Tutto su cancro e i relativi tipi: cause, sintomi, diagnosi e trattamenti


Malattie e condizioni

Cancro e i relativi tipi: cause, sintomi, diagnosi e trattamenti

Sommario

1. recuperare dopo il cancro
2 cancro in gravidanza
3 nutrizione e cancro
4. come affrontare la chemioterapia
5. testa e collo cancro
6. colorettale
7. cervicale cancro
8. esofago cancro
9. cancro dello stomaco
10. fegato cancro
11 cancro laringeo
12. mammella
13. ovarico
14. pancreas
15 cancro del pene
16. pelle cancro
17. carcinoma della prostata
18 del cancro del polmone
19. testicolare cancro
20. tiroide cancro
21. vescica cancro
22 cancro orale
23. bone cancro
24 la leucemia
25 il melanoma
26 mesotelioma
27. tumori cerebrali

Nota: questa traduzione viene presentata solo a scopo didattico. Qualunque traduzione di questo sito web può essere imprecise e imprecisa.

1. recuperare dopo il cancro

Attualmente, l'80% dei tumori cancerogeni rilevati nelle fasi iniziali sono guariti. Inoltre, le innovazioni che si sono verificati nel trattamento del cancro hanno permesso di avere nuovi farmaci, sempre più più efficaci con le dosi più basse e, di conseguenza, anche avere bassa tossicità per i pazienti.
Tuttavia, le terapie usate per trattare il cancro ancora appaiono aggressive delle cellule sane e hanno effetti collaterali che alterano l'aspetto fisico del malato. Specialisti di incoraggiano i pazienti a prendersi cura della vostra immagine, perché sentire bella nonostante il cancro li aiuta a far fronte con la chemioterapia e migliora l'umore.

Come funziona il trattamento del cancro

Per i disturbi fisici ed emotivi che possono causare la malattia ed i suoi sintomi, dovrebbe aggiungere gli effetti collaterali che provoca solitamente il trattamento del cancro. Anche se la patologia si manifesta in modo diverso in ogni persona, e ci sono anche coloro che non soffrono alcun disagio connesso con la terapia, rispetto al solito, come spiega il Dr. Raúl Márquez, oncologo medico della MD Anderson Cancer Center di Madrid, è che la chemioterapia colpisce le cellule sane dal paziente e può causare vari disturbi, soprattutto nell'apparato digerente e la pelle. I problemi che, secondo questo esperto, sono associati a più frequenti trattamenti contro il cancro sono:
• Alterazioni della pelle: possono essere cambiamenti di colore e texture. In generale, la pelle diventa più sensibile, è più secca e può presentare piccole eruzioni o eruzioni cutanee. Inoltre è possibile hiperpigmentar e brucia facilmente, quindi è necessario prendere ulteriori precauzioni per proteggerlo dal sole.
• Alopecia: i capelli cadono. La chemioterapia altera il ciclo del capello e lasciarlo nella fase di distacco, in cui i capelli che cresceranno ancora caduto dopo aver completato il trattamento (tra due e tre settimane più tardi). Anche se dipende dal tipo di chemioterapia e la sua intensità, nell'80-90 per cento dei casi i pazienti perdono capelli.
• Unghie anche subiscono modifiche: la base del chiodo tende a cadere, o crescono in forma di strati irregolari. Inoltre possono scolorire o acquisire un viola tonificare, crescere, indebolire. Alcuni pazienti potrebbero perdere anche le unghie dei piedi.
• Nausea e vomito, cambiamenti nel senso del gusto e dell'olfatto. I pazienti perdono appetito a causa di questi disturbi e tendono a smettere di mangiare.
• Disturbi emotivi: i pazienti possono anche soffrire di depressione o essere influenzati emotivamente in misura maggiore o minore a causa il disagio fisico che esperienza e al deterioramento del suo aspetto fisico causato dal trattamento.

Molto bella, con cancro: come cura per l'immagine

Esperto Ángela Navarro, dall'estetica centro di integrale (www.angelanavarro.net) che porta il suo nome ed è specializzata nella consulenza estetica per i pazienti con cancro, dice che per la cura per l'immagine dopo la diagnosi di cancro, 'è essenziale per iniziare appena possibile migliorare i livelli di idratazione, entrambi del viso e dei capelli, così come trattare il cuoio capelluto, quindi è nelle migliori condizioni possibili e raggiungere per neutralizzare i possibili effetti che le droghe hanno sulla pelle'.
Questo specialista osserva che vi sono prodotti e servizi studiati appositamente per questi pazienti:
• Parrucche: è necessario che gli interni sono più morbidi possibile per non provocare irritazione del cuoio capelluto; Inoltre, è essenziale per non aderire al cuoio capelluto con adesivi, dato che siamo in grado di provocare lesioni nello stesso e sottoporsi a chemioterapia di alopecia (capelli crescono ancora una volta si conclude con il farmaco) all'alopecia cicatriziale, che non crescono i capelli nella zona.
• Creme: è molto importante utilizzare creme con caratteristiche speciali: privo di profumi, conservanti e derivati dal petrolio, formule, semplificato per evitare possibili reazioni allergiche...
• Igiene personale: è importante trovare il deodorante senza alluminio nella sua composizione.
• Consulenza per poter sfruttare le tecniche estetiche: come indossare la parrucca, i modelli di trucco, come trucco sopracciglia, idratazione facciale e consigli di igiene...

Consigli di bellezza per i pazienti oncologici

Gli specialisti di consulenza principale dare ai pazienti per migliorare il loro aspetto fisico e si sentono meglio sono:
• Capelli: tagliare i capelli come presto come appaiono i primi segni di caduta, uso morbido shampoo, lavare con acqua tiepida e senza strofinare e proteggere il cuoio capelluto dall'esposizione al sole con protezione solare adeguata. Utilizzare parrucche traspirante, lasciando aria testa circa sei ore al giorno per promuovere cuoio capelluto di respirare. Quando si attiva i capelli, può anche essere tinto, ma deve essere utilizzato nelle tinture che non contengono ammoniaca. i migliori sono i coloranti vegetali che vengono venduti nelle farmacie.
• Le sopracciglia: se i capelli delle sopracciglia sono caduto, essi siano disegnati con l'aiuto di modelli e matite specifiche. Si consiglia di consultare uno specialista per spiegare come farlo.
• Unghie: non dovrebbero essere lunghi, ma è meglio per loro che tagliarli con le forbici per evitare possibili lesioni del file. Non è consigliabile utilizzare smalto o smalti perché sono sostanze aggressive. Inoltre, è necessario proteggerli con i guanti quando si va a eseguire qualsiasi attività manuale e idratare le cuticole frequentemente.
• Pelle: Dr. Raúl Márquez, oncologo al MD Anderson Cancer Center, confronta la pelle dei pazienti sottoposti a chemioterapia per un bambino. Di conseguenza, il suo Consiglio è di evitare le ore di massima intensità del sole, che è sempre uso sciarpe o cappelli quando si lascia, utilizzano creme solari e cercare l'ombra e bere almeno un paio di litri di acqua al giorno. In termini di igiene, questo specialista consiglia saponi, morbidi e con poco profumo, l'acqua del bagno non è molto caldo e usare creme idratanti ipoallergenici.
• Trucco: può compensare, ma come spiegato dal Dr. Márquez, è necessario utilizzare prodotti per la massima sicurezza e che offrono tutte le garanzie che non produrranno reazioni avverse.
• Micropigmentazione: è un'alternativa che consente di nascondere la perdita di capelli da ciglia e sopracciglia. Che sì, tieni presente che se si va da questa soluzione estetica, dobbiamo renderlo almeno un mese prima della chemioterapia per evitare problemi di cicatrizzazione. Troverete ulteriori informazioni su questa tecnica nella nostra intervista con m ª Dolores Pérez Sancho.
La Fondazione Angela Navarro offre workshop gratuiti per centri ospedalieri e associazioni di pazienti in cui sono trattate le tre principali aree che hanno bisogno di conoscere i pazienti: l'auto-trucco, la diagnosi della condizione della pelle e le cure necessarie e l'uso di parrucche e sciarpe. Sono tre diverse due ore ciascuna, workshop gratuiti, e che sono stati lanciati prima la grande richiesta di informazioni da parte dei pazienti.

Benessere emotivo nel malato di cancro

Cancro e suo trattamento hanno un forte impatto emotivo su coloro che sono colpiti. Come abbiamo visto, prendersi cura della vostra immagine vi aiuterà ad affrontare la malattia con più ottimismo, ma c'è anche un subspecialty di oncologia - che rientra la psicologia-, che è noto come psico-oncologia e si basa sull'applicazione gli stessi strumenti e tecniche di psicologia nel campo oncologico.
Psicooncologo, pertanto, è il professionista che può aiutare a superare con successo le diverse fasi di cancro ed il relativo trattamento. Inoltre, spiega Marta de la Fuente, psicooncologa del MD Anderson Cancer Center di Madrid, la terapia è indicata anche per la famiglia o le persone più vicine al paziente: ' anche se molte volte i membri della famiglia dicono che non hanno bisogno di aiuto sono sbagliate, perché la famiglia, l'amico, è sottoposto a livelli molto elevati di stress in quella situazione e inoltre necessario in molti casi specifiche linee guida e consigli per gestire lo stress '.
Il DRA. De la Fuente spiega che l'esercizio fisico o eseguire qualsiasi aiuto di terapia alternativa per i pazienti di cancro per recuperare il loro benessere emotivo. Questo esperto preferisce fare riferimento a queste terapie non come alternative, ma come medicina complementare alla tradizionale e ritiene che oltre alle cure mediche e trattamento psicologico, alcune tecniche come yoga, reiki e chi kung, sono avendo buoni risultati con malati di cancro.
' Mi piace dire le linee guida che noi diamo sempre accompagnati di un dipende ogni paziente ', spiega la psicooncologa e aggiunto che in generale si raccomanda che i pazienti:
• Evitare l'isolamento.
• Chiedere aiuto.
• Lasciare che i momenti di recessione (piangere non significa che stanno prendendo male).
• Non mantenere un passivo prima di affrontare la malattia, perché in larga misura dipende da loro.
• Cercare informazioni e consigli su quali altri strumenti o tecniche possono essere applicato nel vostro trattamento, ad esempio tecniche ecologiche, altri trattamenti complementari...
• Tecniche di rilassamento di pratica, perché servono a ridurre la risposta di attivazione alle situazioni stressanti come quello stanno vivendo.
• Effettuare qualsiasi attività fisica nell'ambito delle sue possibilità.
• Supporto nel loro ambiente sociale ed esprimere le proprie emozioni senza paura di 'che cosa gli altri penseranno'.
• Bandire l'idea che andare allo psicologo è arrabbiata, perché la consulenza può venire è utile a tutti i pazienti.
Ulteriori informazioni: MD Anderson, libero laboratori di psico-oncologia

2 cancro in gravidanza

Si stima che è diagnosticato il cancro in uno di ogni 1.000 donne in gravidanza. È possibile che questa frequenza si svilupperà in futuro come ritardo di donne l'età in cui rimanere incinta.
L'insorgenza del cancro in una donna incinta è un processo con caratteristiche uniche, perché la stessa persona si verifica in una crescita controllata del feto e la placenta insieme ad una crescita incontrollata di una malignità che possa influenzare la vita della madre e il feto. Inoltre, solitamente in un cancro incinto tende ad essere più avanzato rispetto a donne della stessa età che non sono.
Per il medico e il paziente presenta un dilemma: se il trattamento è ritardato per non danneggiare il feto rischia di mettere in pericolo la vita della madre; Se è solo raggiungere la diagnosi dei rischi di vita del figlio. Inoltre, ci sono altri problemi, quali le difficoltà nella diagnosi e nello studio della diffusione del cancro, l'effetto del trattamento su gravidanze future, o problemi etici nei professionisti madre o salute. Così, la gestione di questi pazienti è complicata e deve essere personalizzata.

Tipi più frequenti di cancro durante la gravidanza

Di tutti i tumori che si verificano durante la gravidanza, uno su quattro sono cancri al seno. Circa alla stessa frequenza è il cancro della cervice. I seguenti due tipi di cancro più frequentemente sono derivati dalle cellule del sangue e sono leucemie (15% dei tumori nelle donne in gravidanza) e i linfomi (10%). 8% dei tumori sono melanomi, che è un tipo di cancro che inizia nella pelle, e il 4% sono tumori della tiroide.

Diagnosi di cancro in donne in gravidanza

La gestione diagnostica e terapeutica del cancro durante la gravidanza è particolarmente difficile, perché si tratta di due persone: la madre e il bambino.
Molte volte il tumore è rilevato fine della gravidanza. Questo è perché i sintomi del cancro possono essere mascherati da sintomi di gravidanza, come ad esempio nausea, seni, genitali sanguinamento nel primo trimestre aumento, ecc.
Inoltre, cambiamenti nell'anatomia delle donne durante la gravidanza possono confondere il medico durante l'esame fisico, ad esempio quando si effettua l'esplorazione delle mamme.
Infine, durante la gravidanza sono elevati nel sangue, forma normale, alcuni marcatori che indicano l'infiammazione e alcuni marcatori tumorali, che potrebbero ritardare la diagnosi della enfermedad.cd
Alcune tecniche che aiutano la diagnosi sono sicuri e non comportano danni al feto come la citologia cervicale (per il cancro cervicale), mammografia (per cancro al seno), ecografia addominale (per cancro ovarico) o analitica di sangue (per le leucemie). Tuttavia, esistono altre tecniche come la tomografia computata (CT), gli studi di medicina nucleare, in cui le sostanze radioattive, sono usate contrasto iodato, radiografie..., possono essere dannosi per l'embrione e cercare di non essere eseguita.
Di conseguenza, la diagnosi è difficile e spesso il trattamento proposto si basa su informazioni incomplete sulla malattia.

Come trattare il cancro durante la gravidanza

Per quanto riguarda la gestione terapeutica del cancro durante la gravidanza, ostetrici e oncologi sono concentrati in offrire un trattamento ottimale per madre allo stesso tempo e tenere il tempo massimo necessario per il benessere fetale, che può essere essenziale per la madre può essere, d'altra parte, molto nocivo o addirittura fatale per il feto. Per una donna con una diagnosi di cancro, attesa 40 settimane può essere una condanna a morte, soprattutto se è un tumore aggressivo, o se ci sono metastasi.
Pure, diversi fattori vengono valutate nella gestione di questi casi:
• Il tipo di cancro, il loro stadio (estensione del tumore) e la relativa prognosi.
• Le settimane di gestazione per diagnosi e vitalità fetale.
• Possibili effetti avversi del trattamento nel feto.
• Rischi per la madre della terapia in ritardo.
• Rischio per il feto se essa mancanza di indurre un parto prematuro.
Tenendo conto di tutti questi fattori, ci sono diverse possibilità:
• Trattamento di ritardo fino a quando il bambino può nascere in modo sicuro. In questo caso avrebbe dovuto quantificare il rischio che ciò comporta per la madre e anche supporre che la madre dovrà prendersi cura di un bambino prematuro, che può anche avere ioco mentre affronta gli effetti collaterali del suo trattamento di cancro. Questa opzione è più fattibile più avanzata gravidanza e precedenti è il cancro.
• Terminare la gravidanza di iniziare il trattamento appena possibile. È l'opzione più sicura per la madre, ma anche inaccettabile per molti di loro. Più è considerato il più è gravidanza iniziale.
• Trattare il cancro in modo più efficace possibile, continuando con la gravidanza, cercando di ridurre al minimo i rischi per il feto. È la scelta più accettata.

Problemi con il trattamento

Oltre alla diagnosi tardiva, chemioterapia e radioterapia sono dannosi per il feto.
L'allattamento al seno è controindicato in pazienti che sono sottoposti a chemioterapia
Gli effetti delle radiazioni sul feto sono di vario tipo a seconda delle settimane di gestazione: prima di 10 settimane può essere letale, fino alla settimana 16 può causare ritardo mentale, ritardo della crescita e da sei mesi fino alla nascita può causare sterilità, tumori maligni o alterazioni genetiche. Pertanto, in genere la radioterapia è controindicata, anche se occasionalmente utilizzato sopra il diaframma con protezione addominale, specialmente alla fine della gravidanza.
Il problema con la chemioterapia è quasi tutti i farmaci che vengono utilizzati per attraversare la placenta e raggiungere il feto. Queste droghe che fanno è inibiscono la divisione cellulare quindi il tumore non cresce, e questo è un rischio per lo sviluppo fetale. R: associata chemioterapia durante la gravidanza, aborto spontaneo, malformazioni, mutazioni genetiche, tumori e ritardo di sviluppo. Se la gravidanza finalmente raggiunge il suo termine, l'allattamento al seno è controindicato in pazienti che sono sottoposti a chemioterapia.
Se il trattamento comprende la chirurgia, è solitamente ben tollerata, purché non influisce il tratto genitale.

Gravidanza e cancro al seno

All'interno di tutti i cancri durante la gestazione, dobbiamo fare una menzione speciale al cancro al seno, perché è il più frequente. Si stima che il cancro al seno si svolge in uno dei ogni 3.000-10.000 donne incinte o donne dopo il parto. 10% dei pazienti con cancro al seno sono meno di 40 anni di età e incinta alla diagnosi. 3% dei tumori al seno sono associati con la gravidanza. Le relative figure di prevalenza sono cancri che appaiono durante la gravidanza e quelle che si verificano fino a un anno dopo il parto.
Come abbiamo visto, la diagnosi è spesso ritardata, perché i cambiamenti fisiologici che si verificano nel seno possono nascondere piccoli tumori. Per aiutare la diagnosi ritenuta sospetto di cancro al seno, la mammografia e l'ecografia può essere fatto. La biopsia dell'ago di spessore di una lesione sospettosa può anche avvenire. MRI è controindicato durante la gravidanza, anche se può essere fatto nel periodo postnatale.
Quando si avvia il trattamento, lo sviluppo fetale dovrebbe essere valutato per decidere quando terminare la gravidanza. Dopo la nascita, non poteva essere l'allattamento al seno mentre la madre è in trattamento con radioterapia o chemioterapia. Sì è possibile con l'allattamento al seno sano quando il trattamento è completato.
Seguito di gravidanza non deve essere pianificato fino a dopo almeno due anni dopo il trattamento di cancro al seno, come una nuova gravidanza potrebbe aumentare il rischio di recidiva (ricomparsa del tumore).
Nel complesso la sopravvivenza a 5 anni è 70%, anche se dipende la diffusione della malattia. È importante sapere che la gravidanza non altera la prognosi di cancro al seno.

Preservazione della fertilità dopo il cancro

Uno dei problemi che sorgono nella gestione del cancro in donne in età fertile è che molti dei trattamenti della malattia può impedire future gravidanze in modo naturale.
Non dovrebbe essere mantenuto intatto sistema riproduttivo della madre, ci sono varie tecniche per preservare la loro fertilità. Diverse tecniche dipende dal tipo di tumore e il tempo a disposizione fino a quando l'oncologo per iniziare il trattamento del cancro.
Ci sono diverse opzioni per raggiungere la preservazione della fertilità dopo il cancro:
• Possibile ovociti vitrificazione da donne o, nel caso di una coppia, gli embrioni sono può Vitrificare. Vitrificazione è una speciale forma di congelamento consentendo la gravidanza delle donne attraverso l'attuazione degli ovociti o fertilizzato embrioni quando ha superato la malattia. Il problema è che hanno bisogno di 2-3 settimane per stimolare le ovaie con ormoni prima di raccogliere gli ovociti. Questo può ritardare l'inizio della chemioterapia. Inoltre, questa tecnica è controindicata quando i tumori sono sensibili agli ormoni che vengono dati per stimolare le ovaie.
• Può essere rimosso ed il tessuto per crioconservare ovarico. Dopo la cura della malattia questo tessuto può posizionamento invece di origine, quello che può ottenere le ovaie per recuperare le sue funzioni naturali.
• Chirurgia è possibile modificare la posizione delle ovaie in modo radioterapia non danneggiarli.
• Può anche essere somministrato un farmaco alle ovaie inattive durante il trattamento e così danno il meno possibile.
Molti di questi risultati di tecniche nella prognosi riproduttiva delle donne è lo stesso come prima della malattia.

3 nutrizione e cancro

La dieta ha un ruolo molto importante nel trattamento di un paziente con cancro, dato che quando il corpo è ben nutrito, avete a portata di mano e più materiali per rafforzare le loro difese.
Noi dobbiamo consumare sostanze nutritive adeguate, prima, durante e dopo il trattamento che segue il paziente, quali vitamine, minerali, proteine, carboidrati, grassi e acqua. Ciò fornirà un miglioramento molto significativo della qualità della vita.
Considera che questi pazienti soffrano nella malnutrizione di molti casi (40-80%), che mostrano una diminuzione nella perdita di peso delle proteine viscerali e somatiche.
Prenderemo in considerazione l'impatto della malnutrizione:
• Una prognosi dell'evoluzione della malattia.
• Minore possibilità di risposta al trattamento.
• Peggioramento della qualità della vita.
• Maggiore morbilità e mortalità connesse con i trattamenti.
Pertanto, è necessario conoscere le cause che possono portare alla malnutrizione nel paziente di cancro al fine di controllarli.

Il tipo di cancro-relative cause di malnutrizione

• Alterazioni meccaniche o funzionali.
• Disordini metabolici.
• Secrezione di sostanze chimiche: i tumori possono produrre sostanze chimiche che cambiano il modo in cui l'organismo utilizza le sostanze nutrienti. Questo problema riguarda come il corpo utilizza proteine, carboidrati e grassi, soprattutto quando il tumore si trova nel tratto gastro-intestinale (stomaco o nell'intestino).

Cause di malnutrizione legate alla paziente

• Acquisito abitudini: pazienti portano con sé un'abitudine di alimentazione sbagliata, così una volta che diventa un malato di cancro, si continua con le stesse abitudini.
• Anoressia: è la mancanza di appetito. È una delle cause della malnutrizione nei pazienti oncologici. Può apparire sia all'inizio della malattia o versione successiva.
• Cachessia: è una sindrome di usura fisica che provoca debolezza e perdita di peso, grasso e muscoli. È più spesso a seconda di quale tipo di tumori. Anoressia e cachessia tendono ad andare insieme, quindi la perdita di peso può essere dovuto un apporto calorico inferiore, poiché essi hanno diminuzione dell'appetito, sia perché il corpo non assorbe sostanze nutrienti ingerite correttamente, quindi cachessia.

Cause di malnutrizione legate al trattamento

• Chirurgia: chirurgia aumenta le esigenze di energia e nutrienti, dato che il nostro corpo sta per essere utilizzati nella guarigione delle ferite, per evitare possibili infezioni e una pronta guarigione.
• Radioterapia: è un trattamento che utilizza radiazioni con elevato contenuto energetico, in modo che le cellule tumorali vengono rimossi. Può colpire le cellule sane, questo dipenderà la zona trattata e la dose. Come effetti collaterali possono essere anoressia, cambiamenti nel gusto, gonfiore della bocca e delle gengive, vomito, infezioni, così come affaticamento.
• Chemioterapia: questo è un altro trattamento del cancro che consiste di diversi farmaci che agiscono impedendo la proliferazione delle cellule tumorali, sia per la loro rimozione. In questo modo basta anche che interessano le cellule sane e nuovamente causando lato effetti che possa interessare tutto il corpo. Essi possono apparire correlati alla nutrizione, effetti collaterali come anoressia, nausea, vomito, diarrea e costipazione, infiammazione e piaghe in bocca, cambiamento nel gusto del cibo e infezioni.

Valutazione dello stato nutrizionale

Sia il trattamento e l'identificazione dei problemi nutrizionali, poiché comincia può migliorare la prognosi del paziente, migliorando la risposta al trattamento e di essere in grado di ottenere il recupero. È importante condurre una valutazione dello stato nutrizionale del paziente, per determinare i possibili problemi che potrebbero influenzare il trattamento del cancro; i pazienti con sovrappeso o malnutrizione possono essere che non rispondono bene al trattamento, anche a volte la malattia stessa che causa malnutrizione.
Questo è effettuato valutazioni e gli esami prima e seguenti revisioni periodiche durante il trattamento. Per iniziare è solito chiedere al paziente le seguenti informazioni:
• Variazioni di peso che sono sorte negli ultimi sei mesi.
• Cambiamenti nella quantità e dal tipo di cibo consumato rispetto al solito.
• Problemi che sono stati in grado di influire sui consumi alimentari (nausea, vomito, secchezza della bocca, ecc).
• Capacità di eseguire tutti i giorni, a piedi...
A questo si aggiunge la realizzazione di un esame fisico, dove il medico cercherà per perdita di peso, grasso e muscolo o qualsiasi ritenzione di liquidi. Queste valutazioni sono effettuate da professionisti sanitari con esperienza in nutrizione.
Gli obiettivi della terapia nutrizionale per questi pazienti sono:
• Per ridurre al minimo gli effetti collaterali causati dal trattamento.
• Migliorare la qualità della vita.
• Prevenire o correggere la malnutrizione.
• Prevenire l'atrofia del muscolo, osso, sangue, organi e altri tessuto magro.
• Aiutare il paziente a tollerare il trattamento massimo.
• Mantenere la forza e l'energia.
• Proteggere le difese del corpo per combattere i focolai potenziali.
• Contribuire al recupero e guarigione.
Una nutrizione adeguata deve continuare una volta completato il trattamento, poiché resta importante per i pazienti che sono in remissione o essi curano (i sintomi sono scomparsi, ma non significa che esso è definitivamente polimerizzazione).
Pertanto la valutazione quantitativa dello stato nutrizionale del paziente serve a definire in quali casi è consigliabile l'intervento nutrizionale, evidenziando:
• Educazione alimentare del paziente e della famiglia.
• Gestione dei diversi sintomi.
• Intervento farmacologico.
• Intervento nutrizionale.

Sollievo da mancanza di appetito nel malato di cancro

Mancanza di appetito è uno dei problemi più comuni nei pazienti oncologici. Suggerimenti che aiutano a questo problema sono:
• Mangiare piccoli pasti con alto contenuto proteico e calorico, invece di tre pasti abbondanti, ogni 1-2 ore.
• Cuocere aggiungendo proteine dell'alimento e calorie senza aumentare il suo volume. Alcuni modi per figlio: • Aggiungi miele, panna, latte in polvere o soia per il cibo viene preparato. In alternativa, aggiungere la margarina, burro, formaggio, crema, crema di patate, riso e pasta italiana.
• Latte uso invece di acqua per diluire le zuppe condensate o puree.
• Aggiungere la frutta secca tritata, uova sode, strisce di prosciutto, formaggio minestre, puree e creme.
• Aggiungere liquido caramella, miele, cioccolata calda, dadi, latte condensato, ghiaccio crema dessert.
• Preferire il torrone gelato, nocciola, noce di cocco gelato alla frutta.
• Verdure saltate con pancetta, prosciutto, salse, salse come la salsa besciamella, maionese o salsa tartara.
• Bere liquidi integratori, zuppe, latte, succhi di frutta, frullati, frutta, ecc.
• Mangiare cibi con piacevoli aromi.
• Ottenere aiuto per i pasti e provare nuovi cibi, perché le preferenze e il rifiuto di alcuni alimenti cambiano ogni giorno.
• Gli alimenti ad alto contenuto calorico sono carne, pesce, uova e derivati del latte.
• Utilizzare le grandi piastre per farlo sembrare come se ci fosse meno cibo.
• Alimento di conservazione quando non si sta mangiando.
• A piedi prima di pasti in grado di stimolare l'appetito.

Rilievo delle alterazioni di gusto nel malato di cancro

Alterazioni nel gusto di pazienti di cancro possono essere dovuta a cause diverse, come farmaci, radiazioni o problemi anche dentali. Quando avvertono questi cambiamenti nel gusto può comparire perdita di peso, oppure che notare certo rifiuto di alimenti specifici.
Ad esempio, quando ricevono la chemioterapia, i pazienti sperimentare una sensazione di amaro. Pertanto è opportuno consumare molti liquidi, modificare i tipi di alimenti consumati e aggiungere le spezie e gli aromi alimentari (esaltatori di sapidità, come questi dolcificanti).
Ecco alcuni consigli per affrontare questi cambiamenti nel gusto:
• Sciacquare la bocca con acqua prima dei pasti.
• Provare agrumi come arance, mandarini o limoni.
• Mangiare i vostri cibi preferiti.
• Mangiare freddo cibi o temperato affinché essi emanano odore e diminuire il suo sapore.
• Cuocere con cibi morbidi come basilico, menta, origano, rosmarino, timo, alloro, finocchio, maggiorana, arancia o limone succo.
• Sostituire la carne rossa di pollame, pesce, uova e formaggio.
• Aggiungere spezie e salse agli alimenti.
• Mangiare quando ha fame e non necessariamente a stabilito volte, ogni volta che si esibiscono i pasti necessari.
• Mangiare con la famiglia e gli amici.
• Caramelle uso di limone senza zucchero, gomme da masticare o caramelle quando subiscono il gusto amaro o metallico.

Suggerimenti nel caso in cui si nota un gusto metallico

• Scegliere sapori forti come il formaggio, prosciutto, ecc.
• Se non tollerato carne, sostituirlo con altri alimenti ricchi di proteine: pesce, frutti di mare, formaggio, uova, legumi, soia...
• Migliorare il gusto del cibo con diverse salse: salsa besciamella, maionese, uovo base, creme, o simili.
• Bere il tè con limone o menta.
• Eliminare il gusto strano in bocca con collutorio e caramelle e gomme da masticare.
• Posate di plastica di uso.
• Utilizzare utensili in legno per la cucina.
• Evitare il contatto di prodotti acidi (aceto, succhi di frutta, pomodori.) con contenitori metallici, perché facilitano la dissoluzione di quest'ultimo (alcune pentole di acciaio inossidabile rilascio nichel a contatto con sostanze alimentari acide).

Rilievo della bocca asciutta nel malato di cancro

La siccità orale può verificarsi a seguito di radioterapia o essere causata da diversi farmaci. Questo problema riguarda discorso e può causa problemi orali, poiché non vi è carenza di saliva, il senso del gusto è ridotto e anche apparire difficile da digerire. Per il ritorno, il più importante è quello di bere molti liquidi durante il giorno, oltre a:
• Mangiare cibi umidi con salse, burro...
• Assumere liquidi o cibi morbidi: flan, gelato, zuppe, stufati, succhi di frutta.
• Succhiare caramelle o gomme da masticare.
• Uso aceto e succo di limone al cibo di stagione.
• Evitare latte, può causare più pastosa nella bocca.
• Aumento di assunzione di liquidi nella dieta.
• Mangiare poco, ma spesso, di eseguire più di tre pasti al giorno.
• Portare sempre con sé una piccola bottiglia di acqua per inumidire la bocca asciutta. Ricorda che egli deve bere due o tre litri di acqua al giorno.
• Prendere gocce di succo di limone per stimolare la saliva.
• Non utilizzare collutori che contengono alcool.
• Masticare due perle di olio di primula della sera prima di coricarsi (anche può essere usato durante il giorno)
• Evitare cibi o liquidi con elevato contenuto di zucchero

Sollievo da piaghe e infezioni orali nel malato di cancro

Piaghe della bocca o infezioni sono il risultato della chemioterapia e della radioterapia. Tra le altre raccomandazioni per il loro controllo dobbiamo:
• Mangiare cibi morbidi che masticare e inghiottire facilmente.
• Evitare cibi secchi (pane tostato, frutta secca), forte spezie (pepe, paprika), sapori acidi (limone, kiwi), molto salato, dolce o amaro.
• USA salse, panna, burro o gelatina per ottenere la consistenza desiderata per facile deglutizione.
• Acqua potabile al giorno.
• Evitare bevande alcoliche, sigarette, pipe e qualsiasi forma di tabacco.
• Mangiare cibi a temperatura ambiente o fredda per ridurre il dolore.
• Cucinare cibi fino a quando sono morbidi e teneri.
• Avere una buona igiene orale, lavarsi i denti e sciacquare la bocca dopo ogni pasto e prima di coricarsi.

Rilievo di nausea e vomito nel paziente oncologico

Nausea e vomito compaiono con una certa frequenza nelle persone trattate per cancro, qualcosa che normalmente interessano anche solitamente la quantità e i tipi di cibo consumato. Come consigli per alleviare loro o evitarli in malati di cancro, vi proponiamo:
• Si consiglia di iniziare la giornata con alimenti secchi come pane tostato e biscotti poco oleosi.
• Mangiare cibi morbidi, consistenza morbida, evitare pasti pesanti.
• Evitare cibi fritti, salse e condimenti con aceto.
• Preferibilmente al vapore.
• Uso spezie come cannella, menta, finocchio, timo, basilico, alloro o zenzero nei tuoi piatti.
• Bere liquidi a piccoli sorsi durante tutta la giornata.
• Sciacquare la bocca prima e dopo aver mangiato.
• Distribuire il cibo in piccoli pasti frequenti.
• Infusi di camomilla, menta, anice, fiori d'arancio e citronella dopo i pasti aiutano a trovare di meglio.
• Avere aria fresca in casa, poiché il respiro più ossigeno aiuta a calmare lo stomaco e la sensazione di nausea
• Incoraggiare il riposo e relax.

Rilievo di diarrea nel malato di cancro

Diarrea può dipendere da diverse cause, quali il trattamento della malattia, se ha subito intestinale o chirurgia di stomaco, o semplicemente dallo stato di ansia o di nervi che comporta il processo cancerogeno.
Può causare disidratazione o carenze di nutrienti nel corpo, come minerali, sale e potassio, quindi è importante per risolverlo. È consigliabile per alleviare la diarrea in pazienti con cancro:
• Evitare cibi ricchi di fibre, poiché questo facilita il transito intestinale.
• Non prendere cibi grassi.
• Bere molti liquidi durante il giorno.
• Sono meglio ambiente liquidi caldi o freddi temperatura tollerata.
• Limitare il consumo di latte e suoi derivati, fino alla fine del periodo di diarrea acuta.
• Bere 2-3 litri di acqua ogni giorno.
• Si raccomanda di bevande isotoniche.
• Gli alimenti, cottura in modo semplice: al vapore, bollite, al forno...
• Prendere cibo e bevande a temperatura calda.
• Evitare latte, caffè, cioccolati, acidi, succhi e frutta fresca.
• Non mangiare alimenti che producono gas.

Alleviare la costipazione nel malato di cancro

Costipazione è definito come meno di tre movimenti di viscere alla settimana ed è molto comune nei pazienti oncologici, mancanza di fibra, di acqua e di trattamenti come la chemioterapia e farmaco. Consigli per alleviarlo come abbiamo:
• Bere molti liquidi al giorno.
• Aumento peristalsi o movimento degli intestini, si può prendere in un bicchiere d'acqua tiepida, caffè, succo d'arancia, due o tre prugne e succo di digiuno.
• Cuoco preferibilmente al vapore, al forno, alla griglia o alla griglia, bollito o al cartoccio.
• Utilizzare i vini dopo le verdure sono cotte.
• Prendere la frutta fresca e preferibilmente con la pelle, può anche essere preparato in composta, macedonia o al forno.
• Mangiare pesce blu e bianco.
• Evitare cibi ricchi di tannini, come mele cotogne, tè, vino rosso e Apple.
• Ottenere regolare esercizio fisico aiuta con l'evacuazione. Il semplice atto di camminare può aiutare.
• Mangiare cibi ricchi di fibre, come legumi, verdure e frutta e cereali.
• Altri suggerimenti per trattare la costipazione.

4. come affrontare la chemioterapia

Chemioterapia, come affrontarlo?

Tra i più comuni per combattere trattamenti malattia cancro è la chemioterapia insieme con la radioterapia, la terapia ormonale. Queste tecniche, in base alle esigenze di ogni paziente, possono essere applicate separatamente o congiuntamente.
La chemioterapia è un trattamento mediante il quale una droga o un insieme di essi viene utilizzato per rimuovere le cellule tumorali nel corpo. Ciò implica che altre cellule sane possono vedere colpiti, producendo effetti collaterali negativi.

Effetti negativi della chemioterapia

Tra gli effetti negativi della chemioterapia sono generalizzata nel corpo, affaticamento, perdita di appetito, nausea e vomito, diarrea o ulcere in bocca e le labbra di perdita di capelli. Una delle conseguenze dell'introduzione di corpi estranei nel corpo è che reagisce aggressivamente a loro, cercando di rimuoverle, come si può, quindi la comparsa di vomito e diarrea. Ma il sintomo più problematico connesso con questo tipo di guarigione è la perdita della sensibilità agli odori e sapori.
Come accade a un paziente ospedalizzato, che sembra a lui che conosce tutto il cibo dall'ospedale stesso, gli odori che sono sotto questo cibo di trattamento e ha un sapore cattivi. Effettivamente gli alimenti che mangiate sono sempre la stessa, ma come avete stomaco agitato dalle droghe che ha consumato provoca un contraccolpo all'ora di pranzo. Inoltre, quando si mangia si può trovare rapidamente deve andare in bagno a vomitare, perché lo stomaco è irritato dai prodotti chimici e alimentari non sono ben supportato.
Questo problema è visto nitidezza quando abbiamo persone che hanno bisogno di essere servito da mangiare, come nel caso dei minori e degli anziani. Non è che potrebbero avere un'unità che doveva essere assistita per queste attività, ma con la chemioterapia prima del trattamento e dei suoi effetti c'è una perdita di appetito, rifiutando di prendere qualsiasi cibo. Si deve ricordare che non tutti questi effetti saranno presenti, poiché esso dipende il trattamento di chemioterapia somministrata e la forza del corpo, ma sì può apparire alcune di queste conseguenze.

Questi effetti sono permanenti?

È importante pensare che quasi tutti di questi effetti collaterali sono generalmente temporanei, rimanendo più o meno tempo a seconda della forza del corpo. Pensa che, alla fine, quando il trattamento è completato questi effetti scomparirà.
Verificare che si è deteriorata progressivamente, quando esso dovrebbe essere migliorare, tende ad essere la parte più difficile del trattamento con la chemioterapia; ma tenete a mente che si tratta di combattere la malattia e come accade quando ci resfriamos, ci encamamos e hanno la febbre come un meccanismo di guarigione, così anche nella lotta contro il cancro il corpo soffre.

Come il paziente dovrebbe far fronte con la chemioterapia?

Trattamento di chemioterapia è applicato in base all'età del paziente, al tipo di cancro, la sua estensione e lo stato generale di salute degli affetti.
La pedata da una sessione di chemioterapia a altro è il tempo che la persona ha bisogno di recuperare dai suoi effetti. Per questo motivo è così importante che la persona riceva la consulenza necessaria per effettuare una riorganizzazione della sua vita, che tengano conto non solo delle sessioni di trattamento, ma gli effetti collaterali quel camion, che spesso limitano lo sviluppo di una vita normale.
Il paziente deve imparare a capire che l'esperienza di ricevere chemio non solo influenzare fisicamente, ma può cambiare totalmente la vita. La persona dipende approfittando di queste modifiche per imparare e crescere come persona, adattarsi a loro o soffrire per vedere come la sua vita non può rimanere come egli aveva conosciuto finora.
Essi presenteranno difficoltà, momenti che devi prendere decisioni importanti, sta per sorgere problemi, le disillusioni e delusioni, ma sperimenteranno anche sostegno, affetto, rispetto e amore, dedizione e pazienza, compagnia e la consegna di familiari, amici e personale medico. Uno stesso dipende sa apprezzare le sfumature di queste nuove esperienze che entrambi possono arricchire la vostra vita, senza pertanto rimanere alieno alle difficoltà. Apprendimento che molti cambierà, diventando liberato il popolo per spremere ogni momento, aiutando gli altri e condividere con gli altri la bella vita.
Molti sono i cambiamenti che la persona con cancro dovrebbe prendere nella sua nuova vita. È non solo mettere un dente nell'ordine del giorno, di effettuare revisioni o per sedute di trattamento, è molto di più. Sta creando un nuovo stile di vita intorno alla malattia: ora deve occuparsi di più fisicamente, dovrai cambiare il tuo modo di mangiare e bere, si dovrà lavorare per ridurre l'ansia, evitare eccessi e fare esercizi quotidiani di manutenzione.

Come funziona la chemioterapia per coppia e rapporti familiari?

Uno degli aspetti di pianificazione durante il trattamento del cancro è la relazione, dal momento che questo può essere seriamente danneggiato, può causare la separazione o il divorzio. Questo è sia a causa dell'esaurimento della coppia, di dover partecipare al paziente, sempre essere consapevoli di questo, prendersi cura di lui e anche prendere la propria vita e obblighi successivi, come perché la relazione tra loro non è stabile.
Di superare tutte queste difficoltà è conveniente che c'è una buona comunicazione tra la coppia, è necessario effettuare una pianificazione in cui decidere come distribuire il tempo di cura del paziente, quindi questo non è l'unica attività della coppia. Lasciandola così tempo di relax e svago che può esercitare qualsiasi attività che vi separano e servirvi per staccare dallo status di cura del paziente.

