Passa ai contenuti principali

Bhubaneswar | Enciclopedia di Storia Antica.

ADSBYGOOGLE

Nota: Questa traduzione è fornita per scopi educativi e potrebbe contenere errori o essere impreciso.

Definizione

clip_image038
Bhubaneswar (anche ortografato Bhubanesvar e Bhuvaneshvar) è una città situata nel quartiere di Orissa dell'India nord-orientale e fiorì come centro di indù culto del VII secolo CE. La massa dei templi di pietra arenaria ben conservato, tutto orientato verso il sacro Lago Bindusarowar, lo rendono uno dei più impressionanti siti antico tempio in tutta l'India.
Attrazioni architettoniche
Il Parasuramesvara & altri primi templi
Architettura di Orissan notevolmente beneficiato da un matrimonio reale tra il Western Calukya governanti e sovrani di Orissan che ha portato gli elementi regione dell'architettura di Gupta e suoi templi sofisticati. Il Orissans poi sviluppato questo canone in proprio stile distintivo tempio. Le strutture più antiche a Bhubaneswar sono probabilmente i tre piccoli Satrughnesvara santuari che sorgono in una linea e risalgono al forse tardo VI secolo CE.
Il Tempio di Parasuramesvara è di data simile, forse un po' più tardi, nell'inizio del VII secolo D.C. e costruito da re Shailodbhava. Dedicato a Shiva ha un sikhara (Torre, detta anche deul in architettura Orissan) con una colonna centrale sporgente su ogni faccia. Esso è sormontato da un solito grande amalaka (pietra circolare scanalata). Il rettangolare mukhasala ha, ancora insolitamente, un ingresso sul lato anteriore e laterale. L'interno è illuminato con luce naturale da una fila di piccole aperture nel tetto e schermi di pietra forati. Il tempio è ricoperto di scultura decorativa di palme, rosette e fogliame, come statue, soprattutto di Karttikeya e Ganesha.
Altre costruzioni in anticipo a Bhubaneswar includono i templi Svarnjalesvara, Gauri-Sankara, Mohini, Paschimesvara e Uttaresvara. Due templi quasi identici sono leggermente più tardi Markandesvara e Sisiresvara. Entrambi hanno scultura scolpita direttamente dall'edificio in pietra, al contrario di templi più tardi quando scultura decorativa era intagliato separatamente e aggiunto successivamente.
clip_image039
Ballerino, Vaital Deul, Bhubaneswar
Il Vaital Deul
Il Tempio di Vaital Deul tozzo, utilizzato per il culto tantrico e dedicato al Chamunda, si trova accanto al Sisiresvara. Il tempio fu costruito nel tardo VIII secolo CE sotto i re Bhauma Kara. Ha un portico di ingresso con due colonne e un tetto a botte (sala) con tre amalakas. È l'unica struttura a Bhubaneswar con figura scultura all'interno del garbhagriha (santuario sacro). Che indica la connessione del tempio con demoni e fantasmi, queste sculture mostrano Shiva come temibile Bhairava insieme a cadaveri e teste decapitate. L'esterno ha molte figure di kanyas – seducenti danzatrici impiegati nel vestire e abbellire se stessi – e un Shiva Nataraja.
clip_image040
Gateway, Muktesvara Temple, Bhubaneswar
Il Muktesvara
Costruita nel secolo 9-10 CE sotto la regola di Sovamashi l'arenaria rossa Muktesvara ha un quadrato ingresso (mandapa o jagamohana in Orissa templi) con un tetto a più livelli (pida). Sopra il santuario sacro è una torre o sikhara che ha amalakas che corre fino ai quattro angoli e sormontato da un unico grande esempio, come è tipico nei templi indù in tutta l'India. In cima il amalaka è un elemento decorativo, conosciuto come un khapuris, un ornamento piatto a forma di campana che è sormontato da un tridente o linga. La Torre è scandita nel mezzo di ogni faccia da sporgenti accovacciati leoni (dopicchas).
Il tempio è decorato all'esterno con figure di kanyas, asceti, e tutti i demoni in singoli fotogrammi dei puntini e fogliame. Untypically, il soffitto del mandapa presenta bassorilievi che raffigurano il mitico guerriero Virabhadra e sette madri. L'intero edificio è circondato da un muretto o parapetto scolpito in rilievo che ha un singolo gateway ornato con due colonne che sostengono un arco finemente intagliato. Il tempio è il più grande esempio dello stile architettonico Orissan maturo.
clip_image041
Muktesvara Temple, Bhubaneswar
Il Lingaraja
Costruito intorno al 1100 CE durante il Regno del Ganga re il massiccio Lingaraja temple era originariamente conosciuto come il Tribhuvanesvara o il Signore dei tre mondi, una delle molte forme di Shiva. Il tempio principale è composto da quattro camere collegate: il sacro santuario (deul), ingresso (jagamohana), Sala da ballo (nata-mandira) e offerte hall (bhoga-mandira). Ciascuno supporta il proprio soffitto con quattro massicci pilastri. La Torre è alta 45 metri e anche il jagamohana sorge un imponente 30 metri. Quest'ultimo ha anche due finestre con balaustre. Scultura decorativa sugli esterni edificio comprende Yama e Indra nel loro ruolo di dikpalas (punti cardinali), Ganesha, Parvati, vyalas stampaggio su elefanti, fregi di episodi militari e una moltitudine di kanyas. Il Murata composto contiene anche molti shrines sussidari.
Il Rajarani & altri templi più tardi
Il Tempio di Rajarani fu costruito nei secoli 11 ° al 12 ° CE nel Regno del Somavamshis su un piano di diamante. Simili a templi di Khajuraho, la Torre è circondata da molte piccole torri di diverse altezze, creando una massa di curve aumentante. La parte inferiore della Torre è decorata con una scultura di tutte le otto dikpalas (una rarità) e varie figure femminili.
Il Brahmesvara è stato costruito nel c. 1061 CE e aiuta a data il Lingaraja per motivi stilistici. Il Ananta Vasudeva è stato costruito nel 1275 CE ed è l'unica grande tempio presso il sito che è dedicato a Vishnu. Infine, la Meghesvara fu eretto nell'ultimo trimestre del dodicesimo secolo D.C. e ha una torre insolitamente curva.
Traduzione autorizzata dal sito: Ancient History Encyclopedia sotto licenza Creative Commons.
Storia antica

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…