Definizione di Ribelle | Concetto, significato e che cosa è Ribelle

Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano

Ribelle è un sostantivo e un aggettivo che deriva dalla parola latina rebellis e che fa riferimento a quello o quella che si ribellò. Questo verbo, a sua volta, significa alla rivolta, di rifiutare di sottoporsi a qualcosa (resistere) e di opporsi fortemente.
Esempi: "un gruppo di ribelli è emerso contro le autorità questa mattina", "il soldato ribelle è stato ucciso dopo due ore di scatti consecutivi", "Bart Simpson è un ragazzo ribelle che, in cartoni animati famosi, ha fatto sentire che molto antipatie per il preside della scuola."
La ribellione è una mancanza di dovuta obbedienza o il mandato dell'autorità. Un dipendente che non rispetti gli ordini del suo capo, un ufficiale di polizia che non tiene conto dei suoi superiori, uno studente che violi gli standard stabiliti dal suo insegnante e un giocatore di football che sceglie di non obbedire il suo allenatore sono esempi di persone ribelli.
Il concetto di ribellione è anche associato con la parola ribelle. Il termine è relativo al rifiuto dell'autorità come altre nozioni come rivolta, ribellione o sedizione.
Ribelle ha detto anche di quello che difficilmente si presta ad azione per cui sottoposto: "come padroneggiare una frangia ribelle? '
In senso figurato, un ribelle conosciuto come la malattia è uno che è difficile da curare e che è resistente ai farmaci e droghe.
Pubblicato per scopi didattici