Come influisce affiliates relazioni e come aiutare?

I genitori, quando un bambino è chi è malato di cancro e di trattamento, rimangono sempre al suo fianco, dividendo i compiti dell'assistenza medica e che unisce attenti con le proprie faccende, per quanto possibile al fine di continuare la vita più normale possibile. Pensiero tra due cura e faccende domestiche sono reso più sopportabile.
Un aspetto da considerare da parte dei genitori è che i loro figli comportano in certo modo a seconda le reazioni che si vedono in altri, se si sentono rifiutati o iperprotette loro tendono a preoccuparsi, perché capiranno che ciò che hanno è più grave. Da qui l'importanza che i genitori superare le proprie paure e preoccupazioni e ottenere tutte le informazioni necessarie circa la malattia, la sua evoluzione e della cura di offrire sincero sostegno ai loro figli, senza dover nascondere piangere quando egli non guardare, o lotte tra la coppia per non rilasciato le tensioni.
Nel caso in cui l'adulto è il paziente, un importante errore che a volte sostenute è cercare il sostegno dei bambini da parte del paziente o del suo partner.
A volte i bambini riflettono la preoccupazione dei genitori, farlo proprio e loro messa male, altre volte malato cercando l'attenzione che hanno perso quando indossare uno dei suoi genitori malati. In tutti questi casi, la cosa migliore da fare è quello di parlare con loro con calma per pulire eventuali paure che possono avere.

Come gli amici possono aiutare un paziente con il cancro?

A volte, il cancro può produrre un pregiudizio nei rapporti personali e sociali. Per quanto riguarda le relazioni di amicizia, se questi sono fortemente stabiliti sarà un'importante fonte di sostegno, soprattutto in tempi di recupero tra le fasi del trattamento. D'altra parte, se è superflue amicizie, dove si unisce la loro non è un ciclo di sincerità e fiducia, ma solo condividere alcune preoccupazioni o attività in comune, è possibile che il paziente sarà di perdere quelle amicizie. In primo luogo, perché una persona con cancro che seguono un trattamento di questo tipo non avrà il tempo stesso rispetto a prima di coltivare l'amicizia e non può avere salute o incoraggiamento a continuare con queste attività. In secondo luogo, perché per i motivi alcuni amici inizierà a contare meno con quella persona, fino a un momento che non hanno in mente nei loro piani.
È pertanto necessario anche stabilire una gestione per quanto riguarda le amicizie, per affrontarle per quanto possibile, quando il paziente questo recuperato tra le sessioni di trattamento chemio.
In ogni caso, il paziente non deve giudicare il comportamento degli altri basato sul proprio punto di vista, come per gli altri, vita non è cambiata, sono ancora con le stesse aspettative e modo di vivere ed è stato il paziente che è stato separato da quella vita a causa della loro situazione personale.

5. testa e collo cancro

Sotto la voce 'testa e collo carcinoma' raccogliere un sacco di tumori di diversa incidenza, clinica, terapia di evoluzione e prognosi. Ci sono:
• Tumori dei seni paranasali e cavità nasale.
• Cancro del rinofaringe, orofaringe (tonsille, palato molle e base della lingua), ipofaringe, laringe (glottide, sovraglottide e sottoglottide).
• Cancro orale cavità (mucosa orale, gengiva, palato duro, linguetta mobile e pavimento della bocca), labbro e le ghiandole salivari.
• Esenti via superiori Aero, cutanei tumori, tumori del sistema nervoso centrale e della tiroide.
È una regione anatomica straordinariamente complessa, così che è ha raggiunto un accordo sulla standardizzazione dei diversi livelli di collo di unificare i criteri di trattamento. Sono divisi dal livello I a VI e limiti sono la base del cranio, clavicola e bordo anteriore del muscolo trapezio.

Prevalenza di carcinoma del collo e della testa

Nel suo complesso, tumori della testa e collo sono la malignità quinto più comune e il terzo tumore è più diffuso, secondo solo al colon e cancro al seno. Rappresenta il 7% di tutti i nuovi casi di cancro. L'istologia più comune (80%) sono epidermica e può anche essere trovato linfomi, sarcomi e melanomi.
Cancro del collo e della testa è uno dei tumori cui incidenza cresce più, a causa dell'aumento del consumo di tabacco e alcol. In tutto il mondo più di mezzo milione di casi di cancro della testa e del collo (cavità orale, orofaringe, ipofaringe e laringe) un anno, sono da attribuire per che cosa è il settimo posto nella frequenza sopra il numero totale di tumori maligni. In Spagna, solo circa 5.000 nuovi casi si verificano ogni anno. Si stima che nel 2020, la crescita e l'invecchiamento della popolazione si tradurrà in un raddoppio delle figure, con più di 1 milione di nuovi casi e più di mezzo milione di morti ogni anno.
La distribuzione per sesso è di quattro a uno per i maschi. In Spagna è responsabile del 5% delle morti del cancro. È il cancro più comune fra gli uomini oltre i 55 anni, essendo che l'età media di insorgenza è età 60 (inferiore se si tratta di rinofaringe e ghiandole salivari).
Gli esperti prevedono che in pochi anni negli uomini il rischio di tumori diminuirà del 2% e nelle donne aumenterà (24% nella cavità orale, 37% nella laringe e 67% in altre posizioni della bocca e del collo), che risponde ai cambiamenti nelle abitudini sociali del consumo di tabacco e alcol.

Cause del cancro del collo e della testa

Nei paesi occidentali, i principali fattori di rischio per l'emersione di cancro del collo e della testa sono il consumo di alcol e tabacco, che insieme rappresentano circa il 75% della malattia. Eccezione di tumori rinofaringei, tabacco e alcool sono all'origine del 90% dei tumori.
Tuttavia, l'abbandono di queste abitudini è quello di diminuire il rischio di un tumore maligno della testa e collo, secondo una revisione di opere internazionali, che l'anno scorso ha partecipato l'Istituto Catalano di oncologia, pubblicati sulla rivista International Journal of Epidemiology .
I principali fattori di rischio per il cancro del collo e della testa sono il consumo di alcol e tabacco, che insieme rappresentano circa il 75% della malattia
I risultati dell'analisi combinata ha mostrato una riduzione del rischio di sviluppare un tumore in testa e collo dopo la chiusura in solo 1-4 anni. D'altra parte, è solo stimato un profitto del 40% sul rischio di cancro del collo e della testa dopo circa 20 anni a smettere di bere alcolici. Questo può essere dovuto, se che richiede un tempo più lungo tra cessazione dell'abuso di alcol e la diminuzione del rischio di cancro del collo e della testa, o una certa quantità di danni irreversibili associati al consumo che permangono nel tempo.

Altri fattori di rischio per il cancro del collo e della testa

Il classico causa della testa e collo cancro sono tabacco e alcool, ma non c'è più, come:
• Infezioni.
• Fattori dietetici.
• Fattori professionali.
• L'esposizione a radiazioni.
• Predisposizione genetica.

Progressi nella chirurgia del cancro del collo e della testa

Nell'operazione di cancro del collo e della testa, chirurghi orali e maxillo-facciali sono responsabili per rimuovere aree di tumore interessati pure al sua ricostruzione, fornendo l'importo minimo dei sequel.
La tecnica della sentinella, in grado di identificare il linfonodo che poteva essere invasa dal tumore ha cominciato ad essere usato in modo formale nel cancro del collo e della testa in orale e servizi di chirurgia maxillo-facciale di vari ospedali spagnoli permetterà di evitare la realizzazione di ambulatorio cervicale in quasi 8 di ogni 10 pazienti, come esso era evidente al Congresso nazionale della società spagnola di chirurgia orale e maxillo-facciale tenuta a Valladolid.
Finora era uno svuotamento cervicale praticamente tutti di testa e malati di cancro del collo, Beh e ' stato terapeutico, preventivo o per determinare l'entità della malattia, ma meno rispetto a quanto presentato la terza parte dei pazienti metastasi nei linfonodi. L'applicazione della tecnica del linfonodo sentinella e un linfonodo più selettivo, drenante, secondo il loro stadio, ridurre gli effetti collaterali dell'intervento e accelerare il recupero del paziente.
La tecnica consiste nell'iniettare un isotopo radioattivo che può rilevare i nodi che in cui si verifica il drenaggio della zona di tumore intraoperative modo quindi determinare se si è infiltrato di cellule tumorali, in modo che è possibile indicare la necessità di un atteggiamento più aggressivo.
Metastasi linfatiche verificano tra 20-30% dei pazienti con cancro orale nelle fasi iniziali e sulla maggior parte dei centri è stata condotta la dissezione del collo finora elettivo, in modo che 70-80% sono stati esposti alla morbosità possibile senza benefici. L'utilità della sentinella, melanoma e cancro al seno, biopsia è stato convalidato anche nel cancro della cavità orale dopo la pubblicazione l'anno scorso di un studio nel journal of Clinical Oncology. Questo rispetto la tecnica della sentinella nodo con il resto dei linfonodi nella dissezione del collo. Ha mostrato che il tasso di falsi negativi in piano del cancro della bocca raggiunge il 25%, non così per il resto dei cancri orali che ha raggiunto circa il 10%. Inoltre, falsi negativi non trovati nelle fasi iniziali o procedure eseguite da chirurghi con esperienza.
Nelle fasi iniziali (fasi I e II) chirurgia si avvicina a figure di guarigione dell'80%. Tuttavia, solo un terzo dei pazienti sono diagnosticati in queste fasi, dice Dr. Redondo. Quando la malattia si verifica in locale stadio avanzato (stadio III e IV), la sopravvivenza a 5 anni è del 30% dei pazienti.

6. colorettale

Il cancro del grosso intestino è il più comune del tratto digestivo. È, complessivamente, il primo tumore maligno incidenza e mortalità in Spagna secondo. La maggior parte di questi tumori si trovano nel colon discendente, il sigma e il retto.
Anche se i neoplasma maligni del polmone e del seno sono che presentano con maggiore assiduità in sessi, maschio e femmina, rispettivamente, cancro del colon e del retto è neoplasma che colpisce entrambi i sessi, più frequentemente, risultante in una delle principali cause di morte per cancro nei paesi occidentali.
Cancro del colon e del retto si verifica soprattutto dopo i 50 anni ed è più comune nei maschi. Quasi sempre si sviluppa sopra una lesione benigna iniziale chiamata polipo, che ci vogliono anni per crescere e solo nel 5-10% dei casi è molto.
Vari tipi di cancro a questo livello possono essere distinti secondo le caratteristiche microscopiche del tumore, ma nel 95% dei casi è adenocarcinomi, farà riferimento a questa varietà in ogni momento.
In Spagna, l'incidenza di tumore del colon è aumentato negli ultimi anni, come è accaduto, in generale, in tutti i paesi industrializzati. Nel nostro paese, è la seconda causa di morte per cancro, con circa 14.000 morti all'anno.

Cause e fattori di rischio per tumore del colon

Fattori ambientali e fattori genetici possono essere coinvolti nello sviluppo di tumore del colon. Vedere di seguito alcune delle cause del cancro del colon.

Potenza

Gli specialisti dicono che una dieta ricca di grassi saturi favorisce la comparsa di tumore del colon. C'è anche un aumento del rischio di sviluppare la malattia, quando l'individuo è obeso o mantiene un elevato apporto calorico. D'altra parte, i supplementi di calcio e aspirina possono ridurre questo rischio. Tuttavia, gli studi cui non è stato dimostrato che l'assunzione di fibra riduce il rischio sono stati condotti.

Età

Tumore del colon compare solitamente sopra 50 anni, anche se c'è un rischio aumentato di sviluppare dall'età di 40, e la maggior parte dei pazienti hanno circa 75 anni.

Polipi come una possibile causa di tumore del colon

C'è una relazione importante fra cancro colorettale e polipi adenomatosi. Un polipo è un urto che appare sulla superficie della mucosa intestinale. Ci sono diversi tipi, ma solo l'adenomatosi sono chiaramente premaligni; Inoltre, solo una minoranza di questi diventare cancro, quindi cancri dovuto la trasformazione di un polyp rappresentano l'1% di tutti i cancri.

Malattie collegate

Il fatto di avere una malattia infiammatoria intestinale (malattia di Crohn o colite ulcerosa) è un rischio aumentato per sviluppare il cancro del colon, soprattutto nel caso di colite ulcerosa. Esistono altre situazioni che anche costituire un rischio aumentato di questa malattia, come dopo aver sofferto di cancro al seno e genitali, o hanno avuto gli adenomi del colon.
Pone anche un alto rischio hanno familiari che hanno avuto sindrome colon o poliposi ereditaria del cancro.

Fattori genetici come causa di cancro al colon

Sono stati categorizzati varie alterazioni genetiche legate allo sviluppo di tumore del colon, in particolare geni alterati in poliposi e cancro del colon ereditario.
90% dei tumori del colon presentano sporadicamente, mentre 5-10% sono il cancro ereditario non poliposi associati, cioè, che il paziente ha più parenti con cancro. Circa 1% dei tumori del colon provengono da una sindrome da poliposi adenomatosa (presenza di polipi multipli nel colon), che colpisce anche più di una famiglia.

Sintomi di tumore del colon

Presentazione clinica ed i sintomi del cancro del colon variano a seconda della posizione del tumore.
• I sintomi di tumori del colon sinistro si manifesta in genere in forma di sangue nelle feci, alterazioni intestinali (diarrea o costipazione) e una sensazione di evacuazione incompleta dopo la deposizione, tra gli altri sintomi.
• I tumori del colon trasverso nei loro sintomi si manifestano solitamente stessa causando dolore e i sintomi ostruttivi. Anche se è più comune in questa posizione, la crescita del tumore può occludere il lume intestinale e causato un'ostruzione intestinale acuta con conseguente un dolore di crampi, gonfiore addominale e vomito.
• I tumori del colon destro di solito causano emorragia nascosta (non si vede con l'occhio nudo), causando anemia cronica dovuto perdita di sangue, cioè che vi condurrà ai sintomi (stanchezza, pallore e così via).
Una complicazione di tumore del colon sono rari, ma molto grave, è la perforazione intestinale. Se si verifica che può portare alla peritonite che dovrebbe essere affrontate con urgenza.
Oltre a questi sintomi locali, tumore del colon inoltre può condurre ai sintomi generali quali stanchezza, perdita di appetito e peso, tumore febbre, ecc.

Diagnosi di tumore del colon

Tempo per diagnosticare il cancro al colon può salvare la vita, poiché si stima che questo tumore è guarito in nove su dieci rilevato in una fase precoce. Questi sono i metodi utilizzati per diagnosticare il cancro del colon-retto:

Diagnosi di cancro del colon attraverso l'esame fisico

Il medico osserva pallore che presenta il paziente a seguito di anemia cronica. Può anche rilevare i nodi aumentati di dimensioni, masse addominali e altre significative manifestazioni fisiche attraverso l'esame del paziente. È molto importante praticare un esame rettale per escludere che la posizione del tumore è nel retto e per studiare il colore contenuto e fecale e rilevare sanguinamento nelle feci se c'era.

Diagnosi di cancro del colon attraverso test di Imaging

Il metodo migliore di diagnosi che deve essere sempre utilizzato al sospetto di un tumore del colon è la colonscopia. Con questo test si può vedere all'interno del tratto digestivo e rimuovere lesioni sospette campioni per analisi successive.
Nel caso in cui ci sono lesioni che ostruiscono il lume intestinale e non permettano il passaggio dell'endoscopio, deve essere un enema del bario di poter vedere la sagoma del colon per mezzo di raggi x.
Una volta ha confermato la presenza di un tumore del colon dovrebbe fare una serie di test per determinare l'entità della malattia. Questi test devono includere una radiografia del torace per escludere metastasi polmonari e CT addominale o ecografia per escludere le metastasi del fegato.
Stadi del cancro del colon
A seconda dell'estensione del tumore nel colon a parete può essere classificato il cancro in diversi stadi (classificazione di Astler-Coller) che sono importanti per stabilire un trattamento adeguato e affrontando anche la prognosi.
• Stadio r: singolo tumore che interessa il rivestimento del colon.
• Stadio b: linfonodi non sono interessati (a seconda dell'estensione sulla parete si distinguono all'interno di questa fase: B1, B2 e B3).
• Fase c: linfonodi sono interessati (può anche essere distinto in questo stadio: C1, C2 e C3).
• Stadio d: c'è metastasi.

Antigene carcinoembryonic (CEA)

È una proteina che viene rilevata nel sangue in questi pazienti, ma non è specifico per il tumore del colon, cioè, può essere visualizzato in altri processi anche benigni, quindi non è utile diagnosticare la malattia, ma è utile per il follow-up di pazienti operati e deve determinare il suo valore prima della chirurgia per poter confrontarli più tardi.

Diagnosi precoce del cancro del colon

Si compone di programmi di rilevazione del cancro in pazienti che non hanno sintomi, quindi la malattia in grado di rilevare e trattare molto presto per migliorare la prognosi a lungo termine.
Attualmente si raccomanda di fare il test del sangue occulto nelle feci ogni anno a partire da 50 anni. In pazienti con una storia familiare di cancro al colon o malattie connesse con lo stesso, revisioni devono partire da un precedente e includono l'endoscopia fin dall'inizio.
Attualmente è raccomandato un test del sangue occulto nelle feci ogni anno a partire da 50 anni al fine di rilevare il cancro del colon in anticipo
Questo test immunologici è un sicuro e semplice analisi di laboratorio, non richiede la preparazione preliminare da parte del paziente (nessuna necessità di dieta) ed è molto facile da raccogliere.
Se i risultati dell'analisi sono negativi dovrebbe essere ripetuto ogni 1-2 anni e se sono positivi deve essere una colonscopia completa per confermare la diagnosi. In altre situazioni, può essere necessario colonoscopia inizialmente ottica pratica o integrare lo studio con una colonoscopia virtuale.
Suo costo medio è molto economico, circa due euro, soprattutto in relazione alla sua efficacia preventiva, dal momento che si arriva a ridurre di un terzo dei decessi per cancro del colon. Secondo i dati dall'anno 2013, il costo medio del trattamento di un cancro colorettale in Spagna ha superato i 27.000 euro, non registrate nuove terapie biologiche e trattamenti neoadiuvanti che potrebbero essere richiesto in pazienti con tumori più avanzati.

Trattamento del cancro del colon

Ci sono diverse possibilità per il trattamento del cancro del colon-retto:

Chirurgia

Il trattamento di scelta nel tumore del colon è un intervento chirurgico. Il tipo di resezione dipenderà la posizione del tumore, quindi in alcuni casi è possibile rimuovere semplicemente zona di neoplasia e in altri ci saranno per rimuovere vecchi segmenti che includono colon sano.
Ci sono occasioni in cui il tumore non può essere resecato, quindi devi mettere protesi all'interno del lume intestinale per permettere il transito a quel livello e alleviare i sintomi, o eseguire un intervento palliativo per evitare l'ostruzione intestinale.
Nel caso in cui non ci sono metastasi in altri organi, la chirurgia sarà nel colon e studierà la possibilità di rimuovere anche queste metastasi, a seconda della loro posizione e dimensione e la condizione generale del paziente.

Radioterapia

Utilizzato nel cancro rettale. Può essere utilizzato prima dell'intervento in caso di tumori di grandi dimensioni per ridurne le dimensioni e anche dopo l'intervento chirurgico, dalla fase B2, per diminuire il rischio di ricorrenza del cancro. Vedi di più su radioterapia

Chemioterapia

Può essere utilizzato come un trattamento nel cancro del colon e del retto dalla fase B2 dopo chirurgia per migliorare la sopravvivenza. In caso di malattia disseminata (Stadio D) può essere utilizzato anche come chemioterapia palliativa. Vedi di più su chemioterapia

Follow-up postoperatorio di tumore del colon

Dopo il trattamento, la mortalità causata da questo tumore è dovuta alla comparsa di recidive locali o distanza, quindi deve effettuare un ulteriore controllo per rilevare questi potenziali sviluppi presto.
Attualmente non esiste un modello definito su come tenere traccia di questo, ma ci sono una serie di test che non può mancare, come:
Colonscopia: è il metodo migliore per la diagnosi di recidiva locale o cancro metacronico (nuovo tumore nel colon che si verifica in un luogo diverso da quello in cui si trovava la malignità iniziale). Una colonscopia dovrebbe essere un anno di chirurgia e, successivamente, ogni 2-3 anni. Se nessun tumore i risultati non sono può essere una volta ogni 5 anni.
Misurazione di carcinoembryonic Antigen: esso deve essere restituito ai suoi valori normali dopo la resezione del tumore e raccomanda di misurarla ogni 3 mesi. L'elevazione del CEA è ottimo indicatore della ricorrenza del tumore ed in molte occasioni il primo dato che viene visualizzata, quindi se viene rilevato elevato CEA raccomanda test per individuare la ricorrenza (radiografia del torace, TAC addominale e lo scintigraphy dell'osso).

Prognosi del cancro del colon

La prognosi del cancro del colon dipende l'estensione che ha il tumore nella parete del colon, l'esistenza o meno dei linfonodi interessati, e la presenza o la non metastasi.
Ci sono una serie di fattori che determinano una prognosi più difettosa:
• Elevazione del CEA preoperatorio superiore a 5 ng/ml.
• Esistenza di invasione venosa.
• Presentandosi come un'ostruzione.
• Che non vi è perforazione della parete del colon.
• Specifiche alterazioni geniche in cellule del tumore.
La sopravvivenza complessiva dei pazienti con cancro del colon a cinque anni dopo resezione chirurgica radicale è di circa 40-50%, ma questa percentuale è distribuita in modo diverso in relazione a diversi stadi, in modo tale che in una sopravvivenza di stadio a 5 anni raggiunge il 75%, mentre in stadio D non supera l'1%.

Prevenzione del cancro del colon

Pur essendo il cancro con più alti tassi di mortalità nel nostro paese, paradossalmente, è uno dei più curabili e uno che offre migliore se lo rileva presto. La sopravvivenza mediana corrente in Spagna è intorno al 50% a cinque anni dalla diagnosi. Tuttavia, se presa in tempo, si stima che il cancro del colon-retto può essere curato nel 90% dei casi. Per effettuare questa operazione, è necessario attivare una serie di misure preventive in due modi: migliorare le abitudini di vita e i primi test di rilevamento.
Prevenzione primaria di cancro colorettale
Avere un abitudini di stile di vita sano è essenziale per prevenire il rischio di qualsiasi tipo di cancro, anche questo. In questo senso, è utile sapere quale tra queste semplici modifiche possono iniziare da oggi stesso:
Trasporta una dieta equilibrata
• La dieta mediterranea è l'epitome di dieta sana, seguirla.
• Cibi ricchi di fibre (cereali integrali, legumi, farine integrali, frutta secca, verdure...) sono buoni per il vostro corpo, portarli frequentemente.
• Tentativi di rispettare le raccomandazioni degli esperti e prese cinque porzioni di frutta o verdura al giorno.
• Etichette dei prodotti che si mangiano è sempre alla ricerca, tenerli secondo le istruzioni del produttore e li consumano prima che marciscono.
• Carni rosse e grassi in generale, aumenta il rischio di cancro, ha moderato la loro assunzione.
• Riduce rendendo dolci e cibi ad alti contenuto di zuccheri.
• Alcool è uno dei fattori di rischio più ovvi, dando lato.
Non fumo
• Tabacco è la causa diretta e indiretta di gran numero di cancri. Non si gioca, si spegne il sigaro.
Pratica di esercizio fisico regolare
• Un minimo di 30 minuti al giorno o almeno 3 o 4 giorni alla settimana andare a correre, nuotare o camminare a buon ritmo. Qualsiasi sport è buono per stare in forma e avere il cancro alla baia.
Evitare la sedentarietà
• Obesità e sovrappeso sono fattori di rischio per molte malattie, compreso il cancro.
• Cercare di rimanere attivi e controllare il tuo peso in base alle tue caratteristiche fisiche. Inoltre, vi sentirete meglio evitare sedentarietà.
Prevenzione secondaria del tumore del colon
A partire a 50 anni e fino a 90 si raccomanda di eseguire strategie di screening periodico per rilevare un possibile cancro colorettale e agire in tempo. Non devi aspettare per sintomi evidenti di andare a parlare con il medico di questa materia, soprattutto se avete una storia di famiglia che sono passati attraverso questo tipo di cancro (uno ogni quattro casi di tumore del colon hanno una famiglia o un componente ereditaria). Dall'Alleanza per la prevenzione del cancro del Colon sono raccomandati per eseguire i seguenti test diagnostici:
• Analisi di rilevazione di feci sangue occulto ogni uno o due anni. Questo semplice test può ridurre la mortalità da tra 30% e del 35% colon, che risparmierebbe 3.600 vite all'anno.
• Sigmoidoscopia ogni cinque anni.
• La colonoscopia ogni dieci anni.

7. cervicale cancro

Il cancro è una crescita anormale delle cellule, e in questo caso tale proliferazione si verifica nella cervice o cervicale. Anche se può essere esteso principalmente alla vagina, utero protezione dei sistemi, dei linfonodi e del retto.
La cervice è il secondo tumore più comune nelle donne di età compresa tra i 15 e i 44 anni in Europa, anche se la loro frequenza varia da alcuni paesi agli altri. Come normale è di comparire in oltre 54 anni di età, ma è stato osservato negli ultimi anni che colpisce le donne più giovani.

Fattori di rischio per cancro cervicale

• Età: le donne anziane sono più vulnerabili agli affetti da essa.
• Genetica: è comune che compare in donne di cui le madri hanno anche avevano il cancro cervicale.
• Tabacco e alcool.
• Incidenza è maggiore negli ambienti socio-economici bassi.
• Precoce età del primo rapporto.
• Elevato numero di partner sessuali (fattore importante in prostitute).
• Soffrono o hanno sofferto da una malattia sessualmente trasmessa. L'infezione con il virus di papilloma umano è particolarmente importante in questo gruppo di rischio.
• Si ritiene che egli può anche svolgere un ruolo importante dei contraccettivi ormonali.
• È più comune nelle donne che hanno partorito mai rispetto a quelli che non hanno avuto figli.
• Immunosoppressione: AIDS, donne che hanno subito un trapianto...

Sintomi di cancro cervicale

Il cancro cervicale è spesso asintomatico nei primi giorni della malattia. Una volta che comincia a manifestarsi, appaiono (questa funzione la differenza di un periodo mestruale) sanguinamento vaginale aciclici, indolore e, spesso dopo rapporti sessuali. Al inizio è di piccole perdite che stanno diventando progressivamente più abbondante.
D'altra parte, scarico vaginale diventa un rosato come "carne di lavaggio dell'acqua". Inoltre, è dolore pelvico che si irradia alle gambe. Altri sintomi di cancro cervicale sono: dolore durante la minzione, sangue nelle feci e urina, stipsi e tenesmo (desiderio continuo, doloroso ed inefficace da urinare o defecare).
Tutte le volte le principali manifestazioni della malattia sono accompagnati da una serie di sintomi comuni a molte altre malattie come: perdita di appetito, perdita di peso, affaticamento e malessere.
In stadi molto avanzati sono vescica o fistole rettali. Le fistole sono anomale comunicazioni tra organi vicini, che non dovrebbero essere presente.

Diagnosi di cancro cervicale

In donne sessualmente attive e in età fertile, è una citologia sistematica nella consultazione ginecologica. In questo modo possono essere valutato per una grande maggioranza della popolazione a rischio, e consente di rilevare il cancro dell'utero nelle fasi molto iniziali, migliorando così la prognosi della malattia. Questo test è noto come PAP e viene utilizzato per studiare le cellule cervicali e l'eventuale presenza di cellule anomale. Prendere campioni di almeno tre aree della cervice in modo che non sarà qualsiasi area senza studiare.
Altri test sono utilizzati anche per delucidare la diagnosi di cancro:

Colposcopia

Ciò avviene quando la citologia è stata positiva, o quando si cerca in un colpo d'occhio qualsiasi anomalia cervicale. Questo test è un'esplorazione puramente visiva che utilizza uno strumento equipaggiato con luce e un insieme delle basi di aumento.

Test di Schiller

Si compone di spazzola intorno il collo dell'utero con una soluzione specifica e controllare se si è macchiato di marrone scuro. Le cellule maligne non sono tinti.

Biopsia

Un pezzo della lesione è preso per lo studio in laboratorio. Questo determina il tipo specifico di cellula che compone il tumore; Così sono in grado di offrire il miglior trattamento possibile.

Tecniche di imaging

Coinvolgimento dei linfonodi pelvici e reni può essere valutata facendo uso di imaging come la TAC.

Classificazione del cancro cervicale

Prima di stabilire un trattamento del cancro, è necessario sapere in quale fase. Maggiore sarà lo stadio, il peggio la prognosi e più aggressivo deve essere il modo per combatterlo.
• 0: il carcinoma in situ. Le cellule maligne sono confinate all'epitelio uterino.
• I: carcinoma limitato alla cervice. In questa fase il paziente rimane asintomatico e solo è possibile diagnosticare la malattia di biopsia o citologia
• II: il tumore invade la parte superiore della vagina e i legamenti del morsetto dell'utero, ma senza raggiungere la parete pelvica.
• III: è interessato in tutta la vagina e la parete pelvica. A causa delle dimensioni del tumore possono avere il rene e il hydronephrosis (distensione di un uretere da qualsiasi ostruzione).
• IV: estensione alla vescica o retto.

Prognosi del cancro cervicale

Dipende da diversi fattori:
• Lo stadio in cui il cancro è trovato per essere diagnosticata.
• Caratteristiche del paziente: prognosi peggiore nei pazienti obesi e anziani.
• Il trattamento che viene messo in atto e quando iniziare. Presto comincia a trattare, più probabilmente a sopravvivere.

Trattamento del cancro cervicale

A seconda del grado di cancro dell'utero del paziente sarà un tipo di trattamento o altro:

Chemioterapia

Avete indicazioni differenti a seconda del tipo e misura di carcinoma. Normalmente utilizzato nelle fasi avanzate, o anche prima dell'intervento chirurgico per cercare di ridurre al minimo le dimensioni del tumore e quindi facilitare l'operazione. Negli ultimi anni che ha usato associati a radioterapia in casi di cattiva prognosi. Vedi di più su chemioterapia

Radioterapia

Cancro uterino viene utilizzato in due forme: esterno e contatto (chiamato anche curieterapia o brachiterapia). Brachytherapy mira alla distruzione del tumore primario ed è utilizzato principalmente quando il cancro non si è diffuso ai linfonodi o altri organi. Essa prevede il posizionamento di alcuni applicatori all'interno dell'utero, che sono collegati a un contenitore schermato contenente cesio-137. Questo tipo di radiazione localizzata consente un trattamento più individualizzato, e quindi più utile, allo stesso tempo che protegge gli organi non affetti da cancro con radiazione.
Radioterapia esterna è finalizzata al coinvolgimento linfonodale. Consiste nell'applicazione di terapia di raggi x può avere alcune complicazioni come la formazione di rettale e fistole vescica e disturbi digestivi.
Vedi di più su radioterapia

Chirurgia

Può essere conservatore (conizzazione, cryocoagulation, electrodiathermy o laser CO2) o radicale (isterectomia). Ecco che cosa è ognuna di queste tecniche:
Electrodiathermy
Attraverso l'applicazione di correnti ad alta frequenza, l'area interessata è distrutto. Questo metodo richiede l'anestesia. Può distruggere fino a una profondità di 10 mm.
Cryocoagulation
Distrugge il pregiudizio a causa del freddo. Può essere eseguita senza anestesia. La profondità di azione è di 4 mm. I vantaggi di questo metodo sono la velocità, che è indolore e che non lascia sequele.
Laser CO2
Se fatto correttamente il danno ai tessuti adiacenti è minimo e non ha effetti collaterali.
Conizzazione
Rimuove un pezzo della cervice a forma di cono. La base dello stesso corrisponde alla zona completa del tumore.
Isterectomia
È la rimozione dell'utero completo. Nella maggior parte dei casi è accompagnato da rimozione dei linfonodi. In casi molto avanzati, può essere necessario includere le ovaie. Questa tecnica è utilizzata solo per i casi in cui il cancro è diffuso o in donne più anziane.

Prevenzione del cancro cervicale

Soprattutto per prevenire il cancro cervicale è quello di evitare i fattori di rischio di cui sopra, soprattutto la modifica dello stile di vita e di comportamento sessuale. L'uso del preservativo è una buona misura profilattica contro malattie sessualmente trasmissibili e, di conseguenza, per prevenire l'insorgenza di cancro cervicale.
Negli ultimi anni ha sviluppato un vaccino contro il papilloma virus umano. Secondo l'organizzazione mondiale della sanità (OMS), l'amministrazione sistematica di questo vaccino protegge le ragazze da più di 55 paesi in tutto il mondo già. È importante vaccinare ragazze compresa tra i 9 e 14 anni per prevenire l'infezione prima che cominciano ad avere la vita sessuale, e paesi a medio reddito più ci sono di media e bassa, dice che, che sono l'introduzione del calendario di vaccinazione vaccino contro il papillomavirus umano.
Citologia sistematica ginecologo consultazione è molto importante per la diagnosi precoce, soprattutto nei casi di possibile patrimonio familiare. In questo modo, puoi iniziare con il trattamento adeguato appena possibile per evitare eventuali complicazioni.
Nella nuova versione del Guida del cancro cervicale completa di controllo - Guida pratica essenziale che ha presentato il che nel dicembre 2014, l'Agenzia raccomanda di utilizzare il test per il rilevamento di papillomavirus umano (HPV) come metodo di screening per prevenire il cancro cervicale. Così la frequenza dello screening verrà ridotto perché se il risultato è negativo, non è necessario ripetere il test in un minimo di cinque anni, ma se prima si può prendere dieci.

8. esofago cancro

Cancro esofageo è il 6 ° nella mortalità e 8 tumore in frequenza. È un problema di salute del primo genere, che, malgrado la relativa incidenza bassa, ha un alto tasso di mortalità (quasi il 90% di tutti i pazienti). Questo è perché più della metà dei pazienti sono diagnosticata in stadio localmente avanzato o metastatico (cioè non resecabile).

Come è l'esofago

L'esofago è un tubo relativamente diritto che collega la faringe con lo stomaco. In esseri umani è di circa 25 cm e la sua struttura Mostra livelli tipici del tratto gastrointestinale, che sono (dall'interno verso l'esterno): mucosa, sottomucosa, muscolare e sierosa (o avventizia).
La mucosa è formata da un epitelio piatto stratificato, solitamente non-cheratinizzato (senza cheratina, come l'epidermide), mentre il submucosa è tessuto connettivo denso con una grande quantità di fibre elastiche che permettono l'espansione che passa la ciotola di cibo. Luce (all'interno) dell'esofago è costituito da numerose pieghe longitudinali della mucosa e sottomucosa. Esternamente, abbiamo lo strato adventitia, che è costituito da tessuto connettivo ed è responsabile per il fissaggio dell'esofago al resto del corpo.

Tumori dell'esofago e incidenza

90% del cancro dell'esofago sono istologia squamosa (normalmente localizzato nel terzo superiore e medio) o adenocarcinomi (nel terzo inferiore), il restante 10% sono altri tipi come misto (adenoescamosos), eccetera, sarcomi, piccole cellule.
La sua incidenza di razze e paesi è altamente variabile. Fino agli anni sessanta del secolo scorso, il 90% dei tumori esofagei sono stati squamoso e gli adenocarcinomi erano così rari che ancora dubita che l'esistenza. Da allora, l'incidenza dell'adenocarcinoma dell'esofago (gastro-esofageo e Cardia Unione) è in aumento nei paesi occidentali. Mentre l'incidenza di squamosa non è cambiato o essere ridotto tramite la diminuzione delle cause che lo producono (alcol e tabacco), gli adenocarcinomi sono aumentati nel mondo occidentale probabilmente in proporzione all'aumento del reflusso gastro-esofageo (associate all'obesità) e successivo sviluppo di esofago di Barrett (modifica o sostituzione - mataplasia - cellule che normalmente rivestono la parte finale dell'esofago da altri più resistente all'acidità dello stomaco).
Pazienti con sintomi ricorrenti di riflusso hanno un rischio di sviluppare l'adenocarcinoma dell'esofago sette volte maggiore e fino a 40 volte se oltre ai sintomi prolungati sono gravi. A differenza di squamose, adenocarcinoma non è correlato al consumo di alcol (anche se con il vizio del fumo).

Altri fattori di rischio per cancro esofageo

Alcuni fattori socio-economici possono anche influenzare l'aspetto di un cancro dell'esofago, da allora è stato un aumento della sua incidenza su diete povere in frutta e verdura nelle regioni economicamente depresse.
L'abitudine di prendere bevande molto calde (tè o caffè) in regioni come il Medio Oriente e la Cina inoltre è stata collegata ad un'incidenza aumentata di cancro dell'esofago, così come mangiare cibi ricchi di azoto (alcune verdure in aceto) e altri alimenti (produttori di funghi), o alcune preparazioni di noci nelle zone endemiche.
L'abuso nell'assunzione di carne rossa, i bassi livelli di selenio, zinco e acido folico nella dieta, storia dell'acalasia esofagea (disturbo della motilità esofagea che una dilatazione della stessa o megaesofago), cicatrici... caustica (da ingestione di soda caustica, acidi, ecc.), storia della gastrectomia, gastrite atrofica sono altri fattori di rischio per l'insorgenza del cancro dell'esofago.

Sintomi del cancro esofageo

I primi sintomi del cancro esofageo sono sottili e poco specifici; e sono molto simili sia nell'adenocarcinoma di tipo squamoso.
Disfagia (difficoltà a deglutire cibi solidi) tende ad essere il sintomo iniziale ed è più frequente. Di solito è accompagnato, in aggiunta, perdita di peso. Questo si verifica in genere quando la luce della stenosi esofagea (restringimento) è importante (a partire da 13 mm), e che spesso corrispondono ad uno stadio avanzato follemente già. Perdita di peso è relativo alla riduzione nell'assunzione, cambiamenti nelle abitudini dietetiche e anoressia tumore-relativa.
La sensazione di difficoltà di deglutizione è spesso combattere il paziente più masticare il cibo e la deglutizione con acqua, ma a poco a poco questa disfagia si pone anche durante l'assunzione di liquidi e ad un grado più diventa deglutizione odinofagia (dolore e difficoltà).
Altri sintomi del cancro esofageo sono una sensazione di disagio retrosternal (parte del torace sopra il diaframma), bruciore di stomaco, rigurgito di saliva, raucedine o cibo digerito, bi-tono voce - quando il laringea ricorrente del nervo questo infiltrarsi - (segni di cattiva prognosi).
Altri sintomi comuni di cancro esofageo è l'associato cronica di piccole quantità di perdita di sangue, tuttavia i pazienti non si riferiscono solitamente Manes (espulsione di sangue digerito entro l'anno) o hematemesis (sangue fresco attraverso la bocca), quest'ultimo in relazione l'erosione del tumore nella parete dell'esofago.

Diagnosi di cancro esofageo

Biopsia ed endoscopia superiore (esofagoscopia) sono la prova fondamentale per la diagnosi di cancro dell'esofago. Altri test come il transito esofageo (prendete un porridge con bario - radiocontrast - e successiva radiografia) può guidare la diagnosi e per lo più escluso l'esistenza di fistole tracheoesophageal (comunicazioni dell'esofago con la trachea).
Lo studio è stato completato con il completamento della broncoscopia (per escludere il coinvolgimento dell'apparato respiratorio) e recentemente ha aggiunto una nuova tecnica endoscopica (scansione che permette la visualizzazione diretta della parte interna dell'esofago e l'interno della vostra visualizzazione di ecografia di parete, così come le strutture che circondano questi visceri - mediastino - attraverso l'introduzione di un tubo flessibile attraverso la bocca) per controllare anche il coinvolgimento di malattia locoregionale impostare la profondità della lesione e il coinvolgimento dei linfonodi.
Lo studio di estensione viene eseguito con CT del torace e dell'addome. Numerose indagini hanno dimostrato l'utilità della PET-TC nella diagnosi di cancro esofageo, rilevando fino al 15% più lesioni a distanza non evidenziate dalla TAC, per quello che sempre più viene utilizzato su una base più regolare a scapito del primo.


