RICERCA PERSONALIZZATA

Ricerca personalizzata

Agricoltura antica > Antica mitologia egiziana | Enciclopedia di storia antica

ADS

Enciclopedia di storia antica

  1. Agricoltura antica
  2. Antica Britannia
  3. Cina antica
  4. Antica filosofia cinese
  5. Antico Egitto
  6. Sepoltura egiziana antica
  7. Cultura egiziana
  8. Antica mitologia egiziana

Agricoltura antica

Definizione

clip_image001
Identificare un'origine esatta dell'agricoltura rimane problematico perché la transizione dalle società di cacciatori-raccoglitori nacque migliaia di anni prima dell'invenzione della scrittura. Non è fino a dopo 9.500 A.C. che le colture di cosiddetto fondatore otto dell'agricoltura appaiono: primo farro e Triticum monococcum, poi orzo decorticato, piselli, lenticchie, veccia amara, ceci e lino. Questi otto raccolti si verificano più o meno simultaneamente sui siti nel Levante, anche se il consenso è che il grano era il primo ad essere seminato e raccolto su una scala significativa.
Dal 7000 A.C., semina e il raccolto ha raggiunto Mesopotamia e lì, nel fertile suolo appena a nord del Golfo Persico, Sumeri e sistematizzato e ha scalato. 6000 a.c. agricoltura era radicata sulle rive del fiume Nilo.
In Europa, esistono evidenze di grano farro e farro, orzo, pecore, capre e maiali che suggeriscono un economia in Grecia e l'Egeo dal 7000 A.C. da produzione alimentare. Testimonianze archeologiche da vari siti della penisola iberica suggeriscono l'addomesticamento di piante e animali tra 6000 e il 4500 A.C.. Céide Fields in Irlanda, che consiste di estesi tratti di terreno racchiuso dalle mura in pietra, risalenti al 5500 A.C. e sono i più antichi sistemi di campo noto nel mondo.

Antica Britannia

Definizione

clip_image002
Gran Bretagna (o più precisamente, la Gran Bretagna) è il nome del più grande delle isole britanniche, che si trovano al largo della costa nord-occidentale dell'Europa continentale. Il nome è probabilmente celtica e deriva da un parola che significa 'bianco'; Questo è presupposto solitamente per essere un riferimento al famoso bianche scogliere di Dover, che difficilmente può mancare qualsiasi nuovo arrivo al paese di mare. La prima menzione dell'isola era dal navigatore greco Pytheas, che esplorò le coste dell'isola, c. 325 A.C..
Durante il Neolitico antico (c. 4400 A.C. – c. 3300 A.C.), molti long barrow sono stati costruiti sull'isola, molti dei quali sono ancora visibili oggi. Nel tardo neolitico (c. 2900 A.C. – c.2200 A.C.), grandi cerchi di pietra chiamati henges è apparso, il più famoso dei quali è Stonehenge.
Prima occupazione romana l'isola era abitata da uno svariato numero di tribù che generalmente sono credute per essere di origine celtica, noti collettivamente come Britanni. I Romani conoscevano l'isola come Britannia.
Entra storia registrata nei rapporti militari di Julius Caesar, che hanno attraversato l'isola dalla Gallia (Francia) in sia 55 e 54 A.C.. I Romani invasero l'isola nel 43 CE, su ordine dell'imperatore Claudio, che hanno attraversato oltre a sorvegliare la voce del suo generale, Aulus Plautius, in Camulodunum (Colchester), la capitale della tribù più bellicose, Catuvellauni. Plauzio invaso con quattro legioni e truppe ausiliarie, un esercito pari a qualche 40.000.
Dovuto la sopravvivenza del Agricola, una biografia del suocero scritto dallo storico Tacito (c. 105 D.C.), sappiamo molto circa le prime quattro decadi di occupazione romana, ma prove letterarie sono scarsa da allora in poi; Fortunatamente c'è abbondante, anche se occasionalmente mistificante testimonianze archeologiche. Imperatori romani successivi fatti incursioni in Scozia, anche se non fu mai conquistata Britannia settentrionale; hanno lasciato dietro le grandi fortificazioni, Vallo di Adriano (c. 120 D.C.) e il Vallo Antonino (142 -155 CE), molte delle quali ancora oggi visitabile. Gran Bretagna è stato sempre pesantemente fortificato ed era una base da cui Roman governatori occasionalmente faceva tentativi per impadronirsi del potere nell'impero (Clodius Albinus nel 196 E.V., Costantino 306 CE).
Alla fine del IV secolo D.C., la presenza romana in Gran Bretagna era minacciata da forze "barbare". I Pitti (dalla odierna Scozia) e gli Scoti (dall'Irlanda) erano razziare la costa, mentre i Sassoni e gli angoli dalla Germania del nord stavano invadendo Gran Bretagna meridionale e orientale. Da 410 CE l'esercito romano si era ritirato. Dopo lotte con i Britanni, gli angoli e i sassoni è emerso come vincitori e si sono affermarono come governanti in gran parte della Gran Bretagna durante i secoli bui (c. 450 - CE c. 800).

Cina antica

Definizione

clip_image003
La Cina è un paese in Asia orientale la cui cultura è considerata la più antica, ancora esistente, nel mondo. Il nome 'China deriva il sanscrito Cina (derivato dal nome della dinastia cinese Qin, pronunciato 'Mento') che è stato tradotto come 'Cin' dai persiani e sembra avere diventare diffuso attraverso i commerci lungo la via della seta dalla Cina al resto del mondo. I Romani e i greci conoscevano il paese come 'Seres', "la terra da dove viene la seta". Il nome 'China non appaiono in stampa in Occidente fino al 1516 CE in riviste di Barbosa, raccontando i suoi viaggi in Oriente (anche se gli europei avevano lungamente conosciuto della Cina attraverso il commercio via della seta). Marco Polo, il famoso esploratore che abituate Cina in Europa nel XIII secolo CE, detta la terra 'Cathay'. In cinese mandarino, il paese è noto come ' Zhongguo "che significa 'stato centrale' o 'Impero di mezzo'.

Pre-storia

Ben prima dell'avvento della civiltà riconoscibile nella regione, la terra è stata occupata da ominidi. L'uomo di Pechino, un fossile di cranio scoperto nel 1927 CE vicino a Pechino, ha vissuto nella zona tra 700.000 a 200.000 anni fa e l'uomo di Yuanmou, cui resti sono stati trovati in Yuanmou nel 1965 CE, insediati nel paese di 1,7 milioni di anni fa. Prova scoperta con questi spettacoli di reperti che questi primi abitanti sapevano come moda utensili in pietra e usare il fuoco. Mentre è comunemente accettato che gli esseri umani ha avuto origine in Africa e poi la migrazione ad altri punti del globo, paleoantropologi della Cina "sostengono la teoria del 'evoluzione regionale' dell'origine dell'uomo" (China.org) che sostiene una base indipendente per la nascita del genere umano. "La scimmia di Shu, un primate soli 100-150 grammi di peso e di essere simile a un mouse di dimensioni, vissuto [in Cina] nell'Eocene medio 4.5 a 4 milioni di anni fa. La sua scoperta pone una grande sfida per la teoria dell'origine africana della razza umana"(China.org). Questa sfida è considerata plausibile a causa dei legami genetici tra i fossili di Shu Ape e primati avanzati e inferiore, in piedi, poi, come un 'missing link' nel processo evolutivo. Tuttavia uno interpreta questi dati (conclusioni del cinese sono state contestate dalla comunità internazionale), le solide prove fornite da altri reperti sostanzia una stirpe antichissima di ominidi e gli esseri umani in Cina e un elevato livello di sofisticazione nella cultura primitiva. Un esempio di questo è il villaggio di Banpo, nei pressi di Xi ' an, scoperto nel 1953 CE. Banpo è un villaggio neolitico che fu abitato tra 4500 e 3750 A.C. e comprende 45 case con pavimenti affondati nel terreno per una maggiore stabilità. Una trincea che circondano il villaggio fornito sia la protezione dall'attacco e drenaggio mentre Grotte artificiali scavate sottoterra sono stati utilizzati per conservare gli alimenti. La progettazione del villaggio e i manufatti scoperti lì (come ceramiche e strumenti), auspicano una cultura molto avanzata nel momento in cui che è stato costruito.
È stato generalmente accettato che i cinesi 'Culla della civiltà' sono la valle del fiume giallo che ha dato luogo ai villaggi intorno al 5000 A.C.. Mentre questo è stato contestato, e gli argomenti sono stati fatti per uno sviluppo più diffusa delle Comunità, non c'è dubbio che la provincia di Henan, nella valle del fiume giallo, era il sito di molti primi villaggi e comunità agricole. Nel 2001 CE, gli archeologi scoperti due scheletri "seppelliti in una casa crollata, che è stato coperto con uno spesso strato di depositi di limo dal fiume giallo. Nello strato di depositi, gli archeologi hanno trovato oltre 20 scheletri, un altare, una piazza, ceramiche e utensili di pietra e giada"(Chinapage.org). Questo sito è stato solo uno dei molti villaggi preistorici della zona.

Le prime dinastie

Yu il grande era così concentrato sul suo lavoro che è stato detto che egli non tornò a casa una volta in tutti questi anni, anche se lui sembra essere passato da casa sua in almeno tre occasioni...
Da questi piccoli villaggi e agricoltura Comunità crebbe governo centralizzato; il primo dei quali fu la dinastia Xia preistorico (c. 2070-1600 A.C.). La dinastia Xia è stata considerata, per molti anni, più mito che fatto fino al scavi negli anni sessanta e anni settanta CE scoperto siti che hanno sostenuto fortemente per la sua esistenza. Tombe e opere in bronzo indicano chiaramente un periodo evolutivo di sviluppo tra diversi villaggi dell'età di pietra e una civiltà coesa riconoscibile. La dinastia fu fondata da Yu il grande, che ha lavorato senza sosta per tredici anni per controllare le inondazioni del fiume giallo che ordinariamente distrutto i raccolti del contadino. Egli era così concentrato sul suo lavoro che è stato detto che egli non tornò a casa una volta in tutti questi anni, anche se lui sembra essere passato da casa sua in almeno tre occasioni, e questa dedizione ispirato altri a seguirlo. Dopo che aveva controllato le inondazioni, Yu conquistò la tribù di Sanmiao e fu denominata successore (da allora-righello, Shun), in carica fino alla sua morte. Yu stabilito il sistema ereditario di successione e, quindi, il concetto di dynasty che è diventata più familiare. La classe dirigente e l'elite vissuto in agglomerati urbani, mentre la popolazione contadina, che ha sostenuto il loro stile di vita, è rimasto in gran parte agraria, vivono nelle zone rurali. Figlio di Yu, Qi, regnò dopo di lui e il potere rimase nelle mani della famiglia fino a quando l'ultimo sovrano Xia, Jie, fu rovesciato da Tang che fondò la dinastia Shang (1600-1046 A.C.).
Tang era il Regno di Shang. Le date popolarmente assegnate a lui (1675-1646 A.C.) in alcun modo corrispondenti agli eventi noti in cui ha preso parte e sono da considerarsi erronea. Ciò che è noto è che egli era il righello, o almeno un personaggio molto importante, nel Regno di Shang, che, circa 1600 A.C., guidò una rivolta contro Jie e sconfitto le sue forze alla battaglia di Mingtiao. La stravaganza della Corte Xia e l'onere risultante per la popolazione, è pensata per avere portato a questa rivolta. Tang poi assunse la guida della terra, abbassato le tasse, sospeso i progetti di costruzione grandiosa iniziata da Jie (che erano drenanti i regni delle risorse) e governato con tanta saggezza ed efficienza che arte e cultura sono stati ammessi a fiorire. Scrittura sviluppata sotto la dinastia Shang, nonché la metallurgia del bronzo, architettura e religione.
Prima della dinastia Shang, le persone adoravano molti dèi con un Dio supremo, Shangti, come capo del pantheon (lo stesso schema presente in altre culture). Shangti è stato considerato 'il grande antenato', che ha presieduto la vittoria in guerra, l'agricoltura, il meteo e buon governo. Perché era così occupato e così remoto, tuttavia, le persone sembrano avere richiesto più intercessori immediati per le loro esigenze e così ha cominciato la pratica del culto degli antenati. Quando qualcuno è morto, è stato pensato, hanno raggiunto i poteri divini e potrebbe essere chiamati per assistenza nel momento del bisogno (simile alla credenza romana in Parentes). Questa pratica ha portata a altamente sofisticati rituali dedicati a placare gli spiriti degli antenati che successivamente incluso ornate sepolture in tombe grand riempiti con tutto ciò che si avrebbe bisogno di una confortevole vita dopo la morte. Il re, oltre ai suoi doveri secolare, servì come capo officiare e mediatore tra i vivi e i morti e il suo governo è stato considerato ordinato dalla legge divina. Anche se il famoso mandato del cielo è stato sviluppato dalla dinastia Zhou più tardi, l'idea di collegare un regnante con volontà divina ha le sue radici nelle credenze favorite dalla dinastia Shang.

