contenuti principali

Biografia di Al-Battani | Scienziati famosi.

Al-Battani è a volte conosciuto da una versione latinizzata del suo nome, essendo Albategnius, Albategni o Albatenius. Il suo nome completo era Abu Abdallah Mohammad ibn Jabir ibn Sinan al-Raqqi al-Harrani al-Sabi al-Battani. Il padre al-Battani era Jabir ibn Sinan al-Harrani che aveva una grande reputazione come un liutaio in Harran. Il nome rende l'identificazione certa che al-Battani stesso era specializzato nella realizzazione di strumenti astronomici e c'è una buona indicazione che ha imparato queste abilità da suo padre.

Vita e carriera:

Abdallah Muhammad Ibn Jabir Ibn Sinan al-Battani al-Harrani nacque circa 858 C.E. in Harran. Battani prima fu educato dal padre Jabir Ibn San'an al-Battani, che era anche un noto scienziato. Si trasferisce poi a Raqqa, situato sulla riva del fiume Eufrate, dove ha ricevuto la formazione avanzata e più tardi fiorì come uno studioso. All'inizio del IX secolo, emigrò a Samarra, dove ha lavorato fino alla fine della sua vita. Sua famiglia era Stati membri della setta Sabian, una setta religiosa dei fedeli di stelle da Harran. Essendo gli adoratori delle stelle significava che i sabei avevano una forte motivazione per lo studio dell'astronomia. Al-Battani, a differenza di Thabit, un altro matematico della sua città, non era un credente nella religione Sabian. Il suo nome "Abu Abdallah Mohammad" indica che era certamente un musulmano.
Al-Battani fatto notevolmente accurate osservazioni astronomiche presso Antiochia e ar-Raqqah in Siria. La città di ar-Raqqah, dove sono state fatte la maggior parte delle osservazioni al-Battani, divenne prospera quando califfo Harun al-Rashid costruito diversi palazzi.
Il Fihrist descrive al-Battani come uno dei più famosi osservatori e un leader nella geometria, teorico e pratico di astronomia e astrologia. Ha composto lavori sull'astronomia, con tabelle, contenente le sue osservazioni del sole e della luna e una descrizione più accurata dei loro moti di quello dato in "Almagesto".
I principali successi al-Battani sono:
• Ha catalogato 489 stelle.
• Affina i valori esistenti per la lunghezza dell'anno, che ha dato come 365 giorni 5 ore 46 minuti 24 secondi, e delle stagioni.
• Ha calcolato 54.5″ all'anno per la precessione degli equinozi e ha ottenuto il valore di 23 ° 35 ′ per l'inclinazione dell'eclittica.
Piuttosto che usare metodi geometrici, come avevano fatto altri scienziati, al-Battani utilizzato metodi trigonometrici che erano un importante avanzamento. Al-Battani ha mostrato che la distanza più lontana del sole dalla terra varia e, di conseguenza, eclissi anulare di sole sono possibili così come le eclissi totale. Al-Battani è importante nello sviluppo della scienza per una serie di motivi, ma uno di questi deve essere la grande influenza che il suo lavoro ebbe su scienziati come Tycho Brahe, Keplero, Galileo e Copernicus.

Morte:

Tutti gli storici sono concordi che Al-Battani scomparso nel 317 H. 929 D.C., vicino la città di Moussul in Iraq. Era considerato uno dei più famosi astronomi arabi. Ha dedicato tutta la sua vita fino alla sua morte all'osservazione dei pianeti e delle stelle.
Tradotto dal sito Web: Famous Scientists per scopi didattici.
Biografie di personaggi famosi e storici

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…