Per la (classificazione dell'estensione) e la gravità di una malattia del tumore maligno stadiazione del cancro esofageo utilizzando il sistema TNM - T (dimensioni del tumore), N (linfonodi) e M (metastasi) - AJCC (American Joint Comitee of Cancer):

Tumore primario (T)

TX Il tumore primario non può essere valutato.
T0 Non c'è nessuna prova del tumore primario.
TIS Displasia di alto grado.
T1 Il tumore invade la lamina propria, la mucosa di muscularis o sottomucosa...
T1A Il tumore invade la lamina propria o la mucosa di muscularis...
T1b Il tumore invade la sottomucosa.
T2 Il tumore invade la propria musculari.
T3 Il tumore invade il adventitia.
T4 Il tumore invade strutture adiacenti...
T4A Il tumore unresectable invade la pleura, pericardio o del diaframma.
T4B Tumore unresectable invade strutture adiacenti, quali l'aorta, corpo vertebrale, trachea, ecc...

Linfonodi regionali (N)

NX I linfonodi regionali non valutabili.
N0 Non ci sono nessuna metastasi di linfonodo regionale.
N1 metastasi di linfonodo di 1-2-regionale.
N2 3-6 linfonodi regionali o della sottomucosa metastasi...
N3 ≥ 7 metastasi di linfonodo regionale.

Metastasi a distanza (M)

M0 Non c'è nessuna metastasi a distanza.
M1 Non ci sono metastasi a distanza.

Prognosi del cancro esofageo

Secondo la stadiazione possiamo vedere le possibilità di sopravvivenza con cancro esofageo all'età 5.
Stadio T N × sopravvivenza a 5 anni
0 TIS N0 M0 > 95%
Ho T1 N0 M0 50-80%
IIa T2-3 N1 M0 30-40%
IIb T1-2 N1 M0 10-30%
III T3 N0-1 M0 10-15%

T4 N0-1 M0 10-15%
IV T1-4 N0-1 M1 1-5%
Fattori associati con una prognosi più difettosa di cancro esofageo sono prima di perdita di peso, la lunghezza del tumore e la presenza di micro-metastasi nei linfonodi regionali.

Trattamento di cancro esofageo

Più dell'80% dei pazienti con cancro esofageo sono diagnosticati nelle fasi avanzate della malattia, quindi sappiamo già che avranno una sopravvivenza molto bassa (meno del 10% a 5 anni).
Le armi terapeutiche esistenti per il trattamento di cancro esofageo sono:

Chirurgia

È il trattamento standard per il cancro dell'esofago in stadi da I a III (anche se abbiamo già visto la prognosi a 5 anni). Esofaguectomia (rimozione dell'esofago) è un intervento chirurgico molto aggressivo, con alto rischio di complicanze postoperatorie e tasso di mortalità del 5% (quasi il 20% è stato 20 anni fa) grazie alla migliore selezione dei pazienti, miglioramenti nelle tecniche chirurgiche e Assistenza perioperatoria. Questa tecnica è la resezione dei linfonodi locoregionales (cervicale, mediastinica e malattia celiaca).

Chemioterapia preoperatoria

Questa modalità (soprattutto con regimi basati su 5-fluorouracile e cisplatino) ha attività moderato nelle fasi successive. L'obiettivo è quello di trattare il presente micro metastasi alla diagnosi e ridurre le dimensioni del primario per un migliore controllo locale del tumore dell'esofago. Diversi studi hanno dimostrato che, effettivamente, ottenere maggiore controllo della malattia (sembra che in adenocarcinomi rispondere meglio), ma questo non si traduce in migliore sopravvivenza dopo chirurgia.

La chemioterapia e la radioterapia preoperatoria

La radioterapia (RT) come un unico trattamento di cancro esofageo è intesa come terapia palliativa, per migliorare il dolore o difficoltà durante la deglutizione (odinofagia e disfagia). Non e ' beneficio rispetto alla sola chirurgia, ma in combinazione con determinati farmaci radiosensitizing (che aumentano la potenza biologica di RT a dosi uguali) estendere il controllo locale del tumore, mentre è malattia sistemica (lesioni a distanza). Parecchi studi hanno indicato che che migliore controllo sopra la malattia ha un impatto sulla sopravvivenza dei pazienti con cancro dell'esofago e una riduzione della mortalità fino al 13% a 2 anni. Questo beneficio è osservato sia in adenocarcinomi e la squamosa.

Chemioterapia + radioterapia (RQT) radicale

A seguito di uno studio che ha confrontato RT singolo anteriore RQT e mostrando che il gruppo di pazienti che avevano ricevuto RQT aveva una sopravvivenza migliore e che la sopravvivenza era molto simile ad altri studi in pazienti operati, sorse la necessità (o non) della chirurgia in questi pazienti che hanno ricevuto il trattamento di combinazione. Diversi studi dimostrano che il controllo della malattia è maggiore se RQT completa il trattamento con chirurgia, ma la sopravvivenza è lo stesso. Inoltre, vi è un aumento nella mortalità dalla chirurgia. Il dubbio si pone nel sottogruppo di pazienti dove con la precedente RQT malattia non è controllata e osservata che beneficino di ambulatorio posteriore.
La conclusione che possiamo ottenere è che l'opzione RQT e ambulatorio posteriore dovrebbe essere offerta ai pazienti con tumore dell'esofago localmente avanzato (T3-4N0 - 1m 0) hanno criteri di resecabilità. Al contrario, se i pazienti non sono in condizioni fisiche (per età, patologie associate e così via) radicale RQT opzione è più adatto, così come in quelli con criteri di irresecabilidad (T4).

Trattamento del cancro dell'esofago in fase avanzata

In questi casi, la chemioterapia (cisplatino e 5-fluorouracile) è di scelta, con un tasso di risposta che non si estende oltre il 35% (57% con nuovi farmaci come i taxani e irinotecan) e una sopravvivenza che è meno di 10 mesi. Ottiene il controllo dei sintomi (disfagia) nel 90% dei casi.

Trattamento di supporto

Questo supporto nel trattamento di cancro esofageo mira a consentire l'assunzione di cibo e migliorare i sintomi. Abbiamo la radioterapia e la resezione del tumore con il laser (in determinate posizioni, forme e dimensioni). Un'altra opzione è il posizionamento di protesi mediante endoscopia per consentire il passaggio del cibo, o in quei pazienti con fistola tracheo-esofageo per garantire l'integrità del tubo digerente e respiratorio rispettivamente.

Nuovi farmaci per il trattamento di cancro esofageo

C'è stata una sovraespressione di EGFR (Epidermal Grow Factor Receptor) 70%. Un ricevitore della membrana delle cellule che viene attivato con la proteina circolante grippaggio specifico (ligandi) innesca una serie di meccanismi intracellulari che alla fine portano al cellulare replica (divisione) e la crescita del tumore.
Abbiamo i farmaci (anticorpi monoclonali come Cetuximab) o inibitori tirosin kinasi come Erlotinib e Gefitinibin grado di annullare questa interazione (ligando-recettore) in modo che non si innesta la cascata dei meccanismi intracellulari e la divisione cellulare. Questi nuovi farmaci per il trattamento del cancro dell'esofago, da solo, ottenere 9% di risposte obiettive (risposte complete e parziali) e una sopravvivenza mediana di sette mesi. Classica o la radioterapia sono stati studiati in combinazione con la chemioterapia.

9. cancro dello stomaco

Una crescita anormale delle cellule all'interno dello stomaco si verifica nel cancro dello stomaco. Questa proliferazione può essere benigna, nella maggior parte dei casi, o maligna.
Tumori benigni del cancro dello stomaco
• Sono polipi gastrici. Sono lesioni che sporgono (sporgono dai loro limiti, spostare in avanti) verso il lume dello stomaco.
• All'inizio del suo aspetto, spesso danno sintomi aspecifici quali nausea, mal di stomaco e gonfiore.
• Con questa sintomatologia, il paziente va a eseguire una query ed eseguire studi endoscopici o radiologici per escludere qualcosa di più serio.
• La complicazione più frequente è il sanguinamento gastrointestinale.
• Il trattamento curativo è la resezione del polipo, che di solito è fatto endoscopicamente. Se le lesioni sono multiple deve essere un follow-up del caso attraverso periodiche gastroscopias.
Tumori maligni del cancro dello stomaco
Il tipo più comune è l'adenocarcinoma dello stomaco. Questo tipo di tumore può diffondersi ad altre parti del corpo in vari modi: localmente al prossimo come il duodeno, o organi esofago; Se le cellule tumorali raggiungono i vasi sanguigni del tumore può interessare fegato, peritoneo, polmone, osso o pelle.
Il seconda più frequente tipo di tumore dello stomaco è linfoma. Le manifestazioni cliniche sono simili in entrambi i casi. Differiscono solo nella biopsia, le cellule che lo compongono sono diverse in ogni caso.
Epidemiologia del cancro dello stomaco
30 anni fa il cancro dello stomaco è una malattia con un tasso di mortalità molto alto, ma negli ultimi decenni questo numero è diminuito notevolmente, grazie alla diagnosi precoce.
È più comune in paesi come Giappone, Colombia e Cile. All'interno della Spagna, le zone a minore incidenza di questa malattia si verificano nell'area del Mediterraneo. Di solito interessa i maschi di età compresa tra 60 e più vecchio. Nel caso di linfoma, di solito appare in pazienti qualcosa di più giovane, circa 50 anni. Quando appare nella gente sotto questa età, è quasi sempre a causa di eredità familiare di cancro.

Sintomi e fattori di rischio per cancro dello stomaco

Come nel caso di tumori benigni, i sintomi iniziali del cancro dello stomaco sono molto aspecifici. Ciò può ritardare la diagnosi in pochi mesi. Dolore addominale può essere accompagnato da nausea e vomito, perdita di peso, affaticamento e malessere; Pertanto dovrebbero essere studiati tutti i sintomi addominali che sono persistenti nel tempo.
Più tardi si possono manifestarsi altri sintomi più importanti come le alterazioni nella evacuazione intestinale (diarrea o stipsi), difficoltà di ingerire cibo, alito cattivo, tosse persistente e dolore addominale.
L'esame fisico nelle fasi iniziali non rivela di solito qualsiasi dati caratteristici. Mentre la malattia progredisce, può trovare deficit nutrizionali in vari gradi, il pallor e persino una massa addominale può essere sentito.
La prognosi è migliore nell'adenocarcinoma, poiché in questa sopravvivenza è superiore al 50% a cinque anni.
Fattori di rischio per cancro gastrico
• Fattori genetici: a volte le famiglie sono con un'alta frequenza di cancro gastrico.
• Età avanzata.
• Essere maschio.
• La presenza di infezione da H. pylori.
• Consumo di tabacco o alcool.
• Dieta ad alto contenuto di sale (che danneggia la mucosa gastrica), affumicato alimenti ad alti contenuto di nitrati.
• Ambulatorio gastrico precedente.
• Malattie gastriche: gastrite cronica, ulcere, polipi e malattia di Ménétrier.

Diagnosi di cancro allo stomaco

Per diagnosticare un cancro allo stomaco, potete seguire i seguenti punti:
• Informazioni di anamnesi è richiesto al paziente circa i sintomi e la storia della famiglia possibile.
• I dati ottenuti in laboratorio: Analitica è spesso visto l'anemia. Può anche rilevare un marcatore tumorale chiamato CEA che, anche se non è specifico di cancro gastrico, può essere un'indicazione.
• Studio del succo gastrico: nelle fasi avanzate sono solitamente la mancanza di secrezione acida.
• Radiologia: vengono eseguiti test di transito intestinale che permettono la rilevazione delle masse.
• Endoscopia: l'utilizzo di altri tumori e polipi gastroscopias è può rivelare. Anche nel caso di tumori di piccole dimensioni, possono essere rimossi durante la prova stessa. In realtà, questo è il miglior test per la rilevazione dei processi espansivi nel tratto gastrointestinale, ma è consigliabile innanzitutto una radiografia per essere meno invasivo.
• Biopsia: campione inoltre è preso dall'endoscopia e consente di verificare qual è l'esatto tipo di tumore con cui dobbiamo confrontarci.

Trattamento del cancro dello stomaco

Trattamento del cancro dello stomaco è individualizzato perché dipende dallo stadio in cui si trova il tumore e le caratteristiche del paziente, ma la chirurgia è l'unico metodo davvero guarigione. Che ha mostrato di aumentare la sopravvivenza e la qualità della vita dei pazienti.
Tra i tipi esistenti di chirurgia, di solito preferisco chirurgia a cielo aperto, piuttosto che la resezione endoscopica per tumori di grandi dimensioni. In questo modo tutta la lesione in un intervento può essere resecata.
Per quanto riguarda la radioterapia, è abbastanza efficace in questo tipo di tumore. Utilizzato soprattutto per facilitare la chirurgia o per alleviare il dolore.
La chemioterapia migliora anche la breve e sopravvivenza a lungo termine. È anche usato come adiuvante alla chirurgia

Prevenzione del cancro dello stomaco

Non è facile prevenire il cancro dello stomaco. Ci sono alcuni fattori che non possono essere evitati come l'eredità familiare, essendo uomo, avanzata età...
Tuttavia, precauzioni possono ridurre il rischio di cancro gastrico, come:
• Seguire una dieta sana ricca di frutta e verdura e di includere una quantità adeguata di vitamina c.
• Evitare di mangiare prodotti affumicati e salati.
• Non fumare e non abusare di alcool.
• Eseguire controlli periodici con i pazienti di endoscopia con ulcere gastriche. Questa misura non è realmente preventiva, ma permette la diagnosi precoce del cancro, aumentando così le possibilità di sopravvivenza degli affetti.
• Pazienti che hanno sofferto qualche tipo di intervento chirurgico allo stomaco e anche avere anemia devono anche seguire un programma di controlli periodici.
• Anche se è noto che l'infezione da H. pylori è un fattore di rischio, non visualizzato se la sua eradicazione è un fattore protettivo.

10. fegato cancro

Carcinoma epatocellulare carcinoma epatocellulare, il cancro del fegato sono diversi modi di chiamare il cancro del fegato. Stiamo parlando del tumore del fegato maligno primario più frequenti, molto più avanti di altri tumori maligni del fegato come il lymphangiosarcoma, angiosarcoma, epatoblastoma, ecc, anche se più frequente di metastasi epatiche livello malattia neoplastico o tumori primari di diversa origine.
I dati confermano che è un tumore di alta prevalenza e prognosi. È il più frequente 5 ° e la 4 ° causa di morte per cancro. Esistono notevoli differenze per quanto riguarda la loro incidenza secondo le regioni, e così possiamo distinguere paesi con:
• Alta incidenza: (> 20 casi/100000 abitanti/anno): Asia, Giappone e Africa sub-sahariana.
• Alta incidenza media (11-20 casi): Spagna, Italia e America Latina.
• Incidenza medio bassa (5-10 casi): Francia, Germania e Regno Unito.
• Bassa incidenza (< 5 dati-blogger-escape-b = ""-blogger-Escape-casi di dati = "" >) Stati Uniti, Canada e Scandinavia.
Nei paesi sviluppati un aumento nella prevalenza, viene in parte dal miglioramento dei metodi diagnostici, in parte a causa del miglioramento nella sopravvivenza della cirrosi epatica che è alla base nella maggior parte dei casi di cancro del fegato (che aumenta il tempo di esposizione) e in parte tramite l'immigrazione da paesi con alta incidenza.
È una malattia che si verifica più negli uomini che nelle donne (rapporto 4:1) e un picco di incidenza maggiore da 65 anni.

Fattori di rischio per cancro del fegato

La causa più comune di cancro del fegato è la cirrosi epatica, malattia che è alla base della maggior parte dei pazienti con questo tumore, soprattutto in casi di epatite virale e alcolica, anche se non tutti la fine di cancro cirrosi del fegato o tutti gli epatocarcinomi stabilirsi su cirrosi. Questi sono gli altri fattori di rischio per il cancro del fegato (CH):

Epatite del virus C (HCV)

Del popolo 170 milioni infettato con il virus dell'epatite C (HCV), solo 20% svilupperà cirrosi del fegato, queste sono il rischio maggiore di sviluppare il cancro del fegato (tra 1% e 4% all'anno). Nel nostro ambiente, di tutte le diagnosi di epatocarcinoma, 65% hanno anticorpi anti-HCV. Sembra che l'HCV ha carcinogenico intrinseco e indipendente del fatto di sviluppare cirrosi, fenomeni pro-infiammatori e che impediscono la morte delle cellule (apoptosi) in programma. Tuttavia, la stragrande maggioranza dei casi di cancro del fegato nelle persone infettata con il virus dell'epatite C si verifica quando è già presente cirrosi del fegato.

Virus di epatite B (HBV)

È il principale agente causale del cancro del fegato in tutto il mondo, anche se nei paesi occidentali abbiamo già commentato che la causa più frequente è l'HCV. L'organizzazione mondiale della Sanità ritiene il più potente cancerogeno in secondo luogo dopo il tabacco. Il problema è che la popolazione (principalmente nei paesi dell'Asia orientale) acquisisce HBV molto presto, che è cronica; in questo modo, le persone colpite sono esposti molti anni per danneggiare poste dall'infiammazione cronica del fegato, quindi il cancro di fegato e di cirrosi. C'è uno studio che dimostra che il rischio di cancro del fegato è 100 volte superiore nei portatori dell'antigene contro l'epatite B che nel non-portatori.
La carcinogenesi è dovuto infiammazione cronica, mediata dal sistema immunitario, che non è sufficiente per uccidere il virus, ma è sufficiente a perpetuare la morte di epatociti e il turnover cellulare rapida con conseguente rischio aumentato di avere alterazioni genetiche. Inoltre, HBV è cancerogeno diretto, come si è integrato nel genoma dell'epatocita (non come HCV) ed è in grado di indurre il cancro del fegato senza causare priore di cirrosi. Il rischio varia a seconda di diversi fattori quali il carico virale o il tipo di ceppo (genotipo virale). Il rischio diminuisce se c'è una sieroconversione, cioè se un paziente può controllare la malattia, e gli anticorpi all'antigene di epatite B. o sieroconversione si è verificato.
Non c'è dubbio che la immunizzazione universale di HBV nelle campagne di neonati farà diminuire la prevalenza e l'incidenza di HBV, cirrosi epatica e cancro del fegato.

Aflatossina

Tossine prodotte da funghi del genere Aspergillus che abbondano in alimenti vegetali impropriamente conservati in ambienti umidi. È cancerogeno, come fa la mutazione del gene soppressore del tumore p53. È molto comune in Africa sub-sahariana e in Asia.

Alcol

Non si tratta di un agente cancerogeno diretto, ma c'è un rapporto diretto tra consumo di alcol e il rischio di sviluppare il cancro del fegato che è quasi raddoppiato fra i bevitori di 100 gr al giorno. (Per avere un'idea se ingeriamo 100 cc di una bevanda con 42 gradi, la quantità di alcool assoluto consumato era 33,6 grammi di alcool assoluto secondo la seguente formula: 100 x 42/100 x 0,8 = 33,6 grammi). Il rischio aumenta da cirrosi, è considerato che il rischio è sette volte maggiore in alcoolizzato cirrotico.

Altre cause

Tabacco, insulino-resistenza, schistosomiasi (una malattia parassitaria comune in Africa e in alcuni punti del Medio Oriente e America Latina) sovraccarico di ferro (come nel hemochromatosis), fattori dietetici, farmaci e sostanze chimiche, ecc.

Diagnosi di cancro del fegato

Cancro del fegato ritenuto sospetto per essere stabilita in pazienti con sottostante malattia del fegato o un'elevazione nel sangue di una sostanza chiamata la proteina alfa-fetoproteina (AFP). In questo caso immagine test sono eseguita e la successiva conferma istologica prelevando un campione per lo studio istologico (esame al microscopio dei cambiamenti cellulari contenute in una biopsia).
I sintomi più comuni sono dolore addominale, peso perdita, intenso affaticamento (stanchezza), sazietà precoce o pienezza gli altri (alla fine di un pasto) sensazione, distensione addominale, ascite (accumulo di liquido nella cavità addominale) o ittero (ingiallimento della pelle da un'elevazione della bilirubina). Altri sintomi possono essere dovuto l'esistenza delle metastasi.
Fino al 25% dei pazienti con cancro avanzato del fegato sono asintomatici
Tuttavia, è importante notare che fino al 25% dei pazienti con cancro avanzato del fegato rimangono asintomatici.
Il tumore di marcatore (tumore) più importante sierologica è l'AFP che si alza nel sangue anche nel 50% dei casi (nel nostro ambiente). Tuttavia, è possibile vedere le elevazioni in epatite cronica o cirrosi senza tumore collegato. Egli è considerato diagnostico di figure di cancro del fegato (senza fare una biopsia) superiore a 400 ng/ml con test di imaging compatibile.
Ecografia addominale è il test di imaging migliore e più facile, ma CT (tomografia assiale computerizzata) e RM (risonanza magnetica) e PET (tomografia a emissione di positroni) può essere utilizzato per valutare l'estensione locale del tumore, il numero e le dimensioni delle lesioni.
Maggior parte dei tumori del fegato basata su fegati cirrotici, quindi questi pazienti dipende non solo il tumore stesso, ma la funzione epatica. Sono state definite diverse scale prognostiche che integrano funzionalità di gestione temporanea (dimensioni del tumore, numero di linfonodi interessati, ecc.) e i parametri di funzionamento del fegato. La classificazione più utilizzata per valutare la funzione del fegato in pazienti con la cirrosi è la classificazione di CHILD-PUGH, che ci dà anche una prognosi della malattia. (funzionale e prognostico) Ci sono altre classificazioni che ci danno un'idea della prognosi del paziente secondo l'estensione del tumore e la funzione del fegato come quella di Okuda, CLIP, BCLC, ecc.


La classificazione di Child-Pugh è come segue:

1 punto

punto 2

punto 3

Ascite Assente Mite Moderato
Encefalopatia Non Grado 1/2 Grado 3/4
Albumina > 3.5 2.8-3.5
Bilirubina > 2 03/02/12 > 3
INR
1.8-2.3 > 2.3
Questi dati ottiene un punteggio che si stima che la sopravvivenza approssimativa in pazienti con cirrosi:
  • Chid-Pugh: 5-6 punti; sopravvivenza a 2 anni: 85%
  • B: Child-Pugh 7-9; sopravvivenza a 2 anni: 60%
  • Child-Pugh c: 10-15 punti; sopravvivenza a 2:0 %
In termini di stadiazione (estensione della malattia), il più ampiamente usato classificazione è quella di TNM (tumore T, N nodi, nodi in inglese e metastasi M) di AJCC (American Joint Committee on Cancer) 2010, che è essenzialmente chirurgica e comprende i principali fattori conosciuto previsioni (T, N, M), così come intorno l'invasione vascolare del tumore :
  • Tx: Il tumore non può essere misurato.
  • T0: Non c'è nessuna prova del tumore primario del fegato, solo sono nodi o metastasi.
  • T1: Tumore solitario senza infiltrazione vascolare.
  • T2: Tumore solitario con infiltrazione vascolare o tumori multipli (non più di 5 cm).
  • T3a: Tumori multipli con uno di loro maggiore di 5 cm.
  • T3b: Singolo o tumore multiplo di qualsiasi dimensione che invade la vena porta o del fegato.
  • T4: Coinvolgimento diretto delle strutture vicine (escluse la cistifellea) o perforazione peritoneale lì.
  • Nx: La partecipazione di linfonodo non può essere misurata.
  • N0: Non sono presenti nodi interessati.
  • N1: Metastasi di regionale.
  • M0: Non c'è nessuna metastasi a distanza.
  • M1: In caso di metastasi a distanza.
Con tutti questi dati incontra la fase o l'estensione della malattia può essere ed è stimato la sopravvivenza di cinque anni:

Stadio




sopravvivenza a 5 anni

Ho T1 N0 M0 55%
II T2 N0 M0 37%
IIIa T3A N0 M0 16%
IIIb T3b N0 M0 16%
IIIc T4 N0 M0 16%
IVA Qualsiasi T N1 M0
IVb Qualsiasi T Ogni N M1
Altri fattori quali il grado istologico e il grado di fibrosi del fegato (scala di Ishak) sono anche tener conto, dal momento che sono importanti fattori prognostici.

Trattamento del cancro del fegato

Cancro del fegato può affrontare da diversi trattamenti, che dipenderanno lo stato del paziente e del tumore. Trapianto, ablazione e resezione chirurgica sono gli unici che offrono possibilità di cura:

Resezione chirurgica

Dato che nella maggior parte dei pazienti c'è cirrosi di base, dovrebbe stabilire criteri di selezione molto rigorosa, per prevenire il guasto del fegato più tardi. I migliori candidati per una resezione chirurgica sono quelli con tumori singoli sono asintomatici e hanno una funzione epatica conservata. In questi casi i tassi di sopravvivenza a 5 anni del 70% possono essere raggiunto. Invasione vascolare, presenza di lesioni satelliti, basso grado di differenziazione, la dimensione del tumore, l'AFP e i margini di resezione positivi sono predittori di fattori di ricorrenza.

Trapianto di fegato

Questa è l'opzione migliore, dal momento che rimuove le lesioni e anche curare la malattia preneoplasica del fegato che aveva. I migliori candidati per un trapianto sono quelli con tumori di meno di 5 cm, o con due o tre tumori, meno di 3 cm. Se il paziente soddisfa una di queste condizioni, che sono state chiamate i criteri di Milano, si constata che il paziente può essere selezionato per il trapianto, perché si ottiene un simile ai pazienti senza sopravvivenza cancro del fegato.
Il problema più grande è la scarsità dell'offerta di questa risorsa, come pazienti muoiono o progresso mentre sono in lista d'attesa (del donatore deceduto). Nuova classificazione sono stati proposti sistemi per cercare di prevenire la perdita dei pazienti in lista d'attesa per assegnare i pazienti a tale elenco, come il MELD (In scena modello di fine malattia di fegato), è un modello matematico per la previsione di vita di un paziente con cancro del fegato sulla base della bilirubina, coagulazione e test di funzionalità renale. È più obiettivo che vanno da 6 a 40 classificazione di Child-Pugh, e pazienti con punteggio più alto hanno la priorità a ricevere il trapianto.
Un'altra opzione ragionevole è il donatore vivente, che hanno indicato un beneficio nell'analisi costo-efficacia, quando il tempo di attesa è di oltre sette mesi. La morbosità e la mortalità del donatore è intorno a 0, 3-0, 5%. In questo caso, i criteri ufficiali di trapianto (criteri di Milano) non hanno motivo di tenerlo. A questo proposito sono stati fatti diversi studio per espandere questi criteri, di cui rimangono le sopravvivenze stesse. Ha stabilito un nuovo criterio denominato 'fino a sette essendo il risultato della somma dei noduli del tumore e ridimensionarli al n. 7. Con questo sistema si potrebbe offrire trapianto a un numero maggiore di pazienti.

Ablazione

Sta applicando la radiofrequenza di energia termica (calore) attraverso un elettrodo direttamente sulla lesione. Consigliato per le lesioni, a meno di 3 cm (anche multipli), purché siano all'interno del parenchima e dall'ILO epatico (ingresso del fegato), grandi vasi (porta, vena o epatico dell'arteria) o altre strutture nelle vicinanze quali stomaco, colon e cistifellea, dall'aumento del rischio di perforazione di queste strutture a causa del calore. Ha molto buone risposte (5-20% tasso di ricorrenza) e con eccellente tolleranza da parte del paziente. Collaterali gravi effetti sono rari, ma possono includere trombosi della vena portale, ascesso del fegato, insufficienza epatica, effusione pleurica, ustione della pelle... ed sono stata descritta una sindrome post-ablacion che è self-limited e consiste di sintomi simil-influenzali e transaminasi elevate.
La radiofrequenza ha sostituito altre tecniche di ablazione come l'applicazione di freddo (crioablazione) o iniezione di alcol (etanolo), poiché esso ha dimostrato la sua superiorità in tutto lo studio comparativo. Può essere fatto percutanea (attraverso la pelle) o laparoscopica mediante controllo radiologico (ultrasuoni).

Chemioembolizzazione

Tenendo conto che la maggior parte del sangue di alimentazione del fegato viene dall'arteria epatica, varie tecniche sono state sviluppate per privare di tale contributo per le zone dove il tumore è che occlude l'arteria di quel territorio; Si tratta di embolizzazione. Si può fare con particelle (inclusi alcool - etanol-) o la chemioterapia (TACE: TransArterial ChemoEmbolization). La tecnica consiste nella canalizzazione dell'arteria epatica e ci rilascio accompagnato chemioterapia (o non) delle sostanze che mantengono più chemioterapia nella zona dove è stato rilasciato e che sono procoagulante, cioè, essi favoriscono la formazione di un trombo (coagulo) nell'arteria epatica. L'effetto avverso più comune è (simile a postablacion) la sindrome post-embolizzazione e colecistite ischemica, ipotiroidismo o effusione pleurica sono meno frequenti.
Non avranno mai più alti tassi di risposta del 50% e molto pochi ottenere beneficio sulla sopravvivenza.
Generalmente consigliato in pazienti sintomatici con gli epatocarcinomi nonresectable in cui il tumore è troppo grande per radio frequenza.

Trattamento medico

Nessun trattamento medico è curativo in cancro del fegato. È stato classicamente considerato un tumore chemioresistente dall'esistenza di molteplici geni responsabili dello sviluppo della resistenza ai farmaci; anche la malattia epatica di base che presenta la maggior parte dei pazienti, condizioni tolleranza alla maggior parte dei farmaci utilizzati. I trattamenti medici disponibili sono come segue:
Chemioterapia
L'efficacia della chemioterapia per cancro del fegato è modesto, nessuna chemioterapia di monochemioterapia o combinazione di schema ha mostrato tassi di risposta del 25%. Utilizzati schemi basati su antracicline, 5FU, gemcitabina o capecitabina senza alcun impatto sulla sopravvivenza globale. Schemi con la chemioterapia di combinazione solo aumentano la tossicità, senza risultati migliori. Di conseguenza, che dobbiamo trovare altri modi di trattamento.
Terapie molecolari
La migliore comprensione dei pathway molecolari e cellulari di segnalazione all'origine dei tumori (carcinogenesi) ha reso possibile lo sviluppo di gran numero di molecole che sono efficaci nel trattamento di vari tumori. È quello che noi conosciamo come terapie diana (e oncologia traslazionale).
Frutto di questa disciplina hanno rilasciato farmaci per somministrazione orale come sorafenib raggiungendo stabilizzazioni nel 40% dei casi, con medie di sopravvivenza di 9,2 mesi, con impatto sulla sopravvivenza globale e tossicità molto poco. Abbiamo altri farmaci chiamati diana come sunitinib, bevacuzumab, ecc, con tassi di risposta che aleggiano intorno 18% e la sopravvivenza mediana di 15 mesi da solo o in combinazione con regimi chemioterapici tradizionali.
Altre terapie per il trattamento del cancro del fegato
Somatostatina o interferone alfa sono farmaci che sono stati utili in passato, ma ora già appena usato. La terapia ormonale con tamoxifene è stata utilizzata per molti anni come trattamento first-line in assenza di altri farmaci più attivi, poiché ha mostrato la presenza di recettori per gli estrogeni nel 30% dei epatocarcinomi. Molti studi hanno dimostrato che tale effetto anti-tumorale o beneficio sulla sopravvivenza c'è non da ciò che non è più considerato un'opzione di trattamento.

11 cancro laringeo

Cancro della laringe, come suggerisce il nome, è un tumore che colpisce la laringe. È molto più comune nei maschi, particolarmente fra i fumatori, dato che il 97% delle persone che hanno rilevato un tumore di questo tipo sono gli utenti di tabacco. La Spagna è il sesto cancro che provoca più morti, e la sua dipende fondamentalmente l'estensione della malattia al momento della diagnosi, quindi la diagnosi precoce è fondamentale per migliorare la qualità della vita e la sopravvivenza del paziente.

Descrizione anatomica della laringe

Per capire meglio che cosa è il cancro della laringe, iniziamo facendo una breve descrizione anatomica della zona che interessa.
Accanto alla cavità nasale, seni paranasali e rinofaringe sono le vie aeree superiori. L'area comprende dalla base della lingua nella trachea. Con riferimento alle corde vocali, possiamo dividere in tre parti: superiore (sovraglottide) dove si trova l'epiglottide, la parte delle proprie corde vocali (glottide) e il sottoglottide.
Queste zone hanno diversa vascolarizzazione linfatica e, quindi, diverso modello di diffusione della partecipazione di linfonodo (che è il più comune, anche in situazione precoce di tumori).
Diffusione ematogena (attraverso i vasi sanguigni) è raro ed è prodotto in tumori molto avanzati che si ripetono dopo una prima manovra chirurgica. Le posizioni più comuni sono seguiti polmone, lontano, scheletro e fegato.

Cause del cancro della laringe

Le cause del cancro della laringe, come è consuetudine in questo tipo di patologia, sono sempre più e tra questi possiamo evidenziare:
• Infezioni virali come herpes virus papillomavirus (HPV) e virus di Ebstein Barr (è stato isolato il DNA del virus anche in 50% dei casi); Sembra che questi virus inibiscono determinati geni oncosoppressori come p53 e pRb (del retinoblastoma).
• Uso e abuso di bevande alcoliche (principalmente in supraglottic tumori, dove è stato trovato che fino a 88% dei pazienti ha avuto una storia di ingestione di alcol significativa). Anche se non si sa molto bene come funziona alcol, sembra esercitare un tabacco di azione irritante che esercita la sua azione cancerogena.
• Una dieta ad alta contenuto di grassi animali e povera di frutta e verdura (ricco di vitamina A e beta-carotene). L'alta assunzione di carne rossa, affumicati, fritti, è anche considerato per aumentare il rischio.
• Alcuni fattori ormonali e professionale (è più frequente nei maschi) e immunologici.
• La più importante è l'abitudine di fumare sigarette. Ci sono studi epidemiologici che indicano che fino al 97% dei pazienti diagnosticati con un tumore della laringe erano fumatori (questo è non vuol dire che il 97% dei fumatori avrà il cancro della laringe).
• Sappiamo che il consumo maggiore di 40 sigarette al giorno aumenta di 13 volte il rischio rispetto al non-fumatori, e se questa abitudine ha iniziato prima dei 15 anni, questo numero è raddoppiato. Come nel cancro del polmone, questo rischio rimane fino a dieci anni dopo aver lasciato il fumo; i fumatori passivi anche hanno un aumentato rischio di sviluppare il cancro della laringe. Tabacco produce un aumento dello spessore degli strati di cheratina, con conseguente iperplasia, metaplasia, l'edema e l'infiammazione cronica della sottomucosa. Parecchi prodotti chimici promotori presenti nel fumo di tabacco sono stati identificati, e che anche indurre mutazioni in questi geni oncosoppressori che abbiamo visto.

Sintomi di cancro della laringe

I sintomi del cancro laringeo dipendono dalla posizione dove ha avuto origine, ma le più frequenti sono la graffiante, disfonia (raucedine), dispnea (difficoltà respiratorie), difficoltà o dolore durante la deglutizione (disfagia e odinofagia), sensazione di corpo estraneo in gola o mal d'orecchio (otalgia).
La partecipazione di linfonodo significa infiammazione delle ghiandole del collo (cervicale) o in un'altra posizione, così come i sintomi risultanti dalle metastasi si trovano dove (ecc scheletrico, polmone, fegato,).
Cancro della laringe può iniziare a volte come una polmonite ab ingestis (polmonite che si verifica durante il passaggio di cibo per le vie respiratorie a causa di incompetenza dell'epiglottide).

Diagnosi di cancro della laringe

Dopo la diagnosi di cancro della laringe, è in genere l'otorinolaringoiatra (ORL) che ha l'attrezzatura soprattutto per magra, esaminare la laringe e il campione corrispondente per lo studio istopatologico.
Per questo abbiamo la laringoscopia indiretta (attraverso uno specchio): se si raggiunge per vedere il tumore, il medico può fare un'idea approssimativa dell'estensione dello stesso e con la fibrolaringoscopia (endoscopia), con il tubo flessibile o, quando una vista migliore della laringe, con endoscopio rigido; quest'ultimo richiede l'anestesia generale.
Prelievo di campione (biopsia) dovrebbe essere fatto su tutte le aree sospette. Una volta la diagnosi, come in tutte le patologia tumorale, dobbiamo fare l'estensione Studio per una corretta classificazione TNM, con un CT cervico-toraco-addominale e un completo analitica (emogramma e biochimica tra cui funzionalità epatica e renale).
Tuning possono essere più nella regione cervicale con un MML; un buon radiologo può dare una diagnosi di estensione quasi preciso come la stadiazione chirurgica. Il PET, per il momento, non ha dimostrato beneficio su queste altre due tecniche, o per lo studio di estensione, anche se è vero che è molto utile differenziare le ricorrenze fibrosi dalla radioterapia.

Stadiazione del cancro della laringe



Per la stadiazione (classificazione della misura) e la gravità di una malattia del tumore maligno viene utilizzato il Sistema NWT - T (dimensioni del tumore), N (linfonodi) e M (metastasi) - dell'AJCC ('American Joint Comitee of Cancer):

Cancro di laryngeal glottic

T1: tumore limitato a stringhe. Normale mobilità.
T1A: limitato a una corda vocale.
T1b: colpisce entrambe le stringhe.
T2: si estende alla sovraglottide o sottoglottide. Mobilità in diminuzione.
T3: limitato alla laringe con fissazione delle corde vocali.
T4: invasione della cartilagine tiroidea, molli, trachea, tiroide e faringe.

Cancro della laringe supraglottic

T1: tumore che interessa solo una zona. Normale mobilità cordale.
T2: colpisce due aree. Normale mobilità cordale.
T3: limitato alla laringe con una corda fissa. Preepiglotico, base di invasione dello spazio di lingua.
T4: invasione della cartilagine tiroidea, molli, tiroide e dell'esofago.
N0: nessuna metastasi linfatica.
N1: metastasi solo unilaterale meno di 3 cm.
N2a: metastasi solo unilaterale maggiore di 3 e meno di 6 cm.
N2B: metastasi multiple ipsilateral meno di 6 cm.
N2C: metastasi bilaterale o controlaterale meno di 6 cm.
N3: metastasi in un ganglio di più di 6 cm.
M0: nessuna metastasi a distanza.
M1: metastasi a distanza.
La classificazione AJCC TNM
0 TIS N0 M0
Ho T1 N0 M0
II T2 N0 M0
III T3 N0 M0
T1 N1 M0
T2 N1 M0
T3 N1 M0
IVA T4A N0 M0
T4A N1 M0
T1 N2 M0
T2 N2 M0
T3 N2 M0
T4A N2 M0
IVB T4B Ogni N M0
Qualsiasi T N3 M0
IVC Qualsiasi T Ogni N M0

Il sovraglottide include molte singole sezioni. La sopravvivenza del paziente senza subire una ricaduta potrebbe essere diversa a seconda della sezione e gruppi T e N in ogni fase.
La presentazione glottic possono differire secondo fattori come il volume del tumore, la regione anatomica colpita e la presenza o assenza di mobilità normale della corda. La sopravvivenza del paziente senza subire una ricaduta può essere cambiata da questi e da altri fattori, oltre a T e N sottogruppi in ogni fase.

Trattamento di cancro della laringe

L'ambulatorio rimane il cardine del trattamento curativo del cancro della laringe, anche se negli ultimi anni la radio combinata e trattamento chemioterapico (RQT) è diventata una scelta di simili risultati, mantenendo il corpo nelle fasi avanzate. Diamo un'occhiata alle caratteristiche di ciascun tipo di trattamento:
Chirurgia:
• Funzionale: oltre la (radicale) rimozione totale del tumore, permette di conservare la laringe (la funzione). Questa tecnica comprende la chirurgia laser.
• Radicale: in questo caso l'intento curativo è sopra la funzione del corpo, affinché la qualità della vita peggiora, poiché tende a portare alla perdita della voce (come espanso laringectomia totale o totale).
• Miscelati: dove si cerca di conservare malgrado la funzione fonatoria mutilazione chirurgica.
L'intervento è completato con resezione (rimozione) dei linfonodi cervicali. Da questo punto di vista, possiamo trovare noi stessi con i pazienti senza o con coinvolgimento linfonodale nello studio di estensione. Circa il 40% dei pazienti N0 (Vedi sopra 'Stadiazione del cancro della laringe') alla diagnosi ha presentato la resezione chirurgica di metastasi gangliari, anche se questo varia a seconda della posizione del tumore; ad esempio, glottal, avendo tumori poco drenaggio linfatico, se essi sono casa N0 di solito non fanno svuotamento linfonodale, a differenza del supraglottic. In ogni caso, lo svuotamento deve essere bilaterale e funzionale o radicale. Pazienti N + diagnostica viene eseguita un radicale svuotamento cervicale bilaterale.
La differenza tra funzionale e radicale è che il primo a secco i linfonodi e del tessuto intorno e nel secondo, così come i nodi e tessuto, si asciuga il muscolo sternocleidomastoideo, della vena giugulare interna e nervo spinale. Oggi, quasi tutti i pazienti ricevono il trattamento conservativo funzionale ed è completata dalla radioterapia (RT).
Radioterapia:
La radioterapia è un trattamento alternativo alla chirurgia nei tumori T1 o T2, così come complementari (trattamento adiuvante) alla chirurgia in stadi localmente avanzati e il trattamento di malattia non resecabile. Il miglioramento della tecnologia nel trattamento delle immagini (CT elicoidale, MRI, PET, ecc.), tecniche di radioterapia (ad intensità modulata, iperfrazionata accelerata, ecc.) implicano una maggiore precisione quando si tratta di delimitare il volume tumorale, che è più radicali e meno tossici nei tessuti sani circostanti.
Un altro aspetto importante è la sua combinazione con la chemioterapia (CT) e nuove terapie (chiamate terapie diana) in tumori localmente avanzati, con impatto sul controllo locale della malattia e sopravvivenza globale; Questo è stato dimostrato tanto nella regolazione ausiliaria (QT) (con chemio e terapie diana) non resecabile con sola radioterapia.
Grazie alla migliore comprensione della biologia molecolare trovato una sovraespressione di EGFR (Epidermal Grow Factor Receptor) nella maggioranza dei casi. Un ricevitore della membrana delle cellule che viene attivato con la proteina circolante grippaggio specifico (ligandi) innesca una serie di meccanismi intracellulari che portano al cellulare replica (divisione) e la crescita del tumore. Farmaci attualmente disponibili (ad esempio anticorpi monoclonali di cetuximab), in grado di annullare questa interazione (ligando-recettore), in modo tale che la cascata dei meccanismi intracellulari non è attivata e non attivata delle cellule di divisione.
Chemioterapia (QT):
I tumori della sfera ORL sono considerati molto chemiosensibili; È stimato che il 90% il tasso di risposta obiettiva, e fino al 60% di risposte complete può essere realizzata con la chemioterapia. Si può chiedere:
• Chemioterapia nella malattia metastatica o ricorrente non resecabile: controllo dei sintomi e miglioramento della qualità della vita del paziente.
• Chemioterapia neoadiuvante: prima del trattamento radicale (chirurgia o radiazioni terapia), per aumentare le probabilità di preservare il corpo.
• Chemioterapia simultanea per RT: abbiamo già visto in quali casi.
• Chemioterapia adiuvante: dopo trattamento radicale (chirurgia o radioterapia), con l'obiettivo di impedire la ricorrenza locale o della distanza.

Futuro del trattamento del cancro della laringe

Presenti e future strategie mirano all'ottimizzazione dei trattamenti conservativi, poiché il danno funzionale in questi pazienti è molto importante per la sopravvivenza è migliorata. Questi passano attraverso l'uso di chemioterapia neoadiuvante (triplette di taxano-platino e 5FU) e trattamenti che uniscono la chemio tradizionale con anticorpo monoclonale o la radioterapia.
Infine, lo studio dei meccanismi di resistenza e fattori predittivi di risposta al trattamento del cancro laringeo ci faciliterà il disegno di nuove strategie che migliorano la prognosi e la qualità della vita di questi pazienti.

12. mammella

Cancro della mammella è il tumore maligno più frequente nelle donne, soprattutto nei paesi occidentali. Inoltre è la visione di un progressivo aumento della sua incidenza, soprattutto nelle donne di età inferiore ai 40 anni.
Circa uno su otto donne avrà il cancro al seno nel corso della sua vita, e uno di ogni 30 muoiono per questa causa.

Fattori di rischio di cancro al seno

• Fattore genetico, come l'esistenza di una storia familiare di carcinoma del seno. Due geni BRCA-1 e BRCA-2, sono collegati con più del 50% dei cancri al seno ereditario
• Età.
• Essere femminile (dato che, anche se gli uomini possono anche avere il cancro al seno, è molto più raro).
• Prima gravidanza con più di 30 anni; o peggio ancora se c' non è stata nessuna gravidanza.
• Storia personale di patologia del seno preventiva.
• Menopausa tardiva e menarca (prima mestruazione) presto.
• Non dare una breve l'allattamento o l'allattamento.
• Una storia personale, in particolare di cancro dell'endometrio.
• Trattamento con ormoni: terapia sostitutiva o contraccettivi ormonali.
• L'esposizione a radiazioni.
• Immunosoppressione.
• L'obesità.
• Consumo di alcol.

Sintomi di cancro al seno

La casa è solitamente asintomatica. Normalmente, la prima manifestazione è la presenza di un nodulo, anche se alcune donne possono cercare l'attenzione medica per avere alterazioni nel capezzolo e areola e un gruppo (anche se questo è meno frequente) va da ritrazione, ulcerazione e buccia d'arancia, che indica in genere un processo avanzato.

Tipi di cancro al seno

Questi sono i tipi più comuni di cancro al seno:

Tumori non-invasivi

Carcinoma intraduttale
Anche chiamato carcinoma duttale in situ, forme 80% dei carcinoma invasivo. È considerato un fenomeno locale e, di conseguenza, senza invasione dei tessuti circostanti. L'età media di insorgenza è di 49 anni. È solitamente asintomatica, identificato sui mammogrammi.
Il trattamento di carcinoma intraductual è scelto in base dimensioni, quote a titolo gratuiti e grado del tumore; in questo modo, anche minima chirurgia è usato per rimuovere solo la ferita, rimuovere l'intera mammella con/senza i nodi ascellari.
Pager di malattia del capezzolo
È una varietà di carcinoma di intraductal, che si estende dai condotti di capezzolo a pelle adiacente, causando fessure e ulcerazioni.

Carcinoma lobulare in situ

Esso è solitamente multicentric e tende ad essere bilaterale. Proprio come il intraductal non solitamente evidenti lesioni o sintomi.
Nel trattamento di carcinoma lobulare in situ è tumore ampiamente rimosso o seno, inserendo un impianto, tuttavia, la più importante è un buon controllo del paziente.
Carcinoma tubulare
Solitamente si verifica in giovani donne ed è la migliore prognosi.

Tumori invasivi

Ductal o invasivo carcinoma ductal di infiltrazione è il più frequente.

Espansione del cancro al seno

Cancro al seno si diffonde così facilmente che è spesso considerato dall'inizio come una malattia dell'intero organismo. Queste sono forme di espansione del cancro al seno:
• Linfatico diffusione: è la principale via di diffusione; la partecipazione di linfonodo tende ad essere stabilito, quindi è importante l'analisi del ganglio Sentinel, o prima del ganglio irrigata dal tumore, poiché, se è positivo (se le cellule del tumore sono trovate), sarà necessario rimuovere il resto dei nodi nella zona (linfoadenectomia).
• Metastasi: la dimensione del tumore primario è correlata alla percentuale di metastasi polmonari. Le metastasi polmonari sono più frequenti (63%), e anche il cancro al seno è la causa principale della metastasi dell'osso (bacino, colonna vertebrale, femore, costole, cranio), del cervello e dell'occhio.

Fattori prognostici difficili

Fattori correlati all'estensione del tumore al seno sono:
• Numero di nodi interessati.
• Più di tumore di 2 cm.
• Più di 35 anni.
• Poca differenziazione.
• Fisso (non cellulare) cancro al petto e/o le coste.
• Infiltrazione alla pelle.
• Studio multicentrico natura della lesione.
• L'invasione dei vasi sanguigni o linfatici.
• Nuova vascolarizzazione dell'attività di zona del tumore.
• Chirurgico bordo libero poco, o edge con le cellule del tumore.
• Ricevere l'estrogeno negativo.
• Gestazione.

Stadiazione del cancro al seno

La messa in scena viene utilizzato per determinare il tipo e la durata del trattamento che deve gestire e valutare la risposta al trattamento del cancro al seno. E per rendere la classificazione finale tenutasi dopo l'operazione.
Inoltre sono fatti diversi test diagnostici per valutare l'estensione prima di chirurgia, come la radiografia del torace, analitica, la scansione e l'ecografia del fegato.
Dopo l'operazione, i dati che ti interessa per scoprire il tumore sono principalmente l'anatomia microscopica del tumore rimosso, le caratteristiche del tumore e la misura del coinvolgimento ascellare.

Diagnosi di cancro al seno

La prevenzione di cancro al seno potrebbe dire che è sinonimo di diagnosi precoce; Pertanto, è importante per i mammogrammi donne dopo una certa età. Si consiglia inoltre di regolare monitoraggio di quelle malattie che potrebbero degenerare in cancro al seno (principalmente non-cancerose malattie del seno).
Non l'allattamento al seno dare bambini possono aumentare il rischio di cancro al seno, quindi è consigliabile (oltre a tutti i vantaggi che ciò comporta per il bambino) all'allattamento al seno dopo la nascita se non ci sono controindicazioni.
Le tecniche utilizzate per la diagnosi precoce di cancro al seno sono:
• Scansione automatica. Non è dimostrato finora che è utile nella riduzione della mortalità, ma consiglia alle donne di esaminare ogni mese (dopo la fase mestruale, o scegliendo un giorno al mese se si tratta di donne postmenopausale).
• Esame clinico. Ispezione visiva e palpazione dei seni e ascelle (come l'area di linfatico preferenziale).
Questi sono i segni sospetti di malignità del tumore della mammella:
• Nodulo duro, fisso e irregolare contorno.
• Pelle o capezzolo retrazione.
• Secrezione di sangue, soprattutto se è su un solo lato.
• Presenza di adenopatie (ingrossamento dei linfonodi) duro, fisso.

Mammografia

La mammografia è attualmente il metodo più importante per la diagnosi precoce. Segni di malignità possibile mamografiche sono considerati:
• Presenza di un nodulo denso, irregolare bordi, retrazione della pelle o l'edema (loro manifestazione tipica è la buccia d'arancia).
• Le microcalcificazioni: è il segno suggestivo di malignità prima di apparire sulla mammografia.
• Alterazione del tessuto del seno.
• Densità asimmetrica focale.
BIRADS
Sono le categorie dei risultati radiologici in mammografia, che indica il risultato della stessa:
• 0: altre tecniche sono necessarie.
• 1: negativo (normale).
• 2: individuazione benigna.
• 3: individuazione probabilmente benigna.
• 4: anomalia sospettoso.
• 5: altamente indicativa di malignità.
Quando un esame mammografico?
• In donne con cancro al seno con parenti di primo grado, ogni anno.
• In donne senza una famiglia, di età compresa tra 35-40 anni, hanno una mammografia di riferimento.
• Da 40 anni: esame clinico annua e mammografia annuale o biennale.
• Da 50 anni è adatto per realizzare uno studio completo ogni 2 anni, fino all'età di 70.
• Se è portatore di protesi mammarie, fatta a risonanza magnetica.

Ultrasuono

È un metodo più efficace nelle donne giovani.

Biopsie

• Puntura aspirazione fine dell'ago: prima di qualsiasi sospetto di patologia del seno ci essere effettuati, per analizzare il materiale estratto, ciò che dà la spiegazione circa la possibile diagnosi.
• Spessore agobiopsia: distingue le forme invasive di invasivo. Quando i tumori sono molto piccoli può essere utilizzato per rimuoverli.
• Biopsia: offre la diagnosi definitiva. Deve essere ogni donna con la malattia maligna sospetto del seno.

Casi speciali di cancro al seno

Ci sono due casi speciali di cancro al seno che hanno caratteristiche specifiche:

Cancro al seno negli uomini

È 100 volte meno comune nelle donne ed è associato con aumentati estrogeni (ormoni femminili) in maschi (ad esempio, dopo il trattamento di carcinoma della prostata); come nel caso delle donne, ci sono più incidenza di cancro al seno se c'è una storia familiare di ginecomastia (aumento del seno).
Il trattamento è simile a cui le donne ricevono e normalmente consiste di mastectomia, o radioterapia.

Gravidanza e cancro al seno

Cancro al seno è la neoplasia maligna più frequentemente rilevati durante la gravidanza o il periodo successivo al parto.
La prognosi peggiore è associata con il ritardo nella diagnosi, quindi si consiglia di scansione del seno durante la gravidanza e dopo il parto, nonché l'analisi delle lesioni che sono indicative di malignità, senza attendere la consegna.
Per il trattamento del seno cancro durante la gravidanza, come pure i fattori legati al tumore e del paziente, dovrebbe prendere in considerazione il feto e su tale base una decisione per il trattamento.
Come nel resto dei pazienti, l'approccio è chirurgico, resecando l'area interessata (e i linfonodi se necessario); Se hai bisogno di radioterapia deve attendere il parto, ma sì dobbiamo erogare chemioterapia se necessario, tentare di evitare il primo trimestre.
Per quanto riguarda il feto, non sarebbe dimostrato che l'aborto migliorerà la prognosi della malattia, quindi non è indicato. Tuttavia, aborti spontanei, non a causa della malattia possono verificarsi (perché l'estensione del feto è qualcosa che non è), ma a causa dei trattamenti e il deterioramento della madre.

Trattamento del carcinoma mammario

Cancro al seno potrebbe essere considerato dal suo inizio come una malattia che colpisce l'intero organismo, pertanto, al trattamento chirurgico deve essere aggiungere un adiuvante.
Si tende ad applicare un trattamento conservatore quanto più possibile che garantisce la massima sicurezza in azione.
Inoltre, è molto importante prendere in considerazione il potenziale impatto psicologico della malattia nel paziente, quindi bisogna valutare la possibile indicazione di trattamento psicologico.

Trattamento chirurgico del cancro al seno

Il trattamento iniziale del cancro al seno sarà essere chirurgico, tranne nei casi in cui la chemioterapia è prima necessario ridurre il volume del tumore e quindi eseguire l'intervento chirurgico.
Conservatore
Questo trattamento si applica a stadi più bassi, purché non c'è nessuna invasione o criteri di prognosi.
Asciugherà il tumore, con o senza tessuto mammario più, secondo la fase del cancro. A volte, inoltre, rimozione dei linfonodi nella zona e la gestione della radioterapia è richiesti.
Mastectomia radicale
Mastectomia radicale avviene quando non è in grado di eseguire, lo stadio del cancro della mammella, chirurgia, o perché non c'è controindicazione di esso.
Ci sono diversi tipi, che variano principalmente per la conservazione o non i muscoli del torace.
A volte è una ricostruzione immediata del seno, purché si disponga di basso rischio di recidiva locale.
Lymphadenectomy ascellare
Se il linfonodo sentinella è positivo, deve essere effettuato presso l'ambulatorio di dissezione di nodo ascellare completa, e se è negativo, non è necessario.
Il test di nodo sentinella chiaro solo controindicazione è l'affettazione metastatico nodi ascellari.

Radioterapia

È indicato dopo l'ambulatorio conservatore in tutti i casi e postmastectomy, in pazienti ad alto rischio di recidiva locale, poiché diminuisce il numero di ricadute e aumenta la sopravvivenza; È usato anche in tumori di grandi dimensioni e quando c'è alterazione di linfonodo. Vedi di più su radioterapia
Devi aspettare due settimane dopo l'intervento chirurgico e non deve essere ritardato più di 16 settimane dopo l'intervento chirurgico.

Chemioterapia

Egli viene somministrato a pazienti con linfonodi ascellari positivi o negativo ascella con fattori prognostici difficili. Vedi di più su chemioterapia

Terapia ormonale sostitutiva

L'unica terapia ormonale sostitutiva è indicata in pazienti con il cancro al seno positivo per il recettore dell'ormone (che è confermato da esame istologico).
Finora più droga comunemente usata è il tamoxifen, ma ha il problema che può aumentare le dimensioni dell'endometrio, quindi controlla ultrasuono sono necessari e, in caso di sanguinamento vaginale, dovrebbe essere fatto un esame istologico per escludere le modifiche nell'endometrio. Tuttavia, riduce il rischio di malattia cardiovascolare e il rischio di cancro al seno nell'altro seno.
C'è un altro farmaco, raloxifene, che ha la stessa efficacia nel trattamento di cancro al seno e non influisce l'endometrio, così sta cominciando a sostituire progressivamente tamoxifene da quest'ultimo.
C'è anche un altro tipo di più nuove droghe che sono anticorpi monoclonali, e che vengono somministrati in caso di sovraespressione di determinati geni; un esempio di questi farmaci è il trastuzumab e viene utilizzato nel caso di stati con metastasi.
Infine, sulla questione della chemioterapia del cancro al seno trattamento, dovrebbe essere notato che un altro farmaco, il gruppo degli inibitori di aromatasi deve essere somministrato nelle donne in postmenopausa con ormone-ricevitore-positivi.
Dopo il completamento del trattamento deve essere eseguiti controlli periodici per rilevare possibili ricadute, o la comparsa di altri tumori (nel seno o altrove nel corpo), che di solito consistono di intervista e di esplorazione clinica, analisi con marcatori e la mammografia, principalmente.

Prevenzione del cancro al seno

Prevenzione contro il cancro al seno può essere classificato come primario o secondario. Nel primo caso, esso ha adottare uno stile di vita sano, eliminando tutte quelle abitudini nocive per la salute come stile di vita sedentario, fumare o bere alcool o abuso di cibi ad alti contenuto di grassi o zuccheri.
Una dieta equilibrata, basata sulla dieta mediterranea, evitare il sovrappeso, non esposto al sole senza protezione ed eseguire una moderata attività fisica regolare sono i migliori consigli per diminuire il rischio di sviluppare qualsiasi tipo di cancro.
Nel caso di cancro al seno, prevenzione secondaria per evitare lo sviluppo di questi tumori è basata sulla diagnosi precoce, che rilevare la malattia nelle sue fasi iniziali per stabilire il trattamento più appropriato quanto prima. Altre alternative quando si tratta di cancro al seno ereditario, stanno gestendo la chemioterapia preventiva, o rimuovere il seno sano - che cosa è conosciuto come una mastectomia profilattica - per ridurre al massimo le possibilità di sviluppare un tumore in questo tessuto.

Cancro e mutazione del Gene

Nella prevenzione del cancro al seno ci sono considerati casi speciali ad alto rischio, che sono quelli di pazienti in cui essa ha determinato la presenza di una mutazione del BRCA1 e BRCA2 geni, che indica che essi hanno un'alta percentuale di probabilità - tra 60% e 84% - sviluppano cancro nella loro vita. Inoltre, questa alterazione genetica aumenta anche la possibilità di neoplasia a comparire in giovane età.
Nelle persone che hanno il gene mutante, spiega il Dr. Raúl Márquez, oncologo al MD Anderson Cancer Center a Madrid, i più frequenti tipi di cancro al seno e cancro ovarico si trovano, ma anche avere predisposizione ad altri tipi di tumori come il cancro melanoma o del colon, anche se in misura minore.
Questi pazienti, dice Dr. Márquez, è soggetta a uno stretto monitoraggio e test quali mammografia, ecografia mammaria o MRI su base regolare. Per minimizzare il rischio alto - continua l'oncologo-in alcuni casi anche sarebbe giustificato di adottare altre misure come la somministrazione di chemioterapia chemioprofilassi o preventiva e mastectomia profilattica anche (la rimozione del seno sano).
Il dottore Márquez richiede che "ereditare un mutato gene che predispone al cancro è relativamente rara e raro". Ma, per controllare, aggiungere questo esperto, "i pazienti che hanno sofferto di cancro della mammella o dell'ovaio, o hanno una stretta con questo tipo di storia familiare di tumore, dovrebbero parlare con loro oncologo così può decidere se soddisfano i criteri che fanno riferimento a un'unità di consulenza genetica".
I fattori che l'oncologo ha in mente di sottoporre un paziente ad uno di questi consiglio genetico sono unità che sono stati diversi casi di seno o di cancro ovarico nella stessa famiglia - tre o più - o, se c'è stato un caso, questo presenta una serie di caratteristiche insolite, come ad esempio quando un uomo ha avuto il cancro al seno. Nell'unità vengono eseguita analisi genetica - analisi del sangue o facendo una biopsia di un tumore rimosso - per verificare se il paziente ha i geni mutati che favoriscono lo sviluppo di un cancro.
Il dottore Márquez insiste sul fatto che la percentuale globale di cancri ereditari è piccola - circa 5% - e che, di questi, al seno e cancro ovarico rappresentano solo un'altra percentuale, così poche persone BRCA positivo.

Che cosa è la mastectomia profilattica

Mastectomia profilattica è la rimozione chirurgica del seno sano, con lo scopo di impedire lo sviluppo di un tumore canceroso in questo tessuto e stima per ridurre le possibilità di cancro al seno tra il 90 e il 95 per cento.
Si tratta di una misura consigliata solo a persone che, come la famosa attrice americana Angelina Jolie, hanno mutato il gene BRCA. "È una decisione che deve essere molto consensuale e concordato con il genetista e oncologo", dice il Dr. Raúl Márquez.
Mastectomia profilattica è diverso che viene eseguita quando un tumore è già stato sviluppato. In questo caso, è di solito di lasciare una piccola quantità di tessuto del seno, così come la pelle e l'areola-capezzolo complesse.
D'altra parte, l'intervento che viene eseguita quando ha già rilasciato il cancro è più radicale e spesso viene rimosso il seno intero, anche se questo dipende i casi, poiché al giorno d'oggi si tende più a chirurgia conservativa.
Secondo Dr. Márquez, è adatto a chiunque è quello di determinare che un rischio alto quanto quello di Angelina Jolie sottoporsi a questo trattamento chirurgico. "Non tutte le persone che hanno avuto il cancro al seno o hanno una storia familiare di questo tumore è perché non hanno questo gene mutato - dice l'oncologo - ma, se hanno il gene mutato, è necessario prendere misure radicali".

13. ovarico

Cancro ovarico è una malattia in cui il maligno delle cellule che causano tumore forma nei tessuti dell'ovaia. Le ovaie, che sono parte del sistema riproduttivo femminile, si trovano nel bacino, uno su ciascun lato dell'utero. Hanno all'incirca la dimensione e la forma di una mandorla, e gli ovuli e gli ormoni sessuali femminili sono responsabili della secrezione.
Cancro ovarico è la principale causa di morte per cancro nel tratto riproduttivo della femmina, anche se non è il più frequente; e la sesta causa di morte per cancro nelle donne
Uno di ogni 70 donne soffrono di questo tipo di tumore, si verifica più spesso tra i 65 e gli 80 anni di età e la prognosi, come in tutti i cancri, peggio è il più grande stadio (grado di sviluppo della malattia) dello stesso. In questo caso, quando il tumore è rilevato lo stadio è già avanzato, e il tumore tende ad avere oltrepassato le ovaie, che è perché avete così tanto mortalità.
Perché all'inizio di questo tumore, la diagnosi, è importante in quanto permette di migliorare la prognosi, che, d'altra parte, ogni volta è un po' meglio grazie ai progressi che si verificano nel trattamento medico e chirurgia relative al controllo di questa malattia.
È anche un importante sostegno psicologico dato al paziente per essere diagnosticata e, in generale, per tutto il trattamento, perché che vi aiuterà ad affrontare meglio questo processo.

Cause del cancro ovarico

Le cause del cancro ovarico non sono noti anche se sì è stato osservato che ci sono una serie di fattori che predispongono una donna di sviluppare questo tipo di cancro, mentre altri fattori riducono il rischio di sviluppare la malattia.

Fattori di rischio di cancro ovarico

• Teoria dell'ovulazione incessante: il traumatismo-rottura che si verifica durante ogni ovulazione a lasciare l'uovo dall'ovaio può essere uno stimolo per l'emersione di cancro ovarico. Per questo motivo, le donne senza figli sono più a rischio, poiché la gravidanza è un periodo di riposo ovulatorio, e coloro che non sono incinta avrà sofferto un maggior numero di ovulazioni.
• Genetica: sembra più frequentemente in donne con una storia familiare di cancro ovarico. È stato notato che il 30% dei cancri ovarici esprimono alti livelli di determinate mutazioni genetiche.
• Età: più vecchio, più alto rischio.

Fattori protettivi del carcinoma ovarico

Sindrome dell'ovaio policistico (PCOS) •, poiché questa condizione impedisce l'ovulazione si verifica in donne affette da questo disturbo.
• Contraccettivi orali; prendere ormonali contraccettivi possono impedire l'ovulazione.
• Legatura delle tube e l'isterectomia, causare una diminuzione dell'ovulazione alterando la vascolarizzazione della zona.
• Gravidanze.

Tipi di cancro ovarico

Quando si parla di cancro ovarico possiamo distinguere vari tipi di tumori. Qui di seguito alcuni dei più comuni riguardano:

Tumori epiteliali

Essi costituiscono la maggior parte dei tumori ovarici, 75% (tra cui benigni e maligni) e il 90% del maligno. Questa definizione include una serie di tumori derivati dall'epitelio dell'ovaia (tessuto che lo ricopre), e i più comuni sono:
• Sieroso (60-80%): Cistoadenoma Cistoadenocarcinoma. Essi sono i più comuni e tendono ad essere bilaterali. A livello globale hanno malignizan 3 volte più che il mucinoso.
• Mucinosos (25%): Cistoadenoma Cistoadenocarcinoma. Sono solitamente benigni e può raggiungere una dimensione grande.
• Del Endometrioid (20%): (endometrioma, carcinoma). La maggior parte è maligna e a volte è associata con l'adenocarcinoma dell'endometrio.

Germe

Essi costituiscono il 25% del totale, ma sono il 60% dei tumori che appaiono nelle giovani donne e di solito producono dolore e gonfiore.
• Teratoma cistico maturo è il più frequente (90%) e se è benigno, ma il resto di questo gruppo di tumori sono maligni. I più importanti sono:
• Benign teratoma cistico o cisti dermoide: è molto comune e solitamente benigno. Nella sua composizione predominano tessuti come sudore, ghiandole sebacee, capelli...
• Dysgerminoma: è il tumore maligno più frequente di questo gruppo e il maligno più frequente in pazienti di età inferiore ai 30 anni.

Tumori Stromal-sessuale lacci delle scarpe

È il gruppo meno frequente, e costituiscono il 5% dei tumori ovarici.
• Granulosa: essi sono più comuni nelle donne in postmenopausa e produrre estrogeni (ormoni femminili), pertanto i sintomi possono accadere presto a causa di aumentato dell'estrogeno, come l'assenza di mestruazioni o, sul contrario, abbondante sanguinamento, spessore dell'endometrio è aumentato... Manifestare sintomi presto, diagnosticati nelle fasi avanzate presto, che migliora la prognosi.
• Del teca-fibroma: tendono ad essere benigna, e circa la metà producono estrogeni o androgeni (principalmente l'ormone maschile), che possono facilitare una diagnosi precoce, come nel caso di tumori derivati dalla granulosa.
• SGOT: sono solitamente benigni e si riproducono elementi testicolari, quindi la metà di questi tumori possono produrre androgeni e questo può portare a sintomi come: acne, l'allargamento del clitoride, diminuzione del sanguinamento mestruale, cioè, segni di virilizzazione, e costituiscono pertanto la prima causa di virilizzazione di origine ovarica.

Tumori secondari

Esse rappresentano il 10% dei tumori ovarici.

Sintomi del cancro ovarico

I sintomi del cancro ovarico non tendono ad essere specifici, sono comuni ad altre malattie meno gravi, ad esempio dell'apparato digerente, è frequente che la diagnosi arriva quando il tumore è già in fase avanzata.
Inoltre, i sintomi si manifestano quando il tempo sta soffrendo dalla malattia e, simili a quelli causati da malattia digestiva, può essere trattata erroneamente per un po', in molti casi con antiacidi.
I sintomi più comuni di cancro ovarico sono:
• Gonfiore addominale.
• Dolore addominale.
• Sanguinamento vaginale irregolare, che appare di fuori del periodo mestruale.
• Costipazione, gas, forte della minzione.
• Nausea e vomito.
• Perdita di appetito.
• Diminuire o inspiegabile aumento di peso.
• Mal di schiena.
• Sindrome costituzionale (affaticamento, perdita di peso...) in tumori con forte crescita e che sono in fase avanzata.
Possono comparire complicanze come: ascite (accumulo di liquido nella cavità addominale), diffusione del cancro ad altri organi, infezione, torsione, rottura, ostruzione delle viscere...

Diagnosi di cancro ovarico

La diagnosi definitiva di cancro ovarico è stabilita attraverso lo studio dei tessuti colpiti, ma la clinica tecniche di storia e la formazione immagine e marcatori sierici guidano (molto fedelmente in alcuni casi) sulla diagnosi.

Tecniche di imaging

Ecografia vaginale doppler
È la tecnica di imaging più efficace nella diagnosi del carcinoma ovarico, e per valutare se una massa è solido o una cisti piene di liquido è.
La malignità è ritenuta sospetto quando l'ultrasuono ha rilevato, tra gli altri, le seguenti caratteristiche:
• Posizione bilaterale.
• Apparenza solida e cistica.
• La presenza di muri spessi, parti solide all'interno.
• Dimensioni di 10 cm nelle donne in età fertile, o maggiore di 5 cm nelle donne in postmenopausa.
• Presenza di ascite (liquido nell'addome).
• Rilevazione di nuove formazioni vascolari.
CT
Il suo utilizzo principale è quello di determinare se il cancro ovarico è diffuso ad altri organi. Inoltre serve a controllare le dimensioni del tumore ed i linfonodi sono ingrossati.
Risonanza magnetica
Le immagini ottenute con questa tecnica sono più complete del raggiunto tramite tomografia computata, in termini di definizione delle lesioni e la valutazione della diffusione del tumore.

Marcatori tumorali

Marcatori tumorali (segregati dalle sostanze del tumore) che sono stati associati con cancro ovarico sono:
• Ca 125: può essere elevato fino all'80% dei tumori ovarici, ma può essere associato con i processi benigni, come ad esempio la gestazione, così tende ad essere più specifico in pazienti in postmenopausa.
• CEA (carcinoembryonic Antigen): è elevata meno spesso, ma sì è in quasi il 70% dei tumori Mucinous.
• Alpha fetoprotein: è associato con il tumore endodermico del seno, perché aumenta anche nel 95% dei pazienti, anche se si può anche aumentare in teratomas e disgerminomas.
• Inibina: aumento della granulosa e mucinoso.
• CA 19.9: principalmente aumenti in tumori Mucinous.
• HCG: sorge a 95-100% del polmone embrionale, che inoltre hanno aumentato l'alfa-fetoproteina nel 70%. L'HCG in choriocarcinoma è anche aumentato.
• SCC (crescita di carcinoma di cellule squamous Antigen): aumenta i teratomas acerbi.
Tumori del cavo del sesso anche secernono ormoni, come visto sopra, che aiutano la diagnosi; Così, i tumori delle cellule di granulosa e teak producono estrogeni; di Sertoli e di Leydig cellule secernono testosterone, e la ginandroblastomas secernere estrogeni ed androgeni.

La diagnosi precoce del carcinoma ovarico: screening

In donne con un parenti di primo grado affetti da cancro ovarico o cancro al seno, di solito è consigliato (anche se non esiste alcuna prova scientifica dell'utilità di questo screening) ad ultrasuoni e la misurazione del Ca 125 annualmente, per escludere possibili sindromi familiari, tra cui il cancro ovarico.

Trattamento del carcinoma ovarico

Di solito, trattamento del cancro ovarico è affrontato con le seguenti tecniche:

Chirurgia

Il trattamento di base di cancro ovarico è chirurgico e consistono solitamente di una chirurgia radicale, in cui l'utero e le ovaie vengono rimossi, Esplora il peritoneo (e le biopsie sono prese se ci sono lesioni sospette), rimossi i linfonodi nella zona e potrebbe anche essere necessario rimuovere segmenti intestinali, al fine di eliminare tutte le possibili posizioni del tumore.
In pazienti giovani che desiderano avere figli, chirurgia più conservativa può essere eseguita in alcuni casi, che sarebbero stati completati più tardi, una volta adempiuto la volontà dei discendenti.
Nelle fasi avanzate è rimossa la maggior parte del tumore, così che il resto può provare trattati con chemioterapia dopo l'intervento chirurgico.
Se non c'è nessuna opzione di chirurgia è curata con la chemioterapia.

Chemioterapia

Esso viene utilizzato secondo gli stadi e il successo della chirurgia, come terapia aggiuntiva per eliminare possibili cellule maligne che hanno sopravvissuto l'operazione. Il numero di cicli di trattamento che il paziente di cancro ovarico che si riceverà dipenderà la fase della malattia che è. In questo tipo di cancro chemioterapia può essere somministrata in vena (per via endovenosa o IV) o nel grembo materno (intraperitoneale o IP). Vedi di più su chemioterapia
Recentemente gli esperti hanno incorporato la terapia anti-angiogeniche con un anticorpo monoclonale contro VEGF che migliora significativamente la prognosi del carcinoma ovarico al trattamento con la chemioterapia.

Rilevamento

È molto importante rilevare ricorrenze iniziali, è di fare revisioni periodiche, che possono includere:
• Esame fisico.
• Analitica: ematologia, biochimica e tumore marcatore (Ca 125).
• Test di imaging: ecografia, TC o risonanza.

14. pancreas

Come con altri tipi di cancro del pancreas è caratterizzata dalla formazione di tumori maligni quando le cellule tumorali cominciano a proliferare senza controllo. Uno dei principali problemi medici faccia che per combattere questa malattia è che i sintomi si verificano quando il tumore è già avanzato e che, a causa della posizione del pancreas (si trova dietro lo stomaco), non è possibile rilevare i tumori più piccoli durante un controllo di routine. Inoltre, quando infine compaiono i sintomi, sono comuni a varie manifestazioni di patologie, rendendo ancora più difficile diagnosi.
Ecco perché più della metà di questi tumori già hanno diffuso quando infine rilevato, quindi l'aspettativa di vita di questi pazienti supera di soli cinque mesi. Questo rende il pancreas è attualmente la quarta causa di morte per cancro nell'Unione europea, più di 80.000 morti l'anno di carica.
Il pancreas è una ghiandola che appartiene al sistema digestivo e come tale è responsabili della secrezione di varie sostanze e ormoni, di grande importanza per l'Agenzia. Allungata a forma di pera e tre parti sono in essa: si chiama testa fino alla fine del pancreas, l'altra estremità, più bella, è ciò che è noto come una coda, e la zona intermedia tra i due estremi è il corpo.

Endocrini ed esocrini tumori della prostata

A proposito di cancro del pancreas dovrebbe differenziare la malattia a seconda del tipo di cellule pancreatiche che sono interessati, e che si distinguono per loro diverse funzioni:
• Cellule di pancreas esocrino sono responsabili della secrezione di succo pancreatico, indispensabile per la digestione delle sostanze nutritive.
• Le cellule del pancreas endocrino sono responsabili principalmente secernono insulina e glucagone, che sono essenziali per controllare i livelli della glicemia e fornendo l'Agenzia le attività di conservazione e utilizzo di energia ottenuta dal cibo.
Il coinvolgimento delle cellule uno o l'altro - esocrine o endocrine - originario di un tipo di tumore diverso, con diversi sintomi, diagnosi e trattamento. Nelle sezioni che seguono, vedremo più in dettaglio.

Quali sono i tumori esocrini del pancreas

95% dei tumori del pancreas derivano nella sua porzione esocrina. I tumori esocrini del pancreas sono tumori maligni con prognosi molto male. La sopravvivenza a cinque anni è inferiore al 5%, principalmente perché la maggior parte hanno già diffusa al momento della diagnosi di malattia. Tuttavia, è uno dei tumori dove maggior parte dei progressi compiuti per stabilire un palliativo che allungare la sopravvivenza dei pazienti.
L'incidenza di questo tipo di cancro si trova in Spagna, in 8 di ogni 100.000 abitanti all'anno. Tutto il mondo, rappresenta la quarta causa di morte da cancro negli uomini e il quinto in donne.
Anche se può apparire a qualsiasi età, più spesso è che si verifica in oltre 60 anni di età. Colpisce più i maschi.

Fattori di rischio dei tumori esocrini del pancreas

Queste sono le cause più comuni che possono predisporre ad un cancro del pancreas esocrino:
• Tabacco: persone che fumano sono da due a tre volte più probabilità di sviluppare questo tipo di cancro. Si stima che il 30% dei casi di cancro del pancreas sono correlati al tabacco.
• Una dieta ricca di grassi e proteine, soprattutto animali. Al contrario, l'incidenza di cancro del pancreas è inferiore nelle persone che mangiano una dieta ricca di frutta e verdura fresca. Frutta e verdura ricchi di folato e licopene (pigmento vegetale della famiglia dei carotenoidi che dà il colore ai pomodori e altri ortaggi e frutta) può essere particolarmente buono per ridurre il rischio di cancro al pancreas.
• L'esposizione a pesticidi organoclorurati.
• L'obesità.
• Pancreatite cronica, specialmente quella causata dal consumo eccessivo di alcol.
• Pancreatite ereditaria di causa. Si tratta di una malattia genetica che è caratterizzata dalle alterazioni degli enzimi prodotti dal pancreas, che causa l'infiammazione cronica del corpo, che può facilitare l'emersione di cancro.
• Diabete di vecchia data è un rischio moderato. Alcuni studi indicano che il rischio di sviluppare un cancro del pancreas in pazienti con diabete di almeno cinque anni di evoluzione è moltiplicato per due.
• La razza nera ha collaborato anche ad un rischio aumentato di cancro del pancreas.
• Età: più vecchio, più probabilità di sviluppare cancro del pancreas. Tranne la pancreatite di origine ereditaria o a causa di una pancreatite cronica, cancro del pancreas è quasi sempre diagnosticato in oltre 60 anni.

Sintomi dei tumori esocrini del pancreas

Testa dei tumori del pancreas (70%) che invade il duodeno; e quelli del corpo e della coda del pancreas (20% e 10% rispettivamente) interessano la ghiandola surrenale sinistra fegato, milza e peritoneo.
Tumori esocrini del pancreas sintomi sono piuttosto aspecifici. Di solito, i tumori della testa del pancreas vengono presentati con dolore addominale, ittero e perdita di peso senza giusta causa; Mentre il corpo e la coda è dominate dal dolore. Ora vedremo ogni sintomo più dettagliatamente:
• Dolore addominale: tende ad essere costante. Esso si trova nella parte superiore dell'addome e si irradia sui lati e indietro, come una cintura. Esso predomina durante la notte, impedendo il sonno del paziente. Peggiora dopo i pasti ed è alleviato piegando il corpo in avanti.
• Ittero: si chiama in questo modo per l'ingiallimento della pelle e delle mucose causate da un aumento della bilirubina nel sangue ed è dovuto l'ostruzione del dotto biliare dal tumore stesso. È spesso il sintomo iniziale di cancro della testa del pancreas. A volte, prima AVVERTENZA L'ingiallimento della pelle e delle membrane mucose, Mostra un'urina più scura, a causa della bilirubina e lo sgabello più biancastro. L'aumento di bilirubina nel sangue prodotto prurito generalizzato del corpo, che è possibile controllare zero infortuni per esaminare il paziente. Molte volte il prurito è il sintomo più fastidioso per il paziente.
• Perdita di peso: è dovuto alla mancanza di appetito e sazietà fobia venire a sentire il paziente per il cibo a causa di dolore addominale che causa, che implica un apporto calorico inferiore. Un altro fattore che contribuisce alla perdita di peso è che c'è una mancanza di assorbimento intestinale che provoca diarrea; Ciò è dovuto l'ostruzione del dotto versando succo pancreatico nell'intestino.
• Altri:
o nausea e vomito.
o gonfiore dell'addome e la digestione.
o sanguinamento gastrointestinale.
o tromboflebite e trombosi venosa, fenomeni embolici a volte, dato che il tumore può aumentare la coagulabilità del sangue.
o disturbi neuropsichiatrici, come modifiche di depressione o personalità. Anche il rischio di suicidio è molto aumentato.
o la comparsa di edema e ascite (accumulo di liquido nell'addome) indica la malattia avanzata.