Dinastia Zhou

Intorno all'anno 1046 A.C., re Wu, della provincia di Zhou, si ribellò contro il re Zhou Shang e sconfitto le sue forze alla battaglia di Muye, stabilendo la dinastia Zhou (c. 1046 - 226 A.C.). 1046-771 A.C. segna il periodo Zhou occidentale mentre 771-226 A.C. segna la Zhou orientale. Il mandato del cielo è stato richiamato dal duca di Zhou, fratello minore del re Wu, a legittimare la rivolta come sentì il Shang erano non più nell'interesse del popolo. Il mandato del cielo è stata così definita come benedizione degli dèi su un righello e una regola solo per mandato divino. Quando il governo non è più servito la volontà dei, che il governo avrebbe rovesciato. Inoltre, era previsto che ci potrebbe essere solo un legittimo sovrano della Cina e che il suo governo dovrebbe essere legittimato da suo corretto svolgimento come uno steward delle terre lui affidato dal cielo. Regola potrebbe essere passato da padre a figlio ma solo se il bambino ha posseduto la virtù necessaria alla regola. Questo mandato sarebbe più tardi essere spesso manipolato da vari governanti affidando la successione al indegno progenie.
Sotto i Zhou, fiorita cultura e civiltà si diffonde. Scrittura è stata codificata e metallurgia del ferro è diventato sempre più sofisticato. I più grandi e più noti filosofi cinesi e poeti, Confucio, Mencio, Mo Ti (Mot Zu), Lao-Tzu, Tao Chien e lo stratega militare di Sun-Tzu (se fosse esistito come raffigurato), tutti provengono dal periodo di Zhou in Cina e il tempo di cento scuole di pensiero. Il carro, che è stato introdotto nella terra sotto la dinastia Shang, è diventato più pienamente sviluppato da Zhou. Dovrebbe essere notato che queste dinastie e periodi non iniziare né terminare come ordinatamente come sembrano nei libri di storia e la dinastia Zhou ha condiviso molte qualità con Shang (tra cui la lingua e la religione). Mentre gli storici trovarli necessario, per amor di chiarezza, per suddividere gli eventi in periodi, la dinastia Zhou è rimasto ancora esistente attraverso i seguenti periodi riconosciuti, noti come la primavera e autunno periodo e il periodo dei regni combattenti.

Primavera & autunno periodo degli Stati belligeranti

Durante la primavera e autunno periodo (772-476 A.C. e così chiamato dal Annali di autunno e primavera, la cronaca ufficiale dello stato al momento e un'antica fonte menzionare generale Sun-Tzu), il governo di Zhou è diventato decentralizzato in loro mossa per la nuova capitale a Luoyang, segna la fine del periodo 'Zhou occidentali' e l'inizio del 'Zhou orientale'. Questo è il periodo più indicato per il progresso della filosofia, la poesia e le arti e videro l'ascesa del pensiero confuciano, taoista e moista. Allo stesso tempo, tuttavia, vari Stati erano breaking away from central regola di Luoyang e proclamandosi sovrani. Questo, quindi, ha portato al cosiddetto periodo dei regni combattenti (476-221 A.C.) in cui sette Stati combatterono con a vicenda per controllo. I sette Stati erano Chu, Han, Qi, Qin, Wei, Yan e Zhao tutti coloro che si consideravano sovrano, ma nessuno dei quali ci siamo sentiti sicuri nel rivendicare il mandato del cielo, ancora detenuto da Zhou di Luoyang. Tutti e sette gli Stati usato la stessa tattica e osservate che le stesse regole di condotta in battaglia e quindi nessuno potevano guadagnare il vantaggio rispetto agli altri. Questa situazione fu sfruttata dal filosofo pacifista Mo Ti, un ingegnere esperto, che ha reso la sua missione di fornire ogni stato uguale conoscenza di fortificazioni e scale di assedio nella speranza di neutralizzare il vantaggio di uno stato e quindi la fine della guerra. Tuttavia i suoi sforzi hanno avuto successo e, tra il 260 e 262 A.C., lo stato di Qin acquisito supremazia su Zhao, li sconfigge definitivamente presso la battaglia di Changping.
Uno statista di Qin con il nome di Shang Yang (morto nel 338 A.C.), un grande credente in efficienza e legge, ri-aveva gettato il Qin comprensione della guerra a concentrarsi sulla vittoria ad ogni costo. Se Sun-Tzu o Shang Yang è da accreditare con riforma del protocollo militare e strategia in Cina dipende da di uno accettazione della storicità di Sun-Tzu. Se Sun-Tzu ha esistito come sostengono, tuttavia, è molto probabile che Shang Yang fu conosce la famosa opera, L'arte della guerra, che porta il nome di Sun-Tzu come autore. Prima di queste riforme, guerra era considerata gioco di un nobile di abilità con molto regole dettate dalla cortesia e percepita volontà del cielo. Uno non ha attaccato i deboli o l'impreparato e che uno dovrebbe ritardare impegno fino a quando un avversario aveva mobilitato e formò ranghi sul campo. Shang sostenuto guerra totale all'inseguimento di vittoria e consigliò prendendo le forze dei nemici da qualsiasi mezzo giaceva a portata di mano. Principi di Shang erano conosciuti in Qin, e fece uso a Changping (dove oltre 450.000 soldati Zhao catturati furono giustiziati dopo la battaglia) dando il Qin il vantaggio che avevano atteso per. Ancora, non hanno fatto ulteriormente l'uso efficace di queste tattiche fino all'ascesa di Ying Zheng, re di Qin. Utilizzando le direttive di Shang, e con un esercito di notevoli dimensioni che utilizzano carri e armi di ferro, Ying Zheng è emerso dal conflitto degli Stati combattenti supremo nel 221 A.C., soggiogare e unificando gli altri sei stati sotto il suo governo e proclamandosi Shi Huangti-'primo imperatore' - della Cina.

La dinastia Qin

Shi Huangti stabilì così la dinastia Qin (221-206 A.C.), che è anche conosciuto come l'epoca imperiale in Cina. Ordinò la distruzione delle fortificazioni murate che aveva separato i diversi Stati e commissionò la costruzione di un grande muro lungo il confine settentrionale del suo Regno. Anche se poco rimane oggi del muro originale di Shi Huangti, la grande muraglia della Cina è stata cominciata sotto il suo governo.
Si estendeva per oltre 5.000 chilometri (3000 miglia) tra collina e pianura, dai confini della Corea del sud nell'est al Deserto Ordos fastidioso in Occidente. Era un'enorme impresa di logistica, anche se per gran parte del suo corso esso incorporato lunghezze delle precedenti mura costruite dai Regni cinesi separati per difendere le loro frontiere settentrionali nel quarto e terzo secolo. (Scarre e Fagan, 382).
Shi Huangti anche rafforzato l'infrastruttura attraverso costruzione che ha contribuito ad per incrementare gli scambi commerciali grazie alla facilità di viaggio di strada.
Cinque strade principali ha portato dalla capitale imperiale a Xianyang, ciascuno fornito con le forze di polizia e stazioni di registrazione. La maggior parte di queste strade erano di costruzione terra speronato e 15 metri (50 piedi) di larghezza. La più lunga ha funzionato a sud-ovest oltre 7.500 chilometri (4.500 miglia) nella regione di frontiera di Yunnan. Così precipitosa è stata la campagna che si tratti della strada dovevano essere costruito fuori da verticali pareti rocciose su gallerie di legno sporgenti. (Scarre e Fagan, 382).
Shi Huangti anche ampliato i confini del suo impero, costruito il Canal Grande a sud, ridistribuito terra e, inizialmente, era un sovrano giusto e leale.
Mentre ha fatto grandi passi avanti nella costruzione di progetti e campagne militari, il suo governo divenne sempre più caratterizzata da una mano pesante in politica interna. Sostenendo il mandato dal cielo, egli soppresse tutte le filosofie Risparmia il legalismo che era stato sviluppato da Shang Yang e, ascoltando il Consiglio del suo principale consigliere, Li Siu, ordinò la distruzione di qualsiasi storia o filosofia libri che non hanno corrisposto al legalismo, famiglia, lo stato di Qin, o se stesso.
Dal momento che poi sono stati scritti libri su strisce di bambù fissate con perni girevoli e un volume potrebbe essere di qualche peso, gli studiosi che hanno cercato di eludere l'ordine sono stati messi a molte difficoltà. Alcuni di essi sono stati rilevati; la tradizione dice che molti di loro sono stati inviati a lavorare sulla grande muraglia, e che quattro cento e sessanta furono messi a morte. Tuttavia alcuni dei letterati memorizzato le opere complete di Confucio e superato passaparola alla parità di ricordi. (Durant, 697).
Questo atto, insieme a soppressione di Shi Huangti della libertà generale, compresa la libertà di parola, lo ha reso progressivamente più impopolare.
Il culto degli antenati del passato e la terra dei morti, ha cominciato ad interessare l'imperatore più che il suo Regno di vita e di Shi Huangti è diventato sempre più assorto in ciò che quest'altro mondo consisteva di e come egli potrebbe evitare di viaggiare là. Egli sembra aver sviluppato un'ossessione con la morte, è diventato sempre più paranoico per quanto riguarda la sua sicurezza personale e ricercato ardentemente l'immortalità. Suo desiderio di fornire per se stesso un aldilà commisurato al suo presente uno ha portato lui a commissionare un palazzo costruito per la sua tomba e un esercito di oltre 8.000 guerrieri di terracotta, creato per servirlo nell'eternità. Questo esercito di ceramica, seppellito con lui, anche incluso in terracotta carri, Cavalleria, comandante in capo e assortiti di uccelli e animali. Si dice che sono morti mentre si è alla ricerca di un elisir dell'immortalità e Li Siu, sperando di ottenere il controllo del governo, tenuto alla morte un segreto fino a quando egli potrebbe alterare la sua volontà di chiamare suo figlio flessibile, Hu-Hai, come erede. Questo piano ha dimostrato insostenibile, tuttavia, come il giovane principe si dimostrò di essere piuttosto instabile, giustiziando molti ed iniziando una ribellione diffusa nel paese. Poco dopo Shi Huangti' s morte, la dinastia Qin crollò rapidamente attraverso l'intrigo e l'inettitudine di persone come Hu-Hai, Li Siu e un altro consulente, Zhao Gao, e la dinastia Han ha cominciato con l'adesione di Liu Bang.

La contesa di Chu-Han

Con la caduta della dinastia Qin, la Cina era immerso nel caos. Due generali emersero tra le forze che si ribellano contro il Qin, principe Liu-Bang di Hanzhong e Re Xiang-Yu dello stato di Chu, che lottarono per il controllo del governo. Xiang-Yu, che aveva dimostrato l'avversario più temibile del Qin, assegnato a Liu Bang il titolo di 'Re del Han' progetti sconfitta decisiva di Liu Bang delle forze Qin nella battaglia finale. I due ex alleati è rapidamente divennero antagonisti, tuttavia, nella lotta di potere conosciuta come la contesa Chu-Han fino a Xiang Yu ha negoziato il trattato del canale di Hong e portato una pace temporanea. Xiang Yu suggerito dividere Cina sotto la regola di Chu in Oriente e il Han in Occidente ma Liu Bang voleva una Cina unita sotto il dominio di Han e, rompendo il trattato, ripresero le ostilità. La battaglia di Gaixia nel 202 A.C., grande generale di Liu Bang, Han-Xin, intrappolati e sconfisse le forze di Chu sotto Xiang Yu e Liu Bang fu proclamato imperatore (noto ai posteri come imperatore Gaozu dei Han). Xiang Yu si suicidò ma la sua famiglia è stato permesso di vivere e servire anche in posizioni di governo. Liu Bang trattati tutti dei suoi ex-avversari con rispetto e unita la terra sotto il suo governo. Ha spinto indietro le tribù nomadi Xiongnu, che stava facendo incursioni in Cina e fatto pace con gli altri Stati che impegnavano la ribellione contro il fallimento dinastia Qin. La dinastia Han (che deriva il suo nome dalla casa di Liu Bang a Hanzhong Provincia) avrebbe governato la Cina, con una breve interruzione, per i prossimi anni 400, dal 202 A.C. al 220 CE.

La dinastia Han

La conseguente pace iniziata da Liu Bang ha portato la stabilità necessaria per la coltura di nuovo prosperare e crescere. Commercio con l'Occidente ha cominciato durante questo tempo e arti e tecnologia è aumentato in raffinatezza. L'Han sono considerati la prima dinastia di scrivere la loro storia, ma, come Shi Huangti distrutto tanti i documenti scritti di coloro che sono venuti prima di lui, questa affermazione è spesso contestata. Non c'è dubbio, tuttavia, che i grandi progressi sono state fatte sotto il Han in ogni campo della cultura. Dell'imperatore giallo Canon di medicina, prima testimonianza scritta della Cina sulla medicina è stata codificata durante la dinastia Han. Polvere da sparo, che i cinesi avevano già inventato, è diventato più raffinato. Carta è stato inventato in questo momento e scrittura è diventato più sofisticato. Liu Bang abbracciato confucianesimo e reso la filosofia esclusiva del governo, impostazione di un modello che continuerà ai giorni nostri. Anche così, a differenza di Shi Huangti, praticò la tolleranza per tutte le altre filosofie e, di conseguenza, letteratura e formazione fiorì sotto il suo Regno. Ha ridotto le tasse e sciolse il suo esercito che, tuttavia, ha radunato senza indugio quando chiamati.
Dopo la sua morte nel 195 A.C., il principe Liu Ying gli succedette e continuò la sua politica. Questi programmi mantenuto la stabilità e la cultura che permette il più grande degli imperatori Han, Wu Ti (noto anche come Han Wu il grande, 141 - 87 A.C.), per intraprendere le sue imprese di espansione, lavori pubblici e iniziative culturali. Mandò un suo emissario Zhang Qian ad ovest nel 138 A.C. che ha provocato l'apertura ufficiale della via della seta nel 130 A.C.. Confucianesimo più ulteriormente è stato incorporato come la dottrina ufficiale del governo e Wu Ti istituì scuole in tutto l'impero per favorire l'alfabetizzazione e insegnare precetti confuciani. Inoltre egli riformò trasporto, strade e commercio e ha decretato in molti altri progetti pubblici, che impiega milioni di persone come lavoratori statali in queste imprese. Dopo Wu Ti, i suoi successori, mantenuta più o meno, la sua visione per la Cina e mi è piaciuto uguale successo.
Aumento di ricchezza ha portato alla nascita di grandi latifondi e generale prosperità ma, per i contadini che lavoravano la terra, la vita divenne sempre più difficile. 9 CE, il reggente di recitazione, Wang Mang, usurpato il controllo del governo sostenendo il mandato del cielo per se stesso e che dichiara la fine della dinastia Han. Wang Mang fondò la dinastia Xin (9-23 CE) su una piattaforma della vasta riforma agraria e la ridistribuzione della ricchezza. Inizialmente aveva enorme sostegno da parte della popolazione contadina ed è stato opposto dai proprietari terrieri. I suoi programmi, tuttavia, erano mal concepiti ed eseguito conseguente risentimento e diffusa disoccupazione. Rivolte e vasto flooding del fiume giallo, ulteriore regola di Wang Mang destabilizzato e fu assassinato da una folla inferocita dei contadini per conto del quale aveva apparentemente ha grippato il governo e ha avviato le sue riforme.

La caduta di Han & ascesa della dinastia Xin

L'ascesa della dinastia Xin si è concluso il periodo conosciuto come Han occidentali e la sua scomparsa ha portato alla creazione del periodo Han orientale. Imperatore Guang-Wu restituite le terre ai proprietari tenuta ricca e ristabilito l'ordine nel paese, mantenendo le politiche dei righelli precedenti Han occidentali. Guang-Wu, a bonifica terre perdite sotto la dinastia Xin, fu costretto a trascorrere molto del suo tempo di mettere giù le ribellioni e ristabilire la sovranità cinese nelle regioni della Corea e del Vietnam moderno-giorno. Ribellione Trung di sorelle di CE di 39, guidati da due sorelle, necessaria "dieci dispari migliaia di uomini" (secondo la storia ufficiale dello stato di Han) e quattro anni per mettere giù. Anche così, l'imperatore consolidato la sua regola e anche ampliato i suoi confini, fornendo stabilità che ha dato luogo ad un aumento nel commercio e la prosperità. Con il tempo dell'imperatore Zhang (75-88 CE), la Cina era così prospera che è stato partner nel commercio con tutte le principali nazioni del giorno e ha continuato in questo modo dopo la sua morte. I Romani sotto Marcus Aurelius, 166, CE, considerato più prezioso dell'oro seta cinese e pagato Cina qualsiasi prezzo che è stato chiesto.
Controversie tra terriera e i contadini, tuttavia, ha continuato a causare problemi per il governo, come esemplificato nella rivolta dei turbanti gialli e le beccate di cinque della ribellione di riso (entrambi nel 184 CE). Mentre le beccate di cinque della ribellione di riso ha cominciato come un conflitto religioso, ha coinvolto un gran numero della classe contadina in contrasto con gli ideali confuciani del governo e l'elite. Il potere del governo di controllare la gente cominciò a disintegrarsi fino alla vera e propria ribellione scoppiata. I generali ribelli Cao Cao e Yuan Shao quindi combatterono per controllo della terra con Cao-Cao emergenti vittoriosa. Cao fu poi sconfitto al Battaglia di Red Cliffs in 208 CE e la Cina divisa in tre regni: Cao Wei, Wu orientale e Shu Han.
La dinastia Han era ormai un ricordo e altre, studiano dinastie (come il Wei e Jin Wu Hu e Sui) assunsero il controllo del governo e ha avviato le proprie piattaforme da circa 208-618 CE. La dinastia Sui (589-618 CE) riuscì finalmente a riunificare la Cina nel 589 CE. L'importanza della dinastia Sui è nella relativa implementazione di altamente efficiente burocrazia che razionalizzato il funzionamento del governo e hanno portato a una maggiore facilità nel mantenere l'Impero. Sotto l'imperatore Wen e poi suo figlio, Yang, è stato costruito sul Canal grande, la grande muraglia è stata ampliata e porzioni ricostruite, l'esercito è stato aumentato alla più grande registrata nel mondo a quel tempo e monetazione è stata standardizzata in tutto il Regno. Letteratura fiorì e si pensa che la famosa leggenda di Hua Mulan, storia di una giovane ragazza che prende il posto di suo padre nell'esercito, era composto, o almeno impostare giù, in questo momento (la dinastia Wei è stata anche citata come l'epoca della composizione del poema). Purtroppo, Yang e Wen non erano soddisfatti della stabilità interna e organizzò massicce spedizioni contro la penisola coreana. Wen aveva già mandato in rovina il tesoro attraverso i suoi progetti di costruzione e le campagne militari e Yang seguì le orme del padre e ugualmente fallito nei suoi tentativi di conquista militare. Yang fu assassinato nel 618 A.C. che poi ha scatenato la rivolta del Li-Yuan, che ha preso il controllo del governo e si faceva chiamare imperatore Gao-Tzu di Tang.

La dinastia Tang

La dinastia Tang (618-907 CE) è considerata il 'golden age' della civiltà cinese. Gao-Tzu prudentemente mantenuto e migliorato, la burocrazia ha avviata dalla dinastia Sui mentre erogazione con stravaganti operazioni militari e progetti di costruzione. Con modifiche minori, le politiche burocratiche della dinastia Tang sono ancora in uso nel governo cinese in tempi moderni. Malgrado la sua regola efficiente, Gao-Tzu fu deposto da suo figlio, Li-Shimin, nel 626 CE. Dopo aver assassinato suo padre, Li Shimin poi ucciso i suoi fratelli e gli altri della nobile casata e assunse il titolo di imperatore Taizong. Dopo il sanguinoso colpo di stato, tuttavia, Taizong decretò che templi buddisti costruito presso i siti delle battaglie e immortalati i caduti. Continua e si consolidi, i concetti di culto degli antenati e il mandato del cielo, Taizong ha sostenuto la volontà divina nelle sue azioni e lasciato intendere che quelli che aveva ucciso ora erano suoi consiglieri nell'aldilà. Come ha dimostrato di essere un sovrano straordinariamente efficiente, così come un abile stratega militare e guerriero, il suo colpo di stato è andato incontrastato e ha intrapreso il compito di governare il suo vasto impero.
Taizong seguito precetti di suo padre a mantenere gran parte di ciò che era buono dalla dinastia Sui e migliorare su di esso. Questo può essere visto soprattutto in codice legale di Taizong, che ha richiamato pesantemente sui concetti Sui ma li ampliato per specificità di delitto e castigo. Ha ignorato il modello del padre della politica estera, tuttavia e ha intrapreso una serie di campagne di successo militare che esteso e assicurato il suo impero e serviva anche per diffondere le sue codice legale e la cultura cinese. Commercio fiorì all'interno dell'Impero e, lungo la via della seta, con l'Occidente. Roma ora caduto, l'impero bizantino divenne un primo acquirente di seta cinese. Dal momento della regola dell'imperatore Xuanzong (712-756 CE) Cina era la più grande, più popoloso e più prospero paese nel mondo. A causa della grande popolazione, eserciti di molte migliaia di uomini potrebbero essere arruolati in servizio e le campagne militari contro i nomadi turchi o domestici ribelli erano rapida e di successo. Arte, tecnologia e scienza tutti fiorita sotto la dinastia Tang (anche se l'alto punto nelle scienze è considerata la successiva dinastia Sung di CE 960-1234) e alcuni dei pezzi più impressionanti di scultura cinese e argento-lavoro provengono da questo periodo.

La caduta dei Tang & ascesa della dinastia Sung

Ancora, il governo centrale non era universalmente ammirato e regionali rivolte erano una preoccupazione regolare. La più importante di questi fu la ribellione di An Shi (anche conosciuta come la ribellione di An Lushan) 755 CE. Generale An Lushan, un favorito della Corte Imperiale, indietreggiò contro ciò che vedeva come eccessiva stravaganza nel governo. Con una forza di oltre 100.000 soldati, si ribellò e si dichiarò il nuovo imperatore ai precetti del mandato del cielo. Anche se la sua rivolta fu soffocata dai 763 CE, le cause dell'insurrezione e ulteriori azioni militari, hanno continuato ad affliggere il governo attraverso 779 CE. La conseguenza più evidente della ribellione di An Lushan era una drammatica riduzione della popolazione della Cina. È stato stimato che quasi 36 milioni di persone morirono come risultato diretto della ribellione, sia in battaglia, in rappresaglie, o attraverso la malattia e la mancanza di risorse. Commercio ha sofferto, le tasse è andato non riscosse, e il governo, che era fuggito Chang'an quando iniziò la rivolta, era inefficace nel mantenere qualsiasi tipo di presenza significativa. La dinastia Tang ha continuato a non soffrire da rivolte nazionali e, dopo la ribellione del Huang Chao (874-884 CE) mai recuperato. Il paese ha rotto a parte nel periodo conosciuto come The delle cinque dinastie e dieci regni (907-960 CE), con ogni pretesa di regime per se stessa legittimità, fino all'ascesa della dinastia Sung.
Con cantato, Cina è diventato stabile, ancora una volta e istituzioni, leggi e costumi sono stati ulteriormente codificati e integrati nella cultura. Neo-confucianesimo divenne la filosofia più popolare del paese, che influenzano queste leggi e costumi e plasmare la cultura della Cina riconoscibile in tempi moderni. Ancora, nonostante i progressi in ogni area della civiltà e della cultura, la secolare lotta tra ricchi proprietari terrieri e i contadini che lavoravano quella terra ha continuato nel corso dei secoli seguenti. Rivolte contadine periodici sono state schiacciate come rapidamente come possibile ma senza rimedi per rimostranze del popolo erano mai offerto e ogni azione militare ha continuato a trattare con il sintomo del problema anziché il problema stesso. Nel 1949 CE, Mao Tse Tung ha portato la rivoluzione popolare in Cina, rovesciando il governo e istituendo la Repubblica popolare cinese sulla premessa che, finalmente, tutti sarebbero altrettanto benestanti.

Antica filosofia cinese

Definizione

clip_image004
Filosofia cinese è la tradizione intellettuale della cultura cinese da loro storia registrata fino ai giorni nostri. I principali temi filosofici della filosofia cinese furono pesantemente influenzati dalle idee di importanti figure come Laozi, Confucio, Mencio e Mozi, vissuto durante la seconda metà della dinastia Zhou (2:52 sec. A.C.). Cultura cinese nel suo complesso è stata plasmata dall'influenza di questi leader intellettuali.
Attributi principali
L'umanismo è stato l'attributo principale della filosofia cinese. Il ruolo degli esseri umani e il loro posto nella società è sempre stato l'obiettivo principale di pensatori cinesi. Problemi pratici, morali e politici sono stati privilegiati sulla speculazione metafisica come filosofia cinese tende ad essere interessati con gli affari mondani.
Ciò non significa che le idee metafisiche sono assenti dal pensiero cinese. Un esempio di un testo importante della metafisica nella tradizione cinese è il documento oscuro denominato Yi Jing (I-Ching), o "Libro dei mutamenti". Alcuni cinesi usavano il libro dei mutamenti come un manuale di divinazione. Chi potrebbe capire il suo messaggio, si riteneva, avrebbe afferrare tutte le leggi della natura.
La tendenza generale della filosofia cinese è quello di essere indicativa: più si articola un'espressione, è meno suggestiva.
Piuttosto che esprimere i loro pensieri in una prosa logico e sistematico, pensatori cinesi hanno teso ad essere più poetico. Non visualizzano una forte preoccupazione nel fornire regole rigorose; le idee tendono ad essere solo linee guida. Testi sulla filosofia cinese sono spesso pieni di aforismi, allusioni e parabole. La tendenza generale è di essere indicativa: più si articola un'espressione, è meno suggestiva. Detti e scritti dei filosofi cinesi sono, pertanto, spesso vaga in modo che il loro significato è pressoché illimitata.
Sviluppo storico
La base di questa tradizione ha originata durante 800-200 A.C., un tempo di profonda politica e cambiamento sociale e intellettuale risveglio in Cina. Il periodo di 500-200 A.C. era allo zenith, a volte indicato come il 'età classica', della filosofia cinese. Durante questo periodo, la Cina ha visto la graduale disintegrazione della dinastia Zhou, che terminò nel 256 A.C., quando l'esercito di Qin ha preso il controllo della città di Chengzhou. Mentre si avvicinava la fine della dinastia Zhou, l'autorità centrale si è disintegrato. Questo scenario ha incoraggiato una lunga lotta tra Stati in competizione per il controllo e l'unificazione della Cina.
clip_image005
Mappa di Zhou occidentale
Durante gran parte della dinastia Zhou, l'organizzazione politica della Cina ha assomigliato molto attentamente un sistema feudale, con il re della casata reale di Zhou a capo della struttura sociale e centinaia dei principi sotto di lui, ognuno di loro governare uno stato. La terra di questi stati era anche divisa in diversi feudi, ognuno di essi controllati da un signore feudale che hanno riferito ad un principe. Sotto i signori feudali erano la gente comune che non facevano parte dell'aristocrazia. Questa struttura era garantito da rapporti familiari che collega tutti i righelli differenti con la casa reale di Zhou. Se non esistessero rapporti familiari, sono stati organizzati dal matrimonio. In definitiva, i signori locali dovevano accettare l'autorità del re come capo di una grande famiglia.
Sotto questo sistema, formazione era disponibile solo per gli aristocratici. Mentre la gente comune non avevano accesso all'apprendimento formale, le case dei signori feudali erano centri di formazione. Come la dinastia Zhou ha iniziato a deteriorarsi, molti aristocratici perso le loro terre e titoli. Di conseguenza, molti funzionari di Corte precedente, che ha avuto formazione in diversi settori dell'apprendimento e arte, è diventato disoccupato e dispersi tra la popolazione. Al fine di guadagnarsi da vivere, avrebbero utilizzare le proprie competenze specializzate e insegnare in cambio di un canone. Per la prima volta nella storia cinese, vediamo la nascita dell'insegnante professionale, diverso dalla Corte ufficiale.
principali scuole di pensiero
La ripartizione dell'ordine sociale prodotta una serie diversificata di idee come pensatori cinesi stavano cercando di affrontare e rispondere alle sfide che la società stava vivendo. Il mix di idee era così vasto, che alcuni scrittori antichi si riferiscono a questo tempo come le 'cento scuole' di pensiero. Sima Tan (c. 165-110 A.C.), l'astrologo Grand della Corte Han, ha scritto un riassunto classificare le principali scuole di pensiero in Cina antica. Sua lista presenta solo una frazione delle scuole di pensiero che erano attive in Cina antica.
Yin e Yang scuola (Yin-Yang jia)
Conosciuto anche come la scuola dei naturalisti, lo Yin e lo Yang scuola deriva il suo nome dai principi Yin-Yang , che nella tradizione cinese sono considerare come i due grandi principi della cosmologia cinese: Yin, essendo il principio femminile e Yang il principio maschile. La combinazione e l'interazione di questi due opposti è creduto dai cinesi per causare tutti i fenomeni universali.
clip_image006
Yin e Yang
È possibile che questa scuola ha avuto origine in quei funzionari di Corte che praticava arti occulte. Alcune di queste pratiche oscure incluso astrologia, divinazione e magia. Tutte le case aristocratiche invocata i servizi dei funzionari addestrati in diversi di questi arti occulte, che sono stati regolarmente consultati dai governanti.
Confucianesimo (Ru jia)
Conosciuto anche come la scuola di letterati, confucianesimo era originariamente composta un insieme delle dottrine politiche e morali con gli insegnamenti di Confucio come sua base. In seguito gli insegnamenti di Mencio (Meng Zi) e Xunzi (Xun zi) divennero anche parte di questa scuola. L'enfasi umanistica nella filosofia cinese è in gran parte dovuto all'enorme influenza del confucianesimo. Durante la maggior parte della storia cinese, il confucianesimo è stato visto come il preserver di valori tradizionali cinesi e il guardiano della civiltà cinese come tale.
clip_image007
Commentari dei dialoghi di Confucio
Si ritiene che questa scuola ha avuto origine con quei funzionari di Corte che si è specializzato nell'insegnamento i classici e l'esecuzione di cerimonia tradizionale e musica. Dopo aver lottato durante la dinastia Qin, confucianesimo è emerso come il vincitore finale e permanente durante il tardo periodo Han e, grazie al mecenatismo dei governanti Han, esso avrebbe dominato mai dopo pensato cinese.
Scuola moista (Mo jia)
La figura di spicco di questa scuola era Mozi, noto anche come Mo Tzu o Mo Di, che è stato il primo avversario di Confucio. I seguaci di questa scuola sono stati organizzati come un'organizzazione affiatata e c'era un rigoroso codice di disciplina in luogo. Il contrasto tra Confucio e Mozi è uno dei più interessanti nella filosofia cinese. Confucio era molto rispettoso delle istituzioni tradizionali, rituali, musica e letteratura all'inizio della dinastia Zhou, e ha cercato di razionalizzare e giustificare la loro in termini etici. Mozi, d'altra parte, messo in discussione la validità e l'utilità e provato a sostituirli con qualcosa che era più semplice ma, secondo la sua vista, più utile. Confucio è visto come il custode, rationalizer e justifier dei vecchi modi, mentre Mozi era sua critica.
Gli specialisti militari che erano al servizio delle famiglie reali durante la dinastia Zhou feudale sono creduti per essere l'origine di questo movimento. La rigorosa disciplina praticata dal Mohists e il fatto che i loro leader spesso avevano il potere di uccidere i membri della scuola, potrebbe essere considerato il retaggio dell'origine militare della scuola. Come i signori feudali persero le loro terre, i cavalieri sono diventato disoccupati, trasformando in knight-errants. Cavalieri comunemente sono stati reclutati da classe inferiore: per questo gruppo, i valori tipici del confucianesimo (musica e rituale) erano senza senso. Questo potrebbe aiutare a spiegare l'atteggiamento negativo che il Mohists aveva per i valori del confucianesimo.
Scuola di nomi (Ming jia)
Talvolta ci si riferisce come "sofisti" o "logici", questa scuola focalizzato la propria attenzione sul rapporto tra ming (il nome) e shi (l'attualità), qualcosa come il soggetto e il predicato. I suoi membri erano ben noti per condurre qualsiasi discussione in problemi paradossali, erano pronti a disputare con gli altri e volutamente ha affermato ciò che altri negato e negato ciò che gli altri affermava.
Un passaggio famoso in un libro scritto da Gongsun Long (Kung-sole del polmone), un membro della scuola di nomi, descrive il tipo di paradossi che vengono creati quando i logicians praticavano loro trucchi intellettuale:
[...] mentre in sella a cavallo un giorno [Gongsun Long] venne fermato da un gatekeeper, chi gli ha detto che i cavalli non erano ammessi di là. Kung-sun [Gongsun Long] ha annunciato, "Questo è un cavallo bianco, non un cavallo!"
(Hucker, 74)
Secondo Wing-tsit Chan 'essi [i logicians] rappresentano la tendenza sola nell'antica Cina verso intellettualismo per i propri fini'.
L'origine di questo gruppo è difficile da identificare. Anche la scuola è difficile distinguere formare altre scuole: l'eredità delle sue idee ebbe poco impatto sulla storia cinese, e le opinioni dei suoi membri non hanno una base omogenea. Alcuni studiosi ritengono che questa scuola ha avuto origine con gli oratori, che erano funzionari specializzati nell'arte del parlare.
Scuola legalista (Fa jia)
La parola fa significa pattern o legge. Questa scuola è stata interessata unicamente ciò che deve essere fatto e come la gente dovrebbe e non dovrebbe comportarsi al fine di garantire la fioritura dello stato. Perché questa scuola non è interessata a considerazioni morali, a volte si è visto come l'opposto pensato al confucianesimo, che si basa su principi morali. Dal punto di vista legalista, istituzioni morali non sono che una buona guida per la società e il buon governo dovrebbe basarsi interamente su un codice fisso di diritto e prassi.
Durante la dinastia Qin (221-206 A.C.), legalismo è diventato la politica ufficiale dello stato, raggiungendo il suo picco di influenza. La cattiva reputazione che successivamente gli storici cinesi ha dato per i governanti di Qin e la brutalità di molti che erano accusati di finito per minare la rispettabilità della scuola legalista.
Prima dinastia Zhou iniziò il proprio declino, la società feudale aveva in posto due differenti principi di condotta: un codice non scritto dell'onore che regolano il comportamento degli aristocratici e un altro codice di punizioni che applicato alla gente comune. Le punizioni sono state usate dai governanti affinché l'obbedienza dei loro sudditi. L'origine dei legalisti si crede di essere in quei ministri responsabili per la gestione di questi principi di condotta.
Taoismo (Dao jia)
Come la dinastia Zhou cominciò a collassare, c'erano coloro che divenne così scettico dell'attitudine dei governanti e società stessa a porre fine al caos crescente e ristabilire l'ordine, che sono diventati eremiti e recluse, ritirarsi dalla società e condurre una vita semplice in solitudine. L'emanazione di questo atteggiamento d'evasione, alcuni studiosi ritengono, ha provocato lo sviluppo del Taoismo. Molte delle idee del confucianesimo e le sfide di messa a fuoco su vita individuale sul dovere sociale e spiritualità mondanità. Infatti, testi confuciani descrivono molti episodi dove recluses avrebbe finto Confucio e i suoi sforzi inutili (in vista degli recluse) nel tentativo di migliorare la società. Semplicità, spontaneità e inazione o inattività (lasciando che la natura faccia il suo lavoro) segue la via taoista della vita.
clip_image008
Buddha, Confucio e Lao-Tzu
Filosofia taoista è incentrata intorno ad un concetto difficile da definire, il Dao (Tao) o modo, descritto da Wing-tsit Chan come 'l'uno, che è naturale, eterna, spontanea, senza nome e indescrivibile'.
Il lavoro di numero uno di questa tradizione è il Laozi (Lao Tzu) o Daodejing (Tao Te Ching), a volte tradotto come classico della via e della virtù. Tradizione taoista accredita la creazione di questo testo di Laozi, un contemporaneo più anziano di Confucio, ma gli studiosi oggi ritengono che il lavoro ha avuto più autori.

Antico Egitto

Definizione

clip_image009
Egitto è un paese del Nord Africa, il Mediterraneo ed è tra le più antiche civiltà sulla terra. Il nome 'Egitto' proviene il greco Aegyptos che era la pronuncia greca del nome egiziano 'Hwt-Ka-Ptah' (che significa "Casa di the Spirit di Ptah", che era un Dio molto precoce degli antichi Egizi). Nel vecchio Regno, Egitto precoce era conosciuto semplicemente come 'Kemet' che significa 'Terra nera' così chiamato per il terreno ricco e scuro lungo il fiume Nilo dove iniziarono i primi insediamenti. Più tardi, il paese era conosciuto semplicemente come Misr che significa «paese», un nome ancora in uso dagli egizi per la loro nazione al giorno d'oggi. Egitto ha prosperato per migliaia di anni (da c. 8.000 A.C. e il c. 525 A.C.) come nazione indipendente cui cultura era famoso per culturale di grandi progressi in ogni campo della conoscenza umana, dalle arti alla scienza, alla tecnologia e alla religione. I grandi monumenti che Egitto è ancora celebrata per riflettono la profondità e la grandezza della cultura egiziana, che ha influenzato così tante civiltà antiche, tra cui Grecia e Roma.
Prova di pascolo del bestiame, la terra che ora è il deserto del Sahara, è stata datata a circa 8.000 A.C.. Questa evidenza, insieme a manufatti scoperti, punta a una fiorente civiltà agricola della regione a quel tempo. Come la terra era per lo più arida anche allora, hunter-gathering nomadi ha cercato il fresco della fonte dell'acqua della valle del fiume Nilo e ha cominciato a stabilirsi lì qualche tempo prima 5500 A.C.. Agricoltura organizzato ha cominciato nella regione c. 5000 A.C. e comunità nota come la cultura di Badari iniziò a fiorire lungo il fiume. Il Bellini sono stati seguiti dall'amraziano, il gerzeano e le culture di Naqada, che ha contribuito significativamente allo sviluppo di quello che è diventato la civiltà egizia. La storia scritta della terra inizia a un certo punto tra il 5000 e 3200 A.C. quando la scrittura geroglifica è sviluppato dalla cultura Naqada (che ha anche stabilito l'industria faience qualche tempo prima 5500 A.C. nei dintorni di Abydos). Dal 3500 A.C. mummificazione dei morti era in pratica presso la città di Hierakonpolis. La città di Xois è registrata come essendo già antico 3100-2181 a.c. come inscritto sulla famosa pietra di Palermo. Come in altre culture di tutto il mondo, le piccole comunità agrarie è diventato centralizzate e si trasformò in grandi centri urbani.
Prosperità ha condotto, tra l'altro, un aumento la fermentazione della birra, più tempo libero per lo sport e gli avanzamenti nella medicina.

Storia dell'Egitto

Il periodo arcaico (c. 3150-c. 2686 A.C.) vide l'unificazione del Nord e Sud regni dell'Egitto sotto il faraone Manes (noto anche come menù o Menes) del sud che ha conquistato il nord in A.C. 3118. Questa versione della storia delle origini viene da Aegyptica (storia dell'Egitto) dallo storico antico Manetho che visse nel III secolo A.C. o II secolo D.C. e il cui account è stato contestato dagli storici successivi. Lavoro di Manetho è l'unica fonte che cita Manes e la conquista e ora si pensa che l'uomo Manetho come 'Manes' a cui fa riferimento era il Pharaoh Narmer che pacificamente Uniti alto e basso Egitto sotto una regola. Indicazione geografica in Egitto segue la direzione del fiume Nilo e così 'alto Egitto' è la regione meridionale e 'Basso Egitto' zona nord più vicino al Mar Mediterraneo. Narmer governato dalla città di Heirakonopolis e poi da Abydos. Commercio è aumentato significativamente sotto i governanti del periodo arcaico ed elaborato mastaba tombe, precursori per le piramidi successive, sviluppato in pratiche di sepoltura rituale che includeva più elaborate tecniche di mummificazione.
clip_image010
Le piramidi
Durante il periodo conosciuto come l'antico Regno (c. 2686-c. 2181 A.C.), architettura sviluppato ad un tasso maggiore e alcuni dei più famosi monumenti come le piramidi e la grande Sfinge di Giza, in Egitto, sono stati costruiti. Il faraone Djoser, che regnò 2691-2625 A.C., costruita la prima piramide a gradoni a Saqqara c. 2630, progettato dal suo capo architetto e medico Imhotep (che ha anche scritto uno dei primi testi medici che descrive il trattamento di oltre 200 diverse malattie). La grande piramide di Khufu (anche conosciuto come la grande piramide di Cheope, ultima delle sette meraviglie del mondo antico) è stato costruito nel 2528 A.C. con le piramidi di Chefren e Micerino seguente nel 2494 e 2474 A.C., rispettivamente. L'imponenza delle piramidi nella piana di Giza, come originariamente sarebbe sono apparsi, inguainato in calcare bianco scintillante, è un testamento alla potenza e alla ricchezza dei righelli durante questo periodo. Molte teorie abbondano per quanto riguarda come queste tombe e monumenti sono stati costruiti ma moderni architetti e studiosi sono ben lungi dall'accordo su una singola. Considerando la tecnologia dell'epoca, alcuni hanno sostenuto, un monumento come la grande piramide di Giza non dovrebbe esistere. Altri sostengono, tuttavia, che l'esistenza di tali edifici e tombe suggerisce una tecnologia superiore che è stato persa a tempo. Studiosi moderni oggi respingono la pretesa che le piramidi e altri monumenti sono stati costruiti da schiavi, e recenti scavi archeologici nei pressi di Giza sostengono questo punto di vista. Tali monumenti sono stati considerati lavori pubblici creati per lo stato e utilizzati lavoratori qualificati e non egiziani nel settore edile, che erano pagati per il loro lavoro.

Il primo periodo intermedio e il Hyksos

L'era conosciuto come il primo periodo intermedio (2181-2055 A.C.) ha visto un declino del potere del governo centrale dopo il suo crollo. Stati indipendenti con i propri governanti sviluppato in tutto l'Egitto fino a due grandi centri è emerso: Hierakonpolis nel basso Egitto e Tebe nell'alto Egitto. Questi centri fondato le proprie dinastie che governarono in modo indipendente nelle loro regioni e a intermittenza combatterono con a vicenda per controllo supremo fino al 2055 A.C. quando il Tebano Faraone Mentuhotep II sconfisse le forze di Hierakonpolis e Uniti Egitto sotto la regola di Tebe.
La stabilità assicurata dalla regola di Theban ammessi per il fiorire di ciò che è conosciuta come il Regno di mezzo (2055-1650 A.C.). Il Regno di mezzo è considerato 'Età classica' dell'Egitto quando arte e cultura ha raggiunto grandi altezze e Tebe divenne la città più importante e ricca del paese. Secondo gli storici Oakes e Gahlin, "i re di dinastia XII erano forte governanti che stabilirono il controllo non solo nel corso di tutto l'Egitto, ma anche sopra Nubia a sud, dove sono state costruite diverse fortezze per proteggere interessi commerciali egiziano" (11). Trascorrere una lussuosa e compilazione di progetti, combinati con incontrollata inondazioni del fiume Nilo, che ha causato la carestia, indebolito il governo a Tebe fino al punto dove ha avuto alcun potere di fermare l'influenza aumentante del popolo Hyksos nel Delta del Nilo.
Gli Hyksos sono un popolo misterioso, probabilmente dalla zona di Siria e Palestina, che per primo è apparso in Egitto c. 1800 e si stabilirono nella città di Avaris. Mentre i nomi dei sovrani Hyksos sono Semitic in origine, nessuna etnia definita è stato stabilito per loro. Gli Hyksos crebbe in potenza fino a quando non erano in grado di prendere il controllo di tutto il basso Egitto di c. 1720 A.C., la dinastia tebana dell'alto Egitto il rendering uno stato vassallo e il Faraone non più di una testa di figura. Questa epoca è conosciuta come il secondo periodo intermedio (c. c. 1650-1550 A.C.). Mentre gli Hyksos (il cui nome significa semplicemente 'governanti stranieri') erano odiati dagli egiziani, hanno introdotto un grande molti miglioramenti alla cultura come l'arco composito, il cavallo e il carro con la rotazione delle colture e degli sviluppi nelle opere di bronzo e di ceramica. Dal 1700 A.C. il Regno di Kush aveva salito a sud di Tebe in Nubia e si allearono con i sovrani Hyksos contro il Regno di Tebe. Gli egiziani montato una serie di campagne per guidare gli Hyksos fuori e sottomettere i Nubiani, ma tutti falliti fino al Ahmose I, che era stato un soldato dell'esercito tebano, infine è riuscito c. 1555/50 A.C..

Il nuovo Regno e il periodo di Amarna

Ahmose che ho iniziato quello che è conosciuto come il periodo del nuovo Regno (1550-1069 A.C.) che ancora una volta ha visto grande prosperità nella terra sotto un forte governo centrale. Molti dei sovrani egiziani più noti oggi governato durante questo periodo e la maggior parte delle grandi strutture dell'antichità come il Ramesseum, Abu Simbel, i templi di Karnak e Luxor, e le tombe della Valle dei re e Valle delle regine vengono da questo tempo. Tra il 1492-1504 A.C. il faraone Thutmosi I consolidò il suo potere e ampliato i confini dell'Egitto al fiume Eufrate nel nord, Siria e Palestina a ovest e la Nubia a sud. Il suo regno fu seguito da Regina Hatshepsut (1479-1458 A.C.) che ha notevolmente ampliato il commercio con altre nazioni, in particolare la terra di Punt. Il suo Regno di 22 anni è stato uno di pace e prosperità per l'Egitto.
clip_image011
Ritratto della regina Hatshepsut
Il suo successore, Thutmosi III, ha trasportato il sua politiche (anche se ha provato a sradicare tutta la memoria di lei come, si pensa, non voleva lei a servire come un modello per altre donne, poiché solo i maschi sono stati considerati degni di governare) e, dal momento della sua morte nel 1425 A.C., l'Egitto era una nazione grande e potente. La prosperità ha condotto, tra l'altro, un aumento la fermentazione della birra in molte varietà differenti e più tempo libero per lo sport. Progressi della medicina hanno portato a miglioramenti nella salute. Balneazione lungamente era stato una parte importante di regime del quotidiano egiziano, come è stato incoraggiato dalla loro religione e modellato da loro clero. In questo momento, tuttavia, bagni più elaborati sono state prodotte, presumibilmente più per il tempo libero che semplicemente igiene. Il papiro di Kahun ginecologici, riguardanti la salute della donna e contraccettivi, era stato scritto c. 1800 A.C. e, durante questo periodo, sembra aver stato fatto ampio uso di dai medici del tempo. Chirurgia e odontoiatria erano entrambi praticata ampiamente e con grande abilità e birra è stato prescritto dai medici per la facilità dei sintomi di oltre 200 diverse malattie.
Nel 1353 A.C. il faraone Amenhotep IV succedette al trono e, poco dopo, cambiò nome in Akhenaton ('vivere lo spirito di Aten') per riflettere la sua credenza in un Dio unico, Aten. Gli Egiziani credevano tradizionalmente in molti dèi cui importanza influenzato ogni aspetto della loro vita quotidiana. Tra i più popolari di queste divinità erano Amon, Osiride, Iside e Hathor. Il culto di Amon, in questo momento, era cresciuto così ricco che i sacerdoti erano quasi potenti come il faraone. Akhenaton e la sua regina, Nefertiti, rinunciato le credenze religiose tradizionali e costumi dell'Egitto e ha istituito una nuova religione basata sul riconoscimento di un Dio unico. Le sue riforme religiose efficacemente tagliare il potere dei sacerdoti di Amon e lo mise nelle sue mani. Egli spostò la capitale da Tebe ad Amarna per ulteriore distanza sua regola da quello dei suoi predecessori. Questo è noto come il periodo di Amarna (1353-1336 A.C.) durante il quale Amarna è cresciuta come la capitale del paese e usanze religiose politeistiche sono stati vietati. Tra i suoi molti successi, Akhenaton fu il primo sovrano a decreto statuaria e un tempio in onore della sua regina anziché solo per sé o per i dèi e usato i soldi che una volta è andato ai templi per lavori pubblici e parchi. Il potere del clero è diminuito acutamente come che è cresciuto del governo centrale, che sembrava essere obiettivo di Akhenaton, ma non è riuscito a usare il suo potere per il miglior interesse del suo popolo. Le lettere di Amarna mettere in chiaro che era più preoccupato con le sue riforme religiose che con la politica estera o le esigenze del popolo dell'Egitto.
clip_image012
Maschera funeraria di Tutankhamon
Il suo regno fu seguito da suo figlio, il righello egiziano più riconoscibile in tempi moderni, Tutankhamon, che regnò dal 1336-1327 A.C.. Fu originariamente denominato 'Tutankhaten' per riflettere le credenze religiose di suo padre ma, al momento di assumere il trono, cambiò nome in 'Tutankhamun' per onorare l'antico dio Amun. Ha restaurato gli antichi templi, rimossi tutti i riferimenti a singola divinità del padre e restituito la capitale a Tebe. Il suo regno fu interrotta bruscamente dalla sua morte e, oggi, è famoso per l'imponenza intatto della sua tomba, scoperta nel 1922 CE, che divenne una sensazione internazionale al momento.
Il più grande sovrano del nuovo Regno, era tuttavia, Ramesse II (noto anche come Ramses il grande, 1279-1213 A.C.) che ha avviato i più elaborati progetti di costruzione di qualsiasi sovrano egiziano e che regnò in modo così efficiente che aveva i mezzi per farlo. Anche se nella famosa battaglia di Kadesh del 1274 (tra Ramesse II d'Egitto e Muwatalli II del Hitties) è oggi considerata come un pareggio, Ramesse considerata una grande vittoria egiziana e celebrato se stesso come un campione del popolo e infine come un Dio, nelle sue numerose opere pubbliche. Il Tempio di Abu Simbel raffigura la battaglia di Kadesh e il più piccolo tempio presso il sito, seguendo l'esempio di Akhenaton, è dedicato alla regina preferita di Ramses Nefertari. Sotto il Regno di Ramesse II il primo trattato di pace nel mondo (il trattato di Kadesh) è stato firmato nel 1258 A.C. ed Egitto apprezzato affluenza quasi senza precedenti. Divenne noto alle generazioni successive come 'Il grande antenato' e regnò per così tanto tempo che tutti i suoi sudditi erano nati sapendo solo Ramesse II come loro sovrano. Alla sua morte, molti temevano che la fine del mondo era venuto come avevano conosciuto nessun altro faraone e nessun altro genere di Egitto.
clip_image013
Statua di Ramesse II

Il declino dell'Egitto & la venuta di Alessandro il grande

Il suo successore, Ramesse III, seguì le sue politiche ma, da questo momento, la grande ricchezza dell'Egitto aveva attirato l'attenzione dei popoli del mare che ha cominciato a fare incursioni regolari lungo la costa. I popoli del mare, come gli Hyksos, di origine sconosciuta ma sono pensati per provenire dalla zona dell'Egeo meridionale. Tra il 1276-1178 A.C. i popoli del mare erano una minaccia per la sicurezza egiziane (Ramesse II li aveva sconfitto in una battaglia navale all'inizio del suo Regno). Dopo la sua morte, tuttavia, hanno aumentato i loro sforzi, saccheggiando Kadesh, che era allora sotto controllo egiziano, e devastando la costa. Tra 1180-1178 A.C. Ramesse III ha combattuto fuori, li sconfigge definitivamente al Battaglia di Xois nel 1178 A.C.. In seguito il Regno di Ramesse III, suoi successori ha tentato di mantenere la sua politica ma sempre più incontrarono resistenza dal popolo d'Egitto, quelli nei territori conquistati e, soprattutto, la classe sacerdotale. Negli anni dopo Tutankhamon aveva ripristinato la vecchia religione di Amon e soprattutto durante il grande periodo di prosperità sotto Ramesse II, i sacerdoti di Amon avevano acquisito grandi appezzamenti di terra e accumulando grandi ricchezze che ora minacciato il governo centrale ed ha interrotto l'unità dell'Egitto. Con il tempo di Ramesse XI (1107-1078 A.C.), alla fine della XX dinastia, il governo era diventato così indebolita dal potere e la corruzione del clero che il paese nuovamente fratturato e amministrazione centrale crollò, avviando il cosiddetto terzo periodo intermedio di 1069-653 A.C..
clip_image014
Mappa del periodo intermedio terzo
Sotto la Kushite re Piye (752-722 A.C.), l'Egitto era ancora unificata e fiorì la cultura, ma cominciando nel 671 A.C., gli Assiri sotto Esarhaddon ha cominciato loro invasione dell'Egitto, alla conquista di 667 A.C.. Dopo aver fatto nessun piani a lungo termine per il controllo del paese, gli Assiri lasciato in rovina nelle mani di governanti locali e abbandono l'Egitto al suo destino. Questo è stato che il paese era in quando Cambise II di Persia ha colpito la città di Pelusio nel 525 A.C.. Sapendo la riverenza gli egiziani ha tenuto per i gatti (che sono stati pensati rappresentazioni viventi della popolare dea Bastet) Cambise II ordinò ai suoi uomini di dipingere gatti sugli scudi e per unità gatti e altri animali sacri agli egizi, di fronte l'esercito verso Pelusium. Le forze egiziane si arresero e il paese è caduto ai persiani. Sarebbe rimasta sotto occupazione persiana fino alla venuta di Alessandro Magno nel 332-331 A.C..
Alexander fu accolto come un liberatore e conquistò l'Egitto senza combattere. Fondò la città di Alessandria e trasferiti a conquistare Phoenicia e il resto dell'impero persiano. Dopo la sua morte nel 323 A.C. suo generale, Tolomeo, ha portato il suo corpo torna ad Alessandria e fondò la dinastia tolemaica (305-30 A.C.). L'ultimo dei Tolomei fu Cleopatra VII, che si suicidò nel 30 D.C. dopo la sconfitta delle sue forze (e quelli del consorte Mark Antony) dai Romani sotto Cesare Ottaviano presso la battaglia di Azio (31 A.C.). Egitto divenne una provincia di Roma (30 A.C.-476 CE) quindi dell'Impero bizantino (c. 527-646 D.C.) fino a quando venne conquistata dai musulmani arabi sotto il califfo Umar 646 CE e cadde sotto il dominio islamico.
Lo scrive lo storico Will Durant,
L'effetto o il ricordo di quello che Egitto compiuto a albori della storia ha influenza in ogni nazione e di ogni età. È anche possibile', come Faure ha detto, 'che Egitto, attraverso la solidarietà, l'unità e la varietà disciplinata dei suoi prodotti artistici, attraverso l'enorme durata e la potenza sostenuta del suo sforzo, offre lo spettacolo della più grande civiltà che è ancora apparso sulla terra.' Faremo bene a parità di esso (217).
Storia e cultura egiziana lungo ha avuto un fascino universale per le persone; sia attraverso il lavoro dei primi archeologi nel XIX secolo E.V. (ad esempio di Champollion che decifrato la stele di Rosetta nel 1822 CE) o la famosa scoperta della tomba di Tutankhamon da Howard Carter nel 1922 CE. È un'importante testimonianza del potere del mito egiziano che tante opere d'immaginazione, dai film ai libri ai dipinti, sono stati ispirati da esso e l'antica cultura continua ad attrarre appassionati da tutto il mondo.

