Passa ai contenuti principali

Biografia di Abu Nasr Muhammad al - Farabi | Scienziati famosi.

Abu Nasr Muhammad al - Farabi, uno più presto islamico intellettuali che hanno contribuiti a trasmettere le dottrine di Platone e Aristotele al mondo musulmano, ha avuto una notevole influenza sui filosofi islamici più tardi come Avicenna. È stato un linguista eccezionale che tradusse i lavori greci Aristotele e Platone e ha fatto un considerevole aggiunte a loro propria.
Si guadagnò il soprannome Moretti-e-Sani, che si traduce come "secondo maestro" o "secondo maestro".

Primi anni di vita:

Al-Farabi completò la sua formazione precedente alle Farab e Bukhara, ma in seguito si recò a Baghdad per studi superiori, dove ha studiato e lavorato per lungo tempo. Durante questo periodo ha acquisito padronanza di diverse lingue così come i vari rami della conoscenza e della tecnologia. Farabi ha contribuito considerevolmente alla scienza, filosofia, logica, sociologia, medicina, matematica e musica, ma quelli principali sono in filosofia, logica e sociologia e per cui egli si distingue come un enciclopedista.

Contributi e realizzazioni:

Come filosofo, Farabi fu il primo a separare la filosofia dalla teologia. È difficile trovare un filosofo entrambi musulmani e cristiani mondo dal Medioevo in poi che non è stata influenzata dal suo punto di vista. Egli credeva in un essere supremo che aveva creato il mondo attraverso l'esercizio dell'intelligenza equilibrata. Egli ha anche affermato questa stessa facoltà razionale per essere l'unica parte dell'essere umano che è immortale, e così ha stabilito come obiettivo umano fondamentale lo sviluppo di quella facoltà razionali. Egli ha dato notevolmente più attenzione alla teoria politica rispetto a qualsiasi filosofo islamico.
Più tardi nel suo lavoro, Al-Farabi stabilite in moda platonica le qualità necessarie per il righello, egli dovrebbe essere inclinato alla regola di buona qualità di carattere nativo ed esibiscono l'atteggiamento giusto per tale regola. Nel cuore della filosofia politica Al-Farabi è il concetto di felicità in cui le persone collaborino per ottenere soddisfazione. Ha seguito l'esempio greco e il più alto rank di felicità è stata destinata al suo sovrano ideale cui anima era «Unito come se fosse con l'intelletto attivo». Di conseguenza Farabi servito come un'enorme fonte di aspirazione per gli intellettuali del Medioevo e fatto enormi contributi alla conoscenza del suo tempo, spianando la strada per le successive filosofo e pensatori del mondo musulmano.
Farabian epistemologia ha sia un neoplatonica e una dimensione aristotelica. La migliore fonte per la classificazione al-Farabi della conoscenza è suo Kitab ihsa al-' ulum. Questo lavoro illustra ordinatamente le credenze Al-Farabi, sia esoteriche ed essoteriche. Attraverso tutti loro corre un aristotelico primaria sottolineano l'importanza della conoscenza. Così l'epistemologia al-Farabi, da quello che è stato descritto può dirsi per essere enciclopedico in gamma e complesso nell'articolazione, utilizzando sia un neoplatonica e una voce aristotelica.
Farabi partecipò anche scrivendo libri sulla sociologia musulmana iniziale e un notevole libro sulla musica intitolato Kitāb al-Musiqa (The Book of Music), che è in realtà uno studio della teoria di musica persiana del suo tempo, anche se in Occidente è stato introdotto come un libro sulla musica araba. Ha inventato diversi strumenti musicali, oltre a contribuire alla conoscenza delle note musicali. È stato segnalato che potrebbe giocare così bene da rendere persone ridere o piangere al sarà suo strumento. Trattato al-Farabi significati dell'intelletto trattati con terapia di musica, dove ha discusso gli effetti terapeutici della musica sull'anima.

Vita successiva:

Farabi viaggiato in molte terre lontane per tutta la vita e guadagnato molte esperienze un sacco, a causa della quale ha fatto così tanti contributi per i quali egli è ancora ricordato e riconosciuto. A dispetto di fronte a molte difficoltà, ha lavorato con dedizione piena e fatto il suo nome fra gli scienziati popolari della storia. Morì scapolo a Damasco nel 339 A.H. 950 A.D. all'età di 80 anni.
Tradotto dal sito Web: Famous Scientists per scopi didattici.
Biografie di personaggi famosi e storici

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…