Diagnosi dei tumori esocrini pancreas

Per raggiungere la diagnosi di un tumore del pancreas esocrino può essere necessario eseguire i seguenti test:
• Test di laboratorio: patologia tumorale non specifico, ma se gli enzimi pancreatici sono alti sono orientati a possibili lesioni a questo livello. In più, cosiddetto "marcatori tumorali", che sono sostanze che sono elevati nel sangue in alcuni tipi di tumori possono essere determinati nel sangue. Anche se non sempre sono specifici del cancro, a volte con altri test, aiutano la diagnosi e soprattutto il follow-up di questa malattia. Il più ampiamente usato nello studio del cancro del pancreas è il CA 19.9.
• Ecografia: molte volte, il pancreas non è adeguatamente con questo test perché è un corpo che è relativamente profondo ed è possibile posizionare il gas dallo stomaco, duodeno o del colon. Nessuno corrisponde a tumori ben meno di 2-3 cm. Ecografia può rilevare soltanto 60-70% dei tumori pancreatici. Tuttavia, di solito lo studio iniziale prova perché è un test molto accessibile e non doloroso e serve per valutare la bile. A volte, eseguito un'ecografia endoscopica, che avviene attraverso un endoscopio che viene inserito attraverso il tratto digestivo, che aumenta notevolmente la sensibilità dell'ecografia di routine.
• CT: computato tomografia assiale computerizzata è in grado di rilevare più piccolo di masse di ultrasuono, e anche con questo test è possibile verificare se il tumore si è diffuso agli organi vicini o i linfonodi.
• MRI (risonanza magnetica): può essere utile in alcuni casi dove non ci sono dubbi diagnostici con la TAC.
• PET: tomografia a emissione di positroni è un'immagine di prova che non è disponibile sulla maggior parte dei centri. È particolarmente utile nella rilevazione delle metastasi nascoste possibile. Spesso si verifica allo stesso tempo di un CT (PET-CT) che permette una maggiore sensibilità nella diagnosi di cancro del pancreas.
• ERCP (colangiopancreatografia retrograda endoscopica): questa prova consiste nell'introduzione di un endoscopio attraverso la bocca del paziente precedentemente anestetizzato, per vedere la luce del tubo digerente; un contrasto viene quindi inserito via biliare e pancreatico e i raggi x sono presi ad osservare possibili ostruzioni o calcoli. Può differenziare fra un cancro del pancreas e pancreatite cronica.
• Biopsia: permette l'ottenimento di campioni di tessuto del tumore. E di solito è fatto per mezzo di un ago sottile guidato con formazione immagine di CT e l'ecografia endoscopica test. Non è sempre necessario fare la biopsia come a volte ha sicurezza test imaging diagnostico e va direttamente alla chirurgia per rimuovere il tumore.

Trattamento dei tumori di pancreas esocrino

Dato che questa è una malattia con un tasso di mortalità elevato e spesso viene diagnosticata in fase avanzata già, un trattamento di tumore del pancreas esocrino deve essere aggressivo come possibile cercare di rimuovere tutte le cellule del tumore dell'organismo.
Chirurgia
Non tutti i tumori del pancreas sono adatti per resecato con intervento chirurgico. 10% di coloro che influenzano la testa può sottoporsi a questo trattamento in un modo completamente guarigione e quasi nessuno del corpo e della coda.
Chirurgia palliativa tenta di minimizzare i sintomi derivanti dal tumore, eliminando l'ostruzione della bile, tramite rimozione del tumore e parte della ghiandola sana per evitare di lasciare resti del tumore che ricrescono.
Nel caso di pazienti chirurgici ad alto rischio (per esempio età molto avanzata o con una condizione molto grave e generale) sono preferiti per posizionare una protesi nel dotto biliare per via endoscopica, per evitare di intervenire. Questo permetterà la remissione dei sintomi e dà possibilità di continuare con altri trattamenti sintomatici o palliativi come quelli che vedete qui sotto
Chemioterapia
Studi recenti dimostrano che l'uso di questi farmaci da sola non è efficace, quindi è attualmente preferito per gestire una combinazione di farmaci chemioterapici. Tuttavia, la mancanza di azione curativa e spesso utilizzato in modo palliativo nei tumori che sono inutilizzabili. E in questi casi riescono ad aumentare il tempo di sopravvivenza. Ci sono numerose indagini in corso al fine di verificare l'efficacia delle varie combinazioni di farmaci, come pure di sviluppare nuove terapie, che sono progettate per combattere le cellule tumorali senza danneggiare le cellule sane mirate.
Radioterapia
Negli stadi avanzati, può fare diminuire i sintomi della malattia. A differenza della chemioterapia, la radioterapia viene solitamente utilizzata come supporto dopo la chirurgia per eliminare le cellule che sono state lasciate. Il suo utilizzo ha dimostrato di aumentare la sopravvivenza dei pazienti sottoposti a resezione chirurgica del tumore.
Immunoterapia
Esso sta stimolando il sistema immunitario del paziente affinché sia in grado di distinguere e di combattere le cellule tumorali. Questi trattamenti sono sotto inchiesta.
Trattamento sintomatico
• Dolore addominale sono dato antinfiammatorio e in molto avanzata, morfina o casi correlati. Alcuni antidepressivi possono migliorare l'effetto degli analgesici. A volte può essere necessario bloccare plessi nervosi originari dolore attraverso un intervento chirurgico o percutaneo dell'ago guidato dall'ultrasuono. Radioterapia sull'organo può anche alleviare il dolore ma non aumenta la sopravvivenza.
• Antiemetici per prevenire nausea e vomito.
• Induttori e supplementi nutrizionali come l'appetito di megestrolo acetato.
• Quando c'è una mancanza di assorbimento intestinale da insufficiente secrezione del pancreas, necessario gestire gli enzimi pancreatici che sviluppano questa missione.
• Anticoagulanti nel caso che c'è già qualche fenomeno trombotico o Embolic nel paziente.

Prevenzione dei tumori esocrini del pancreas

Non è possibile prevenzione completa che garantisce di non soffrire mai questo tipo di tumore, ma se quel abitudini di vita che fanno la loro comparsa a essere meno probabilità di avere.
È indispensabile prendere una dieta sana ricca di frutta e verdura, connesso con la pratica del moderato esercizio due o tre volte alla settimana per combattere l'obesità.
È anche essenziale per smettere di fumare, non solo per la prevenzione del cancro del pancreas, ma anche per altri molti che è stato associato, ad esempio il cancro del polmone o della vescica.
Tuttavia, in molti casi, i tumori esocrini del pancreas compaiono spontaneamente o per eredità genetica.

Quali sono i suoi sintomi e tumori endocrini del pancreas

Tumori endocrini del pancreas sono rari, e la sua prognosi è meglio che nei tumori esocrini del pancreas. Anche se possono apparire a qualsiasi età, nella maggior parte dei pazienti hanno fare tra 30 e 60 anni, colpiscono simili per entrambi i sessi e nell'80% dei casi si trovano nel corpo e nella coda del pancreas.
Tumori endocrini provengono dalle cellule che producono diversi tipi di ormoni come l'insulina, glucagone o gastrina tra gli altri. Secondo la cella originari tumore, neoplasia, insulinoma, glucagonoma, gastrinoma, ecc sono chiamati.
In alcuni casi, questo tipo di tumori sono associati con altri neoplasma in una sindrome che ha un'origine genetica. Questa sindrome è conosciuta come uomini o sindrome di neoplasia endocrina multipla.

Sintomi dei tumori endocrini del pancreas

Il cancro può progredire e anche diffondersi in altre parti del corpo senza causare sintomi. La più frequente è che si verifica con una secrezione eccessiva di ormone che segrega la cella che ha causato il tumore. Così, insulinomi secernono l'insulina, rendendolo a produrre diminuzione di zucchero nel sangue o ipoglicemia.
Al contrario, glucagonoma secerne glucagone, che alza la glicemia e produce il diabete.
Eccessivo gastrin produzione gastrinoma aumenta la secrezione di acido dallo stomaco e produce molteplici e difficili da trattare ulcere gastro-duodenali.
Ci sono altri tumori che producono sostanze che la diarrea e disturbi elettrolitici VIPoma, o crampi bile e diabete come somatostatinoma.

Diagnosi e trattamento dei tumori endocrini del pancreas

Alcuni tumori endocrini secernono sostanze come la cromogranina A che può essere misurato nel sangue e aiutare la diagnosi.
Nel caso di insulinoma, misurato la glicemia e i livelli di insulina nel sangue in determinati intervalli di tempo e quando appare un'ipoglicemia.
Alcune sostanze che sono precursori della proinsulina e insulina come il petido che c può anche essere misurata. Questa definizione permette per l'ipoglicemia causata da un insulinoma del prodotto da parte dell'amministrazione dell'insulina occulta.
Altri tumori quali il glucagonoma, gastrinoma, ecc, possono essere sospettato se ci sono livelli elevati di glucagone, gastrina o altri ormoni nel sangue.
Per controllare la posizione del tumore, è essenziale per eseguire qualsiasi immagine di test, ad esempio un'ecografia o una TAC.

Trattamento dei tumori endocrini del pancreas

Un tumore endocrino dei pazienti pancreas richiedono un trattamento individualizzato a seconda delle dimensioni e l'ormone che secernono. Richiede una correzione adeguata dell'elettrolita glucosio e disturbi del sangue, che hanno avuto luogo.
In alcuni casi, l'effetto dell'ormone può essere sostituito con un analogo della somatostatina, chiamato octeótrido. Molti tumori richiedono un trattamento chirurgico e la chemioterapia può essere necessaria.

15 cancro del pene

Carcinoma del pene è un neoplasma raro, e in Western paesi ricevono circa 4 casi per 100.000 abitanti, che rappresenta il 0,2% di neoplasie nel maschio e 0,1% di decessi per cancro. La sua incidenza aumenta con l'età, piazzandosi al 60/70 anni.
80% dei tumori primari sono carcinomi squamosi (provenienti dall'epitelio della pelle o mucosa, a differenza di adenocarcinomi, che hanno origine dall'epitelio ghiandole) e, anche se meno frequenti, possono essere metastatico, fondamentalmente nelle lesioni della vescica e della prostata. Si trovano nel Glans (fino all'80%), il prepuzio, solco balanoprepucial e l'asta del pene. Solo il 5% è multicentric. Il modello di crescita può essere in estensione (orizzontale), profondità (verticale) o "out" (verrucoso o exophytic).
Lasciato alla sua naturale evoluzione, carcinoma del pene può essere finito con la vita del paziente in due anni, poiché il tumore colpisce uretra e corpi cavernosi e in una stagione seguente si riproduce per metastasi nei linfonodi locoregionali e Hematogenous via (di sangue) in grado di produrre metastasi in altri organi (a distanza).

Anatomia del pene

Il pene è composto da tre masse cilindriche unite da tessuto fibroso, due lati (corpi cavernosi) e una parte inferiore (corpo spugnoso), che ospita la maggior parte dell'uretra. È collegato l'arco pubico. La pelle sovrastante è sciolto ed è collegata alla parte più profonde del corpo, nella radice, la pelle continua con lo scroto e distalmente (nella sonda) si ritrae su se stesso formando il prepuzio.
I linfonodi regionali sono l'inguinale (superficiale e profondo-) di Rosenmüller o Cloquet - esterno iliaca e interno e pelvico.

Cause e sintomi del tumore del pene

Anche se non è noto l'esatto perché provoca il cancro del pene si sviluppa, è stato classicamente associato mancanza di igiene e l'esposizione prolungata al proprio sperma in pazienti non circoncisi, ma la popolazione non circoncisa non ha nessun aumento dell'incidenza, quindi per questo caso non può essere raccomandato profilattica circoncisione neonatale è stato.
Ci sono vari studi che mettono in relazione con il virus del papillomavirus umano (HPV), dimostrando la presenza di questo agente patogeno in 80% al 100% dei tumori in situ e in 15-80% di infiltrazione (genotipi 16 e 18, associati ad alto rischio), e alta incidenza di cancro penile (intraepiteliale) in pazienti con coppie di condilomi genitali sono stati descritti , intraepiteliale Carcinoma del collo dell'utero (e viceversa), così il rapporto è suggerito (anche se non dimostrato da studi epidemiologici conclusivi). Inoltre è suggerito una possibile relazione tra infezione da HIV e pene cancro, poiché aumenta l'incidenza di HPV nei pazienti con AIDS.
Altri fattori che influenzano la loro incidenza sono tabacco (dose dipendente e ben definiti meccanismi), i raggi UVA e UVB e la radioterapia, Lichen Sclerosus, obliterans balanite.

Sintomi del tumore del pene

Per quanto riguarda i sintomi del cancro del pene, precedenti lesioni che sospettano che la presenza di questo tipo di tumore è in genere un'ulcera o una massa exophytic (verruca) che di solito non fanno male o sanguinare, ritardare la diagnosi precoce; Questo e la negligenza del paziente, dalla vergogna o ignoranza (esame della letteratura descritto ritardi tra la scoperta della ferita e la prima consultazione tra due e otto mesi).
Quando compaiono i sintomi, come ematuria (sangue nelle urine) o dolore, è perché il tumore è localmente avanzato e solitamente è accompagnato da un'infezione di svolta. In ogni caso, prima di qualsiasi lesione, persistente, puzzolente, scarico o infiammazione anormale, irritazione, dolore o sanguinamento dal pene, è necessario consultare il medico.

Diagnosi di cancro del pene e la classificazione di TNM

Una buona anamnesi e un esame fisico sono essenziali nella diagnosi del cancro del pene; la partecipazione di linfonodo è il più importante fattore prognostico e implicazioni terapeutiche.
La biopsia della lesione consente di determinare la sua natura ed è necessaria una resezione completa, con sufficienti margini di sicurezza.
Per la diagnosi dei linfonodi sospetti una puntura-aspirazione (FNA) ago (guidato dall'ultrasuono, o non) è solitamente sufficiente, anche se ci sono fino al 50% di falsi negativi (cioè non malattia diagnosticata quando c'è). In questo caso, è necessario eseguire una biopsia di linfonodo. Secondo alcuni studi, quando quasi la metà dei casi diagnosticati di cancro del pene sono linfonodi inguinali palpabili, ma solo la metà di loro sono tumore; vale a dire, il resto sono linfadenopatia reattiva: infettive o infiammatorie.
Tecniche di imaging (CT e MRI) sono riservate per lo studio di estensione e individuare distanza lesioni; Polmone, fegato e ossa, sono le posizioni più comuni.

Classificazione del tumore del pene

Per la classificazione di TNM segue quella dell' AJCC (American Joint Comitee sul cancro )):
T: tumore primario
TX Il tumore primario non può essere valutato.
T0 Non c'è nessuna prova del tumore primario.
TIS Carcinoma in situ.
Ta Carcinoma verrucoso non invasivo.
T1A Il tumore invade il tessuto connettivo subepiteliale senza invasione vascolare linfatico, e non è scarsamente differenziato (grado 3).
T1b Il tumore invade il tessuto connettivo subepiteliale con l'invasione vascolare linfatica, o è scarsamente differenziato.
T2 Il tumore invade la spugna corpo o cavernoso.
T3 Il tumore invade l'uretra.
T4 Il tumore invade strutture adiacenti.
A questo si deve aggiungere G1, G2 o G3 come sono ben differenziati, moderatamente differenziato o indifferenziato, rispettivamente (il grado di differenziazione potrebbe essere spiegato come assomigliano cellule del tumore sono venuti da tessuto). Il distinto assomigliano alle cellule di tessuto normale che provengono da e sono identificate con prognosi migliore, perché vuol dire che sono meno aggressivi. Così, l'indifferenziato, come hanno rapida crescita, hanno differenziato molto tessuto normale che sono venuti da (desdiferenciación), di che cosa significa che sono più aggressivi.
I linfonodi regionali N
Definizione della fase clinica (radiologici)
cNX I linfonodi regionali non valutabili.
cN0 Non c'è nessun linfonodi inguinali palpabili o visibilmente allargati.
cN1 Linfonodo inguinale unilaterale mobile palpabile.
cN2 Linfonodi inguinali palpabili, mobile, multipli, o bilaterale.
cN3 Massa nodulare inguinale palpabile fissa o linfadenopatia pelvica unilaterale o bilaterale.
Definizione della fase patologica (una volta operati)
pNX I linfonodi regionali non valutabili.
pN0 Non ci sono nessuna metastasi nei linfonodi regionali.
pN1 Metastasi di linfonodo inguinal singolo.
pN2 Multiple o metastasi in linfonodi inguinali bilaterali.
pN3 Extranodular estensione della metastasi di linfonodo o linfatico nodo (s) (s) pelvico (s) (s) unilaterale o bilaterale (s).
M: metastasi a distanza
M0 Non c'è nessuna metastasi a distanza.
M1 Non ci sono metastasi a distanza.


Stadio T N M
0 TIS N0 M0
Ta N0 M0
Ho T1A N0 M0
II T1b N0 M0
T2 N0 M0
T3 N0 M0
IIIa T1-3 N1 M0
IIIb T1-3 N2 M0
IV T4 Ogni N M0
Qualsiasi T N3 M0
Qualsiasi T Ogni N M1
C'è un'altra classificazione proposta da Jackson nel 1996, ma la NWT è consigliabile.
Descrizione per la fase (Jackson)
Confinato al glande o al prepuzio.
II l'invasione del corpo o corpus cavernosum.
(III) operabile metastasi ai linfonodi inguinali.
IV invasione delle strutture adiacenti, o nodi inoperabili nell'inguine.

Trattamento del tumore del pene

Purché non vi sia nessuna malattia a distanza, il trattamento del tumore del pene si propone di trattare il tumore primario e dei linfonodi. Dato che pazienti domanda crescente qualità della vita (e più ne l'organo in questione) deve cercare di non compromettere la vita del paziente permettendo la conservazione del corpo.
In questo senso, nel 1994 Opjordsmoen S. e collaboratori pubblicato un curioso studio sulla rivista British Journal of Urology dove quasi il 70% dei pazienti inclusi decidere i trattamenti con maggiore garanzia di sopravvivenza a scapito di compromettere la sua attività sessuale. Ci sono altri dati molto interessanti in questo studio.
Il trattamento conservatore del pene sarebbe indicato in tumori piccoli e non infiltranti, sempre garantendo sicurezza tra 1,5 e 3 margini di cm:
• Creme con QT d'attualità (Imiquimod 5FU).
• Chirurgia di Mohs: il chirurgo è la rimozione di ogni strato della pelle fino a quando non c'è nessuna ferita.
• Criochirurgia: applicazione di freddo.
• Chirurgia conservativa: resezione locale della lesione (circoncisione nel caso il prepuzio), o glandectomia nel caso la lesione nel glans.
• Laser: indicato per i tumori meno di 2 cm e con ottimi risultati.
• Radiazione (esterna o interstiziale): indicato per non infiltranti i tumori meno di 4 cm, non superiore a balanoprepucial Groove.
In tutti questi casi è richiesto un controllo rigoroso, poiché la diagnosi precoce di recidiva è l'unico modo per non compromettere la sopravvivenza del paziente.
I tumori infiltranti, o grande penectomy (rimozione del pene) totale o parziale è dichiarato, sempre prendendo in tutti quei margini di sicurezza sopra.
In quanto ai linfonodi, una volta diagnosticata la partecipazione di linfonodo (di PAFF o biopsia), linfoadenectomia inguinale bilaterale è diagnostico e terapeutico, anche se non è esente da morbidità (effetti collaterali) come Lymphedema scrotal membri inferiori, ecc. È importante ricordare che fino al 17% dei pazienti senza evidente linfadenopatia inguinal ha coinvolgimento di malattia microscopica, pertanto la linfoadenectomia inguinale profilattica è indicata secondo i gruppi di rischio:
Non è adatto a linfoadenectomia se:
• Basso rischio: pazienti con T1G1.
• Rischio intermedio: pazienti con T1G2 o T2G1, anche se in questo gruppo avrebbe dovuto prendere in considerazione altri fattori con l'invasione del tumore o crescita modello infiltrazione, prima di ordinare il rilevamento o la chirurgia.
In caso di linfoadenectomia è indicata:
• Ad alto rischio: T2, T3 e T4 G2 tutti il G3.
Ogni volta che si asciugano (operativo) catene del ganglio, indicato un trattamento di radioterapia esterna (per sterilizzare l'intera area con pochi margini di sicurezza aggiunto bene), quando mostrato interessamento extracapsulare (malattia di fuori dei linfonodi), o quando mostrato la partecipazione multipla di linfonodo; profilattico di radioterapia esterna del fascio, tra cui entrambe le catene del ganglio inguinale, potrebbe anche essere un'alternativa alla chirurgia di linfonodo.
Infine, la chemioterapia è stata utilizzata in combinazione con la radioterapia o dopo chirurgia nei trattamenti con intenzione di conservatore e da solo, come palliativo strategia nei casi sparsi, ma serie di studio sono piccole (a causa della bassa incidenza di questa malattia) e i risultati non sono conclusivi.

16. pelle cancro

Cancro della pelle è la degenerazione delle cellule normali della pelle in cellule anormali o cancerose.
Ci sono due tipi di cancro della pelle: melanoma e nonmelanoma. Melanoma cancro della pelle non è dissimile da melanoma che si sviluppa da cellule della pelle diverso dai melanociti (cellule responsabili della redazione il pigmento che dà colore alla pelle, occhi e capelli). Entrambi possono accadere dovunque sulla pelle, ma è più comune nella pelle di testa, viso, collo, parte posteriore di mani, braccia e gambe. Questo è dovuto al fatto che queste parti sono più esposti ai raggi del sole.
L'esposizione al sole e le scottature sono le più frequenti di questi tipi di tumori. In realtà, danni del sole si accumulano nel corso degli anni, allora, quanto una maggiore esposizione al sole (o cabine d'abbronzatura) ha avuto per tutta la vita, rischio aumentato di cancro della pelle ci.
La pelle consiste di tre strati, che sono dall'esterno all'interno: l'epidermide, il derma e l'ipoderma.
I due tipi più comuni di melanoma cancro della pelle sono:
• Carcinoma a cellule basali (chiamato anche basalioma carcinoma delle cellule basali): è il più comune e si verifica nelle cellule basali dello strato esterno della pelle (epidermide).
• Carcinoma squamous o squamosa cella: egli è il secondo in frequenza e si verifica negli strati superiori dell'epidermide (dove vengono chiamati cellule squamose).
Entrambi hanno trattamento facile, perché la sua crescita è lenta e la sua capacità di indurre metastasi è molto basso, ma se lasciato non trattato può diventare grandi tumori difficile controllo chirurgico, o esteso tanto locale, regionale (che interessa i linfonodi), o in remoto.

Sintomi e diagnosi di cancro della pelle

Sintomi di cancro della pelle non melanoma influenzano l'aspetto che presenta la pelle. Questo tipo di tumori appaiono come aree anomale della pelle. Possono essere rosa, rosso (eritematosa) e lesioni infiammate, squamosa lesioni (asciutte), sanguinamento, simile per aprire le ferite, che ci possono far sospettare l'esistenza di un cancro della pelle.
Alcune persone (soprattutto quelli di pelle molto bianca) sviluppare, o ruvido o lesioni grezzo, squamose chiamano cheratosi attinica; Queste lesioni sono il più comunemente sulla pelle del viso, le orecchie (orecchie), braccia o del cuoio capelluto (soprattutto nelle persone con alopecia) e possono diventare maligne e diventare tumori della pelle. Spesso, queste lesioni sono rimosse per ridurre il rischio che questo problema può verificarsi.

Diagnosi di cancro (epiteliomi) pelle

Qualsiasi lesione sospettosa indicano la presenza di cancro della pelle dovrebbe essere esaminata da un medico per una diagnosi visiva o di dermatoscopia digitale, o il puntamento della lesione e, se ritenuti idonei, sarà una biopsia (rimozione di parte o la totalità della ferita), quindi esaminarlo al microscopio e la diagnosi (diagnosi istopatologica).
Sospettare di locoregionale diffusione, o distanza, è necessario completare lo studio con altri esami di imaging (ecografia, TC o RMN - risonanza magnetica), analitica, ecc.

Trattamento e prevenzione del cancro della pelle

Trattamenti di cancro della pelle variano a seconda del tipo di pelle del paziente, le dimensioni della lesione, la profondità di penetrazione, il risultato estetico, Ubicazione, così come età o altri problemi di salute il paziente presente.
Le opzioni di trattamento del cancro di pelle principali disponibili sono:
• Chirurgia: resecare (Rimuovi) totalmente o parzialmente il tumore. La maggior parte del tempo il trattamento può essere eseguito su base ambulatoriale (senza reddito). Anestesia locale è utilizzata solitamente per queste procedure chirurgiche. Ci sono diversi tipi di intervento chirurgico che può essere utilizzato, a seconda del tipo di tumore e la sua posizione:
• Chirurgia di Mohs (micrografica): si compone del chirurgo, assistito da un microscopio, è la rimozione di ogni strato di pelle che è influenzata dal tumore. Ogni strato che asciuga è esaminato al microscopio e, se si è infiltrato, continuare a rimuovere l'ultimo strato infiltrato dal tumore. Questa procedura è molto ben limitata l'area che occupa il tumore, rispettando al massimo tessuto sano e si hanno vicino ai tassi di guarigione del 98%. È usato più spesso in aree sensibili: in generale nelle orecchie del viso - come le palpebre (o vicino agli occhi), le lesioni, naso, labbra... La cicatrice risultante può essere chiuso tramite la seconda intenzione (lasciare che si guarisce solo), con gli innesti di pelle, punti, ecc. E di solito è fatto in anestesia locale.
• Chirurgia convenzionale (l'asportazione o la resezione chirurgica): totale o parziale con un adeguato margine di sicurezza.
• Curettage: utilizzando uno strumento chiamato un curette, è raschiando il tumore per rimuoverlo completamente. Questa curette può essere elettrica, permettendovi di controllare meglio l'emorragia, a causa del calore.
• Radiazione: consiste di trattare la ferita con i dispositivi che emettono radiazioni per uccidere le cellule del tumore (acceleratori lineari, bombe di cobalto, ecc).
• Crioterapia: proprio come avviene con le verruche volgari, applicare azoto liquido sulla lesione e si blocca il tessuto esposto. Questo produce una crosta che emerge un paio di giorni. È il trattamento più ampiamente usato, poiché non richiede strutture molto violenti, è ambulatoriale, senza chirurgia, senza sanguinamento e può indicare in quasi tutti i pazienti (compresi quelli con problemi di coagulazione).
• Terapie topiche (creme): come la radioterapia uccide le cellule del tumore là dove si applica.
Dopo il trattamento, è essenziale effettuare controlli di routine per la diagnosi precoce di nuove lesioni, o se c'è una ricorrenza delle lesioni trattate. Esegue questi controlli (sia di medicina generale o dermatologo) medico, ma il settimanale o mensile "autovalutazione" da parte del paziente è essenziale.

Prevenzione del cancro della pelle

Cancro della pelle può essere prevenuto evitando o riducendo l'esposizione al sole:
• Nelle ore centrali della giornata (quando il sole scende più perpendicolare).
• Utilizzando creme con fattore di protezione adatto e applicando il prodotto tante volte quanto necessario. Ricordate che è necessario lasciare agire per almeno 30 minuti, perché l'effetto di protezione solare non è generalmente immediata.
• Utilizzo di tappi o grandi cappelli e magliette maniche lunghe o pantaloni lunghi quando siamo all'aperto.
• Usato anche la protezione solare quando si va per attività sportive all'aria aperta.
• Evitare l'uso di terapie per bronzare (raggi UVA, ecc.).
• Se notate eventuali macchie insolite sul tuo corpo va al medico e fare valutazioni periodiche per rilevare anomalie nella pelle. È possibile utilizzare un piccolo specchio per le zone di più difficile da vedere. Una diagnosi precoce permette di trattare con successo con nove ogni dieci dei cancri di pelle.
Naturalmente, è molto importante seguire le istruzioni del medico, sia per quanto riguarda la prevenzione, il monitoraggio e la diagnosi di tali patologie.

17. carcinoma della prostata

Adenocarcinoma prostatico o carcinoma della prostata è la malignità più comune maschio se includiamo la scoperta alle autopsie e che si trovano tra l'altro, a meno che non mostrano sintomi. Se non si considera questo, sarebbe il più frequente dopo il cancro polmonare. Si stima che uno in ogni sei uomini nel primo mondo soffrono di questa malattia. Solo in Spagna, 25.000 casi di carcinoma della prostata sono diagnosticati ogni anno.
È importante sottolineare che, se diagnosticata in tempo, la maggior parte dei casi hanno un'alta probabilità di cura.
Gli adenocarcinomi della prostata hanno origine (anche nel 95% dei casi) nella periferia della prostata, in contrasto con l'ipertrofia benigna della prostata (BPH), che ha origine nella zona centrale.
Carcinoma della prostata ha spesso parecchi fuochi all'interno della prostata, e tra loro ci sono diversi gradi di differenziazione; Questo si basa sulla classificazione di Gleason (internazionalmente accettato). Esso consiste nell'analisi del tessuto della prostata da due dei punti focali (ottenuti attraverso una biopsia) e assegnare un valore compreso tra 2 e 10, a seconda del grado di anomalia del tessuto esaminato. La scala di Gleason indica la prognosi della malattia, indipendentemente dalla fase o fase di sviluppo in cui la malattia è. La classificazione TNM è normalmente utilizzata per determinare lo stadio.

Classificazione di TNM

È possibile utilizzare il sistema TNM, che rappresenta l'estensione del tumore primario (T), diffuso ai linfonodi (N) e la diffusione (metastasi) ad altri organi (M).

T definisce il tumore

• T1: tumore inaparente clinicamente imaging (non palpabile o visibile).
o T1a: trovato fortuito. Meno del 5% del coinvolgimento del tessuto resecato.
o T1b: trovato fortuito. Maggiore del 5% del coinvolgimento del tessuto resecato.
o T1c: tumore identificato puncion-biopsia da aumento di PSA.
• T2: tumore limitato alla prostata.
• T3: il tumore estensione all'esterno della capsula.
• T4: tumore fisso o invade gli organi adiacenti oltre alle vescicole seminali (collo della vescica, dritto, sfintere esterno, muscolo o muro laterale pelvico).

N definisce la partecipazione di linfonodo

• NX: linfonodi regionali non essere studiato.
• N0: nessuna metastasi ai linfonodi non esistono.
• N1: metastasi ai linfonodi regionali.

M definisce le metastasi

• M0: nessuna metastasi.
• M1: metastasi a distanza.

Cause del cancro della prostata

Dipendenza dell'ormone sulla prostata cancro - e quindi l'utilità di sostanze ormonali nel loro trattamento-- sembra indicare che gli androgeni sono compresi nel suo aspetto. Tuttavia, esso non potrebbe impostare la relazione di altri fattori quali genetica, ambientale o infettive con questo tipo di cancro carattere.
Esistono, tuttavia, un numero di fattori di rischio che possono favorire l'insorgenza del cancro della prostata ed elencati di seguito:

Fattori di rischio di carcinoma della prostata

• Età: appare di solito da 45 anni e le possibilità di sviluppare questo tipo di cancro aumenta con l'età.
• Gara: è più frequente e più aggressiva in uomini neri.
• Fattori genetici: avere parenti con cancro della prostata aumenta il rischio, sopra quanto più stretta è la relazione con il paziente.
• Dieta: assunzione del grasso animale aumenta il rischio. Al contrario, verdure, come pomodori e soia ed altri alimenti, come il salmone, potrebbero proteggere.
• Ormoni: elevazione di testosterone e di IGF-1 (fattore di crescita insulinico) sono associati con un rischio aumentato.
• Frequenza eiaculatoria: sembra che si dispone di cinque o più eiaculazioni settimanale ha un effetto protettivo.
• Obesità: come in altri il rischio di sviluppare il cancro della prostata aumenta molti tipi di cancro, l'obesità.

Sintomi del cancro della prostata

Negli stadi precoci del carcinoma della prostata solito non hanno sintomi, ecco perché quando lo fanno è solitamente tardo ed hanno già diffuso di fuori della prostata.
Sintomi comuni di cancro della prostata, vediamo che:
Può causare sintomi del tratto urinario inferiori ostruttivi, simili a quelli prodotti in ipertrofia benigna della prostata, anche se il sintomo che non si trova in quest'ultimo è la presenza di sangue nelle urine. Ci possono essere difficoltà a urinare o a interrompere il pis, o bisogno di alzarsi spesso di notte per urinare. Una sensazione di bruciore può essere visualizzato anche in questo modo.
È stato dimostrato che fino al 25% dei pazienti che hanno problemi di ritenzione urinaria acuta presentano un carcinoma prostatico; e di questi, circa 25% hanno metastasi al momento della diagnosi, che può causare dolore osseo, compressione del midollo spinale, alterazioni nella coagulazione...
Altri possibili sintomi di carcinoma della prostata sono dolore nella parte bassa della schiena, cosce o fianchi; o soffrono di disfunzione erettile.
Attualmente questi segni stanno diminuendo, a causa di test che facilitano la diagnosi della malattia negli stadi iniziale e asintomatici. Tuttavia, questi sintomi non sono un'indicazione esatta della presenza di carcinoma della prostata e potrebbero essere a causa di altri problemi, quindi dovrebbe andare dal medico così dissipare i vostri dubbi.

Diagnosi di carcinoma della prostata

Diagnosticare un tumore nella prostata aumenta significativamente le probabilità di guarigione dello stesso. Per questo motivo, è importante che tutti gli uomini sono annuali, oppure dall'età 45 revisioni se avete una storia familiare di casi di cancro della prostata. Per raggiungere la diagnosi di carcinoma della prostata, vengono eseguite le seguenti prove:

Esame rettale digitale

È il metodo fondamentale di approccio diagnostico, quindi di solito consigliare un esame rettale e una valutazione del PSA (marker tumorale) ogni anno per gli uomini sopra l'età di 50 anni al fine di individuare precocemente i tumori della prostata.
Nel rettale sono rilevate tutte le fasi tranne il T1 che, come abbiamo visto nella classificazione TNM, è un fortuito trovando.
Al tatto, il carcinoma si presenta come un nodulo duro irregolare.

Marcatori tumorali

Fosfatasi acida prostatica (FAP) è un indicatore specifico, ma quando si alza il cancro tende a essere già diffuso di fuori della prostata, quindi non è utile nella diagnosi precoce.
Antigene prostatico specifico (PSA) è un indicatore del tessuto della prostata (cioè, quanto più prostata messa lì, più alto sarà), e i livelli tendono ad essere più aumentato di cancro, ma possono anche volare per la malattia benigna, quindi se non siete molto aumentata, da solo non orientato verso il cancro.
Valori di PSA e possibile relazione con il cancro della prostata:
• Meno di 4 ng/ml: cancro improbabile.
• Più di 10 ng/ml: aumentare le possibilità di cancro, pertanto viene eseguita biopsia.
• Tra 4 e 10 ng/ml: altri parametri devono essere utilizzati per valutare la necessità di una biopsia.

Test di imaging

Ultrasuoni attraverso il retto sono utili per controllare la stadiazione locale, poiché oltre al voto della prostata sono strutture vicine.

TAC

La tomografia computata (CT) e la risonanza magnetica sono utilizzati principalmente per valutare i nodi e le metastasi.
Lo scintigraphy dell'osso è utilizzato nella rilevazione delle metastasi ossee e solitamente viene eseguito quando vi è sospetto che è stato prodotto questo tipo di metastasi, vale a dire se il risultato ottenuto sulla scala Gleason è molto alto e quindi è il PSA, in quanto c'è da scoprire se ci sono metastasi, soprattutto quando si implementa il trattamento.

Biopsia della prostata

Viene eseguita per confermare la diagnosi di carcinoma della prostata. È indicato se c'è sospetto di cancro, mediante l'esame rettale digitale, tramite l'aumento in marcatori tumorali, o se c'è stato alcun cambiamento nel test di Imaging.

Trattamento del carcinoma della prostata

Nel cancro che è limitato alla ghiandola prostatica e secondo l'età e lo stato generale del paziente, devono ricevere un trattamento con intento curativo, ma se il cancro è diffuso l'obiettivo del trattamento è palliativo, per migliorare la qualità della vita del paziente.
Queste sono le opzioni di trattamento per i pazienti con carcinoma della prostata:

Astensione terapeutica

Si compone di un attento monitoraggio del paziente durante la progressione della malattia, fino a quando si raggiunge un punto in cui cure palliative che stabilisce, di solito, come la terapia ormonale sostitutiva.
Questa linea guida possa essere offerti ai pazienti con tumori di basso grado e basso volume, asintomatici, con meno di 10 anni, o quelli speranza di vita di pazienti di non accettare i possibili effetti collaterali dei trattamenti.

Prostatectomia radicale

Le ghiandole della prostata e seminale rimosso.
Complicazioni più comuni:
Essi dovrebbero valutare l'anno di intervento, poiché non c'è miglioramento finora circa.
• Incontinenza (2-57%): è più frequente quanto maggiore è l'età del paziente.
• Impotenza (50%): negli uomini di età superiore ai 60 anni può raggiungere l'80%.

Radioterapia esterna

Radioterapia esterna è un'alternativa al trattamento radicale prostatectomia radicale, e il risultato è meglio se combinato con il blocco androgenico, poiché gli androgeni influenzano la progressione del carcinoma della prostata.
Complicazioni
Le complicazioni sono simili alla chirurgia, ma possono aumentare fino a 2 anni:
• Impotenza.
• Incontinenza.
• Complicanze e diarrea, cistite, apparato digerente e urinaria, livelli...
Vedi di più su radioterapia

Brachiterapia

È un tipo speciale di radioterapia in cui semi radioattivi, controllando ecograficamente vengono impiantati nella prostata.
Il vantaggio di questa tecnica contro la radioterapia esterna è che dosi molto elevate di radiazioni che si trova sopra il tumore possono essere e ridurre i potenziali danni al tessuto sano che lo circonda.
La brachiterapia è valida nei tumori in fase bassa, ad esempio T1 e T2, con risultati simili a quelli ottenuti dalla chirurgia.
Complicazioni:
• Urgenza di urinare o defecare.
• Ritenzione di urina.
• Sanguinamento dal retto o sanguinamento rettale.
• Impotenza.

Terapia ormonale sostitutiva

La soppressione ormonale possa rallentare la crescita delle cellule dell'adenocarcinoma della prostata che hanno un qualche tipo di dipendenza dell'ormone. Per questo vengono utilizzate diverse formule:
• Castrazione.
• Estrogeno.
• Progestinici.
• Ormone sessuale-liberare gli agonisti dell'ormone.
• Bloccanti dell'androgeno.
• Chemioterapia. Non è molto efficace nell'adenocarcinoma della prostata.
Effetti collaterali della terapia ormonale:
• Scarsa libido.
• Impotenza.
• Vampate di calore.
• L'aumento del seno.
• Peso guadagno.
• Perdita di muscolo massa.
• Perdita di capelli.
• Riduzione della massa ossea (osteoporosi).
• Anemia.
• Variazioni del lipido.
• L'iperglicemia.
• Ipertensione.
• Disturbi emotivi e mentali.
• Cambiamento di carattere.
• Depressione e ansia.

Trattamento di fasi di carcinoma della prostata

• Stadio T1a: non necessitano di trattamento, anche se in alcuni casi si presenta in pazienti più giovani di 60 anni con un'aspettativa di vita.
• Stadio T1b-T2c: prostatectomia radicale, + /-radioterapia.
• Stadio T3a in poi: il paziente tende ad essere un uomo anziano con cattive condizioni generali, ci sono sempre meno pazienti in queste fasi grazie ai progressi nella diagnosi precoce e trattamenti. In questi casi è il trattamento ormonale, anche se a volte è usata la radioterapia come palliativo nelle metastasi che producono dolore.
Ricorrenza del tumore dopo il trattamento con intento curativo
Dopo prostatectomia radicale pazienti sono controllati con i livelli di PSA che, dopo l'intervento chirurgico, devono essere zero, quindi se non è così potrebbe indicare la presenza di massa di tumore nel corpo, ci sono i resti della prostata o perché si è verificato metastasi.
Dopo usando la radioterapia come trattamento per carcinoma della prostata che si trova, PSA rimane basso, ma non zero come con la chirurgia, se tale valore basso chiamato valore nadir aumenta, penserebbe di ricaduta.
Trattamento di emergenza di carcinoma della prostata
Negli stadi avanzati di carcinoma della prostata possono causare compressione del midollo spinale; in questi casi essere trattamento ormonale e neurochirurgia, per decomprimere.

18 del cancro del polmone

Il cancro del polmone è la principale causa di morte per cancro negli uomini e anche è comune nelle donne, dietro il cancro della mammella, del colon e altri tumori ginecologici. Purtroppo, circa l'85% dei pazienti muore cinque anni dopo la diagnosi.
Più dell'80% dei casi di cancro ai polmoni deriva esclusivamente dall'esposizione al fumo di tabacco. Tutto questo suggerisce che nonostante il suo elevato tasso di mortalità è uno dei cancri più evitabili. Tuttavia, anche se il tabacco è il principale responsabile della comparsa di questa condizione, chiunque può sviluppare il cancro del polmone.
Negli ultimi 30 anni ci sono state molte campagne contro il fumo, e questo, insieme allo sviluppo di nuovi trattamenti, ha aiutato significativamente ridurre il numero di uomini uccisi dal cancro polmonare. Al contrario, il numero delle donne con il cancro polmonare è aumentato, perché ci sono più donne fumatrici rispetto a prima.

Cause del cancro del polmone

I polmoni sono gli organi che consistono di molti tipi di cellule. I più numerosi sono le cellule epiteliali, che trasferiscono ossigeno al sangue, ma ci sono anche cellule ormonali, muscolare e fibrose per supporto.
La stragrande maggioranza dei cancri polmonari derivanti dall'inalazione di sostanze cancerogene che si trovano nel fumo delle sigarette. Queste sostanze vengono a contatto con le cellule del polmone e sono in grado di alterare il loro modo che cominciano a moltiplicarsi fuori controllo, formando così un accumulo di cellule maligne, conosciuto come il tumore (anche all'ingrosso, lesioni o nodulo). Il tumore verrà causare complicazioni nel polmone stesso e può anche che alcune di queste cellule maligne di passare nel sangue o linfa e distribuirsi attraverso altre aree del corpo umano, dando luogo a metastasi del chiamato.
Per questo motivo, e mentre non tutti i tumori polmonari sono esclusivamente a causa del fumo, Cancro polmone è tabacco. In generale, il rischio di cancro ai polmoni di un fumatore è 13 volte maggiore per un non-fumatore, e nel caso l'esposizione passiva al tabacco ("fumatori passivi") il rischio è 1,5 volte maggiore che di una persona esposta.
C'è un rapporto diretto tra la morte da cancro ai polmoni e il numero di sigarette fumate durante un certo numero di anni (misurato dal numero di "pacchetti diarios-ano"); Così, una persona che ha fumato più sigarette durante più tempo avrà più il rischio di qualcuno che ha fumato meno per meno tempo. È anche importante sottolineare che, a parità di condizioni, le donne sono maggiormente a rischio rispetto agli uomini di sviluppare il cancro del polmone. Quando si lascia il tabacco, il rischio di cancro polmonare diminuisce con il tempo e gli approcci, ma mai uguale, a quella di una persona che non ha mai fumato.
Come accennato, alcuni tipi di cancro del polmone non sono a causa del tabacco. C'è una componente importante della genetica in alcuni tipi di cancro ai polmoni; È più evidente nelle donne che negli uomini e aumenta notevolmente il rischio di cancro al polmone in alcune famiglie, anche se non inevitabilmente determinato. Un altro fattore ambientale è l'amianto, un componente che era consuetudine in fibrocementos, e cui le fibre sono state inalate, essendo altamente cancerogene. Per questo motivo, al giorno d'oggi questo tipo di fibrocementos richiedono l'intervento di rimozione speciali.

Tipi di cancro ai polmoni

Ci sono diversi tipi di cancro ai polmoni. È la chiave per essere in grado di identificare che tipo di cancro soffre il paziente, il trattamento e la prognosi sono radicalmente diversi tra di loro. In primo luogo, i tipi di cancro possono essere suddivisi in due grandi gruppi:
• Piccole cellule cancro ai polmoni: tumore non a piccole cellule è chiamato anche o "chicchi di avena"; Rappresenta il 10-15% di tutti i tumori polmonari. Questo tumore di solito trovato nella parte più centrale dei polmoni ed è il più aggressivo di tutti; quasi sempre invadere parti del corpo umano lontano i polmoni. Inoltre, esso è in grado di provocare sindromi paraneoplastiche, cioè, può essere sintetizzati ormoni e altre sostanze che provocano alterazioni a livello neurologico, endocrinologico, ecc.
• Non a piccole cellule cancro ai polmoni: diversi tipi di cancro che sono simili nel loro trattamento e la prognosi sono inclusi in questo gruppo. Ogni tipo può essere distinta da loro le differenze cellulari al microscopio, cioè, a causa delle differenze nelle loro celle sotto un microscopio.
• Adenocarcinoma: questo tumore si trova alla periferia del polmone ed ha un rapporto molto stretto con il tabacco. È tipica delle donne, non fumatori ed è relativo a vecchie cicatrici nel polmone (per esempio una polmonite o interventi chirurgici antichi). Può diffondersi attraverso il sangue, così loro primi sintomi spesso non hanno nulla a che fare con i polmoni.
• Carcinoma epidermoide o squamoso: è un tumore che si pone al centro dei polmoni ed è più legato al tabacco. È sempre più raro negli uomini, ma il numero di casi aumenta nelle donne. Quando diagnosticata, nella metà dei casi non si estende oltre il petto.
• Carcinoma a grandi cellule: sono varianti delle precedenti due. Come suggerisce il nome, le cellule hanno più grande del solito.
Altri tipi di cancro del polmone a prendere in considerazione sono il mesotelioma, che è un tumore benigno o maligno della pleura fodera i polmoni e diversi tipi di tumori benigni, che non hanno tutte le complicazioni, come gli amartomi e gli adenomi. Non dovrebbe essere dimenticato che i polmoni sono un frequente luogo delle metastasi da altri tumori che possono essere visualizzati originariamente in altri organi.

Sintomi del cancro del polmone

È rilevato soltanto 5-15% di persone senza i sintomi del cancro del polmone, normalmente per eseguire un esame radiografico del torace di routine, in modo che la stragrande maggioranza delle persone hanno sintomi quando diagnosticata con cancro e, a volte, la malattia è abbastanza avanzata. I sintomi più comuni in una persona con cancro ai polmoni sono come segue:
• Tosse: compressione dei bronchi o trachea; È il più comune sintomo di cancro del polmone. Un improvviso cambiamento nel tipo di tosse di un 50-anno-vecchio fumatore può essere sufficiente per una radiografia del torace è indicata.
• Emottisi: tossire sangue, quando il tumore provoca una ferita aperta alla luce delle vie aeree. Dovrebbe tener conto che la prima causa dell'emottisi non è il cancro del polmone, ma un'infezione respiratoria (es. tubercolosi).
• Respiro affannoso, difficoltà di passaggio dell'aria, polmonite di ripetizione... (dall'ostruzione delle vie respiratorie inferiore).
• Dolore al petto e difficoltà ad ispirare aria: dal coinvolgimento della pleura e le costole a causa del tumore.
• Versamento pleurico maligno: fluido tra le costole e il polmone che impedisce che i polmoni possono espandere correttamente.
Oltre a questi sintomi comuni, cancro del polmone può interessare altre zone del corpo umano in base alla loro posizione. Disordini di disfagia, possono anche essere trovati, compressione cioè, difficoltà swallowing, esofagea o comprimere qualsiasi interni nervi può causare raucedine o afonia da paralisi delle corde vocali, mancanza di respiro dal diaframma, cadenti della paralisi della palpebra, la debolezza di un braccio, ecc. La grande vena, causando il sangue dalla testa, non restituiscono correttamente al cuore e c'è un gonfiore del viso e collo può anche interessare.
Quando il cancro è più sviluppato, il paziente comincia a perdere l'appetito, perdere peso e diminuiscono le loro difese. La febbre è anche una manifestazione di cancro, così come alterazioni analitiche che possono essere visto dagli esami del sangue.

Diagnosi di cancro al polmone

La diagnosi precoce della malattia può prevenire il cancro del polmone troppo si è diffuso ed è incurabile. Ciò richiede un alto sospetto clinico e l'aiuto di prove complementari.
• Clinica: si deve prestare particolare attenzione alla comparsa di tosse che non si ferma o altri cambiamenti improvvisi nelle vie respiratorie; Questo avviso è di importanza speciale in fumatori o ex-fumatori. Il medico deve segnalare il numero di pacchetti diarios-ano che consuma il paziente quindi so che il tuo livello di rischio.
• Radiografia del torace: è in grado di rilevare piccole macchie e ferita fino a due anni prima che i sintomi compaiono.
• CT: tomografia assiale computata fatta di immagini del torace in tagli e della Guida per vedere le dimensioni del tumore e se colpisce gli organi vicini.
• Broncoscopia: una volta si trova il tumore e se è vicino un bronco. Esso consiste nell'introdurre una fotocamera con le pinze, prelievo di campioni di tumore, un'analisi al microscopio per essere in grado di distinguere ciò che è; in questo modo, può essere deciso qual è il miglior trattamento.
• Citologia dell'espettorato: un metodo è meno invasivo del precedente. Si compone di un'analisi dell'espettorato paziente sotto un microscopio per cercare le cellule maligne. Ciò avviene quando vi è sospetto di preventiva del cancro del polmone.
• Toracentesi: puntura del torace per estrarre il liquido dall'effusione pleurica, se presente e guardare al microscopio per le cellule maligne.
• Biopsia aperta: quando il tumore è accessibile da Bronchoscopy e si trova nella periferia del polmone può essere biopsiati facendo una piccola apertura al petto dall'esterno.

Gestione temporanea

La stadiazione del cancro del polmone è quello di determinare qual è la diffusione del cancro nel corpo umano, di sapere qual è il trattamento più appropriato e se le prospettive sono favorevoli o no. Sono questo essenziale Imaging test come la TAC, che è in grado di visualizzare le strutture interessate. Se la TAC non è sufficiente può essere utilizzato il mediastinoscope, ovvero un dispositivo che può essere inserito nella cavità tra i due polmoni (mediastino) e Mostra le strutture interessate.
La messa in scena è classificata secondo tre punti noti che sono rappresentati da tre lettere; deve essere assegnato ad ogni lettera un numero in base al livello di partecipazione del tumore:
• Estensione t: locale del tumore e sulle possibili interessati strutture vicine.
• N: numero e posizione dei gangli toracici interessati.
• M: esistenza o meno di metastasi.

Trattamento del cancro del polmone

Per decidere qual è il miglior trattamento per un tumore è essenziale sapere che tipo di cancro al polmone è e quale sua estensione. Inoltre, è altrettanto importante sapere l'età del paziente e il loro stato di salute. Tutti questi dati indicano se un paziente è probabile essere operati (può essere azionato come sua condizione fisica lo permette), e se il tumore è resecabile (chirurgia può rimuovere il tumore).
Quando non lo è, il paziente può essere intervenuto chirurgicamente e, in alcuni casi, la chirurgia è curativa. Tipi di chirurgia sono più o meno aggressivi a seconda dell'entità del polmone che è necessario eliminare:
• Resezione di Cuneo: solo un cuneo del polmone con il tumore viene rimosso.
• Lobectomia: un lobo del polmone viene rimosso.
• Neumonectomy: viene rimosso un intero polmone.
Se la chirurgia non è sufficiente, o per aiutare la cura, la radioterapia e la chemioterapia sono utilizzati. La radioterapia consiste nella fornitura di raggi x diretto verso il tumore, al fine di distruggere le cellule maligne che si stanno moltiplicando fuori controllo, che sono particolarmente sensibili alle radiazioni. Il problema è che la radiazione altera anche cellule sane del corpo come la pelle, sangue o cellule dell'esofago.
Chemioterapia
La chemioterapia prevede la somministrazione di farmaci che distruggono anche le cellule tumorali, ma, come la radioterapia, ha effetti nocivi sulle cellule sane del corpo e provoca indesiderati come nausea, vomito, stanchezza, caduta dei capelli e piaghe in bocca.
Farmaco
Al momento attuale sono stati scoperti nuovi farmaci che sarebbero in grado di indirizzare in modo specifico le cellule maligne; Questo è noto come terapie mirate, e molti di loro sono in fase di studio per applicarli nei pazienti.

Prevenzione del cancro del polmone

Purtroppo non c'è una routine di test che servono a rilevare il cancro ai polmoni, come è la mammografia nel cancro al seno. Ci sono stati studi con esame radiografico del torace, ma non hanno dato buoni risultati nella rilevazione del cancro, così come fornire inutili radiazioni.
Pertanto solo prevenzione del cancro del polmone possibile è quello di evitare l'esposizione ai vostri inneschi ambientali, il principale dei quali è il fumo di tabacco. Lasciare il tabacco è l'unico modo per prevenire una malattia che, nella maggioranza dei casi, solo con la vita di coloro che soffrono di essa. Di conseguenza, i medici sono impegnati a fornire tutto il vostro aiuto per i fumatori che sono motivati a smettere loro abitudine.
Tuttavia, l'opportunità di abbandonare il tabacco è davvero difficile, dato che la dipendenza fisica e psicologica da nicotina è molto forte. Ci sono diversi metodi per aiutare i fumatori, che comprendono consulenza, terapeutici comportamentali, restituzione di nicotina (gum, cerotti, inalatori) e alcuni farmaci (bupropione). Tuttavia, solo ottenere buon risultato in 20-25% dei pazienti, quindi il migliore è quello di non cominciare a fumare.
Dovrebbe tener conto, inoltre, che l'esposizione al fumo di tabacco non è solo nei fumatori, poiché molte persone che inalano il fumo di tabacco non stanno avendo scelto di fumatori. Ecco, quando la società interviene per prevenire i danni che coinvolge la salute della popolazione, e le leggi che promuovono un ambiente privo di fumo vengono impiantate.

Cancro del rene

È un tipo di cancro che si verifica nei reni, due corpi che hanno la funzione di filtrare il sangue ed eliminando liquidi in eccesso e rifiuti dal corpo, trasformandoli in urina che viene inviato alla vescica attraverso gli ureteri, successivamente viene escreta dai reni.
Alcuni tumori che hanno origine nei reni, come adenoma del rene (la più frequente), sono benigne.
Adenoma renale è più comune negli adulti e negli anziani ed è di solito diagnosticata da un ultrasuono addominale sistematico, poiché di solito non presenta alcuna manifestazione clinica, grazie alle sue piccole dimensioni.
Tuttavia, anche se difficilmente causare disagio al paziente, è meglio per rimuovere in modo che possano crescere in eccesso possono premere vasi renali e provocare carenze. Egli è trattato dalla chirurgia per via laparoscopica, e alcuni piccoli tumori possono anche distruggere sono radiofrequenza.
Carcinoma renale
Esso è il più comune tumore renale adulto e tende a colpire gli uomini di età compresa tra 50 e 70 anni. L'incidenza massima si verifica nei paesi nordici. Solo nel 2% dei casi, il tumore compare in entrambi i reni allo stesso tempo.

Sintomi del cancro del rene

Oggi, quasi il 40% dei tumori renali sono diagnosticati accidentalmente in un'ecografia addominale che avviene per qualsiasi altro motivo. Se diagnosticato precocemente, il tasso di sopravvivenza è quasi il 95%, come si evince dalle primissime fasi, quando la massa delle cellule maligne è ancora piccola.
Il sintomo più comune di cancro di ematuria renale (che è definita come la presenza di cellule del sangue nelle urine) e di solito è indolore. In alcuni casi può essere così abbondante che provoca crampi rene dalla presenza di coaguli all'interno dell'uretere.
Inoltre, accompagnata da una foto molto aspecifici di febbre, anemia, perdita di peso e sintomi digestivi. Il dolore compare nelle fasi più avanzate della malattia e consistono solitamente di un dolore di tipo mal di testa lancinante.
Appena sopra il rene, la ghiandola surrenale, in alcuni casi è anche provengono le alterazioni ormonali, che sono responsabili di sintomi quali ipertensione, aumentato del calcio nel sangue, sangue aumentata viscosità e ginecomastia (ingrossamento seno negli uomini).
Cancro del rene può dare metastasi ai linfonodi regionali, ma anche ad altre aree del corpo quali polmone, fegato, ossa e cervello. In alcuni casi, il coinvolgimento di questi organi può essere la prima manifestazione clinica.

Diagnosi di cancro del rene

Per raggiungere la diagnosi di rene cancro sono solito eseguire i seguenti test:
• Ecografia addominale: è il test più efficace. Realizzato molto spesso perché è molto economico ed è disponibile in quasi tutti i centri di specialità mediche.
• Pyelogram endovenoso: questo test è destinato per lo studio di un'ematuria e dimostra la presenza di una massa renale.
• CT con contrasto: è riservato per i casi in cui l'ecografia non fornisce dati sufficienti per stabilire una diagnosi.
• Aspirazione: una piccola parte della massa renale per un'ulteriore analisi è preso in laboratorio.
• Osso scansione e petto raggi x: sono complementari alle prove precedenti. Il suo obiettivo è quello di verificare se le cellule maligne hanno diffuso ad altri organi.

Trattamento del cancro del rene

La chirurgia è l'unico trattamento attualmente cura per il cancro del rene. Ci sono due tipi di tecniche a seconda delle dimensioni e la fase della malattia:
• Nefrectomia parziale: viene rimossa solo una parte del rene interessato. Questa tecnica è solitamente utilizzata quando il tumore è molto piccolo, o in quei casi in cui l'altro rene non funziona bene o quando, direttamente, c'è un altro rene.
• Nefrectomia radicale: rimuove tutti del rene e, nella maggior parte dei casi, deve essere accompagnato anche la rimozione della ghiandola surrenale.
• La radioterapia non è indicata in ogni caso, in questi tumori, che è totalmente inefficace.
• Chemioterapia è inefficace, soprattutto nei pazienti affetti da metastasi negli organi differenti; ma stanno ricercandi nuovi farmaci che potrebbero fare un passo avanti nel trattamento del cancro del rene. Tra questi sono coloro che impediscono l'afflusso di sangue al tumore, così impedendo loro proliferazione.

Fattori di rischio e prevenzione del cancro del rene

La migliore prevenzione per il cancro del rene è costituito da evitare fattori di rischio, che sono elencati di seguito. La cosa più importante, prendere una forma di vita sana, fare esercizio, seguendo una dieta ricca in frutta e verdura e, soprattutto, da fare senza tabacco.
Persone con malattia renale cronica e coloro che hanno parenti stretti affetti da questo tipo di tumore, è consigliabile chiedere un follow-up e un'ecografia regolarmente, per rilevare la presenza di qualsiasi altra malattia associata appena possibile.
Fattori di rischio per cancro del rene
Su alcuni tumori del rene, fattori di rischio non può essere presa misure preventive, come l'età (a partire da età 50 è più frequente), sesso (maggiore incidenza nei maschi) o razza (la sua prevalenza è leggermente più alta nel popolo nero). Ma in altri casi se possiamo impedire loro:
• Fattori genetici: il cancro del rene è più comune in individui con parenti di primo grado affetti da questa malattia. Alcune altre malattie ereditarie rare può anche causare il cancro del rene e, in tal caso, devono consultare il medico circa la convenienza sottoporsi periodicamente a test di Imaging.
• Le diete ricche di grassi e colesterolo.
• Alta pressione sanguigna.
• Tabacco.
• L'obesità. L'eccesso di peso può causare i disordini ormonali che influenzano il rischio di sviluppare la malattia.
• Esposizione a sostanze tossiche nei luoghi di lavoro come l'amianto, cadmio, arsenico e alcuni erbicidi e derivati dal petrolio.
• Insufficienza renale cronica. Particolarmente in pazienti che necessitano di dialisi.

Tumore di Wilms

Questo tipo di tumore è anche abbastanza frequente; in realtà, è il più comune tumore addominale in bambini. È più normale ad esso avviene fino a quando il minore raggiunge i dieci anni, ma hanno visto casi negli adolescenti fino a 15 anni. La causa esatta del tumore di Wilms è sconosciuta, ma sembra essere associata con l'alterazione congenita.
Sintomi del tumore di Wilms
L'esame fisico rivela la distensione addominale, e anche una massa renale può essere sentito. In generale, il bambino ha una buona condizione fisica.
I sintomi più comuni sono l'ematuria, lieve febbre, mal di testa, stipsi e nausea. Dove sono prodotte le metastasi, si troveranno nel polmone, nel fegato e nei linfonodi.
Diagnosi del tumore di Wilms
• Raggi x addominali: un aumento della dimensione del rene e persino un cambiamento può essere visto nella consistenza dell'organo.
• Urography endovenoso: Mostra la distorsione che si verifica sull'anatomia interna del rene.
• Ecografia addominale: relazione sulla presenza di una massa renale.
Trattamento del tumore di Wilms
Questo tipo di tumore ha una sopravvivenza attuale quasi 85% grazie alle nuove terapie impiegate.
Se il tumore è piccolo si procederà all'asportazione chirurgica. In questa malattia, la radioterapia e la chemioterapia sono abbastanza efficaci.
Prevenzione del tumore di Wilms
Consigli di prevenzione generale, non può essere perché le cause che scatenano la malattia sono sconosciute. Di conseguenza, il più efficace è il controllo da ecografie periodiche per le donne incinte. Dal momento in cui che cominciano a formare i vari organi nel feto, dovrebbero vedere tutti e ciascuno di loro per l'ecografia per rilevare qualsiasi malformazione più presto possibile e cominciare a trattarlo, se è possibile.

19. testicolare cancro

Cancro del testicolo è il tumore solido più comune tra i maschi di 15 e i 35 anni, sebbene rappresenti solo l'1% di tutte le neoplasie nei maschi.
La sua incidenza è aumentata a più del doppio negli ultimi decenni e varia secondo le zone geografiche, essendo molto bassi o molto alti in Nord Europa in Asia o in Africa.
È diventato uno dei tumori più curabili, grazie ai progressi della diagnostica e trattamenti che hanno avuto luogo dal 1970 ad oggi. Prima di questa data, cancro ai testicoli è stato responsabile per l'11% delle morti del cancro nei maschi tra i 25 e i 35 anni, e la sopravvivenza a 5 anni non andava oltre il 64%; nel 2001 questa sopravvivenza era 95%.
Descrizione anatomica del testicolo
I testicoli sono alloggiati nello scroto. Nel testicolo di raccogliere due tipi di tessuto: tubuli seminiferi produzione dello sperma e cellule interstiziali di Leydig, produzione di ormoni. Circondato da sette strati (più esterne alla più interna):
• Scroto: pelle.
• Fascia di Dartos: muscolo Dartos che è collegato allo scroto.
• Tessuto cellulare sottocutaneo.
• Fascia spermatica esterna.
• Muscolo cremastere: fibre muscolari scheletriche nel muscolo cremastere (della inferiore obliquo e trasversale), che tendono ad aumentare i testicoli con il freddo.
• Di Fascia spermatica interna.
• Tunica vaginale del testicolo (peritoneale): lascia parietale e viscerale.
Sviluppo embrionale:
I testicoli sono formati e sono alloggiati nella cavità addominale. Per consentire lo sviluppo di spermatozoi, i testicoli devono scendere ed essere fuori della cavità addominale (deve essere inferiore a 35 gradi). Nei suoi strati di trascinano di discesa del peritoneo, in modo tale che il testicolo ha una spessa tunica bianca (tunica albuginea: 1 ° strato del testicolo).
Struttura interna del testicolo
Oltre la Tunica vaginale:
• Albuginea di Tunica, molto innervata.
• Tubuli seminiferi che portano nei tubi dritti. All'interno dei tubuli seminiferi:
una cellula di germe.
b. cellule di Sertoli di.
cellule di c. interstiziali di Leydig.
d. myoepithelial cellule peritubulares che sono esternamente ai tubuli seminiferi e sono contratte a mobilitare lo sperma.
dritto e tubi che danno origine al testicolo del Rete. La rete del testicolo derivano i dotti efferenti, che sono extratesticulares e formano la testa dell'epididimo.

Sottotipi istologici di cancro ai testicoli

Mentre potremmo ritrovarci con una qualsiasi della testicolare e strutture paratesticular causato tumori, la stragrande maggioranza dei tumori provengono da germinali (germinale i tumori epiteliali), che rappresenta il 95% dei tumori che colpiscono il testicolo.
Nessun tumore testicolare germinale rappresentano il 5% dei tumori testicolari e comprendono diversi tipi: quelli che sono derivati dalle cellule di Leydig e di Sertoli, cellule della granulosa, ecc.
Di conseguenza, ci concentreremo su tumori a cellule germinali (GCC), dal momento che sono i più frequenti. Il cancro del testicolo (tumori germinali), per scopi terapeutici, è diviso in due tipi, seminoma e non seminoma:
• Seminoma: ha origine nelle cellule germinali.
• Non-seminoma: questo tipo di cancro testicolare è più comune. Essi sono spesso composti da diversi tipi di cellule e sono identificati secondo questi diversi tipi di cellule:
o il Choriocarcinoma.
o Carcinoma embryonal.
o Teratoma.
o il tumore del sac di tuorlo.

Cause di cancro ai testicoli

La causa più probabile del cancro ai testicoli è la disgenesia gonadica che è associata con cryptorchidism - assenza del testicolo scrotal busta - (fino al 10% dei casi). Si verifica in testicoli che non sono caduti o dei testicoli in ascensore e dà luogo ad una possibile infertilità da atrofia dei testicoli e non successiva maturazione dei gameti.
Il testicolo è uno cinque volte più alto rischio di presentare la crescita che la popolazione senza questo sfondo. Posizione di testicolo addominale è associato con un aumento dell'incidenza di maggiore di cancro testicolare quando è a livello dell'inguine.
L'orchidopessi (chirurgia che fissa il testicolo nello scroto) eseguiti nei primi due o tre anni di vita riduce il rischio ed inoltre facilita il monitoraggio del testicolo. 23% dei pazienti affetti da questo tumore può sviluppare un secondo tumore primario nel testicolo controlaterale.

Sintomi del cancro ai testicoli

Il cancro del testicolo si presenta solitamente come nodulo o dolore senza gonfiore di un testicolo. La presenza di dolore testicolare rende a volte difficile diagnosi, poiché può essere confuso con i processi infiammatori benigni come epididimite (infiammazione di una struttura tubolare, dove maturano e sono trasportati gli spermatozoi), varicocele (dilatazione delle vene che vanno dall'addome a ciascuno dei testicoli), ecc.
Altri sintomi del cancro ai testicoli, si vede occasionalmente di ispessimento di un testicolo atrofico (o piccolo) in precedenza. 30-40% dei pazienti hanno un dolore sordo o sensazione al basso ventre, perineale o zona nello scroto, mentre il dolore acuto si verifica solo nel 10% dei casi.
Altre manifestazioni cliniche dalla presenza di metastasi possono verificarsi: bassa schiena dolore, anoressia, nausea, vomito o gastrointestinali (solitamente ingombranti) metastasi retroperitoneal alterazioni, massa o nodulo nel collo di linfonodi supraclavicular, tosse o dispnea (fatica) per le metastasi polmonari.

Diagnosi di cancro ai testicoli

La diagnosi precoce di cancro ai testicoli è la migliore possibilità di cura. La diagnosi è relativamente semplice in ogni uomo con una massa testicolare, se presentiamo questa possibilità, la maggior parte è diagnosticata esplorando il testicolo.
La diagnosi differenziale della massa testicolare dovrebbe includere la torsione testicolare, epididimite (infiammazione dell'epididimo, tubo pagare il deposito di spermatozoi nel testicolo) o eventi (combinato l'infiammazione dell'epididimo e del testicolo). Problemi meno frequenti sono il varicocele, idrocele (raccolta di liquido nella tunica vaginale), ernia, ematoma, Spermatocele (una sorta di cisti dell'epididimo) o il Gumma (Nodulo necrotico).
Una volta ritenuta sospetto del tumore, è fatto:
• Ecografia testicolare (è la tecnica di scelta a causa della sua alta sensibilità).
• La diagnosi di un'estensione di CT toraco-addomino-pelvica è completato. Esame dell'animale domestico è in genere un'utilità limitata in questi casi dall'alta frequenza di falsi negativi
• Sangue completo con emocromo, biochimica con marcatori tumorali: alfa-fetoproteina (AFP) e la frazione di 'beta' di ormone gonadotropina corionica (HCG), poiché la frazione 'alpha' è comune ad altri ormoni e LDH. Questi marcatori sono elevati nell'80-85% dei pazienti con tumori germinali non seminoma (anche non-metastatico), l'elevazione di questi indicatori è inferiore al seminoma (20%) e AFP mai fatta in seminoma puro. Prospetto individuale o congiunta degli indicatori del tumore non hanno sufficiente sensibilità o specificità per stabilire la diagnosi di tumore testicolare in assenza di conferma istologica, ma il monitoraggio di questi indicatori è particolarmente utile per il follow-up dopo il trattamento (chirurgia e chemioterapia).
Biopsia testicolare non è contemplata nell'ambito dello studio, da un tumore all'interno della diffusione di SAC scrotal o linfonodi inguinali o diffusione linfatica retroperitoneal può verificarsi.

Classificazione di stadiazione e prognosi del cancro ai testicoli

Gli studi di risultati radiologici e clinici, precedentemente discussi nella diagnosi di cancro ai testicoli, vengono utilizzati per assegnare uno stadio, al fine di stabilire una prognosi ed il trattamento appropriato per ogni paziente. Questo è usato (come per quasi tutti i tumori) classificazione di TNM, combinato con i livelli di marcatori tumorali (MT).
La qualifica di NWT per i tumori delle cellule germinali (GCC) di cancro testicolare fornisce le seguenti informazioni relative ad ogni simbolo (dimensione t, n: se c'è coinvolgimento o non-regionale linfonodi e m se c'è presenza o assenza di metastasi a distanza). La S riflette i livelli sierici di determinate proteine (marcatori tumorali) prodotto da alcuni tipi di cancro testicolare.
Queste sigle (T, N, M o S) viene aggiunto ai numeri (da 0 a 4), che indicano la gravità in ordine crescente e testi: dopo il T 'è' significa 'in situ', che significa che il tumore è contenuto in un unico luogo e che non ha penetrato anche uno strato più profondo del tessuto. I mezzi di lettera X che "non possono essere determinato è" poiché le informazioni sono sconosciuto.


Stadiazione dei tumori delle cellule germinali

TIS: Ca in situ (cellule di cancro invasivo).
T1: Tumore limitato al testicolo, nessuna invasione linfovascolare, con impegno della tunica albuginea, ma non della tunica vaginale.
T2: Tumore limitato al testicolo con invasione linfovascolare, si estende alla tunica vaginale.
T3: Il tumore si infiltra cavo spermatic.
T4: Il tumore si infiltra nello scroto.
N0: Nessuna metastasi retroperitoneal.
N1: Metastasi retroperitoneal < 2 cm.
N2: Metastasi retroperitoneal 2-5 cm.
N3: Metastasi retroperitoneal > 5 cm.
M0: Nessuna malattia metastatica.
M1: Distanza malattia metastatica.
C'è anche una stadiazione basata sul livello di marcatori tumorali per la diagnosi, segue:
SX: Segnalibri non disponibili o non.
S0: Marcatori entro i limiti normali.
S1: LDH a meno di 1,5 volte il normale, meno di 5000 βHCG mlu/ml o αFP > 1000 ng/ml.
S2: LDH 1.5 a 10 volte βHCG normale, tra 5000 e 50000mlu/ml o αFP tra 1000 e 10000ng/ml.
S3: LDH maggiore di βHCG normale, 10 volte superiore a 50000mlu/ml o superiore a 10000 ng/ml αFP.

Stadi

Gruppo T N M S (marcatore tumorale del siero)

0 Nomi N0 M0 S0
Ho pT1-4 N0 M0 SX
IA pT1 N0 M0 S0
IB pT2 N0 M0 S0
pT3 N0 M0 S0
pT4 N0 M0 S0
È Qualsiasi pT/Tx N0 M0 S1-3
II Qualsiasi pT/Tx N1-3 M0 SX
IIA Qualsiasi pT/Tx N1 M0 S0
Qualsiasi pT/Tx N1 M0 S1
IIB Qualsiasi pT/Tx N2 M0 S0
Qualsiasi pT/Tx N2 M0 S1
IIC Qualsiasi pT/Tx N3 M0 S0
Qualsiasi pT/Tx N3 M0 S1
III Qualsiasi pT/Tx Ogni N M1 SX
IIIA Qualsiasi pT/Tx Ogni N M1A S0
Qualsiasi pT/Tx Ogni N M1A S1
IIIB Qualsiasi pT/Tx N1-3 M0 S2
Qualsiasi pT/Tx Ogni N M1A S2
IIIC Qualsiasi pT/Tx N1-3 M0 S3
Qualsiasi pT/Tx Ogni N M1A S3
Qualsiasi pT/Tx Ogni N M1b Qualsiasi S
Marcatori tumorali del siero (S) richiesti per la messa in scena
SX Studi sui marcatori non disponibili o non.
S0 Studio delle concentrazioni di marcatori entro i limiti normali.
S1 LDH < 1,5 × Nbe HCG (mIu/ml) < 5.000 e AFP (ng/ml) < 1.000.
S2 LDH 1.5-10 × N o HCG (mIu/ml) 5.000-50.000 o AFP (ng/ml) 1.000-10, 000.
S3 LDH > 10 × N o HCG (mIu/ml) > 50.000 o AFP (ng/ml) > 10.000.
Rispetto ai non-seminomi, seminomi tendono ad individuare è limitato al testicolo alla sua diagnosi. 80% dei pazienti con seminomi sono stadi I mentre il 15% sono fase II.
Nel 1997 è diventato un consenso internazionale dei vari gruppi per la stratificazione del rischio nei pazienti con metastasi a distanza o metastasi retroperitoneale ingombranti, la classificazione di internazionale delle cellule di germe cancro consenso Group (IGCCG). Ciò è particolarmente importante nei tumori germinali metastatici, dal fino al 20% dei pazienti muore da questa malattia oggi.
Ci sono diversi fattori prognostici che implica:
volume 1 del tumore:
Che è stato localizzato circa 5 cm ma dipende la posizione del volume del tumore.
2. istologico varietà:
Alte frazioni di choriocarcinoma, Yolc sac, immaturo e teratoma di varietà non germinali (rabdomioscarcoma, Leiomyosarcoma...) per lo più condizionano una prognosi più difettosa.
3 livelli di marcatori tumorali:
Egli è stato osservato correlazione tra alti livelli di marcatori tumorali e una prognosi più difettosa. Figure di marcatori tumore riflettono non solo la quantità (volume del tumore), ma anche la composizione istologica del tumore, come accennato in precedenza.
4 ploidy (numero completo paia di cromosomi in una cella) e proliferazione delle cellule:
Aneuploidie tumori (cromosomi tranne la stessa cellula sana n °) e con alto indice proliferative è correlata con una prognosi più difettosa.
5. nessun polmonare metastasi viscerali:
La viscerale affettazione non polmonare metastatico è considerato la prognosi più difettosa.
6 più di 35 anni:
Pazienti con più di 35 anni sembrano essere associate con una prognosi più difettosa.
7 - Gestione trattamenti errati o in centri con esperienza limitata.
Combinando questi fattori sono stati definiti questi gruppi a tre rischio:
  • Buona prognosi: costituiscono il 60% dei pazienti, con una sopravvivenza del 91% a 5 anni.
    • Seminomi: qualsiasi primario, nessuna metastasi viscerale polmonare e livelli normali di MT
    • Non-seminoma: localizzazione testicolare o retroperitoneal, senza obiettivi, < 1000 ngr/ml AFP, BHCG < 5000mUI/ml e LDH < 1,5 volte il valore normale
  • Prognosi intermedia: comprendono il 26% dei tumori, con una sopravvivenza a 5 anni del 79%.
    • Seminomi: qualsiasi primario con la metastasi che non-polmonari e normale livelli di MT
    • Non-seminoma: localizzazione testicolare o metastasi retroperitoneale che non-polmonari e uno dei seguenti: AFP tra 1000 e 10000, BHCG tra 5000 e 50000 e LDH da 1,5 a 10 volte il valore normale
  • Prognosi (solo per i pazienti con seminoma non): sono il 14% dei tumori e con la sopravvivenza a 5 anni del 48%.
    • Mediastinica, senza coinvolgimento di metastasi polmonari
    • Qualsiasi marcatore tumorale elevato: AFP > 10000, BHCG > 50000 e LDH > 10 volte.

Trattamento del cancro testicolare

La prima manovra o il trattamento di scelta per tutti i tumori germinali è (rimozione del testicolo) regolato tramite orchiectomy inguinal. In malattie molto avanzate sarebbero giustificate per iniziare il trattamento chemioterapico e, successivamente, questo tipo di chirurgia. Orchiectomy radicale via inguinale (mai scrotal), è utilizzato sia per il controllo della malattia e per determinare l'istologia.
Data l'affidabilità degli indicatori del tumore (MT) e il comportamento di questi pattern di tumori metastatici, i più esperti non consiglia di eseguire una biopsia al sospetto di un tumore testicolare e consigliare l'ambulatorio radicale di input. La biopsia è lasciata a situazioni insolite, come una massa testicolare senza elevazione di MT o la presenza di posizioni atipiche (ad esempio: osso).

Trattamento del Seminoma

Fase I
Quasi l'80% dei pazienti sono guariti con orchiectomy. Successivamente viene rilevato con le determinazioni dei marcatori tumorali e test di Imaging. Il tasso di ricorrenza è del 15% nei primi 6-12 mesi, ma ha richiesto un follow-up più lungo, poiché fino al 20% può ricorrere di là di due anni e si arriva a salvare con radio - o chemioterapia.
C'è un sottogruppo di pazienti con stadio I, cui probabilità della ricaduta è maggiore (maggiore di 4 cm e invasione di rete di dimensioni del tumore e testicolo). In questi casi, uno o due cicli di chemioterapia (carboplatino con una AUC di 7) hanno dimostrato lo stesso effetto benefico della terapia radiante con meno effetti collaterali.
Malattia diffusa
La terapia di scelta per i linfonodi retroperitoneali è la radioterapia, ottenendo la sopravvivenza a 5 anni dal 89 al 95% secondo la fase del paziente.
La chemioterapia è lasciata al più ingombrante malattia o recidiva dopo la radioterapia, ancora la guarigione in circa il 90% dei casi (regimi quali etoposide-Platinum (EP) o con l'aggiunta di Bloemicina (BEP)).

Trattamento di non-seminoma

Fase I
Il follow-up è essenziale dato l'incorporazione di TAC e tumore marcatori rilevare recidive nelle fasi iniziali e, soprattutto, dal momento che la chemioterapia raggiunge tassi di cura molto elevato; il tasso di ricorrenza può essere fino al 30%, e più frequentemente nei primi 18 mesi, essendo il retroperitoneum la posizione più frequente (78%) e il polmone nel 30% dei casi. Il coinvolgimento di altri organi è più raro.
La presenza di invasione vascolare è un fattore prognostico cattivo, ha aumentato il rischio di ricaduta al 48%, nonché la presenza di componente di carcinoma embryonal. Questi pazienti sono candidati per la chemioterapia (BEP) con maggiore di tassi di guarigione del 95%.
La linfoadenectomia retroperitoneale viene eseguita solo come un metodo di identificazione dei micrometastases (fino al 25%) dato l'alto falso negativo della TAC. Sia il numero e la dimensione dei nodi sono fattori prognostici.
Malattia diffusa
Il trattamento della scelta in questi casi è la chemio (BEP di 3 cicli), ottenendo più di 90% di guarigione nei pazienti di buona prognosi e circa l'80% nella prognosi intermedia. Purtroppo il gruppo di prognosi ottiene solo il 50% delle cure all'età 5.

Crioconservazione

La conservazione dello sperma in tutti i pazienti con cancro testicolare che desiderano, in linea di principio dovrebbe essere offerto anche prima di iniziare con Imaging test per evitare l'esposizione alle radiazioni, anche se dobbiamo tenere a mente che:
• La maggior parte dei tumori testicolari è associati con disgenesia gonadica e fino al 60% dei pazienti hanno bassi livelli di sperma e si può ottenere dopo orchiectomy.
• Questo sperma non sembra avere una maggiore sensibilità alla crioconservazione.
• Nuove tecnologie riproduttive consentono gravidanze riuscite nel 60% dei pazienti e non hanno visto le malformazioni congenite.
Non tutti i pazienti desiderano •.

20. tiroide cancro

Cancro della tiroide è un tumore maligno che si sviluppa all'interno della ghiandola tiroide. Questa ghiandola è modellata come quello di una farfalla e si trova nel collo, sopra la trachea. Regolano il metabolismo del corpo, produrre proteine e regolare la sensibilità dell'organismo agli altri ormoni.
L'incidenza di questa neoplasia è basso, maggiore nel sesso femminile e aumenta con l'età e in individui con una storia della radioterapia alla zona cervicale.
La maggior parte dei tumori della tiroide in genere hanno un'evoluzione benigna, poiché la diagnosi è solitamente presto. Tuttavia, è un tipo di cancro che possa comparire dopo pochi anni.

