Definizione di Superstizione | Concetto, significato e che cosa è Superstizione

Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano
Da superstitĭo il latino, la superstizione è una credenza che è contrario alla ragione e la fede religiosa straniera. I superstiziosi crede che alcuni fenomeni abbiano una spiegazione mistica o magica.
Esempi: «dalla superstizione, mai passa sotto una scala», «Paul non vuole sposare venerdì 13 dalla superstizione», «superstizione fa che la gente preoccuparsi.
Superstizione è di solito basato su tradizioni popolari che si tramandano di generazione in generazione. Ciò significa che, in una comunità, gli antenati che ha sostenuto che determinate azioni (come avere un amuleto o un fortunato fascino o ripetere determinate parole) ha attirato la possibilità o il misfortune assente, passati tali credenze ai loro discendenti.
Scienza ritiene che alcune discipline sono superstizioni come astrologia, spiritismo o i tarocchi. Tuttavia, la superstizione non è sempre parte di un insieme perché può essere una credenza isolata.
Credendo nella superstizione, la persona attribuito un nesso di causalità tra gli eventi di una forza soprannaturale. Un superstizioso può credere che un nero gatto che porta sfortuna. Così, se si attraversa questo animale in strada, lui preferisce tornare indietro o si allontanano. Non esiste alcuna prova, naturalmente, che i gatti neri hanno la capacità di influenzare il destino o la fortuna (male). Inoltre, se questo soddisfa superstizioso un nero gatto e cade a terra, rilascerà questo incidente per la presenza del gatto anche se è caduto a causa di cattive condizioni del marciapiede.
Oggi, molte persone associano credenze religiose con superstizioni. Detto questo, un uomo cattolico può preferire di non aprire un ombrello al chiuso, perché oltre la sua fede cristiana, ritiene che questa azione attira la sfortuna.
Pubblicato per scopi didattici