Sepoltura egiziana antica

Definizione

clip_image015
Sepoltura egiziana è il termine comune per i rituali funerari egiziani antichi riguardante la morte e il viaggio dell'anima verso l'aldilà. L'eternità, secondo lo storico Bunson, "era la destinazione comune di ogni uomo, donna e bambino in Egitto" (87) ma non 'eternità' come in un aldilà sopra le nuvole, ma, piuttosto, un Egitto eterno che rispecchiava la vita sulla terra. L'aldilà per gli antichi egizi era il campo di canne, che era un riflesso perfetto della vita uno aveva vissuto sulla terra (insieme con il campo dell'abbondanza e Lily Lake). Riti di sepoltura egiziani venivano praticati già nel 4000 A.C. e riflettono questa visione dell'eternità. Il corpo più antico conservato da una tomba è quella del cosiddetto 'Ginger', scoperto a Gebelein, Egitto e datata al 3400 A.C.. Riti di sepoltura ha cambiato nel corso del tempo tra c. 4000 A.C. e il 30 A.C., ma il focus costante è la vita eterna e la certezza dell'esistenza personale oltre la morte. Questa credenza è diventato nota in tutto il mondo antico tramite trasmissione culturale attraverso il commercio (segnatamente mediante la via della seta) e venuto a influenzare altre civiltà e religioni. Si pensa che abbia servito come una grande ispirazione per la visione cristiana della vita eterna e una grande influenza sulle pratiche di sepoltura in altre culture.
Secondo Erodoto (484-425/413 A.C.), i riti egiziani riguardanti sepoltura erano molto drammatici in lutto i morti, anche se si sperava che il defunto avrebbe trovato bliss in un'eterna terra oltre la tomba. Egli scrive:
Per quanto riguarda il lutto e funerali, quando muore un uomo distinto, tutte le donne della famiglia gesso loro teste e facce con fango, poi, lasciando il corpo all'interno, vagabondare la città con i parenti del morto, loro abiti fissato con una cintura e battere i loro seni scoperti. Gli uomini troppo, per parte loro, seguono la stessa procedura, indossando una cintura e battere se stessi come le donne. La cerimonia, prendono il corpo a essere mummificato. (Nardo, 110)
Mummificazione era praticata in Egitto già 3500 a.c. e si pensa che sono stati suggeriti dalla conservazione dei cadaveri seppellito nella sabbia arida. Il concetto egiziano dell'anima – che può avere sviluppato abbastanza presto – dato che c'era bisogno di un corpo conservato sulla terra affinché l'anima avere speranza di una vita eterna. L'anima era probabilmente composto da nove parti separate: il Khat era il corpo fisico; la Ka uno è doppio-forma; Ba un aspetto di uccello con testa umana che potrebbe accelerare tra terra e cielo; Shuyet era l'ombra sé; Akh l'immortale, trasformato in sé, sereni e Sichem aspetti di Akh; AB era il cuore, la fonte del bene e del male; Ren era di uno nome segreto. Il Khat doveva esistere in ordine per il Ka e il Ba di riconoscersi e così il corpo doveva essere preservato più integro possibile. Dopo la morte di una persona, la famiglia avrebbe portato il corpo del defunto per gli imbalsamatori dove i professionisti "produrre modelli esemplare in legno, graduata in qualità. Ci hanno chiesto quale dei tre è necessaria, e la famiglia dei morti, dopo aver concordato un prezzo, lascia gli imbalsamatori al loro compito"(Ikram, 53). C'erano tre livelli di qualità e prezzo corrispondente in sepoltura egiziana e gli imbalsamatori professionale offrirebbe tre tutte le scelte per il lutto. Secondo Erodoto: "il tipo migliore e più costoso è detto per rappresentare [Osiride], il migliore è un po' inferiore e più conveniente, mentre il terzo è più economico di tutti" (Nardo, 110).
clip_image016
Sarcofago di egpytian
Queste tre scelte nella sepoltura dettato il tipo di bara uno sarebbe stato sepolto in, i riti funerari disponibili e, anche, il trattamento del corpo. Secondo lo storico Ikram,
L'ingrediente chiave della mummificazione era natron, o netjry, sale di divina. È una miscela di bicarbonato di sodio, carbonato di sodio, solfato di sodio e cloruro di sodio che si presenta naturalmente in Egitto, più comunemente in Wadi Natrun alcuni sessanta quattro chilometri a nord-ovest del Cairo. Ha proprietà inaridimento e sgrassanti ed era il diseccante preferito, anche se sale comune è stato utilizzato anche nelle sepolture più economiche (55).
Il corpo del defunto, nel tipo più costoso di sepoltura, è stata disposta su una tabella e il cervello rimosso
tramite le narici con un ferro da stiro gancio, e ciò che non può essere raggiunto con il gancio è lavato fuori con le droghe; successivamente il fianco è aperto con un coltello di selce e rimosso l'intero contenuto dell'addome; la cavità è quindi accuratamente pulita e lavata, in primo luogo con vino di Palma e di nuovo con un'infusione di spezie macinate. Dopo che è pieno di pura mirra, cassia e ogni altra sostanza aromatica, ad eccezione di incenso e ricucita ancora una volta, dopo di che il corpo viene inserito nel natron, coperto interamente sopra per settanta giorni – mai più. Terminato questo periodo, il corpo è lavato e poi avvolto dalla testa ai piedi in lino tagliato a striscioline e spalmato sul lato inferiore con gomma, che è comunemente usata dagli egizi invece di colla. In questa condizione il corpo viene restituito alla famiglia che hanno una cassa di legno fatta, a forma di una figura umana, in cui è messo. (Ikram, 54, citando Erodoto).
La sepoltura secondo più costosa ha differito dal primo in quanto meno cura è stata dedicata al corpo.
Nessuna incisione è fatta e l'intestino non vengono rimossi, ma olio di cedro è iniettato con una siringa nel corpo attraverso l'ano che in seguito si è fermato fino a impediscono la fuoriuscita di liquido. Il corpo è poi guarito nel natron per il numero di giorni, l'ultimo dei quali viene scaricata l'olio prescritto. L'effetto è così potente che come lascia il corpo porta con sé i visceri allo stato liquido e, come la carne è stato sciolto dal natron, nulla del corpo è di sinistra ma la pelle e le ossa. Dopo questo trattamento, viene restituito alla famiglia senza ulteriore attenzione. (Ikram, 54, citando Erodoto)
Il terzo e più economico, metodo di imbalsamazione era semplicemente "per lavare l'intestino e mantenere il corpo per settanta giorni in natron" (Ikram, 54, citando Erodoto). Gli organi interni sono stati rimossi al fine di contribuire a conservare il cadavere ma, poiché si credeva che il defunto avrebbe ancora bisogno di loro, i visceri sono stati collocati in vasi canopi per essere sigillato nella tomba. Solo il cuore è stato lasciato all'interno del corpo, come è stato pensato per contenere l'aspetto Ab dell'anima.
Anche l'egiziano più povero è stato dato qualche tipo di cerimonia, come si pensava che, se il defunto non era adeguatamente sepolto, l'anima sarebbe tornato sotto forma di un fantasma a perseguitare i vivi. Come mummificazione potrebbe essere molto costosa, i poveri ha dato loro abiti usati per gli imbalsamatori da essere utilizzato nello spostamento del cadavere. Questo ha dato luogo alla frase "Il lino di ieri" alludendo alla morte. "I poveri non potevano permettersi di lenzuola nuove e così avvolto loro cadaveri amati in quelle di 'ieri'" (Bunson, 146). Nel tempo, la frase è venuto per essere applicato a tutti coloro che era morto e fu impiegato da Kites (il lutto femmina professionale ai funerali). "Il defunto è affrontato da queste persone in lutto come uno che vestiti in belle lenzuola ma ora dorme in 'lino di ieri'. Quell'immagine ha alluso al fatto che la vita sulla terra è diventato 'ieri' ai morti"(Bunson, 146). I poveri sono stati sepolti in tombe semplici con quei manufatti che avevano goduto in vita o qualunque cosa gli oggetti della famiglia poteva permettersi a parte con.
clip_image017
Sarcofago di Kha (dettaglio)
Ogni tomba conteneva una sorta di disposizione per l'aldilà. Tombe in Egitto erano originariamente semplici tombe scavate nella terra che sarebbe poi diventata il mastabas rettangolare, tombe più ornate costruita di mattoni di fango. Mastabas alla fine avanzate nella forma per diventare le strutture conosciute come 'passo piramidi' e quelli poi è diventato 'veri piramidi'. Queste tombe sono diventato sempre più importante come civiltà egizia avanzato in quanto sarebbero il luogo di riposo eterno del Khat e che forma fisica doveva essere protetto da tombaroli e gli elementi. La bara, o sarcofago, è stato costruito in modo sicuro anche ai fini della protezione sia simbolico e pratico del cadavere. La linea di geroglifici che corrono verticalmente lungo la schiena di un sarcofago rappresentano la spina dorsale del defunto ed è stato pensato per fornire resistenza alla mummia in aumento per mangiare e bere. Provisioning la tomba, naturalmente, presi in considerazione la ricchezza personale e, tra gli elementi inclusi erano usciabti bambole. Nella vita, gli egiziani sono stati chiamati a donare una certa quantità del loro tempo ogni anno a progetti di edilizia pubblica. Se uno era malato, o non poteva permettersi il tempo, si potrebbe inviare un lavoratore di sostituzione. Uno potrebbe farlo solo una volta in un anno o altro volto punizione per evitare di dovere civico. Nella morte, si pensava, gente ancora avrebbe dovuto eseguire questo stesso tipo di servizio (come l'aldilà era semplicemente una continuazione di quella terrena) e così usciabti bambole sono stati collocati nella tomba per servire come di uno sostituzione dell'operaio quando chiamato da Dio Osiride per servizio. Le altre bambole di usciabti trovato in una tomba, maggiore sarà la ricchezza di quello seppellito lì. Come sulla terra, ogni usciabti potrebbero essere utilizzato solo una volta come una sostituzione e quindi più bambole erano a desiderare di meno e questa richiesta ha creato un settore dedicato alla loro creazione.
Una volta che il cadavere era stato mummificato e preparato la tomba, il funerale fu celebrato in cui la vita del defunto è stata onorata e pianse la perdita. Anche se il defunto era stato popolare, con penuria di persone in lutto, il corteo funebre e la sepoltura è stata accompagnata da aquiloni (sempre donne) che sono state pagate per piangere ad alta voce durante l'intero procedimento. Hanno cantato il 'lamento di Iside e Nepthys', che ha avuto origine nel mito delle due sorelle piangendo per la morte di Osiride e dovrebbe per ispirare gli altri al funerale di uno spettacolo di emozione. Come in altre culture antiche, ricordo dei morti ha assicurato loro esistenza nell'aldilà e una grande mostra di dolore a un funerale è stata pensata per avere echi nella Hall della verità (noto anche come la Hall di Osiride) dove si stava dirigendo l'anima dei defunti.
Dal periodo antico Regno su, l'apertura della bocca cerimonia è stato effettuato prima il corteo funebre o appena prima di mettere la mummia nella tomba. Questa cerimonia sottolinea nuovamente l'importanza del corpo fisico in quanto è stato condotto al fine di rianimare il cadavere per uso continuato da parte dell'anima. Un sacerdote recitava incantesimi come ha usato una lama cerimonia per toccare la bocca del cadavere (così potrebbe nuovamente respirare, mangiare e bere) e le braccia e le gambe così che potesse muoversi nella tomba. Una volta che il corpo fu sepolto al riposo e alla tomba sigillata, altri incantesimi e preghiere, come 'La litania di Osiride' (o, nel caso di un faraone, gli incantesimi conosciuti come The Pyramid Texts) sono state recitate e il defunto è stato poi a sinistra per iniziare il viaggio verso l'aldilà.

Cultura egiziana

Definizione

clip_image018
Cultura egizia fiorì tra c. 5500 A.C. con l'avvento della tecnologia (come evidenziato nel vetro-lavoro di faience) e 30 A.C. con la morte di Cleopatra VII, l'ultimo sovrano tolemaico d'Egitto. È oggi famosa per i grandi monumenti che celebra i trionfi dei righelli e onorato la divinità della terra. La cultura è spesso fraintesa come essendo stato ossessionato dalla morte, ma, se si fosse così, è improbabile che avrebbe fatto l'impressione significativa che ha fatto sulle altre culture antiche come la Grecia e Roma. La cultura egizia era, infatti, vita affermando, come lo studioso che Salima Ikram scrive:
A giudicare dal numero di tombe e mummie che gli antichi egizi lasciati alle spalle, si può essere perdonato per pensare che essi erano ossessionati dalla morte. Tuttavia, questo non è così. Gli egiziani erano ossessionati da vita e la sua continuazione piuttosto che da un fascino morboso con la morte. Le tombe, templi mortuari e mummie che producevano erano una celebrazione della vita e un mezzo di proseguimento per l'eternità... Per gli egiziani, come per altre culture, morte faceva parte del viaggio della vita, con la morte segna una transizione o una trasformazione dopo il quale la vita continuò in un'altra forma, lo spirituale piuttosto che corporeo. (ix).
Questa passione per la vita intrisa in antichi egizi un grande amore per la propria terra come è stato pensato che potrebbe esserci posto migliore sulla terra in cui gustare la sua esistenza terrena. Mentre le classi inferiori in Egitto, come altrove, vivevano di molto meno di quanto più benestanti, essi sembrano ancora hanno apprezzato la vita nello stesso modo come i cittadini più ricchi. Questo è esemplificato nel concetto di gratitudine e il rituale conosciuto come The cinque regali di Hathor, in cui gli operai poveri sono stati incoraggiati a considerare le dita della mano sinistra (la mano hanno raggiunto con tutti i giorni a raccogliere colture di campo) e di considerare le cinque cose che erano più grati nella loro vita. Ingratitudine è stato considerato un 'gateway sin' come ha portato a tutti gli altri tipi di pensieri negativi e il comportamento risultante. Una volta che si sentiva ingrato, esso è stato osservato, uno poi era apt per sé ulteriormente indulgere in cattivo comportamento. Il culto di Hathor era molto popolare in Egitto, tra tutte le classi e incarna la primaria importanza di gratitudine nella cultura egiziana.

