Definizione di Resina | Concetto, significato e che cosa è Resina

Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano
Resina, dalla resīna di Latino, è una sostanza pastosa o tinta naturalmente ottenuta dalla secrezione organica di alcune piante. Grazie alle loro proprietà chimiche, resine vengono utilizzate nella fabbricazione di profumi, adesivi, vernici (o vernice) e additivi alimentari, tra gli altri prodotti.
Il concetto di resina è utilizzato anche per indicare la sostanza sintetica prodotta dagli esseri umani, con proprietà simili a pianta resine (quelli delle piante). Ciò significa che il concetto può essere diviso in resine naturali e resine sintetiche.
Resine naturali, possiamo parlare di Balsamo (secrezione che viene utilizzata come un detergente o un deodorante), resina di gomma (che emulsiona quando miscelato con acqua) e lattice (dal lattice coagulato), tra gli altri tipi di resina.
Acrilico, a sua volta, è tra le più popolari resine sintetiche. È usato in molte industrie, tra cui quello automobilistico, navale e ottica. Acrilico, che presenta un'elevata resistenza alle intemperie e impatti, è la plastica più trasparente e funge da isolante e termico.
Resina epossidica è usata per indurire altri prodotti. Pitture e vernici possono includere questa resina per coerenza. In elettronica, la resina epossidica consente di proteggere i circuiti e processori, evitando eventuali danni causati da polvere o umidità.
Poliestere (usato come matrice nella fabbricazione di tubi o nella fabbricazione di fibre) e poliuretano (che viene prodotta in forma di schiuma o in forma solida, destinato a essere utilizzato come agente, di tenuta per isolare o riempire) sono altre resine sintetiche (artificiale).
Pubblicato per scopi didattici