Definizione di Reiki | Concetto, significato e che cosa è Reiki

Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano

Reiki può essere considerata una disciplina pseudo-scientifica, una tecnica o una modalità di medicina alternativa che mira il paziente guarigione mediante l'imposizione delle mani. Si basa sulla linea di quello praticanti chiamano energia vitale universale per raggiungere l'equilibrio.
È importante notare che gli studi clinici hanno mostrato nessun effetto pratico di Reiki, anche se può avere conseguenze positive attraverso l'effetto placebo. Così, il reiki può essere utilizzato come terapia complementare durante il trattamento medico, ma non possono in nessun caso sostituire
Lo scopo del reiki è quello di armonizzare naturalmente l'essere umano, sia su quello fisico come il mentale e spirituale. Considerando che la persona nel suo complesso che trascende il corpo, reiki cerca di armonizzare ogni persona come un tutto.
Dal momento che esso non utilizza corpi estranei o elementi chimici, Reiki non ha alcun effetto secondario e non crea nessuna dipendenza fisica. L'unico pericolo è per il fatto che il paziente può facoltativamente dedicarsi solo a queste tecniche, trascurando la cura di un professionista.
Alcune persone fanno gli incontri di reiki come un metodo preventivo per gestire la loro salute. Questo significa che c'è bisogno di essere malato per fare appello al reiki, ma questa tecnica può infatti essere utile nella vita quotidiana in virtù della sua capacità di fornire assistenza a coloro che credono nei suoi precetti.
È importante notare che il Reiki non è una religione o una setta. Tuttavia, molti associano con una superstizione perché suoi concetti non hanno alcuna giustificazione scientifica o dogmatica.
Pubblicato per scopi didattici