Definizione di Specie endemiche | Concetto, significato e che cosa è Specie endemiche

Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano

Le specie sono per la zoologia e botanica, i gruppi che si può suddividere il genere. Grazie all'integrazione di una stessa specie, gli individui condividono gli stessi caratteri generici e altri fattori che rendono assomigliano a vicenda e che si differenziano dai membri che appartengono ad altre specie.
L'aggettivo "endemico", espresso d'altra parte, che cosa è collegato o ciò che appartiene all'endemico. Questo concetto è usato spesso riferirsi ad una malattia che prevale in una regione o in un dato momento.
Una specie endemica è che che è distribuito in un'area geografica piuttosto limitata e che non naturalmente trovato in altre parti del mondo. Endemismo, d'altra parte, si riferisce ad una specie che possiamo trovare naturalmente in un unico luogo.
Endemismo può variare a scale diverse. È possibile parlare di una specie endemica di una montagna, un lago, un'isola, un paese o un continente, dimostrando la portata del concetto. Anche se è generalmente specie, endemismo inoltre possibile applicare a sottospecie, generi, famiglie o altri taxa.
La lince iberica è un esempio di specie endemiche, in questo caso della penisola iberica. È un mammifero carnivoro della famiglia felidae, che è in pericolo, perché la sua popolazione è stimata a meno di quattrocento individui.
La maggior parte delle specie sono endemiche sulle isole, dato che l'isolamento geografico contribuisce alla conservazione di endemismo. Australia, di conseguenza, presenta molte endemiche, entrambe le specie di flora e fauna.
Pubblicato per scopi didattici