RICERCA PERSONALIZZATA

Ricerca personalizzata

Definizione di Dispotismo illuminato | Concetto, significato e che cosa è Dispotismo illuminato

ADS

Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano

Il concetto del dispotismo è associato con l'abuso di potere e di forza nel trattamento di persone. Il termine è anche usato per designare il tipo di governo con un potere assoluto, la cui attività non sono limitati dalla legge.
Informati in questo contesto è relativo l'età dei lumi (movimento filosofico e cultura sorto nel XVIII secolo che postula la dominazione della ragione e che crede nel progresso umano).
Dispotismo illuminato significa dunque il concetto politico sviluppato entro le monarchie assolute che include alcune idee filosofiche dell'Illuminismo. In altre parole, questi monarchi ancora mantenuto il sistema sociale dell'Ancien Régime, durante il tentativo di arricchire la cultura dei loro popoli.
Il dispotismo illuminato è anche spesso definito come dispotismo benevolo o assolutismo illuminato. I suoi leader ha adottato un atteggiamento paternalistico e nei loro discorsi, hanno parlato della felicità dei loro sudditi.
Louis XV in Francia, Carlos III della Spagna, Catherine II di Russia e Giuseppe II d'Austria erano alcuni dei despoti illuminati di aver promosso diverse modifiche nelle monarchie rispettive, con la centralizzazione dell'amministrazione pubblica, la modernizzazione dell'economia, la promozione del commercio, agricoltura e industria e intervento negli affari della Chiesa.
L'emersione del dispotismo illuminato può essere spiegato dalla mancanza di volontà rivoluzionaria della maggior parte dei filosofi dell'Illuminismo che, anche se hanno criticato la società e la politica del loro tempo, non cercavano di distruggere brutalmente il regime, hanno promosso un cambiamento pacifico e progressivo gestito dai monarchi stessi.
Pubblicato per scopi didattici

RICERCA PERSONALIZZATA

Ricerca personalizzata

ADD THIS