Sintomi del cancro della tiroide

Alcuni dei sintomi che possiamo pubblicizzare la loro presenza sono:
• L'aspetto di un grumo nel collo.
• Frequente dolore collo o l'orecchio.
• Difficoltà di deglutizione.
• Problemi di respirazione normalmente o soffrire di asma costantemente.
• La voce diventa rauca.
• Sviluppare una tosse che non è imparentata hanno catturato raffreddori o freddo.
• Molte persone non notano sintomi ed è il medico che scopre il tumore in un'analisi di routine.

Cause del cancro della tiroide

Le cause più frequenti del cancro della tiroide sono:
• L'esposizione a radiazioni, quando questo si verifica principalmente durante l'infanzia. Potrebbe richiedere fino a 40 anni dall'irradiazione fino alla comparsa del cancro. L'incidenza di cancro aumenta con la dose di radiazione ricevuta.
• Livelli molto elevati di TSH possono influenzare la crescita di alcuni carcinomi che si sviluppano da Gozzi.
• 20% di carcinomi midollari introduce un meccanismo di trasmissione ereditaria.
• Linfoma della tiroide è associato con tiroidite di Hashimoto.
• Una storia familiare di cancro della tiroide o MEN 2 (associazione di carcinoma midollare della tiroide, iperparatiroidismo più, altre feocromocitoma).
• Avere più di 70 anni o meno di 20 anni.
• Essere maschio.
• Recente nodulo palpabile, crescita veloce e indolore.
• Raucedine o paralisi delle corde vocali.
• Misura più di 4 cm.
• Adenopatie palpabili.
• Fissaggio a strutture profonde (non lo scorrimento con la deglutizione).

Tipi di cancro della tiroide

I tipi più comuni di cancro della tiroide sono:

Tumori metastatici

La tiroide è una posizione regolare delle metastasi, principalmente dei cancri primari seguenti:
• Melanoma.
• Carcinoma del polmone.
• Cancro al seno.
• Il cancro dell'esofago.

Carcinoma papillare

È il carcinoma della tiroide più frequente (può essere fino al 70% dei tumori della tiroide). La sua incidenza è maggiore nelle donne, nelle persone con una storia di radiazione cervicale e nella quarta decade di vita, anche se si osserva con notevole frequenza nell'infanzia.
È un tumore ben differenziato e tipicamente presenta immagini in vetro satinato. Si vedono spesso le calcificazioni (chiamate anche corpi di psamoma).
Questo tipo di tumore può metastatizzare primi gangli cervicali (è molto raro che ci sia metastasi attraverso il sangue in questo tumore), essendo Studio diagnosi frequente di un'adenopatia cervicale, senza altri sintomi di accompagnamento.
La clinica è normalmente costituito dalla presenza di un nodulo tiroideo singolo, che è indolore e ha una crescita molto lenta. A volte ci sono i linfonodi cervicali indolori, con o senza nodulo della tiroide.
Nelle fasi avanzate, dopo anni di evoluzione, le metastasi possono verificarsi.

Carcinoma follicolare

Segue in frequenza a papillare, ma appare in persone più anziane, circa 50 anni ed è più frequente in pazienti con gozzo.
Che sono molto diverse, e può diventare come normale della tiroide, quindi più difficile la diagnosi istologica, anche se a volte ci sono cellule tipiche, chiamato delle cellule di Hurthle. Abbiamo rilevato che la sua prognosi è un po ' peggio rispetto al resto dei carcinoma follicolari.
Carcinoma follicolare si diffonde principalmente attraverso Hematogenous (sangue), principalmente del polmone e dell'osso (metastasi può essere la prima manifestazione clinica) e meno per via linfatica, cioè a differenza di carcinoma papillare. Inoltre, la clinica è molto simile al carcinoma papillare: un nodulo non doloroso della tiroide, la consistenza variabile, ma solitamente difficile, su un gozzo preesistente o una tiroide sana.

Carcinoma anaplastico

Esso costituisce il 10% delle neoplasie maligne della tiroide. È un carcinoma non differenziato di malignità grande che viene anche dalle cellule follicolari, con un picco di incidenza dopo l'età 65.
Egli è associato con precedenti alterazioni tiroidee, principalmente i carcinomi papillifero e follicolare.
Non ha nessuna capsula e appare come una massa pietrosa che invade altre strutture. Cellule, a differenza dei tumori sopra menzionati, sono atipiche.
Metastasi a distanza e del ganglio compaiono presto, quindi può essere presente per fare la diagnosi.
La clinica è caratterizzata dalla comparsa di un tumore cervicale precedente, solitamente dolorosa, che cresce velocemente ed è di consistenza dura e sassoso.

Carcinoma midollare

Proventi delle cellule parafollicolari della tiroide o cellule C, produzione di calcitonina, cioè con un diverso all'origine di tumori precedente. Inoltre, è tipico che c'è una sostanza (amieloide), che facilita l'identificazione istologica fra le cellule.
Esso può comparire a qualsiasi età, ma è più comune da 50 anni e come quelli precedenti, è più comune nelle donne, anche se con meno differenza.
Come il carcinoma anaplastico, proviene metastasi presto il, linfatica e del sangue, così la clinica sarà anche simile al tumore precedente, cioè un nodulo (di solito a crescita lenta) con metastasi al fegato, osso e del polmone. Solitamente queste metastasi che manifestano sintomi che, indagando dopo, che conducono alla diagnosi di carcinoma della tiroide.
È un fatto curioso che una percentuale significativa di pazienti presentano anche come diarrea sintomi, anche se la patogenesi di questo processo non è ancora molto chiara.
Infine, per quanto riguarda questo carcinoma, per diagnosticare lui dovrebbe fare uno studio per determinare la calcitonina basale e fare una diagnosi precoce di altri possibili membri della famiglia colpiti, dal momento che in alcuni casi ha famiglia associazione della famiglia.

Linfoma della tiroide

Più comune in donne più anziane e a volte hanno sofferto in precedenza di un tipo di malattia benigna della tiroide, tiroidite di Hashimoto.
La clinica è simile a carcinoma anaplastico, ma in questo caso la crescita è più lenta.

Diagnosi di cancro della tiroide

Per raggiungere la diagnosi del cancro della tiroide un esame istologico (esame dei tessuti) è necessario, e i dati che verranno guiderà per determinare che tipo di carcinoma è trattato saranno le caratteristiche peculiari di ogni tumore che hanno commentato sopra.
Solitamente la diagnosi inizia con il ritrovamento di un nodulo nella zona anteriore del collo, e ci sono un certo numero di segni e sintomi che inizialmente sospetta malignità in un nodulo della tiroide:
• Storia di radiazione cervicale.
• Meno di 20 anni o più di 60 anni.
• Sesso maschile.
• Singolo nodulo.
• Maggiore di 4 cm di nodulo di diametro.
• Recente emergere.
• Rapida crescita.
• Consistenza pietrosa.
• Presenza di nodi di collo.
• Segni e sintomi di compressione.
• Invasione delle prossime strutture cervicali.

Test diagnostici

• Analisi del sangue.
• Ecografia.
• Esplorazione della tiroide: classifica i noduli della tiroide, secondo loro captazione del radioisotopo, nel nodulo "freddo" o non captantes (80-85%), isocaptantes (15%) o avanzata (5%). I tumori maligni tendono ad essere "freddo", anche se questo requisito non è sempre soddisfatta di ciò che è necessario, come egli è stato detto, l'analisi istologica.
• Fna: l'aspirazione fine dell'ago della tiroide è una tecnica sicura, semplice, indolore, poco costoso e alta affidabilità (arriva per avere una precisione del 95%). Molte volte la citologia è diagnostica e può a volte essere terapeutico, poiché tra il 20 e il 65% delle lesioni cistiche scompaiono. La principale limitazione è che in caso di diagnosi di proliferazione follicolare, potrebbe non essere certi che è un cancro follicolare e avrebbe dovuto effettuare più prove.

Prognosi del cancro della tiroide

L'evoluzione e la prognosi delle neoplasie tiroidee dipendono fondamentalmente il tipo e Stadio al momento della diagnosi.
Classificazione in ordine dal meno al più grande grado di malignità:
1. carcinoma papillare (non dimenticando che in occasioni può essere trasformato in anaplastico).
2. follicolare carcinoma.
3. carcinoma midollare.
4. Anaplastico carcinoma.
5 linfoma.

Trattamento del cancro della tiroide

Per riassumere, il trattamento di base dei tumori tiroidei diverso è come segue (qui di seguito verrà essere dettaglio secondo tecniche terapeutiche):
• Carcinomi papillifero e follicolare: tiroidectomia quasi totale, la somministrazione di iodio 131 e dose di soppressore dell'ormone tiroideo del TSH.
• Carcinoma anaplastico: radiazioni esterne, la chemioterapia.
• Carcinoma midollare: tiroidectomia totale con asportazione del linfonodo.
• Linfoma: radiazioni esterne, la chemioterapia.

Chirurgia

Pilastro del trattamento del cancro della tiroide, poiché il suo scopo è rimuovere l'intero tumore o la maggior parte di questo.
In carcinomi papillifero e follicolare, il trattamento della scelta è quello di rimuovere la ghiandola quasi nella sua interezza, insieme a nodi se sono interessate.
La MTC anche dovrebbe rimuovere la ghiandola, insieme con la rimozione del profilattico dei nodi (a causa della sua alta frequenza di partecipazione), anche in questo caso è l'unica possibilità di cura, perché né il radioiodio e ormoni tiroidei aiutano a controllare la malattia.
Nel carcinoma anaplastico e linfoma, chirurgia non è di solito molto utile, e ci sono occasioni dove il trattamento sarà improntato su interventi di carattere palliativo.
Se la Fna (vedere test diagnostici) eseguita offerto domande, o presentare caratteristiche follicolare o inconcludenti, con un alto fattore di rischio per lesione maligna, potrebbero compiere una resezione ampia lesione, ma senza rimuovere l'intera ghiandola, successivamente eseguire una biopsia del pezzo, per determinare il modo di continuare il trattamento.

Radio iodio

Carcinomi papillifero e follicolare acquisizione iodio-131, e somministrazione di radioiodio viene utilizzato per facilitare la rimozione dei resti della tiroide dopo la chirurgia.

Trattamento con ormoni tiroidei

La somministrazione di ormoni tiroidei è obbligatoria dopo la rimozione della ghiandola tiroide.
In pazienti che hanno subito anaplastico, midollare o carcinoma linfoma, terapia ormonale viene utilizzata per evitare un possibile ipotiroidismo, tuttavia, nel papillare e follicolare è anche usato per sopprimere la secrezione ipofisaria di TSH (sarà necessario somministrare dosi più elevate che nei casi precedenti).
Normalmente solo quando radioterapia esterna (e in occasioni selezionati) fini, palliativi, poiché non ha alcun effetto per distruggere i tumori. Sì si può avere effetto curativo se associati alla chemioterapia nella tiroide di linfomi; Tuttavia, nei carcinoma midollari di solito rivelarsi inefficace. Vedi di più su radioterapia

Follow-up del cancro della tiroide

I diversi tipi di cancro della tiroide richiedono un follow-up concreto dallo specialista medico:

Carcinomi papillifero e follicolare

Poche settimane dopo l'intervento chirurgico viene eseguito "assorbimento dello iodio del corpo" e, sulla basano del risultato, mostrato le dosi di iodio 131 da gestire; Trattamento del radioiodio una volta amministrato con l'ormone tiroideo comincia e dopo pochi mesi, è determinazioni di ormoni tiroidei, TSH, tireoglobulina, dell'anticorpo di antithyroglobulin e un'altra scansione con iodio.
Se la malattia non viene rilevata in questi test, controlli evolutivi pautarán ogni 4-6 mesi. Inoltre, è di solito eseguita una radiografia del torace annuale. E come le ricorrenze tendono a verificarsi nei primi 10 anni che tendono a determinare l'ormone tiroideo, TSH, tireoglobulina e dell'anticorpo di antithyroglobulin annualmente, fino al sesto anno, quando la determinazione sarà Biennale fino a 10 anni e il tracciamento con iodio saranno cinque, sette e nove anni.

Carcinoma anaplastico

Il trattamento è palliativo, quindi la pista principale sarà quello di controllare i sintomi che provocano il tumore.

Carcinoma midollare

Egli è la determinazione della calcitonina del plasma ogni 6-12 mesi, poiché l'aumento nei suoi livelli indicano spesso le metastasi, quindi se non c'è nessuna prova della malattia, ma è aumentata la calcitonina, vengono effettuate prove per individuare il tumore. Altri indicatori sono determinati anche come CEA (carcinoembryonic Antigen), perché anche se non è così specifico, aumenta quando c'è un tumore. Se un tumore è rilevato, sarà necessario nuovamente con la maggiore possibile rimozione chirurgica.

Linfoma della tiroide

Test vengono eseguiti per determinare altre possibili posizioni del tumore.

21. vescica cancro

La vescica, situata nella parte inferiore dell'addome, è un corpo a forma di palloncino, cava, che possa rilassarsi per immagazzinare l'urina, fino a quando il cervello dà l'ordine di minzione e si svuota. Quando si sviluppano le cellule nei tessuti che compongono la vescica, cancro della vescica si verifica, la maggior parte frequente maligno neoplasma del sistema urinario.
Questa malattia è quattro volte più comune negli uomini oltre 60 anni ed è più prevalente nelle aree urbane. Ci sono anche alcune differenze razziale, dal momento che appare più frequentemente nei razze bianco e ispanica.
80% dei tumori della vescica sono ancora superficiale al momento della diagnosi, ma il grosso problema è la grande tendenza a ricorrere nelle aree adiacenti alla lesione primaria.
Cause del cancro della vescica
Qual è la causa esatta della presenza di questo tipo di cancro non è stato dimostrato, tuttavia, parecchi fattori di rischio sono stati collegati al suo aspetto:
• Il fumo è il fattore di rischio più importante e, infatti, è il motivo per questo tipo di tumore è più comune nei maschi e così ha anche aumentato la sua incidenza nelle donne che fumano. È cancerogeno sostanze contenenti tabacco vengono filtrati dai reni e sono concentrati nelle urine, dove siamo contatti con la vescica. Il contatto continuo dei tessuti della vescica con urina contaminato da cancerogeni è quello che predispone allo sviluppo del tumore.
• L'esposizione a determinati ambienti industriali tossici (gomma, pelle, vernice e olio, coloranti...), che possono entrare nel corpo di assorbimento per inalazione, ingestione o pelle.
• Abuso di analgesici.
• Eccessivo consumo di tè, caffè e dolcificanti artificiali (anche se non esiste alcuna prova scientifica alle presente mostrando che questi prodotti causano questo tipo di cancro).
• Soffre di cistite cronica (ad esempio persone vettori dei cateteri per lungo tempo).
• Soffre di schistosomiasi, un'infezione causata da parassiti che è molto raro in Europa, e che può portare allo sviluppo di cancro alla vescica.
• Storia personale, quando il paziente ha già avuto un cancro alla vescica.
• Occasionalmente è stato associato con le infezioni delle vie urinarie di ripetizione che, per irritare i tessuti che formano la vescica, può favorire la comparsa di neoplasia.

Sintomi del cancro della vescica

La maggior parte debutto di cancri della vescica con ematuria (sangue nelle urine), che è spesso accompagnato da fastidio durante la minzione (disuria), ma mai nel dolore durante la minzione. La quantità di sangue nelle urine può variare secondo l'infiltrazione del tumore e può visto dall'urina leggermente scuro, fino ad urina completamente rossa. In molti casi l'iniziale, come dolore durante la minzione sintomi e un bisogno urgente e frequente di farlo, può simulare un'infezione urinaria.
La presenza di grave dolore perineale è associata solitamente con le forme più pervasive in cui il tumore ha infiltrato tutti la parete della vescica. Quando la malattia progredisce può causare l'ostruzione e il anuria (mancanza di emissione di urina).
Questo tumore provoca metastasi come fine, quindi è diagnosticato solitamente prima dell'inizio dei sintomi in altri organi.

Diagnosi di cancro alla vescica

Per diagnosticare un cancro alla vescica è llevana condotte le seguenti prove:
• Analisi delle urine: con il sangue e, in alcuni casi le cellule verranno rilevate, è possibile identificare anche alcune cellule maligne. Il test iniziale che deve essere fatto per, successivamente, è svolgere uno studio più dettagliato.
• Toccare rettale o vaginale per valutare la coerenza della vescica.
• Urography endovenoso: rilevare la stragrande maggioranza dei tumori di grandi dimensioni. Questo test viene solitamente eseguito su tutti i pazienti che consultano per ematuria, per rilevare il cancro precoce, nel caso che questa sia la causa.
• Ecografia dell'apparato urinario: viene utilizzato per determinare la dimensione e il grado di invasione del tumore.
• Esame endoscopico (cistoscopia): viene eseguita in anestesia. Ti permette di vedere l'aspetto effettivo della lesione e determinare le dimensioni e la posizione esatta.
• CT/MRI: per definire lo stadio del tumore e verificare se il cancro si è diffuso ad altre zone del corpo.
• Biopsia: viene eseguita per determinare il tipo di tumore e l'aggressività con cui dobbiamo confrontarci. Normalmente questo è fatto allo stesso tempo come l'endoscopia, causare il minimo disagio possibile al paziente.

Stadi del cancro della vescica

L'evoluzione del tumore della vescica è classificata secondo le seguenti fasi:
• Stadio 0: o fase iniziale, dove il tumore è molto superficiale e riguarda solo il rivestimento interno della vescica.
• Stadio i: ma è stato esteso dal tessuto interno della vescica, non influisce la parete muscolare ancora.
• Fase II: il cancro colpisce anche i muscoli della vescica.
• Stadio III: la malattia è diffusa nella parete muscolare della vescica, che circonda il tessuto e, anche, il sistema riproduttivo.
• Stadio IV: le cellule tumorali raggiungono la parete dell'addome o linfonodi vicini. Può essere metastasi negli organi più remote come il fegato, i polmoni o le ossa.
• Ricorrente: quando la ricorrenza di malattia dopo il trattamento. Esso può ripresentarsi nella vescica o in un'altra zona del corpo.

Trattamento e la prognosi del cancro della vescica

Il trattamento del cancro della vescica dipende dallo stadio in cui il tumore è al momento della diagnosi:
• Chirurgia: condizione che il tumore non è molto grande e non è infiltrato tutti la parete della vescica sarà la sua rimozione. Vi sarà una cistectomia radicale (con questo vengono rimossi in modo la vescica come i tessuti che lo circondano e, a volte, anche l'uretra) o parziale, a seconda della fase del tumore. Dato che questo tumore ha abbastanza rischio di ritorno, nei casi in cui opta per la chirurgia, poi instillazioni Urol di immunoterapia o chemioterapia sono fatti per impedire la ricorrenza.
• Immunoterapia: è una tecnica molto efficace, poiché si riduce a metà il rischio di ricorrenza del tumore. Può essere alcuni effetti collaterali come sindrome simil-influenzale e cistite.
• Chemioterapia: utilizzato nei casi in cui c'è la metastasi distante. A volte anche usato come adiuvante alla chirurgia per rimuovere i detriti cancerosi e ridurre il rischio di cancro di tornare.
• Radioterapia: il suo obiettivo è quello di distruggere le cellule tumorali utilizzando radiazioni ad alta energia X. La radioterapia è particolarmente utile quando ci sono parecchi tumori di piccole dimensioni nella superficie interna della vescica. Può anche essere utilizzato dopo l'intervento chirurgico per diminuire le probabilità di recidiva, o per alleviare i sintomi nei casi in cui il cancro è incurabile.
Prognosi del cancro della vescica
Rischio di recidiva in questo tipo di tumore negli anni successivi il trattamento. Pertanto, eseguire una cistoscopia e citologia dopo rimozione del tumore: ogni tre mesi durante i primi due anni, ogni sei mesi per tre anni e una volta l'anno fino a 10 anni dopo la chirurgia.
Tuttavia, questo tipo di tumore ha un tasso di sopravvivenza buona, raggiungendo quasi l'80% dopo i cinque anni dopo la diagnosi. Questo tasso può variare a seconda dello stadio del tumore il paziente presente per rilevare la patologia.

Prevenzione del cancro della vescica

È difficile prevenire il cancro della vescica perché, ad eccezione di tabacco, o l'esposizione a certi tossici, cause che causano il suo aspetto non conosce in modo sicuro. Tuttavia, è possibile adottare misure come:
• Bere più di 1,5 litri di acqua al giorno.
• Evitare l'uso del tabacco. Si stima che i fumatori hanno due volte il rischio di sviluppare la malattia rispetto al resto della popolazione. È ideale per non avviare l'abitudine fin da quando avevano bisogno di 20 anni senza fumare per tornare alla linea di base del rischio normale.
• Un equilibrato, senza abusare la dieta caffè, contenere verdure e frutti abbondanti.
• Consultare un medico per diagnosticare e trattare qualsiasi infezione di urina correttamente.
• Soddisfare gli standard di sicurezza sul lavoro per limitare l'esposizione ai prodotti chimici che sono associati con l'insorgenza di questa patologia (Vedi causa sezione).

22 cancro orale

Carcinoma del cavo orale o del cancro orale rappresenta il 3,4% di tutti i tumori e il 37% dei tumori testa e collo. L'età media di incidenza sono 45 anni ed è un tumore direttamente associato al consumo di tabacco e alcol. Gli uomini soffrono da esso ad un tasso doppio le donne.
Cavità orale si estende dall'Unione della pelle nella parte anteriore delle labbra fino al bivio di palato duro e molle (in alto) e la linea delle papille assiste (in basso). È diviso in mucosa labial, i due terzi anteriore della linguetta, jugal mucosa (parte interna delle guance), pavimento della bocca, gengive, palato duro e trigono retromolare.
Questa zona ha una ricca vascolarizzazione linfatica (tranne le labbra) e vicino al midline tumori tendono a drenare bilateralmente. La partecipazione di linfonodo diagnostica è di solito 30% (anche se varia di località) e quando questo tumore si diffonde a distanza è solito fare ai polmoni e molto meno frequentemente di osso o di fegato.
Maggior parte dei tumori della cavità orale sono istologia squamosa e vengono spesso preceduto delle lesioni premaligne. Possiamo incontrarci anche con i tumori linfoidi, tessuti molli, osso, cartilagine, ecc.

Fattori di rischio per il cancro orale

Come abbiamo accennato in precedenza, il cancro orale è direttamente correlato al fumo e l'abitudine di fumare o masticare tabacco altri. Tubo di fumo, ad esempio, può essere un rischio speciale nei cancri della zona delle labbra. Così è con il consumo di grandi quantità di alcool. Tuttavia, esistono altri fattori di rischio che possono essere considerate cause o trigger di carcinoma del cavo orale:
• Infezione dal virus del papillomavirus umano (HPV), il rischio di infezione orale da HPV è spesso associato con comportamento sessuale come il sesso orale.
• Una carente igiene orale.
• Irritazione continua o cronica della zona orale, sia dall'attrito dei denti dentati, grezzi o protesi dentarie mal posizionate.
• Alcuni farmaci immunosoppressori.
• L'esposizione continua alla luce ultravioletta (nei cancri di labbro, più comune nelle persone che lavorano all'aperto).
• Dieta povera (basso in frutta e verdura).
• Graft versus host, che può verificarsi dopo un trapianto di cellule staminali.
• Affetti da anemia di Fanconi, discheratosi congenita.

Sintomi del cancro della cavità orale

Tumori della cavità orale significativamente influenzano molto di base funzioni: respirazione, masticazione, deglutizione, alterato il senso del gusto, voce e aspetto fisico.
Carcinoma dei sintomi cavità orale tendono ad essere l'inizio di una lesione cronica che nessun miglioramento con trattamenti standard, o dolore o sanguinamento da esso, sia un'ulcera orale, o con quello che è conosciuto come leucoplasia (una piastra patch o biancastro che appare in bocca o all'interno delle guance).
Questo tipo di lesioni possa verificarsi in modo indolore verso l'alto e si riferiscono alla sensazione di bruciore quando il tumore inizia a crescere.
Altri sintomi comuni di cancro orale sono disfagia (deglutizione), disartria (alterazione di pronunciare parole) e anche l'alitosi (alito cattivo). Il paziente interessato possa anche apprezzare una perdita di peso o sentire i gonfiore dei linfonodi nel collo.

Diagnosi e stadiazione del carcinoma del cavo orale

Diagnosi e stadiazione del cancro della cavità orale è fatto attraverso ispezione e una biopsia della lesione sospetta (gomma, della lingua...). Lo studio di estensione è completato con un buon esame fisico dove il medico o il dentista può vedere se ci sono ferite o ulcere nella zona; raccomandare una valutazione nutrizionale e dentale del paziente e cranio-cervico-thoracic imaging (TC o MRI), così come uno studio delle alte vie respiratorie e dell'esofago.
Come in tutti i tumori di questa posizione (testa e collo), PET-TAC è uno si rivela molto utile per la gestione temporanea, poiché è molto efficace per rendersi conto dell'esistenza di linfonodi cervicali non palpabile.


Una volta fatto lo studio viene classificata secondo il tumore orale di AJCC (American Joint Comitee il cancro) che imposta la classificazione di TNM (questo sistema rappresenta l'estensione del tumore primario (T), diffuso ai linfonodi (N) e la diffusione (metastatizzato) ad altri organi (M)):

TX
Il tumore primario non può essere valutato.
T0
Non c'è nessuna prova di un tumore primario.
TIS
Carcinoma in situ.
T1
Tumore ≤ 2 cm nella sua dimensione più grande.
T2
Tumore > 2 cm, ma ≤ 4 cm nella dimensione massima.
T3
Tumore > 4 cm nella dimensione massima.
T4A
Moderatamente avanzata malattia locale.
(LABBRO) Il tumore invade attraverso l'osso corticale, il nervo alveolare inferiore, il pavimento della bocca o la pelle del viso; cioè il mento o il naso.
(Cavità orale) Il tumore invade strutture adiacenti (ad esempio, attraverso l'osso corticale [mandibola o della mascella superiore] verso [estrinseca] muscolare profondo della lingua [genioglosso, hyoglossus, palatoglossus ed estilogloso], rialzo del seno mascellare o della pelle del viso).
T4B
Locale di malattia è molto avanzato.
Il tumore invade lo spazio masticatorio, le piastre pterigoideo interno o della base del cranio, o coinvolge l'arteria carotica interna.

Linfonodi regionali (N)

NX I linfonodi regionali non valutabili.
N0 Non ci sono nessuna metastasi nei linfonodi regionali.
N1 Una metastasi di singolo linfonodo omolaterale, ≤ 3 cm nella sua dimensione più grande.
N2 Un singolo linfonodo omolaterale metastasi, > 3 cm, ma ≤ 6 cm nella dimensione massima.
Le metastasi ai linfonodi multipli ipsilateral, nessuno > 6 cm nella dimensione massima.
Metastasi in linfonodi bilaterali o controlaterali, nessuno > 6 cm nella dimensione massima.
N2A Un singolo linfonodo omolaterale metastasi, > 3 cm, ma ≤ 6 cm nella dimensione massima.
N2B Le metastasi ai linfonodi multipli ipsilateral, nessuno > 6 cm nella dimensione massima.
N2C Metastasi in linfonodi bilaterali o controlaterali, nessuno > 6 cm nella dimensione massima.
N3 Metastasi di linfonodo > 6 cm nella più grande dimensione.

Metastasi a distanza

M0 Non c'è nessuna metastasi a distanza.
M1 Metastasi a distanza.

Stadio previsioni anatomico/gruppi

Stadio
T
N
M
0 TIS N0 M0
Ho T1 N0 M0
II T2 N0 M0
III T3 N0 M0
T1 N1 M0
T2 N1 M0
T3 N1 M0
IVA T4A N0 M0
T4A N1 M0
T1 N2 M0
T2 N2 M0
T3 N2 M0
T4A N2 M0
IVB Qualsiasi T N3 M0
T4B Ogni N M0
IVC Qualsiasi T Ogni N M1

Prognosi del cancro della cavità orale

Tra i fattori che permettono di stabilire la prognosi del cancro commovente della cavità orale sono classificazione TNM, la resecabilità del tumore, il grado di differenziazione del tumore (differenziato o indifferenziato), la condizione generale del paziente, la perdita di peso del Oriente e co-morbidità (la presenza e l'effetto di altre malattie) dal paziente. La profondità dell'invasione del tumore condiziona il rischio di metastasi nei linfonodi e una prognosi più difettosa.
Se rilevati in tempo e il tumore è nelle fasi iniziali, il tasso di guarigione possa superare il 90%. Tuttavia, è un tipo di tumore che se non presa in tempo si diffonde rapidamente ad altri settori (principalmente, gola e collo), che ottiene molto peggio i tassi di sopravvivenza.

Trattamento del cancro della cavità orale

Chirurgia e la radioterapia sono il trattamento standard nelle prime fasi del cancro della cavità orale, nel tentativo di preservare tali funzioni di base che è possibile vedere colpiti in questo tumore come la masticazione, deglutizione, articolazione della parola... Con questa scelta di trattamento si ottengono sopravvivenze a 5 anni del 70%.
Per le lesioni localmente avanzate non resecabile (quando non può essere una ricostruzione funzionale o estetico, o ferita con conseguente trisma - incapacità di aprire la bocca-, lesioni che attraversano la linea mediana della parete pharyngeal, coinvolgimento linfonodale e così via) il trattamento di scelta è la chemioradioterapia (RQT) con chirurgia di salvataggio se necessario. La sopravvivenza a 5 anni ottenuta con queste tecniche è 25-40%.
Per malattia recidiva o ricorrente, se esso non è irradiato in precedenza si può provare a chirurgia di salvataggio o un RQT possono sorgere.
Se sono già stati irradiati possono rappresentare una re-irradiazione o chemioterapia da sola. Se la malattia è remoto (metastatico), trattamento chemio sempre con intento palliativo, mai curativo.

Complicazioni del cancro della cavità orale

Se il trattamento scelto è stato chirurgia estetiche complicazioni derivanti dall'operazione, nella zona del viso, testa o del collo può verificarsi, oltre ad alterare le loro funzioni.
La radioterapia può anche causare secchezza delle fauci sui colpiti da questo cancro e difficoltà a deglutire e mangiare, soprattutto all'inizio della ripresa.
La complicazione più grande, tuttavia, è la possibilità di metastasi in altre parti del corpo, come le zone adiacenti, la laringe, esofago o del polmone. Pertanto, è necessario che questi pazienti effettuare revisioni periodiche del loro stato di salute di individuarli in tempo se fosse il caso.

23. bone cancro

Tumori dell'osso sono rari e il più comune è quel caso di lesioni benigne.
Le lesioni sono di solito classificate secondo il tessuto che predomina nella sua composizione, e se sono benigne o maligne. Entrambi i tumori maligni e benigni rischiano di crescere e comprimere il tessuto osseo sano e sostituirlo con il tessuto difettoso, ma i tumori benigni non si diffondono e non sono generalmente pericolosi per la vita del paziente.
Il più comune tumore osseo benigno è osteochondroma, che viene di solito diagnosticata durante l'infanzia, anche se esso può passare inosservato fino all'età adulta. Solitamente smette di crescere quando viene completato lo sviluppo del paziente in modo che, se non produce sintomi (che sarebbe la compressione delle strutture circostanti), non richiede alcun trattamento. Se, al contrario, che provoca i sintomi, la crescita è trattato da resezione una volta finita. Se adulto continua a crescere, la possibilità di che è malignizado dovrebbe essere valutata.
Nel caso in cui il tumore è maligno, deve distinguere tra cancro che ha origine nell'osso (cancro alle ossa primario) e quello che ha iniziato in un'altra parte del corpo e poi si diffonde all'osso (tumore osseo secondario). La seconda, che è la più comune metastasi da altri tumori, come seno, del polmone e della prostata è più frequente.
In generale:
• Il più comune tumore osseo benigno è osteochondroma.
Le metastasi maligna più frequente tumore dell'osso costituiscono •.
• Il più frequente tumore maligno primario dell'osso è l'osteosarcoma, seguita da condrosarcoma e il sarcoma di Ewing.

Tipi e caratteristiche del cancro alle ossa

Tra i tipi esistenti di cancro alle ossa sono osteosarcoma, condrosarcoma, sarcoma di Ewing e la metastasi. Vederli in dettaglio:

Osteosarcoma

Il tumore osseo più comune è l'osteosarcoma, che ha relativa origine in osteoblasti, che sono le cellule di osso che generano nuovo osso. L'osteosarcoma è un tumore maligno dell'osso che distrugge il tessuto osseo normale.
• Età: di solito appare nel secondo decennio di vita.
• Posizione: femore distale e della tibia prossimale, che sono le ossa che formano l'articolazione del ginocchio. È anche frequente a comparire nel femore prossimale (vicino l'anca) e dell'omero prossimale (vicino alla spalla).
• Clinica: I sintomi più comuni sono dolore, che si accentua con il movimento e l'ingrandimento di una parte dell'osso, che possa interferire con la funzione del giunto più vicina (quasi sempre il ginocchio). Inoltre, osso, indebolita dall'azione del tumore, è più soggetto a rotture.
• Evoluzione: è un tumore aggressivo può riprodurrsi per metastasi, soprattutto polmonari
• Trattamento: resezione chirurgica con i margini connessi con la chemioterapia, prima e dopo l'intervento chirurgico.
• Previsioni: in adulti ha prognosi più difettosa che bambini e giovani. È anche peggio se si sviluppa nelle ossa che hanno ricevuto la radioterapia, o dopo una precedente alterazione dell'osso come il morbo di Paget. Progressi nel trattamento di questo tipo di cancro sono riusciti a migliorare la sopravvivenza dei pazienti, e, all'età di 5 anni, 80% di loro sono guariti.

Condrosarcoma

Chondrosarcoma, il secondo più comune tipo di cancro alle ossa ed è formata di cartilagine producendo le cellule. Nella maggior parte dei casi è tumori primari, ma possono anche essere a causa di precedenti lesioni benigne che hanno malignizado.
• Età: si verifica tra la quinta e la settima decade di vita ed è molto rara, che colpisce meno di 20 anni.
• Località: bacino, Omero prossimale e prossimale di femore.
• Clinica: essi tendono a causare dolore locale che è peggio di notte.
• Evoluzione: crescita lenta ma con una forte tendenza alla recidiva.
• Trattamento: questi tumori sono resistenti alla radioterapia ed alla chemioterapia, quindi il trattamento di scelta è la resezione chirurgica.
• Prognosi: è difficile prevedere il loro decorso clinico e dipende l'aggressività del tumore e la sua posizione (quando si trova nel bacino, ad esempio, può richiedere più tempo per diagnosticare ed è più difficile da sradicare).

Sarcoma di Ewing

È un tumore maligno molto aggressivo, soprattutto che interessa i bambini.
• Età: colpisce persone di età compresa tra 10 e 30 anni, anche se solitamente si sviluppa durante la pubertà perché quando le ossa sono in rapida crescita
• Posizione: sviluppa in ossa o dei tessuti molli vicino a loro e colpisce in particolare le ossa delle braccia e delle gambe, anche se appare anche nel bacino nel 25% dei casi (che significa prognosi peggiore). A volte il tumore si diffonde ad altre ossa e polmoni (metastasi).
• Clinica: dolore, massa palpabile e impatto spesso sistemico (febbre, malessere).
• Trattamento: resezione chirurgica associata alla chemioterapia, prima e dopo la chirurgia e la radioterapia, se ottiene un'ampia resezione.
• Previsioni: influenze soprattutto la posizione (la prognosi peggiore è per i pazienti con tumore situato nel sacro e bacino), la dimensione, la presenza o assenza di metastasi, età (bambini sotto i 15 anni vecchia hanno prognosi migliore) e sesso (prognosi peggiore nei ragazzi), tra gli altri fattori.

Metastasi

Lo scheletro è le sedi più frequenti delle metastasi, e in più, le metastasi sono il tumore più frequente dell'osso in pazienti più vecchi di 50 anni. Le metastasi dell'osso sono sviluppate come conseguenza la diffusione delle cellule maligne del tumore primario, entrando il tessuto osseo attraverso la linfa e vasi sanguigni.
• Classificazione in ordine di frequenza: mammella in donne, cancro alla prostata negli uomini ed il cancro del polmone, del rene e della tiroide in entrambi i sessi.
• Posizione: risolvere la maggior parte delle metastasi della colonna vertebrale, femore prossimale e l'omero prossimale.
• Clinica: il sintomo iniziale e più frequente è il dolore, progressivo e costante, che si accentua con il riposo notturno e difficilmente risponde alle comuni antidolorifici. A volte, i pazienti non si riferiscono dolore e metastasi viene scoperto da una frattura patologica.
• Trattamento: bifosfonati per i sintomi e ritardare l'insorgenza di complicanze ossee, soprattutto nella metastasi causata da cancro al seno. Le metastasi che si verificano a seguito di cancro della tiroide rispondono al trattamento farmacologico utilizzato contro questo tipo di cancro. In pazienti che sono a rischio di imminente split (l'intensità del dolore e l'apparenza radiologica di metastasi determinare questo rischio) ed in quelli con fratture patologiche, ottiene migliorare sopravvivenza e qualità della vita del paziente dal trattamento chirurgico, connesso con il trattamento di cancro specifico del tumore e la radioterapia postoperatorio. Le possibilità terapeutiche per il trattamento di metastasi ossee includono: chemioterapia, radioterapia, chirurgia, terapia ormonale, tecniche di vascolare asportazione del tumore, l'immunoterapia e trattamento medico della distruzione dell'osso e di dolore. L'utilizzo combinato di questi aumenti di tecniche le probabilità di successo.

Diagnosi di cancro alle ossa

Diagnosi di cancro osseo viene eseguita utilizzando le seguenti tecniche:

Semplice radiologia

Radiologia semplice è la tecnica di imaging più utile per la diagnosi dei tumori ossei; Inoltre, l'immagine radiologica di solito guidare sulla benignità o malignità delle lesioni.
Le lesioni benigne tendono ad avere un modello ben definito (chiamato geografico), tuttavia, nel maligno misto il tessuto sano con i malati (modello permeativo) o vi è un'alterazione del tessuto (modello distruttivo). Alcuni tumori aggressivi possono anche causare la formazione di osso, comparente sottili sezioni sovrapposte (immagine di strati di cipolla) o le calcificazioni.
Spesso, è possibile impostare una diagnosi basata sulla posizione e l'aspetto radiologico della lesione.

CT e MRI

Computato tomografia assiale viene utilizzata in alcuni casi, ma che porta ulteriori informazioni e, pertanto, che è più usato, è la formazione immagine a risonanza magnetica. Questo test è spesso diagnostico; a questo scopo dovrebbe ottenere immagini di tutte le ossa colpite. Inoltre, è la tecnica d'elezione per lo studio e la pianificazione di un intervento chirurgico di lesioni tumorali maligne o aggressivo.

Biopsia

In molti casi non si ottiene per la diagnosi definitiva finché non viene eseguita una biopsia. Il campione può essere ottenuto dall'aspirazione o biopsia chirurgica (può essere un segno, o di rimozione di intero tumore allo stesso tempo, ma questo ultimo singolo è fatto nel caso di tumori benigni).

Studi di estensione

Il polmone è la sede più frequente di metastasi dei tumori ossei maligni, pertanto, in tutti i pazienti sono fatti raggi x normali e CT della cassa e, in alcuni casi, addominali e pelvica CT. La scansione può anche essere utile in certi casi.

Trattamento del cancro alle ossa

Queste sono le opzioni di trattamento per cancro alle ossa:

Chirurgia

Tumori ossei benigni sono generalmente trattati da resezione locale; Tuttavia, i malvagi sono trattati in modo più aggressivo, con ampia resezione e ricostruzione in zona, sia con gli innesti, protesi... I progressi in questo campo hanno reso possibile che i pazienti con tumori ossei tra le braccia o le gambe per evitare l'amputazione totale dell'arto, anche se in seguito richiedono la chirurgia ricostruttiva per migliorare la funzionalità della zona ad azionamento.

Chemioterapia

Chemioterapia, prima e dopo resezione chirurgica, è stato il fattore che maggiormente ha contribuito a migliorare la sopravvivenza dei pazienti con osteosarcoma e sarcoma di Ewing. Vedi di più su chemioterapia

Radioterapia

È usato principalmente dopo resezione chirurgica del tumore/Ewing e sarcomi, così come nei casi della metastasi. Può essere utilizzato anche in combinazione con la chirurgia o sostituirla in pazienti che preferiscono evitare la chirurgia. Vedi di più su radioterapia

Criochirurgia

A volte è possibile utilizzare questa tecnica, basata sull'uso di azoto liquido per distruggere le cellule tumorali mediante congelamento.

Prognosi del cancro osseo

Per il set di osso esistente cancro dati indicano che il tasso di sopravvivenza a 5 anni è circa il 70%. In particolare, condrosarcoma, che è il tumore osseo più comune negli adulti, il tasso di sopravvivenza a 5 anni si sta avvicinando l'80%.
In alcuni casi cancro dell'osso può portare a metastasi, principalmente ai polmoni, oppure può ripresentarsi, nella stessa zona o in ossa differenti del corpo. Bambini e pazienti più giovani di cancro alle ossa sono più probabili di soffrire di altri tipi di cancro, come la leucemia. Di conseguenza, è molto importante per rendere tempestivo follow-up e test diagnostici necessari per tenere traccia di questi pazienti.
Si deve anche ricordare che i programmi di riabilitazione e terapia fisica in questi pazienti sono usuali per riconquistare l'autonomia e la mobilità perduta.

24 la leucemia

Le leucemie acute sono un tipo di cancro di origine sconosciuta nella maggior parte dei casi, che colpisce le cellule del sangue, di solito cellule bianche del sangue. La malattia si verifica a causa di un errore nel processo di maturazione di una cellula staminale ai globuli bianchi, che è una malattia cromosomica che induce le cellule interessate a diventare cancerose e moltiplicare all'infinito, che si infiltrano nel midollo osseo, dove sostituendo le cellule che producono le cellule normali del sangue. Queste cellule tumorali si sono diffuse attraverso il sangue e inoltre possono invadere altri organi, come fegato, reni, linfonodi, milza e cervello.
Mentre la malattia progredisce, le cellule maligne interferiscano con la produzione di un altro tipo di sangue, come globuli rossi e piastrine cellule, che ha provocato lo sviluppo di anemia e aumentato il rischio di infezioni.
Le leucemie hanno un'incidenza approssimativa di due o tre casi per 100.000 abitanti all'anno. Neoplasie sono più frequenti nei bambini (circa il 25% dei tumori dei bambini sono leucemie) e colpiscono i maschi più spesso.
Sembra esserci notevoli differenze nella prevalenza di leucemia tra le diverse razze o aree geografiche, ambiente rurale o urbano, o tra diverse classi sociali. Tuttavia, a seconda del tipo di leucemia, la sua apparizione a certe età è più frequente. Per esempio, nel caso di leucemia linfocitaria acuta (linfoblastica), di solito si verifica nei bambini di età compresa tra tre e cinque anni e anche se colpisce anche gli adolescenti, è rara in adulti.

Cause di leucemia

Anche se la causa della leucemia non è esattamente noto, è noto che ci sono diversi fattori che possono causare l'insorgenza di questa malattia.
• Genetica.
• Immunodeficienze.
• Fattori ambientali.
Per quanto riguarda la relazione tra fattori genetici per lo sviluppo della leucemia, è noto che la malattia è più comune in gemelli che nel resto della popolazione e soffrono di malattie genetiche come la sindrome di Down e la sindrome di Fanconi è un fattore di rischio associato con l'emersione della leucemia.
Persone con sistema immunitario indebolito dalla somministrazione di chemioterapia o immunosoppressori (che vengono forniti ai pazienti che hanno avuto un trapianto d'organo), sono anche più probabilità di sviluppare la leucemia.
Uno dei fattori più studiati sono i fattori ambientali, soprattutto l'esposizione a radiazioni ionizzanti, sostanze chimiche come il benzene e alcuni farmaci e virus.
Il rapporto tra radiazioni ionizzanti e la leucemia è stato scoperto da incidenti nucleari (esplosioni o incidenti alle centrali nucleari).
Vari prodotti chimici sono anche legati allo sviluppo della malattia, soprattutto alcuni pesticidi e altre sostanze come gas mostarda usato nella prima guerra mondiale.
Alcuni virus inoltre sono associati con lo sviluppo di leucemie, specialmente virus Epstein - Barr, relazionato al linfoma di Burkitt africano o dei linfomi nei pazienti immunodepressi.

Tipi di leucemia

Ci sono diversi criteri per classificare le leucemie. Una forma di classificazione è basata sulla sua storia naturale:
• De novo: si verifica solo se esiste un processo precedente che scatena la malattia.
• Secondaria: ogni volta che c'è un precedente processo che porta alla leucemia, come per esempio una malattia del sangue.
Un altro modo per classificarli in base al tipo di cellule del sangue che inizia la trasformazione maligna e la velocità di progressione della malattia. Nel caso di leucemie acute, il suo sviluppo è molto veloce, mentre lo stato di avanzamento di leucemie croniche lentamente. Inoltre, le leucemie possono essere:
• Linfoblastico: quando interessano i linfociti (globuli bianchi della varietà del midollo osseo).
• Mieloblastica o mielociticas: che interessano la cellula del precursore di serie mieloide o serie rossa (globuli rossi e piastrine).

Leucemia linfocitica acuta

In cellule di leucemia linfatica acuta che dovrebbero essere trasformate in cellule diventino cancerose e sostituire cellule normali nel midollo osseo e diffondersi ad altri organi (fegato, milza, reni, cervello, linfonodi...) dove continuano a proliferare e causare malattie come la meningite, l'anemia, insufficienza renale ed epatica, ecc. È il cancro più comune in bambini.

Leucemia linfocitaria cronica

Leucemia linfocitaria cronica colpisce soprattutto persone di età superiore ai 60 anni e più per gli uomini rispetto alle donne. Le cellule cancerose aumentano nei linfonodi, poi diffuso al fegato ed alla milza e poi invadono il midollo osseo. La malattia progredisce lentamente e dipende da fattori quali il numero dei linfociti nel sangue e midollo osseo, la gravità dell'anemia e la capacità del sistema immunitario del paziente per combattere le infezioni che possono ottenere.

Leucemia mieloide acuta

Leucemia mieloide acuta si caratterizza perché sono cellule mieloidi (le cellule che dovrebbero diventare granulociti) che diventano cancerose e sostituire le cellule normali nel midollo osseo. Come nel caso precedente, le cellule leucemiche viaggiano attraverso il flusso sanguigno e stabilirsi in altri organi, dove sono ancora in crescita e dividendo, provocando varie condizioni (tumori, anemia, meningite...) e danneggiare altri organi. Questo tipo di leucemia colpisce persone di qualsiasi età, ma soprattutto agli adulti ed è relativo all'esposizione a grandi dosi di radiazioni e l'uso della chemioterapia per il trattamento di altre condizioni.

Leucemia mieloide cronica

Leucemia mieloide cronica, che colpisce persone di tutte le età e sessi (anche se non è comune nei bambini), presenta con l'anemia e trombocitopenia (carenza di piastrine nel sangue). Le cellule leucemiche hanno origine principalmente nel midollo osseo, ma anche nella milza e nel fegato. Con il progredire della malattia, i pazienti hanno frequentemente febbre, affaticamento, debolezza, perdita di appetito e di peso, aumento delle dimensioni dei linfonodi e l'emorragia.

Sintomi della leucemia

Leucemia della clinica dipende, da un lato, guasto del midollo osseo causata dalla crescita di cellule tumorali, che inibisce la crescita di altre cellule e d'altra parte, l'infiltrazione di queste cellule anormali in organi e tessuti.
L'inizio è quasi sempre acuto, improvvisamente (tranne in tipi cronici), e il tempo fra l'inizio dei sintomi e la diagnosi di solito non supera i tre mesi.
È normale che i pazienti mostrano sintomi al momento della diagnosi, ma a volte rimangono asintomatici (senza sintomi) ed eseguendo un esame del sangue viene diagnosticata la leucemia. Si riferiscono frequentemente astenia (stanchezza), anoressia (mancanza di appetito) e perdita di peso. La metà dei pazienti ha la febbre e sudorazione, soprattutto di notte. Nel 50% dei pazienti può essere visto diatesi cutanea o delle mucose (sanguinamento in pelle o delle membrane mucose).
Ci può essere dolore articolazioni e ossa, soprattutto nei bambini. La più frequente è che le cellule leucemiche invadono il fegato, milza e linfonodi, causando la linfadenopatia e l'epatosplenomegalia (aumento delle dimensioni del fegato e della milza). A volte può interessare il sistema nervoso, paralisi dei nervi o aumento della pressione intracranica (all'interno del cranio). Il coinvolgimento di altri organi è raro, anche se nelle ricadute possono influenzare il seno, testicoli e pelle o le mucose.

Diagnosi di leucemia

L'anemia è una costante praticamente nel paziente con la leucemia. Solitamente il numero di leucociti è aumentato (leucocitosi), anche se in alcuni casi può essere in diminuzione (leucopenia). Il numero delle piastrine è inferiore al normale (trombocitopenia).
Sintomi che possono indicare la presenza della leucemia includono debolezza e sensazione di mancanza di respiro (a causa di anemia), infezione, febbre (dalla carenza di globuli bianchi) e l'emorragia (sanguinamento dal naso e gengive).
Quando si esamina un campione di sangue dal paziente al microscopio, sono osservati globuli bianchi molto immaturi (blasti). Una biopsia del midollo osseo aiuterà a confermare la diagnosi e determinare che tipo di leucemia il paziente soffre.
Disturbi biochimici che si verificano più frequentemente sono iperuricemia (acido urico alto), ipocalcemia (calcio basso), l'iperfosfatemia (ad alto fosforo), iperkaliemia (potassio) e aumentano l'attività del siero della deidrogenasi lattica (LDH). Queste alterazioni sono visti particolarmente nei casi con leucocitosi, grande visceromegalias o linfonodi e riflettono il turnover cellulare alta. Ipogammaglobulinemia (bassa gamma globulina) è rilevata in alcuni pazienti.

Trattamento della leucemia

Trattamento di leucemia mira a distruggere le cellule tumorali, per tornare a crescono le cellule normali nel midollo osseo, e prevenire le recidive. In generale il trattamento della leucemia si basa sulla chemioterapia e trapianto di midollo osseo. Le linee guida della chemioterapia variano a seconda del tipo di leucemia, così deve essere individualizzata per ogni paziente.
Durante il trattamento, può essere necessario eseguire trasfusioni al paziente per correggere l'anemia e sanguinamento e dare gli antibiotici per trattare le infezioni.
La chemioterapia è comunemente usate combinazioni di farmaci, e se le cellule leucemiche si ripresenta entro tempo, trapianto di midollo osseo può essere la migliore alternativa per la guarigione per il paziente. Tuttavia, affinché ciò sia possibile, è necessario ottenere del midollo osseo da una persona compatibile (HLA-compatibile) con il paziente, solitamente un membro della famiglia. Vedi di più su chemioterapia

Prognosi della leucemia

La prognosi dipende dal tipo di leucemia e l'età e le circostanze personali del paziente. La leucemia linfatica acuta, specialmente nei bambini cui età compresa tra i 3 e i 7 anni, ha una buona prognosi, perché almeno il 50% dei bambini è privo di leucemia cinque anni dopo il trattamento. Anche un'alta percentuale dei pazienti di leucemia acuta mieloide (tra 50% e l'85%) rispondono bene al trattamento, anche se gli adulti di età superiore ai 50 anni che hanno contratto la malattia dopo aver ricevuto la chemioterapia e la radioterapia come trattamento per altre malattie hanno prognosi peggiore.
Nel caso di leucemia linfocitaria cronica, la malattia progredisce lentamente, di ciò che la prognosi è associata con il grado di sviluppo della leucemia al momento della diagnosi, anche se è peggio in quei pazienti sono molto anemica.
Attuale trattamento della leucemia mieloide cronica non cura la malattia, solo per ritardare la loro avanzata, e molti pazienti muoiono nei due anni dopo la diagnosi. Sua unica possibilità di una cura completa è il trapianto di midollo osseo, che è particolarmente efficace nelle prime fasi della malattia.

25 il melanoma

Che cosa è il melanoma?

Il melanoma è un tipo di cancro che si forma dalle cellule chiamate melanociti. Melanociti producono una sostanza chiamata melanina, che è responsabile del colore della pelle, capelli e occhi. Melanina protegge anche dai raggi UV nocivi del sole. Se la pelle riceve troppi raggi UV, i melanociti possono cominciare a dividersi senza controllo e così inizia il melanoma cutaneo.
Tuttavia, i melanociti sono trovati in varie zone del corpo, ci possono essere i melanomi su altri siti come l'occhio, il sistema digestivo o nervoso.
Il melanoma può apparire in pelle normale o in una talpa ed è il più grave dei tumori della pelle, perché si estende molto rapidamente attraverso il sistema linfatico o vasi sanguigni, raggiungendo produrre metastasi nei linfonodi e altre zone del corpo umano come fegato, polmoni, ossa e cervello.

Tipi di melanoma

I più frequenti tipi di melanoma sono quattro:
• Melanoma di lentigo maligno: 5-10% dei casi di melanoma. Sembra quasi sempre più di 60 anni, in faccia e sulla pelle danneggiata dal sole. Ha una superficie di crescita lenta e richiede tempo per penetrare in profondità; le metastasi, di conseguenza, sono in ritardo e sono limitate ai linfonodi cervicali.
• Melanoma a diffusione superficiale: è il più comune, circa il 70% dei casi di melanoma. È più comune in persone di età compresa tra 40-60 anni e la sua sede abituale è il suddetto: maschi nelle gambe tronco e le donne. Sua crescita superficie dura meno di tipo maligno-melanoma di Maligna, ancora può richiedere mesi o anni per penetrare in profondità e diffusione.
• Melanoma acral lentiginous: essi rappresentano il 10% di tutti i melanomi e si trovano principalmente sulle palme, piante, sotto l'unghia e sulle labbra. Sua crescita superficiale è breve e cresce rapidamente in profondità, senza i tipici segni di sanguinamento, prurito o dolore. È più frequente nelle persone black e asiatica.
• Melanoma nodulare: 10-15% dei melanomi cutanei. Il suo colore è omogeneo e le loro dimensioni non aumentano molto; cresce profondo velocemente ed è difficile fare diagnosi precoce. È il tipo più aggressivo.

Fattori di rischio per il melanoma

Questi sono i più comuni fattori di rischio che predispongono a soffrire un melanoma:

Esposizione ai raggi del sole

L'esposizione al sole continuo e regolare probabilmente non è un fattore di rischio così importante nella formazione del melanoma come scottature. Le ustioni più dannose sono la lieve/moderata (che causano dolore per meno di due giorni e alla fine fino a un peeling della pelle) e il grave (dolore o vesciche per più di due giorni). Le ustioni più gravi per lo sviluppo del melanoma si verificano nell'infanzia e nell'adolescenza; che si verificano in età adulta aumenta il rischio di melanoma nei prossimi 10 anni.

Pelle sensibile

Tipi di pelle sono suddivisi in fototipi da I a VI, secondo la maggiore o minore facilità di Tan o ustioni. Pelle di tipi I e II sono i più sensibili alla luce del sole; È pelle chiara che soffre spesso ustioni e Tan duro e melanoma possa verificarsi più frequentemente in queste persone. Tuttavia, persone con più alti tipi di pelle hanno la pelle più scura, e l'abbronzatura appare molto presto, così proteggendo dai raggi ultravioletti del sole.

Più talpe

Talpe, note anche come nevo, sono confinate macchie scure, e può essere congenito (esistente fin dalla nascita) o acquisito (apparire per tutta la vita, principalmente da pubertà). Il numero totale dei nevi, che una persona ha è legato alla genetica, ma è anche strettamente imparentato con la quantità di radiazione solare che è esposto durante l'infanzia.
Persone con 50 o più nevi hanno un fattore di rischio aggiunto per lo sviluppo del melanoma, quindi dovrebbe essere valutato da un dermatologo.

Nevi atipici

Sono neo che già da soli costituiscono un fattore di rischio per il melanoma. Sono piatte, come macchie e soddisfare almeno tre delle seguenti caratteristiche:
• Frastagliati i bordi nel modulo.
• Fuzzy bordi sul confine.
• Vari colori.
• Più di 5 mm di diametro.
• Arrossamento.

Storia di famiglia

Il melanoma è associato con una predisposizione genetica come in altri cancri, affinché un rischio di melanoma sarà maggiore se un membro della famiglia ha sofferto di esso. Il rischio sarà maggiore quanto più vicino è il familiare, più giovane ha sofferto dalla malattia e più il numero di famiglia commovente ha.

Sistema immunitario indebolito

Il consumo di droghe, pazienti sottoposti a trapianto, quelli infettati con HIV/AIDS, cancro o malattie autoimmuni, i pazienti sono cause della depressione del sistema immunitario, che facilita lo sviluppo dei cancri, compreso il melanoma.

Diagnosi di un melanoma

Come posso individuare un melanoma?

Diagnosi precoce del melanoma sono essenziale per impedire la diffusione del cancro per il resto del corpo umano. Nelle fasi iniziali la sopravvivenza del paziente è di 90-95%, mentre nel caso di gocce di sopravvivenza del Melanoma avanzato al 20% e le opzioni di trattamento sono ridotti. Per questo motivo, si consiglia di esaminare l'intera lunghezza della pelle con l'aiuto di specchi una volta al mese e andare al dermatologo per la scoperta di un macha cutaneo con segnali di avvertimento.
Ci sono diversi metodi semplici e rapidi per rilevare segnali di allarme che indicano il possibile sviluppo di un melanoma. Nessun metodo è infallibile e dovrebbero essere utilizzati in unisono.
Regola ABCDE
Il melanoma avrà le seguenti caratteristiche:
• Asimmetria.
• Irregolare, bordi ondulato.
• Colorazione eterogenea (2 o più toni: nero, marrone, rossiccio...).
• Diametro superiore a 5 mm.
• Evoluzione con sanguinamento, prurito, arrossamento, indurimento...
Sette criteri di Glasgow
È costituito da tre criteri principali che valgono 2 punti e quattro criteri minori che sono ogni 1 punto. Una lesione è ritenuta sospetto del melanoma, se si aggiungono 3 o più punti:
Criteri principali:
• Ridimensionamento.
• Cambiamento della forma.
• Cambia colore.
Criteri minori:
• 7mm o più di diametro.
• Infiammazione.
• Sanguinamento.
• Prurito o dolore.
"Il brutto anatroccolo" o "Il brutto anatroccolo"
È un metodo molto semplice che viene rilevato in un gruppo di talpe che hanno un aspetto diverso dal resto ed esaminarlo accuratamente applicando i metodi descritti.
Dove vengono visualizzati più spesso?
Il melanoma uomo di solito si verificano più frequentemente nel bagagliaio, tra spalle e fianchi e testa e del collo. D'altra parte, nelle donne appare più frequentemente nella parte inferiore delle gambe.
Nelle persone di razza nera il melanoma si presenta solitamente sotto le unghie dei piedi e delle mani, nel palmo delle mani e piante dei piedi.

Test per la diagnosi del melanoma

Oltre l'esame fisico da dermatologi, ci sono altri test diagnostici che possono aiutare ad per identificare più chiaramente la presenza di un melanoma. Il più ben noto o usate è la dermatoscopia digitale, che permette di fotografare l'area sospettosa ed espanderlo per vederlo in dettaglio per analizzare e anche essere in grado di tenere traccia del paziente. Questo test è in grado di rilevare tumori della pelle nelle fasi iniziali, escludere una lesione del tumore o orientare lo specialista per scoprire se è necessario richiedere una biopsia della pelle.
La biopsia cutanea comporta la rimozione di un campione di pelle per analizzare in laboratorio e quindi confermare che si tratti di una lesione cancerogena o una patologia della pelle autoimmune.

Trattamento del melanoma

Il trattamento ideale è l'asportazione in sala operatoria del melanoma, e la sopravvivenza del paziente dipende dal grado di invasione del tumore. Di solito viene rimosso con un margine di 0'5-3cm, ma ci sono anche più approfonditi tecniche come la chirurgia di Mohs. Chirurgia di Mohs comporta la rimozione di tutti del melanoma, preservando il massimo tessuto sano che lo circonda, grazie all'implementazione di biopsie sistematiche intraoperatorie.
I linfonodi sono rimossi solo se è dimostrato che non esiste una metastasi del tumore attraverso la palpazione (indurita gonfio poco mobile e non dolorosa), o attraverso la tecnica del linfonodo sentinella. Linfonodo sentinella è il nodo che riceve una metastasi cancerosa prima di qualsiasi altro, se questo non è influenzato, nessuno più sarà. Viene rilevato grazie l'iniezione di una sostanza radioattiva nel melanoma, che filtra fino a un primo nodo, che è il linfonodo sentinella, che viene estratto e analizzato microscopicamente.
Per assicurare gli effetti della chirurgia è usato con immunoterapia dell'interferone-α; la radioterapia viene utilizzata solo il maligno-melanoma di Maligna di Lentigo e a volte è l'unica opzione in molto anziani o non idoneo alla chirurgia. Vedi di più su radioterapia

Prevenzione del melanoma

Ci sono due elementi essenziali nella prevenzione del melanoma: autoesame e protezione dai raggi UV.
Esame di coscienza deve essere eseguita una volta al mese; in essa deve essere ispezionato tutto il corpo con l'aiuto di specchi, senza dimenticare la parte inferiore del chiodo, le pieghe tra le dita ed il cuoio capelluto. Ogni talpa o insolito posto deve rispettare le regole che sono state citate sopra e in caso di dubbio, consultare sempre uno specialista in dermatologia. Dobbiamo ricordare che una diagnosi precoce del melanoma può essere soccorso.
Protezione UV dovrebbe includere alcune misure:
• Evitare l'esposizione al sole tra le 1100 h alle ore 16.00.
• Usare sempre la crema protettiva con un indice adatto per il fototipo di pelle. Ripetere l'applicazione di crema ogni due ore e dopo un bagno o un sacco di sudore, anche se il prodotto indica la resistenza all'acqua.
• Asciugare accuratamente dopo un bagno previene ustioni a causa delle gocce d'acqua "lente di ingrandimento".
• Indossare indumenti protettivi se si dovevano essere esposti troppo a lungo al sole e ha un fototipo di pelle sensibile. Questo include un cappello o un berretto, occhiali da sole e luce manica lunga.
• Prese tutte queste misure in luoghi dove la luce viene riflessa nell'ambiente (mare, neve, deserto).
• Evitare l'esposizione ai raggi UV cabine; stato dimostrato che il loro utilizzo aumenta il rischio di sviluppare il melanoma e altri tumori della pelle.
• Farmaco di monitor che aumenta la sensibilità alla luce solare, quindi consultare il proprio medico e leggi i prospetti.
• I bambini sotto i 6 mesi non devono essere esposto al sole mai, e i bambini sotto i 3 anni possono farlo solo con una protezione molto alta.
Infine, insistere su dermatologo di consultazione prima di qualsiasi accenno di sospetto su una chiazza di pelle; con più di 50 talpe o con una famiglia diretta storia dei pazienti con melanoma dovrebbe vedere regolare dermatologo per un test completo.

26 mesotelioma

Il mesotelioma è un tumore derivato dalle cellule mesoteliali della pleura, peritoneo, pericardio e albuginea di Tunica del testicolo. Il mesotelio è una membrana che copre tutte le nostre cavità all'interno.
Localizzazione pleurica è il più comune (80%), che colpisce la pleura di diffusa forma. La pleura è la membrana che riveste la superficie dei polmoni e gabbia toracica.
Un tumore è raro. Essa si verifica tra la 5 ° e 7 ° decade di vita a causa di esposizione ad amianto o amianto (un minerale) in gioventù. L'incidenza è maggiore in Australia, Belgio e Gran Bretagna (con più di 20 casi per milione di abitanti); in Spagna, l'incidenza è meno di 22 casi per milione e rappresenta il mesotelioma 0.3% delle morti da cancro. L'incidenza è maggiore negli uomini che nelle donne.
La sopravvivenza media delle persone colpite da mesotelioma maligno è tra i sei e 18 mesi.

Cause del mesotelioma

Amianto - brandname di un minerale formato da silice, magnesio, calce e ossido ferroso - è la principale causa di mesotelioma, avendo dimostrato la sua capacità a sostanze cancerogene negli animali. In esseri umani ha trovato che il rischio è proporzionale all'esposizione, essendo minatori e operai dell'industria navale, dell'edilizia, il tessile e idraulici, gruppi a rischio più elevati. Infatti, si stima che fino al 10% dei lavoratori a rischio sviluppare mesotelioma e 80% dei casi di mesotelioma hanno una storia di esposizione a questo minerale, il cui impiego per la costruzione ha cominciato a limitare per decenni e è stato vietato in molti paesi sviluppati (in Spagna nel 2001), ma è ancora presente in molti degli edifici che ci circondano. Attualmente, ci sono diversi casi giudiziari e le associazioni delle vittime che chiede il risarcimento per le persone colpite dal suo utilizzo.
Il periodo di latenza (il tempo tra l'esposizione e l'insorgenza della malattia) può essere compreso tra 14 e 75 e altri fattori che possono influenzare il tempo di esposizione, l'intensità e l'esposizione ambientale sono, e ci sono anche casi di famiglia di mesotelioma.
Altre cause del mesotelioma sono radiazioni ionizzanti (aumento di incidenza in pazienti precedentemente trattati con radioterapia) o il virus SV40, presente tra il 60 e l'86% dei campioni di mesotelioma (anche se i risultati non conclusivi in studi possono essere estratti).

Sintomi del mesotelioma

I sintomi iniziali di mesotelioma si verificano solitamente mesi prima della diagnosi sotto forma di dolore al torace (non-pleurico, come una puntura, ma noioso e mal localizzato), così come variabile di dispnea (mancanza di sensazione di respiro) rispetto alla quantità di versamento pleurico.
Tosse secca, febbre e sudorazione notturna, astenia (stanchezza) e perdita di peso può anche apparire. Avviene più spesso in modo unilaterale (95%) e soprattutto nella zona di giusto hemithorax (60%), probabilmente in relazione alla sua maggiore volume.
La progressione della malattia produce mancanza di respiro, e l'invasione delle strutture vicine possa portare a disfagia (difficoltà nella deglutizione), disfonia, plessopatia (coinvolgimento del plesso nervoso) o la sindrome della vena cava superiore (quando c'è compressione della vena principale è produrre sintomi quali dispnea, gonfiore sul viso e braccio, tosse, dolore toracico, disfagia, cianosi, congestione mal di testa e vertigini).
Mesotelioma può anche essere accompagnato da sintomi di sindromi paraneoplastiche (si tratta di diversi gruppi di sintomi sofferti dai malati di cancro e che non può essere spiegata con l'invasione locale del tumore o relative metastasi, sono associati con il rilascio di sostanze biologicamente attive dal tumore, che esercitano i loro effetti a distanza. In effetti, potrebbe essere il primo segno che avvisano della presenza di un tumore).

Diagnosi e stadiazione del mesotelioma

Poiché i sintomi di questo tumore sono molto aspecifici, sospetto di mesotelioma reperti vengono visualizzati con la radiologia, dopo aver verificato la storia di esposizione all'amianto. Le varie prove radiologiche: CT e MRI sono utili per lo studio di estensione o per determinare se o non resecabilità (operabilità) la ferita. L'animale domestico è superiore alla malattia TAC impostazione remota, ma ha i suoi limiti nella stadiazione locoregionale.
Ottenere un campione per la diagnosi istopatologica di mesotelioma può essere dal thoracentesis (ottenimento di fluido pleurico) per lo studio citologico, ma la redditività di questo test non è più del 33%. La biopsia pleurica per ottenere un cilindro di tessuto può essere cieco (50% di ritorno), o per aprire videothorascopy (VATS), oppure dal Thoracotomy, raggiungendo fino a un rendimento del 95%; inoltre, segnala della diffusione della malattia il diaframma, pericardio, parete toracica e dei linfonodi. Questa biopsia comporta un rischio di diffusione di parete toracica fino a 10% dei pazienti.
Per la stadiazione del mesotelioma è usato sistema TNM, nel relativo aggiornamento del 2002.
Molti fattori previsioni che influenzano la sopravvivenza (nelle fasi) come: la condizione generale del paziente, dolore al torace, dispnea, la trombocitosi (piastrine > 400000), perdita di peso, elevato LDH (> 500 UI / l), partecipazione pleurica (confrontato con pericardio o peritoneo), l'anemia, la leucocitosi, oltre 75 anni di età, ecc.

Trattamento del mesotelioma

Trattamento del mesotelioma dipende dallo stadio in cui la malattia è, e si può dire che non esiste un trattamento standard a causa dell'incidenza bassa. Attualmente vengono utilizzate le seguenti terapie:

Chirurgia

Chirurgia con intento curativo è, in teoria, l'opzione migliore per il trattamento del mesotelioma, tuttavia, la resezione completa (con margini ampi e negativi) raro tempo è raggiunto. Meno del 25% di quelli operati rimangono vivi a 5 anni.
Abbiamo le seguenti opzioni:
1 neumonectomy extrapleurica: la resezione del blocco dell'en della pleura parietale e viscerale, insieme a polmone infiltrato dal tumore, linfonodi mediastinica, diaframma e pericardio è costituito. Tutto questo viene ricostruito con la maglia. È una tecnica molto complicata che non è affatto centri e ha una morbilità-mortalità perioperatoria alta (in casi molto selezionati e mani esperte è 4%). Ha una media compresa tra 9 e 19 mesi e una sopravvivenza sopravvivenza a due anni tra il 9% e 37%.
Pleurectomia 2 (decortica): si compone di resezione della pleura parietale, inclusa la parte del mediastino, pericardio e diaframma e parte della pleura viscerale. Questa tecnica è meno aggressiva rispetto al precedente e, sopra tutto, più funzionale per il paziente; la mortalità dell'intervento varia tra 1,5% e 5%, quello che succede è che con questa tecnica nell'80% dei casi rimane tumore possibile. Questa tecnica non allungare la sopravvivenza, ma meglio controllare le effusioni pleuriche ricorrenti, di più efficacemente rispetto a pleurodesi con talco (incolla la pleura viscerale per il parietale, l'introduzione di talco in polvere tra le due "foglie" pleuriche). La sopravvivenza mediana è tra 9 e 20 mesi
3 Videothorascopy (VATS) e pleurodesi: è considerato il trattamento sintomatico della scelta.

Radioterapia

Anche se il mesotelioma è un tumore radiosensibile, indicazioni della radioterapia sono limitati a causa della vicinanza con il cuore, esofago, fegato e del midollo spinale (più radiosensibili strutture).
Può essere utilizzato in
profilattico di terapia di 1 radiazione invece di biopsia o puntura, per prevenire la diffusione del tumore.
2. palliativa radioterapia: allevia il dolore nel 50% dei pazienti, nessuna influenza sulla sopravvivenza.
3 la radioterapia adiuvante (supplementare) con o senza chemioterapia dopo l'intervento chirurgico (anche se non esistono studi risultati benefici).

Chemioterapia

Circa 85-90% dei mesoteliomi di pazienti presenta come malattia non resecabile (localmente avanzata o metastatica), così il trattamento destinato a essere palliativa. Abbiamo già visto questo scenario per la chirurgia e la radioterapia.
La chemioterapia ottiene tra il 10 e il 20% delle risposte propria. Gli agenti impiegati sono il platino (cis o carboplatino), antracicline (ADRIAMICINA) e antimetaboliti (pemetrexed). Nei regimi di polichemioterapia, le risposte sono più elevato (fino a 48%). Lo schema più attivo è cisplatino-pemetrexed, quello che può essere considerato il trattamento standard nella malattia non resecabile. Un altro farmaco per tener conto in combinazione con platino (anche con oxaliplatino) è il raltitrexed.
I nuovi agenti antidiana (anti-angiogenics o inibizione della chinasi della tirosina) non hanno dimostrato, per ora, sua utilità.

27. tumori cerebrali

Un tumore è un insieme di cellule che crescono e si moltiplicano in modo anomalo. I tumori cerebrali possono essere primari, quando essi sono formati da possedere le cellule che compongono il tessuto cerebrale, e metastatici, quando la sua origine è in un tumore situato in un'altra zona del corpo che si è diffuso al cervello.
I tumori metastatici sono molto più frequenti di primario, poiché tra il 20 e il 40% di cancro, i pazienti possono sviluppare metastasi cerebrali. L'incidenza di intracranico primario tumori è 1-8 casi per 100.000 abitanti all'anno. Questa incidenza Mostra un picco nell'infanzia, dove i tumori cerebrali sono la seconda causa più frequente di cancro dopo la leucemia, e aumenta l'età di 40.
I diversi tipi di tumori giocano un ruolo diverso a seconda dell'età del paziente. Così, nell'infanzia sono tumori frequenti infratentorial (che si trova nella parte inferiore del cervello) come medulloblastoma e Astrocytoma cerebellare, mentre gli adulti predominano il multiforme di glioblastoma e astrocitoma anaplastico (maligno e con la prognosi difficile a causa del suo alto tasso di ricorrenza dopo la chirurgia). Meningioma è il tumore benigno al cervello primario più comune e origina nelle meningi, che sono gli strati di tessuto che copre il cervello.

Cause dei tumori cerebrali

Le cause dei tumori intracranici sono sconosciute. Sappiamo che in alcuni tipi di cervello tumori sono importanti eredità e fattori genetici, ma nella maggior parte dei pazienti non esiste alcuna prova di una storia familiare

Sintomi dei tumori cerebrali

Tumori cerebrali producono sintomi e segni neurologici che sono suddivisi in generali e focale. Questi sintomi variano in base alla posizione del tumore. Quindi, i tumori a crescita rapida presentano manifestazioni cliniche molto prima la crescita lenta.
I sintomi focali (locali) includono convulsioni, paresi (paralisi), afasia (difficoltà a comprendere e produrre lingua), Aprassie (incapacità di eseguire movimenti), agnosia (alterazione della memoria), condizione cranici (nervi cerebrali), ecc. Questi sintomi focali sono causati dall'edema di massa e peritumoral del tumore (liquido che circonda il tumore).
I sintomi generali sono attribuiti a un aumento della pressione intracranica. Ipertensione intracranica può essere prodotto da massa di tumore proprio, da edema peritumoral, tramite l'ostruzione del flusso di CSF (liquido cerebrospinale, in cui è immerso il sistema nervoso centrale), da ostruzione del sistema venoso cerebrale, o da un blocco di assorbimento di CSF. Questi sintomi generali includono disturbi mentali, mal di testa, nausea e vomito, vertigini, convulsioni generalizzate e papilledema (liquido negli occhi). È anche comune vedere le alterazioni della personalità, mal di testa (a volte dominanza di notte o la mattina), vertigini e nausea, nelle fasi iniziali.
In pazienti con ipertensione intracranica sono frequentemente sintomi e noto come segni focali di falsa posizione, a causa dello spostamento del tessuto cerebrale di un vano intracranico a altro. I sintomi più comuni sono: apatia (indifferenza emotiva), incontinenza urinaria e squilibrio della marcia, paralisi unilaterale o bilaterale del VI cranica, ptosi (caduta della palpebra superiore dell'occhio), midriasi (dilatazione della pupilla), emiparesi (paralisi di metà corpo) ipsilateral e bilaterale Babinski (infantile, anormale riflesso negli adulti, che consiste di ventilatore aperto le dita dei piedi dopo sfregato con fermezza della stessa pianta) , i grippaggi focali o generalizzati e segni della partecipazione corticospinal.
Altri sintomi che possono far per sospettare la presenza di un tumore sono:
• Sonnolenza e cambiamenti nella vigilanza.
• Difficoltà nella deglutizione.
• Tremore alle mani.
• Debolezza, intorpidimento o formicolio su un lato del corpo.
• Mancanza di equilibrio e coordinazione nei movimenti.
• Vertigini.
• Disturbi dei sensi e la capacità di percepire determinati stimoli (variazioni di temperatura, dolore...).
• Perdita di controllo della vescica o dell'intestino.
• Cambiamenti nell'umore, di personalità e di comportamento.
• Problemi di lettura o scrittura.

Diagnosi dei tumori cerebrali

La diagnosi di un tumore intracranico è stabilita dagli esami clinici e complementari, che confermano la presenza del tumore, la sua posizione e anche, a volte, forniscono specifiche informazioni sulle sue caratteristiche. Il test più utile è risonanza magnetica (MRI), che definisce, come la tomografia assiale computata (CT), il tumore stesso e lo differenzia da edema di circolazione. Altri test sono angiografia (test diagnostico di imaging che analizza i vasi sanguigni), ha evocato i potenziali (prova che consiste di registrazione e l'elaborazione delle risposte del cervello agli stimoli sensoriali differenti) e gli studi di CSF.
La diagnosi definitiva è stabilita con una biopsia (prelievo di un campione di tessuto per Studio) del tumore, che dovrebbe essere (salvo indicazione medica contro), anche se il tumore non è suscettibile di intervento chirurgico.

Diagnosi differenziale

Tumori intracranici devono essere differenziati da altri processi in grado di produrre sintomi neurologici focali. Di conseguenza, altri disturbi intracranici espansive non tumorali come sanguinamento, dovrebbe essere escluse cisti, malformazioni vascolari, ecc.

Complicazioni dei tumori cerebrali

Qualsiasi altri malati di cancro di posizione (non il cervello) hanno spesso complicazioni neurologiche della malattia, che a volte possono essere conseguenze gravi e irreversibili, quindi hanno bisogno di diagnosi precoce che permette loro di mantenere la qualità della vita.

Metastasi del cervello

Si compone dell'estensione di un cancro all'interno del cervello. È la complicazione più comune. I tumori che più spesso produrre metastasi cerebrali comprendono polmone, della mammella e del melanoma cancro della pelle. Spesso i pazienti con cancro del polmone e melanoma eseguono una risonanza magnetica prima di iniziare il trattamento, al fine di escludere la presenza di metastasi al cervello.
La clinica è costituito dall'emergere, in giorni o settimane, un difetto neurologico (che dipende dalla posizione della metastasi), convulsioni o mal di testa. Il metodo diagnostico di scelta è la risonanza magnetica.
Le metastasi del cervello hanno una prognosi difficile, poiché indicano la presenza di cancro diffuso. A seconda se o non il tumore primario (tumore che si è diffusa) è controllato, e il numero di metastasi intracranica (singola o multipla) si applica un trattamento o un altro (radioterapia o chirurgia).

Meningite neoplastica

Si compone del coinvolgimento delle meningi (cover di cervello) di una neoplasia sistemica. Le cause più frequenti sono linfomi e leucemie, così come il cancro del polmone e del seno.
La clinica è costituito dalla comparsa di vari sintomi, come l'ipertensione intracranica o paralisi dei nervi cranici, specialmente l'oculomotore (responsabile del movimento degli occhi), viso e uditivo.
La diagnosi è fatta da un esame di CSF, dove scoprirete le cellule maligne.
Meningite neoplastica dipende dal tipo di tumore derivante dalla condizione e dal momento della comparsa relativamente a cancro. In generale, va male. Trattamento può essere costituito da chemioterapia e/o radioterapia.

Complicazioni cerebrovascolari

L'incidenza, tipo e il meccanismo della lesione vascolare cerebrale variano a seconda del tumore. In generale, si verificano gli infarti cerebrali e lividi. La causa principale dell'ammaccatura è il sanguinamento da metastasi del tumore, mentre gli attacchi sono prodotti da una coagulazione o un embolo.

Trattamento dei tumori cerebrali

Il trattamento di cancro al cervello dipende dal tipo, grado, l'estensione e la posizione del tumore. Le possibilità terapeutiche comprendono la chirurgia per rimuovere il tumore, la chemioterapia e la radioterapia. È comune l'uso di alcune di queste tecniche, combinandole per ottenere maggiori benefici contro il cancro. Le linee guida di trattamento devono essere monitorate da un medico esperto.
In gliomas di prima scelta trattamento ha raggiunto risultati migliori e un più alto tasso di sopravvivenza dei pazienti, è stata la combinazione di chirurgia (quando possibile), la radioterapia e la chemioterapia. È consigliato in radioterapia questi casi dopo l'operazione con tecniche che permettono di delimitare la zona quanto possibile irradiare per evitare di danneggiare il tessuto cerebrale sano.
Alcuni farmaci che hanno dimostrato efficacia nel trattamento postoperatorio di questi tumori sono temozolomide, taxani e irinotecan.
È necessario essere regolare monitoraggio dei pazienti, eseguendo un cervello a risonanza, ogni sei mesi quando è gliomi di basso grado e ogni tre mesi in di prima scelta. Nei casi in cui la risonanza offre domande, un altro test chiamato tomografia a emissione di positroni (PET), che consiste nel valutare il comportamento del tumore più o meno aggressivo, secondo l'incorporazione del glucosio o altre molecole etichettati possono essere.
Traduzione autorizzata dal sito: MedlinePlus
Nota: Questa traduzione è fornita per scopi educativi e possa essere imprecise e inesatte.
Disclaimer: Le informazioni fornite nel presente documento non deve essere usato durante qualsiasi emergenza medica o per la diagnosi o il trattamento di qualsiasi condizione medica.