Definizione di Intelletto | Concetto, significato e che cosa è Intelletto

Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano
Latino intellectus, l'intelletto è il potere cognitivo razionale degli esseri umani. È la comprensione e la capacità di pensare dell'uomo. Esempi: "romanziere dimostrato la sua grande intelletto attraverso la sua chiara analisi della situazione del paese", "il Presidente è molto simpatico, ma non è molto noto per la sua intelligenza", "il club costruirà il suo intelletto e soluzioni non magiche".
Intelletto implica la capacità di sviluppare rappresentazioni mentali della realtà e di connettersi con l'altro. Il concetto può essere associato con intelligenza, pensiero e il ragionamento.
La capacità di capire l'unità della somiglianza e dall'individuo all'universale (e), creare e collegare concetti e capire i vari problemi è parte dell'intelletto.
Per la psicologia, l'intelletto è relativo alla condotta e comportamento. Neurologia, tuttavia, combina intelletto alla struttura del cervello e del sistema nervoso (cioè, il supporto di hardware del comportamento / condotta). Anche la sociologia è una scienza che si avvicina il concetto dell'intelletto, basato lo studio delle relazioni tra gli esseri umani.
Che cosa si riferisce o appartiene all'intelletto è conosciuta sotto la denominazione di intellettuale ("risolvere questo enigma è una sfida intellettuale difficile da superare"). Questo termine (che è sia un sostantivo e un aggettivo) è usato anche per riferirsi a chiunque sia interessato a scienza e letteratura e che dedica molto del suo tempo per studiare la realtà e riflettere sulle questioni sociali ("scrittore portoghese è considerato un intellettuale coinvolto nella situazione delle donne").

Pubblicato per scopi didattici