Definizione di Piante medicinali | Concetto, Significato e Che cosa è Piante medicinali

Le piante sono vita biologica e che crescono, ma non hanno alcuna abilità motorie (cioè, sono incapaci di spostarsi da un luogo a altro di un movimento volontario). Piante come gli ortaggi e gli alberi fanno parte di questo gruppo, che è studiato per la botanica.
L'aggettivo medicinale, nel frattempo, ha detto che ciò che è relativo alla medicina. Questo concetto, che deriva dal medicīna latino, riguarda la scienza che permette di prevenire e curare malattie umane. Medicina è anche sinonimo di droga (la sostanza che impedisce, che allevia o che guarisce le malattie o le conseguenze).
Piante medicinali, pertanto, sono quelli che possono essere utilizzati nel trattamento di una malattia. Parti o estratti di queste piante sono utilizzati in tisane o infusi, unguenti, creme, compresse, capsule o altri formati.
I rimedi derivati dalle piante sono stati utilizzati fin dai tempi preistorici. Ha conoscenza di questo tipo di farmaci nella maggior parte delle culture. La moderna industria farmaceutica, d'altra parte, si basa su questa conoscenza e la trasformazione o la sintesi di vari principi attivi dalle piante.
Che cosa fare di piante, grazie al loro metabolismo, è produrre sostanze poiché le sostanze nutrienti ottenute dall'ambiente. Metaboliti secondari ottenuti da piante medicinali sono i composti per uso terapeutico.
In generale, composti utili sono in alcune parti della pianta, come i semi, radici, foglie o fiori. La parte medica utilizzabile, pertanto, dipende dalla specie in questione.
Pubblicato per scopi didattici
Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano