Definizione di Lattosio | Concetto, Significato e Che cosa è Lattosio

Lactis latino («latte»), il lattosio è uno zucchero (formato da glucosio e galattosio) che è presente nel latte. È un disaccaride che è in una proporzione tra il 4% e 5% nel latte di femmine di mammiferi.
Per gli esseri umani, l'assorbimento del lattosio buona richiede la presenza di un enzima, la lattasi (che viene prodotta nell'intestino tenue e viene sintetizzato durante l'infanzia). Se il corpo ha poco o nessun lattasi, lattosio non può essere correttamente assimilato/digerito e vari disturbi si verificano.
Mancanza di lattasi genera ciò che è noto come l'intolleranza al lattosio, che impedisce metabolizzare il lattosio a causa di un problema a livello dei microvilli intestinali che sono responsabili della produzione di lattasi.
È possibile distinguere tra intolleranza permanente (ereditaria e determinato dalla genetica individuale) e l'intolleranza temporaneo o reversibile (conosciuto anche sotto la denominazione di intolleranza acquisita, che è una malattia o una situazione specifica che potrebbe essere ordinata).
I sintomi di intolleranza al lattosio dopo l'ingestione di cibi o prodotti lattiero-caseari derivano dal latte. Tra questi sintomi, ci sono includono crampi addominali, diarrea, costipazione ed eruzioni cutanee. Come il tasso (o livello) produzione di lattasi varia da una persona a altra, le caratteristiche dell'intolleranza al lattosio e i sintomi non sono lo stesso in tutti i casi.
Un'alimentazione controllata, pertanto, è di solito eseguita da prove di tentativi ed errori per determinare quali cibo (e quantità) che possono ingerire l'individuo in questione senza che si verifichino effetti negativi.
Pubblicato per scopi didattici
Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano