Definizione di Infamia | Concetto, significato e che cosa è Infamia

Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano
Infamia è un termine che ha originato la parola latina infamĭa. È un atto brutto che pregiudichi l'onore o la credibilità di una persona o una malvagità. Esempi: "andare alla Corte in modo che il sindaco cessa la sua infamia contro di me e riconoscere che io sono innocente", "tortura sono una vergogna per qualsiasi regime democratico", "esseri umani mai ammetterà che la povertà è un'infamia che colpisce l'intera specie.
Al tempo dell'antica Roma, infamia era la degradazione di honour civile. In questo caso, il censore era responsabile della certificazione la perdita di reputazione del cittadino attraverso l'infame. La persona, quindi, non poteva avere accesso alle posizioni nel servizio pubblico e non potevano votare nelle elezioni, che il limitato nei suoi poteri sociali e legali.
Diritto romano ha riconosciuto due tipi di infamia a seconda delle cause. Quando la persona ha sviluppato un atto contrario all'ordine pubblico, morale o buone maniere, è stata dichiarata l'infamia facti. Infamia IUSR, a sua volta, era il risultato di frodi o di azioni fraudolente.
In senso canonico, infamia è la perdita di reputazione a seguito del parere (negativo) che dispongono di diverse persone conservatore in relazione ad un individuo. La Santa sede o l'eliminazione dei fogli inceppati stabiliti dal diritto canonico può rimuovere l'infamia IUSR (infamia dalla legge), mentre facti infamia (infamia di fatto) è pagato con un cambiamento nell'usuale e la sincera espressione di rammarico.
"Storia universale dell'infamia", infine, è il nome di una raccolta di racconti scritti dall'argentino Jorge Luis Borges e basato principalmente su fatti reali.
Pubblicato per scopi didattici