Religione nell'antico Egitto

La religione era parte integrante della vita quotidiana di ogni egiziano. Come con gli abitanti della Mesopotamia, gli egizi si consideravano co-operai con i dèi, ma con un'importante distinzione: considerando che i popoli mesopotamici credevano che dovevano lavorare con i loro per evitare il ripetersi delle condizioni originali del caos, gli egiziani capito loro dèi di avere già completato tale scopo e dovere di ogni uomo mortale era di celebrare questo fatto e dare grazie per esso. Cosiddetto 'mitologia egiziana' era, nei tempi antichi, una struttura di credenza come valida come qualsiasi religione accettata in tempi moderni. La gente ha insegnato che, all'inizio, non c'era nulla ma caotiche acque vorticose di cui una piccola collina conosciuta come il Ben-Ben è aumentato. In cima a questa collina si trovava il grande dio Atum, che ha parlato di creazione in essere attraverso la creazione di Ptah, il Dio creatore (un'altra variante su questa storia è che il dio Ptah in primo luogo è comparso e creato Atum). Un'altra, più elaborata, versione della storia della creazione ha Atum accoppiamento con la sua ombra per creare Shu (aria) e Tefnut (umidità) che poi vanno a partorire al mondo e gli altri dèi. Da questo atto originale di energia creativa è venuto tutto il mondo conosciuto e l'universo. Si è capito che gli esseri umani erano un aspetto importante della creazione degli dèi e che ogni anima umana era eterno come quello della divinità che hanno venerati. Morte non era porre fine alla vita, ma una ri-unione dell'anima individuale con il Regno eterno da cui era venuto.
Il concetto egiziano dell'anima ha considerare come essendo composta di nove parti: il Khat era il corpo fisico; la Ka uno è doppio-forma; Ba un aspetto di uccello con testa umana che potrebbe accelerare tra terra e cielo; Shuyet era l'ombra sé; Akh l'immortale, trasformato in sé, sereni e Sichem aspetti di Akh; AB era il cuore, la fonte del bene e del male; Ren era di uno nome segreto. Nome di un individuo è stato considerato di tale importanza che il nome vero di un egiziano è stato tenuto segreto per tutta la vita e uno era conosciuto da un nickname. Conoscenza del vero nome di una persona uno ha dato poteri magici sopra quell'individuo e questo è tra le ragioni perché i governanti dell'Egitto ha preso un altro nome al momento di salire al trono; era non solo per se stessi link simbolicamente a un altro successo Faraone, ma anche una forma di protezione per garantire la sicurezza e garantiscono un viaggio senza problemi all'eternità quando fu completata la vita sulla terra. Secondo lo storico Margaret Bunson:
L'eternità è stato un periodo senza fine dell'esistenza che non doveva essere temuto da qualsiasi egiziano. Il termine 'Andando a di uno Ka' (astrale) è stato utilizzato in ogni età per esprimere morendo. Il geroglifico per un cadavere è stato tradotto come 'partecipando alla vita eterna'. La tomba era la 'Mansion dell'eternità' e i morti era un Akh, uno spirito trasformato. (86).
La famosa mummia egiziana (il cui nome deriva dalle parole persiano e arabo per 'cera' e 'bitume', Jessica e mumia) è stata creata per preservare il corpo fisico dell'individuo (Khat) senza che l'anima non poteva raggiungere l'immortalità. Come il Khat e la Ka sono stati creati allo stesso tempo, la Ka sarebbe in grado di viaggiare in The Field of Reeds se mancava la componente fisica sulla terra. I dèi che avevano modellato l'anima e ha creato il mondo costantemente guardato sul popolo di Egitto e sentito e ha risposto a, loro petizioni. Un famoso esempio di questo è quando Ramesse II era circondato dai suoi nemici nella battaglia di Kadesh (1274 A.C.) e, invocando il Dio Amon per gli aiuti, ha trovato la forza per combattere la sua strada attraverso alla sicurezza. Ci sono molti meno drammatici esempi, tuttavia, registrati sulle pareti del tempiale, stele e su frammenti di papiro.

Progressi culturali & vita quotidiana

Papiro (da cui deriva la parola inglese 'carta') era solo uno dei progressi tecnologici della cultura egiziana antica. Gli egiziani erano anche responsabili per lo sviluppo della rampa e la leva e la geometria per scopi di costruzione, avanza in matematica e astronomia (usato anche nella costruzione, come esemplificato nelle posizioni e le posizioni delle piramidi e alcuni templi, come Abu Simbel), miglioramenti nell'irrigazione e l'agricoltura (forse imparato da mesopotamici), nave edificio e aerodinamica (eventualmente introdotto dai Fenici) la ruota (senza dubbio portato all'Egitto di Hyksos) e medicina. Il papiro di Kahun (c. 1800 A.C.) è un trattato su problemi di salute delle donne e della contraccezione e, come non non c'era nessun divieto religioso contro la dissezione di un corpo umano, i medici erano in grado di comprendere meglio come l'essere umano ha funzionato e così erano in grado di meglio trattare malattie che più tardi, presumibilmente più avanzato, culture. Odontoiatria era ampiamente praticato e gli egiziani sono accreditati inventare dentifricio, spazzolini da denti, stuzzicadenti e mentine per l'alito anche. Hanno creato lo sport del bowling e migliorato la fermentazione della birra come prima praticata in Mesopotamia. Gli egiziani non, hanno inventato tuttavia, birra. Questo romanzo popolare degli Egizi come i birrai primi deriva dal fatto che birra egiziana ha assomigliato più molto attentamente birra di moderno-giorno di quella dei mesopotamici.
Lavorazione del vetro, metallurgia in bronzo e oro e mobili erano altri avanzamenti della cultura egizia e la loro arte e architettura sono famosi in tutto il mondo per la precisione e la bellezza. Aspetto e l'igiene personale è stato altamente valutato e gli egiziani bagno regolarmente, profumato se stessi con profumo e incenso e creato cosmetici utilizzati da uomini e donne. La pratica della rasatura è stata inventata dagli Egizi come era la parrucca e la spazzola per capelli. Dal 1600 A.C. l'orologio ad acqua era in uso in Egitto, così come il calendario. Alcuni hanno persino suggerito che hanno capito il principio di energia elettrica, come evidenziato nella famosa incisione Dendera luce sulla parete del Tempio di Hathor a Dendera. Le immagini sulla parete sono state interpretate da alcuni per rappresentare figure allegare lampadina ha detto a una fonte di energia e una lampadina. Questa interpretazione, tuttavia, è stata ampiamente screditata dalla comunità accademica.
clip_image019
Musica egiziana antica e danza
Nella vita quotidiana, gli egiziani sembrano leggermente diversi dalle altre culture antiche. Come la gente di Mesopotamia, India, Cina e Grecia, hanno vissuto, soprattutto, in modeste case, famiglie sollevate e apprezzato il loro tempo libero. Una differenza significativa tra la cultura egizia e quella di altre terre, tuttavia, era che gli egiziani hanno creduto la terra era intimamente legata alla loro salvezza personale e avevano una profonda paura di morire oltre i confini dell'Egitto. Coloro che ha servito la patria nell'esercito, o quelli che hanno viaggiato per loro disposizione vivente, fatto per i loro corpi essere tornato in Egitto dovrebbero essere uccisi. Si pensava che la terra fertile, scura del Delta del fiume Nilo era l'unica zona santificato dagli dèi per la ri-nascita dell'anima nell'aldilà e di essere sepolto da nessun'altra parte doveva essere condannato alla non-esistenza.
A causa di questa devozione alla patria, gli egiziani non erano numerosi i viaggiatori del mondo e non non c'è nessun 'egiziano Erodoto' di lasciarsi alle spalle le impressioni del mondo antico oltre i confini egiziani. Anche in negoziati e trattati con altri paesi, egiziano preferenza per il rimanente in Egitto era dominante. Lo storico Nardo scrive,
Anche se Amenophis III con gioia aveva aggiunto due principesse Mitanni al suo harem, ha rifiutato di inviare una principessa egiziana al sovrano di Mitanni, perché, 'da tempo immemorabile una figlia reale dall'Egitto è stato dato a nessuno'. Questo non è solo un'espressione del sentimento di superiorità degli egiziani sopra gli stranieri, ma allo stesso tempo e indicazione della sollecitudine accordato parenti femminili, che non potevano essere disturbati da vivere tra 'barbari'. (31)
Ulteriormente, entro i confini del paese persone non viaggiare lontano dai loro luoghi di nascita e più, fatta eccezione per i periodi di guerra, di carestia o di altro sconvolgimento, vivevano la loro vita e morì nel locale stesso. Come si è creduto che aldilà di uno sarebbe una continuazione di uno presente (solo meglio in quanto non non c'era nessuna malattia, delusione o, naturalmente, morte), il luogo in cui si ha speso la propria vita costituirebbe di uno paesaggio eterno. L'iarda e albero e flusso uno ha visto ogni giorno di fuori di una finestra verrà replicato esattamente nell'aldilà. Questo essere così, gli egiziani sono stati incoraggiati a gioire e profondamente apprezzare loro immediate vicinanze e a vivere con gratitudine i propri mezzi. Il concetto di Ma'at (armonia) governato cultura egiziana e, se di classe superiore o inferiore, gli Egiziani cercarono di vivere in pace con l'ambiente circostante e con gli altri.

Distinzioni di classe nella cultura egiziana

Tra le classi inferiori, le case sono state costruite di mattoni di fango cotti al sole. I più abbienti un cittadino, il più spesso la casa; ricchi di gente aveva case costruite da un doppio strato, o più, di mattoni, mentre case di persone più povere erano un solo mattone ampio. Il legno era scarso ed è stato usato soltanto per porte e davanzali (ancora una volta, nelle case più ricche) e il tetto è stato considerato un'altra stanza della casa dove incontri si svolgevano regolarmente come l'interno delle case era spesso scarsamente illuminata. L'abbigliamento era semplice lino, ONU-tinto, con gli uomini che indossa una gonna al ginocchio (o perizoma) e le donne in luce, caviglia-lunghezza abiti o abiti che celato o esposti i loro seni a seconda della moda in un determinato momento. Sembrerebbe che livello di una donna di spogliarsi, tuttavia, era indicativo del suo status sociale in gran parte della storia egiziana. Ragazze di Dancing, musicisti femminili e servi e schiavi ordinariamente sono mostrati come nudi o quasi nudi, mentre una padrona di casa è completamente vestito, anche durante quei tempi quando i seni esposti erano una dichiarazione di moda. Anche così, le donne erano liberi di vestirsi come gli piaceva e non c'era mai una proibizione, in qualsiasi momento nella storia egiziana, sulla moda femmina. Esposti i seni della donna sono stati considerati un naturale, normale, scelta di moda ed era in alcun modo ritenuto immodesto o provocatorio. Si è capito che la dea Iside aveva dato uguali diritti per uomini e donne e, di conseguenza, gli uomini hanno avuti nessun diritto di dettare come una donna, anche la propria moglie, dovrebbe abbigliamento se stessa. I bambini indossavano abbigliamento poco o nessun fino alla pubertà.
clip_image020
Horus di professione d'infermiera di Isis
I matrimoni non sono stati organizzati tra le classi inferiori e sembra che non ci sono stati nessun cerimonia convenzionale di Unione. Un uomo avrebbe portato regali per la casa della sua sposa prevista e, se sono stati accettati i doni, lei sarebbe prendere la residenza con lui. L'età media di una sposa era 13 e quella di uno sposo 18-21. Un contratto avrebbe redatto porzionatura dei beni di un uomo alla moglie e figli e questo riparto non poteva essere annullato tranne per motivi di adulterio (definito come sesso con una donna sposata, non un uomo sposato). Le donne egiziane potevano possedere terreni, case, gestione delle imprese e presiedere templi e potrebbe anche essere faraoni (come nell'esempio della regina Hatshepsut, 1479-1458 A.C.) o versioni precedenti, Regina Sobeknofru, c. 1767-1759 A.C.). Lo storico che Thompson scrive, "Egitto trattato le donne meglio di qualsiasi delle altre principali civiltà del mondo antico. Gli Egiziani credevano che gioia e felicità erano legittimi obiettivi di vita e considerato in casa e la famiglia come la principale fonte di gioia." A causa di questa convinzione, le donne hanno goduto di un più alto prestigio in Egitto che in molte altre culture del mondo antico. Mentre l'uomo è stato considerato il capo della casa, la donna era capo della casa. Lei crebbe i figli di entrambi i sessi fino a quando, all'età o quattro o cinque, ragazzi sono stati presi sotto la cura e la tutela dei loro padri per imparare la loro professione (o frequentare la scuola se la professione del padre era quella di un graffietto). Ragazze rimaste sotto la cura delle loro madri, imparare come gestire una famiglia, fino a quando si sono sposati. Matrimonio era lo stato comune degli egiziani dopo la pubertà e un singolo uomo o una donna era considerata anormale.
Le classi superiori, o la nobiltà, vivevano in case più ornate con una maggiore ricchezza materiale, ma sembra aver seguito gli stessi precetti come quelli inferiori nella gerarchia sociale. Tutti gli egiziani è piaciuto giocare giochi come il gioco del Senet (un gioco da tavolo popolare sin dal periodo Pre-Dynastic, c. 5500-3150 A.C.), ma solo quelli di mezzi poteva permettersi una qualità di riproduzione di bordo. Questo non sembrava per fermare le persone più povere da giocare il gioco, tuttavia; hanno giocato soltanto con un set meno ornato. Guardare wrestling partite e gare e impegnarsi in altri eventi sportivi, come la caccia, tiro con l'arco e vela, era popolare tra la nobiltà e la classe superiore ma, ancora una volta, hanno apprezzati da tutti gli egiziani in quanto essi potrebbero essere accordate (salvo per la grande caccia animale che era la provenienza esclusiva del sovrano e quelli egli designato). Banchettando nei banchetti era un'attività di svago solo della classe superiore anche se le classi inferiori erano in grado di divertirsi in un simile modo (anche se meno sontuoso) alle molte feste religiose si tenuta tutto l'anno.

