Definizione di Esclamazione | Concetto, Significato e Che cosa è Esclamazione

Esclamazione è una parola di origine latina (exclamatĭo). È un'espressione o una voce che riflette un'emozione, uno stato d'animo o un'esaltazione.
Esempi: "sentendo il morso, il ragazzino ha gridato", "Non posso trattenere il mio punto esclamativo dopo aver visto come acquazzoni avevano distrutto la città", "esclamazione di Jane era la prova che non è stata la sorpresa che egli aveva preparato la sua famiglia."
Esclamazioni possono essere associate con urla o voci che rivelano la gioia, rabbia, sorpresa, tristezza o altre emozioni. Se un uomo impara che lui sarà papà, si può dire frasi come "Che gioia!", "Appena non ci credo!" o "è una benedizione!
Una persona che osserva un edificio completo collasso può esclamare "Oh mio Dio!", "Attenzione!" o 'Fuggire da lì!', parecchie esclamazioni esprimendo la sua perplessità o destinati ad avvisare / per avvertire la popolazione.
Esclamazioni possono, inoltre, essere interiezioni e onomatopoeia come «Oh!», «Aie!» o "maledettamente".
Retorica, l'esclamazione è un manifesto di verbalizzazione esclamative maschera, una considerazione mentale o un cambiamento di umore.
Il punto esclamativo ("!"), infine, è il segno che viene utilizzato per evidenziare un'espressione nella lingua scritta. Nella maggior parte delle lingue è usato alla fine della frase, ma è anche all'inizio della frase in castigliano.
Quando un punto esclamativo in un testo deve modificare l'intonazione l'esclamazione.
Pubblicato per scopi didattici
Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano