Passa ai contenuti principali

Biografia di Konrad Lorenz | Scienziati famosi.

"Ogni uomo ottiene un più stretto e più ristretto campo di conoscenza in cui egli deve essere un esperto per poter competere con altre persone. Lo specialista conosce più circa meno e infine sa tutto di niente."
"La verità nella scienza può essere definita come l'ipotesi di lavoro migliore adatto per aprire la strada alla successiva meglio."
Le citazioni di cui sopra riflettono il pensiero intellettuale del grande zoologo austriaco, psicologa degli animali e ornitologo, Konrad Zacharias Lorenz. Suo lavoro eccezionale su comportamento animale gli valse il premio Nobel in fisiologia o medicina nel 1973, che ha condiviso con Nikolaas Tinbergen e Karl von Frisch. Lorenz ha esaminato gli animali nel loro ambiente naturale e ha concluso che istinto svolge un ruolo chiave in comportamento animale. Questa osservazione ha sfidato comportamentale psicologia animale, che ha definito tutto il comportamento come imparato. È autore di diversi libri, alcuni dei quali, come anello su aggressione e King Solomon è diventato molto popolare durante il suo tempo.

Vita, carriera e successi:

Konrad Zacharias Lorenz è stato portato a Vienna e a residenza estiva della famiglia a Altenberg, un villaggio sul fiume Danubio. Egli era il figlio minore di Adolf Lorenz, un chirurgo ortopedico di successo e ricco ed Emma Lecher Lorenz, un medico che aiutò il marito. Da un'età molto precoce Konrad era affezionato a mantenere e osservando gli animali.
Lorenz completato la sua istruzione da una delle scuole migliori di Vienna. Si laureò all'Università di Vienna come dottore in medicina (MD) nel 1928 e fu nominato professore assistente presso l'Istituto di anatomia fino al 1935. Ha anche iniziato a studiare zoologia, in cui egli è stato assegnato un grado di pH.d. nel 1933 presso la stessa università.
Dal 1935 al 1938, fece studi di oche e taccole (molti dei suoi documenti scientifici significativi sono basate su questo lavoro). Dalle sue osservazioni Lorenz stabilito il concetto di imprinting, il processo mediante il quale un animale segue un oggetto, normalmente la sua madre biologica. Ha trovato che per un breve periodo dopo la schiusa, i pulcini sono geneticamente inclini a identificare il suono e l'aspetto della loro madre e quindi formano un legame permanente con lei.
Lorenz ha presentato una teoria di meccanismo liberantesi innato. Egli asserisce che il modello di comportamento innato di un animale ("meccanismo liberantesi innato") rimarrà dormente fino a quando un evento stimolante ("releaser") viene richiesto.
Nel 1940 è nominato professore di psicologia presso l'Università di Königsberg. Seconda guerra mondiale (1939-1945) presto interrotto la sua carriera accademica. Servì come medico nell'esercito tedesco fino alla sua cattura da parte dei russi nel 1944. Quattro anni dopo il suo rilascio, tornò a Altenberg (la casa di famiglia) e scrisse il resoconto popolare del suo lavoro, tradotto come l'anello del re Solomon (1949), che è stata seguita da uomo incontra il cane (1950). La società Max Planck ha fondato l'Istituto di Lorenz per fisiologia comportamentale in Buldern, Germania, nel corso del 1950. Nel 1958, Lorenz trasferito all'Istituto Max Planck per fisiologia comportamentale di Seewiesen.
Nel 1969, divenne la prima persona a ricevere il Prix mondial Cino Del Duca. Nel 1973 divenne un Laureate del premio Nobel in fisiologia o medicina "per le scoperte nei modelli di comportamento individuale e sociale" con Nikolaas Tinbergen e Karl von Frisch.
Lorenz ha lasciato l'Istituto Max Planck nel 1973 ma ha continuato la sua ricerca e la scrittura in Altenberg e Grünau im Almtal in Austria.
Konrad Lorenz è morto il 27 febbraio 1989, a Altenberg.
Tradotto dal sito Web: Famous Scientists per scopi didattici.
Biografie di personaggi famosi e storici

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…