Sport & tempo libero

Nuoto e canottaggio sono stati estremamente popolari tra tutte le classi. Lo scrittore romano Seneca osservato comuni egiziani presso sport sul fiume Nilo e descrive la scena:
La gente imbarcati su piccole barche, due a una barca, e righe uno mentre l'altro se ne esce acqua. Quindi essi sono violentemente sballottati nel raging rapids. A lungo, raggiungono i canali più stretti... e, trascinato da tutta la forza del fiume, controllano la barca scorrente veloce a mano e immergere la testa verso il basso per il grande terrore degli astanti. Crederesti tristemente che ormai erano annegati e sopraffatto da una tale massa di acqua quando, lontano dal luogo dove caddero, sparano come da una catapulta, ancora vela, e l'onda pigrissime non li immergere, ma li trasporta verso acque lisce. (Nardo, 18)
Piscina era una parte importante della cultura egiziana e i bambini sono stati insegnati a nuotare quando molto giovane. Sport acquatici giocato un ruolo significativo nello spettacolo egiziano come il fiume Nilo è stato degli aspetti principali della loro vita quotidiana. Lo sport di acqua-battaglia, in cui due piccole imbarcazioni, ciascuno con uno o due rematori e un giostratore, combatterono, sembra essere stato molto popolare. Il vogatore (o rematori) nella barca cercarono di manovrare strategicamente mentre il combattente ha tentato di battere il suo avversario fuori il mestiere. Ci è piaciuto anche giochi che non ha nulla a che fare con il fiume, tuttavia, che erano simili ai moderni giochi di cattura e pallamano.
clip_image021
Egiziana caccia nelle paludi
Giardini e semplici ornamenti di casa erano molto ricercati dagli egiziani. Un giardino domestico era importante per il sostentamento ma anche fornito piacere in tendente ad il proprio raccolto. Gli operai nei campi non ha mai funzionato di propria produzione e quindi loro giardino individuale era un luogo di orgoglio nella produzione di qualcosa di proprio, cresciuto dal loro proprio suolo. Questo suolo, ancora una volta, sarebbe loro dimora eterna dopo lasciarono i loro corpi e così è stato molto apprezzati. Un'iscrizione di tomba dal 1400 A.C. si legge, "posso io cammino ogni giorno sulle rive dell'acqua, può la mia anima riposare sui rami degli alberi che ho piantato, posso rinfrescarmi sotto l'ombra del mio sicomoro" in riferimento all'aspetto eterno dei dintorni quotidiani di ogni egiziano. Dopo la morte, uno sarebbe ancora godere il proprio albero di sicomoro particolare, il proprio cammino quotidiano di acqua, in un'eterna terra di pace concessa a quelli dell'Egitto dagli dèi che hanno venerati con gratitudine.

Antica mitologia egiziana

Definizione

clip_image022
Mitologia egizia era la struttura credenza e il sottostante modulo di cultura egizia da almeno c. 4000 A.C. (come dimostrato da pratiche di sepoltura e pitture tombali) a 30 CE con la morte di Cleopatra VII, l'ultimo dei governanti dell'Egitto tolemaici. Ogni aspetto della vita nell'antico Egitto è stato informato dalle storie che legata alla creazione del mondo e il sostegno di quel mondo dagli dèi.
Credenze religiose egiziane influenzato altre culture attraverso la trasmissione tramite commercio ed è diventato particolarmente diffusa dopo l'apertura della via della seta nel 130 A.C. come città porto egiziano di Alessandria fu un importante centro commerciale. L'importanza della mitologia egizia ad altre culture era nel suo sviluppo del concetto di una vita eterna dopo la morte, divinità benevole e reincarnazione. Sia Pitagora e Platone della Grecia si diceva essere stata influenzata da credenze egiziane nella reincarnazione e cultura religiosa romana in prestito come ampiamente dall'Egitto come ha fatto da altre civiltà.
Esistenza umana è stato capito dagli Egizi come solo un piccolo segmento di un viaggio eterno ha presieduto e orchestrato da forze soprannaturali nelle forme di molte divinità che comprendeva il pantheon egiziano. Secondo lo storico Bunson,
Heh, chiamato Huh in alcune epoche, era una delle divinità originale di Ogdoade [le otto divinità venerate durante l'antico Regno, 2575-2134 A.C.] a Hermopolis e rappresentato l'eternità – l'obiettivo e il destino di tutta la vita umana nelle credenze religiose egiziane, una fase dell'esistenza in cui i mortali potrebbe raggiungere la beatitudine eterna (86).
La vita terrena non era, tuttavia, semplicemente un prologo a qualcosa di più grande ma era una parte di tutto il viaggio. Il concetto egiziano di un aldilà era un mondo specchio della propria vita sulla terra (in particolare, la vita in Egitto) e uno doveva vivere quella vita, Beh, se si ha sperato di godere il resto del suo viaggio eterno.

La creazione del mondo

Agli egiziani, il viaggio è iniziato con la creazione del mondo e l'universo fuori dalle tenebre e caos vorticoso. Una volta che non c'era nient'altro che acqua infinita scuro senza forma o scopo. Fuori di questa rosa di caos ('Nu') la collina primordiale, conosciuta come il Ben-Ben, che si trovava il grande dio Atum (o, in alcune versioni del mito, Ptah). Atum guardò il nulla e riconosciuta la sua solitudine e così egli si accoppiò con la propria ombra per dare alla luce due bambini, Shu (Dio dell'aria, quali Atum sputato fuori) e Tefnut (dea dell'umidità, quali Atum ha vomitato fuori). Shu ha dato al mondo presto i principi della vita mentre Tefnut hanno contribuito i principi dell'ordine. Lasciando loro padre sul Ben-Ben, si prefiggono di stabilire il mondo. Nel tempo, Atum si è preoccupato perché i suoi figli erano andati così a lungo e quindi rimossero il suo occhio e inviato in cerca di loro. Mentre il suo occhio era sparito, Atum seduto da solo sulla collina nel mezzo del caos e contemplato l'eternità. Shu e Tefnut restituito con l'occhio di Atum (più tardi associato con l'occhio Udjat, l'occhio di Ra o All-Seeing Eye) e il loro padre, grato per il loro ritorno, versare lacrime di gioia. Queste lacrime, cadendo sulla terra fertile, scura di Ben-Ben, ha dato alla luce a uomini e donne.
clip_image023
Isis
Queste creature presto avevano un posto dove vivere, tuttavia, e così Shu e Tefnut accoppiato e ha dato vita a Geb (la terra) e Nut (il cielo). Geb e Nut, anche se fratello e sorella, sono profondamente innamorato ed erano inseparabili. Atum trovato loro comportamento inaccettabile e spinto dado lontano da Geb, alto nel cielo. I due amanti per sempre erano in grado di vedere l'altro, ma non erano più in grado di toccare. Dado era già incinta di Geb, tuttavia e alla fine ha dato vita ad Osiride, Iside, Set, Nepthys e Horus – le cinque divinità egizie più spesso riconosciuto come il più in anticipo o, almeno, le rappresentazioni più familiare delle più grandi figure di Dio. Osiris si mostrò un Dio premuroso e giudizioso ed è stato dato la regola del mondo da Atum, che poi andò a partecipare ai suoi affari.

Osiride e Set

Osiris amministrato il mondo in modo efficiente, co-reggenza con sua sorella-moglie Iside e deciso dove si svilupperebbe meglio gli alberi e il flusso dell'acqua più dolcemente. Creò la terra d'Egitto nella perfezione con il fiume Nilo provvedere ai bisogni delle persone.
clip_image021[1]
Egiziana caccia nelle paludi
In tutte le cose, ha agito conformemente al principio di Maat (armonia) e l'onore di suo padre e i fratelli mantenendo tutte le cose in equilibrio armonioso. Suo fratello Set divenne invidioso della creazione, tuttavia e anche di Osiris potenza e gloria. Aveva le misure esatte del fratello prese in segreto e poi ordinato un petto elaborato creato proprio a tali specifiche. Una volta ultimato il petto, Set ha gettato un grande banchetto al quale ha invitato Osiris e settanta-due altri. Alla fine del partito che ha offerto il petto grande come un regalo a quella che potrebbe meglio adattarsi all'interno di esso. Osiride, naturalmente, si adatta perfettamente e, una volta che lui era dentro la bara, Set sbattuto il coperchio su stretto e gettò nel fiume Nilo. Poi ha detto tutti che Osiris era morto e assunto la regola del mondo.
Isis si rifiutò di credere che suo marito era morto e andato alla ricerca di lui, finalmente trovare la bara all'interno di un albero a Byblos. Le persone della terra erano lieti di aiutarla a recuperare la bara dall'albero e, per questo, li benedisse Isis (come più tardi divennero i principali esportatori di papiro in Egitto, si è pensato questo dettaglio è stato aggiunto da uno scriba per onorare la città che era così importante per il commercio dello scrittore). Ha portato il corpo verso l'Egitto e impostata riguarda il raccogliendo le erbe e le pozioni che portano Osiris torna alla vita. Ha lasciato sua sorella Nepthys di protezione sopra il luogo dove lei aveva nascosto il corpo. Durante questo tempo, Set iniziò a preoccuparsi che Isis potrebbe individuare il corpo di Osiride e trovare un modo per riportarlo in vita, come lei era molto potente e ben informato in materia. Alla ricerca di lei, ha chiesto Nepthys dove si trovava e, quando il goddess ha risposto, che sapeva che stava mentendo. Fu in grado di ottenere da lei dove corpo di Osiride era nascosto e siamo andati lì, strappando la bara aperta e tagliare il corpo in quaranta-due pezzi (anche se secondo alcune fonti solo quattordici). Poi ha gettato i frammenti di Osiride dappertutto dal paese d'Egitto affinché Isis non sarebbe mai in grado di trovare loro e, questo compiuto, ritornò al suo palazzo a regola.
Quando Iside restituito e trovato la bara distrutto e il corpo andato, lei cadde in ginocchio in preda alla disperazione e pianse. Nepthys, sentendosi in colpa per aver tradito il suo segreto, detto Isis che cosa era accaduto e offerto di aiutarla a trovare le parti di Osiride. Le due sorelle hanno quindi iniziarono a cercare la terra per le parti di Osiride. Ovunque hanno trovato una parte del corpo, avrebbero seppellirlo sul posto e costruire un santuario per proteggerlo dal Set. In questo modo le province di quarantadue dell'Egitto sono state stabilite dalle due Dee. Essi infine assemblato tutto il corpo tranne che per il pene, che era stato mangiato da un pesce. Iside poi creato una parte di ricambio per il fallo e si accoppiò con suo marito, diventando incinta di suo figlio Horus. Osiride era stato portato indietro alla vita con successo da Isis ma, poiché egli era incompleto, non potrebbe governare il mondo come aveva fatto prima. Invece egli è disceso agli inferi per diventare il giusto giudice e governatore della terra dei morti.
clip_image024
Horus
Horus (noto anche come Horus il giovane per differenziare da Horus il fratello di Osiride) è stata sollevata in segreto per proteggerlo dal Set e, dopo essere passata alla virilità, sfidò suo zio per la regola dell'ex Regno di suo padre. La battaglia infuriò per ottant'anni fino a quando Horus sconfitto insieme e lui bandito dall'Egitto a dimorare nei deserti aridi (anche se ci sono molte varianti di questa storia e, in alcuni, Horus e Set d'accordo dividere il Regno e, in altri casi, viene distrutto insieme). Horus allora governati con sua madre Iside come suo consigliere e armonia è stata nuovamente restaurata alla terra.

L'importanza di Maat

Sebbene esistano molte versioni diverse di questo mito, l'unico elemento che rimane standard in tutti loro è il concetto di armonia che è interrotto e deve essere ripristinato. Il principio di Maat era nel cuore di tutti mitologia egiziana e ogni mito, in qualche forma o un altro si basa su questo valore per informare. Lo storico Jill Kamil scrive: "Storytelling giocato una parte importante nella vita degli antichi egizi. Le gesta dei e re non erano scritte nei primi tempi e solo trovate la loro strada attraverso la tradizione orale nella letteratura di una data successiva"(Nardo, 52). È interessante notare che, non importa quale epoca i racconti in primo luogo sono stati composti in, il principio dell'equilibrio armonioso, di Maat, è nel cuore di tutti.
Respingendo di Apep [Apophis], la creatura malvagia del drago-come che si nascondeva all'orizzonte, è stato [a] racconto popolare. Ogni sera, al tramonto, ha provato a fermare il passaggio del sole attraverso il mondo sotterraneo. Se il cielo era chiaro, ha indicato un agevole passaggio; un tramonto rosso sangue ha mostrato una disperata battaglia tra le forze del bene e del male; ma il sole era il victor e c'era sempre una nuova alba. [Gli egiziani] raccontato storie di come la vegetazione che è morto con la vendemmia era rinata quando il grano germogliato, proprio come il sole-Dio 'morto' ogni sera e rinacque la mattina successiva (Nardo, 53-54).
Tutto nell'universo è stato pensato per essere mantenuta in un equilibrio costante senza un capolinea e, come gli esseri umani erano una parte di quell'universo, hanno partecipato anche questo equilibrio eterno.
clip_image025
Bambole per usciabti
Quando l'anima lasciò il corpo alla morte, si è pensato ad apparire nella Hall di verità per stare davanti a Osiris per giudizio. Il cuore del defunto era pesato su una scala d'oro contro la piuma bianca di Maat. Se il cuore è stato trovato per essere più leggero rispetto la piuma, l'anima è stato permesso di passare al campo di canne, il luogo della purificazione e della beatitudine eterna. Se il cuore era più pesante di piuma, è stato caduto sul pavimento dove è stato mangiato dal mostro Ammut (l'ingordo) e l'anima quindi cesserebbe di esistere. Anche se esisteva un concetto degli inferi, non non c'era nessun 'inferno' come riconosciuto dalle religioni monoteiste di moderno-giorno. Come scrive Bunson, "gli egiziani temevano tenebre eterne e incoscienza nell'aldilà perché entrambe le condizioni smentito la trasmissione ordinata di luce e movimento evidente nell'universo" (86). Esistenza, essere una parte del viaggio universale che ha cominciato con Atum e il Ben-Ben, era lo stato naturale di un'anima e il pensiero di essere eternamente separato da quel viaggio, della non-esistenza, era più terrificante di un egiziano antico quanto mai potrebbe essere qualsiasi underworld di tormento; anche in una terra di eterno dolore, uno ha esistito ancora.
Un concetto di un mondo sotterraneo simile all'inferno cristiano ha fatto sviluppare in Egitto ma è stato in alcun modo universalmente accettato. Bunson scrive, "l'eternità era la destinazione comune di ogni uomo, donna e bambino in Egitto. Tale convinzione infuso la visione delle persone... e diede loro una certa esuberanza per vita impareggiabile ovunque nel mondo antico"(87). La mitologia degli antichi egizi riflette quella gioia di vivere e ha ispirato i grandi templi e monumenti che sono oggi una parte dell'eredità dell'Egitto. L'ammirazione duratura per la mitologia egiziana e la cultura ha informato, è una testimonianza del potere del messaggio vitale insito in questi racconti antichi.
Tradotto dal sito Web: Ancient History Encyclopedia sotto licenza Creative Commons.
Storia antica

RICERCA PERSONALIZZATA

Ricerca personalizzata

ADD THIS