Passa ai contenuti principali

Biografia: Venustiano Carranza | Politico messicano

(Quattro Ciénegas, Coahuila, 1859 - Tlaxcalaltongo, Puebla, 1920) Politico messicano che ha guidato la fase costituzionalista della rivoluzione. Venustiano Carranza era in grado di coniugare le volontà di vari signori della guerra rivoluzionarie contro la dittatura controrivoluzionaria del generale Victoriano Huerta (1913-1914), ma dopo una rapida vittoria, ha dovuto occuparsi delle richieste dei capi partito due agrario che lo avevano sostenuto: Pancho Villa ed Emiliano Zapata. Dopo il rafforzamento della sua posizione, ha chiamato un Congresso costituente a Queretaro, che sarebbe la costituzione del 1917 e che lo ha scelto come presidente della Repubblica (1917-1920), mettendo fine alla fase più straziante della rivoluzione messicana.

Venustiano Carranza
Venustiano Carranza ha studiato giurisprudenza a città del Messico e dal 1887, anno in cui sposò Virginia Salinas, ha cominciato a partecipare attivamente alla politica locale, raggiungendo gradualmente gli uffici del Presidente di Cuatro Ciénegas comunale, locale deputato, senatore e governatore di Coahuila. Quando scoppiò la rivoluzione messicana nel 1910, Venustiano Carranza ha aderito al legno; un anno più tardi, la rivoluzione e le elezioni avevano aupado a i. Francisco Madero per la presidenza della Repubblica. Durante il periodo di Madero (1911-1913), Carranza fu nominato ministro della guerra e della Marina.
Nel 1913, presidente Madero fu assassinato da sicarios che sarebbe il suo successore come Presidente: Victoriano Huerta, che ha istituito una dittatura militarista forte (1913-1914) chiaramente segno di contro-rivoluzionaria. Poco dopo l'assassinio di Madero, Venustiano Carranza ha proclamato il piano di Guadalupe (marzo 1913), manifesto alla nazione che ha negato l'autorità del governo di Victoriano Huerta l'usurpatore e lui stesso nominato primo leader dell'esercito costituzionalista. Sua bandiera politica era l'obbedienza alla costituzione e la restaurazione dell'ordine alterato.
Nella sua lotta contro Victoriano Huerta, Carranza ha ricevuto il sostegno di altri capi rivoluzionari. Nel nord che ha contato con l'aiuto di Álvaro Obregón, Pablo González e Pancho Villa, mentre nel sud, un altro rivoluzionario, Emiliano Zapata, iniziò una lotta indipendente. Nel 1914, gli Stati Uniti invasero il Messico; Carranza stabilito accordi con gli americani per evitare ingerenza nella politica interna messicano. Nel frattempo, i costituzionalista eserciti anche su tutti i fronti, costringendo Victoriano Huerta a dimettersi nel luglio 1914.

Venustiano Carranza
Carranza entrato vittorioso città del Messico; Tuttavia, le differenze tra i vari capi rivoluzionari ben presto emersero. Per cercare di alleviare loro convocata la convenzione di Aguascalientes (ottobre 1914), in cui inconciliabile gap, aperto diventando insormontabile divisione in due campi: la rivoluzione agraria di Pancho Villa ed Emiliano Zapata, che ha rifiutato di sciogliere i loro eserciti e di riconoscere l'autorità di Carranza e la tendenza del moderato e legalista che incarna lo stesso Carranza e che ha avuto il sostegno di Álvaro Obregón.
Venustiano Carranza come primo capo dell'autorità dell'esercito costituzionalista era stata contestata, che si ritirò a Veracruz, dove stabilì il proprio governo, ha nominato il generale Álvaro Obregón comandante delle operazioni dell'esercito e pianificato l'offensiva contro l'Emiliano Zapata e Pancho Villa. Allo stesso tempo esso pubblicato agrario, tasse, manodopera, giudiziaria e disposizioni in materia di risorse minerarie e petrolio. Istituì anche il libero comune, esso legalizzato divorzio, orario di lavoro massimo stabilito e salari minimi.
Il ritiro di Carranza a sinistra Veracruz il modo aprire alla Villa e Zapata, che è entrato in città del Messico e installato nella presidenza prima Eulalio Gutiérrez e Roque González Garza. Ma tra aprile e giugno del 1915, una serie di vittorie di Álvaro Obregón costretto Pancho Villa a lasciare la città e ha permesso a Venustiano Carranza tornato nella capitale del paese. Carranza poi convocato un Congresso costituente a Queretaro che ha redatto la nuova costituzione del 1917 e fu eletto come presidente costituzionale. Si è conclusa con la rivoluzione messicana, o almeno la fase più turbolenta.
Gestione di Carranza è stata caratterizzata, in primo luogo, dagli sforzi di pacificazione del paese, non completamente inutile. Né Zapata e Villa aveva messo giù le braccia, ma sembrava molto ridotto il suo potere; il primo fu ucciso nel 1919, e Villa non ha abbandonato la lotta fino al 1920. D'altra parte, il governo di Carranza ha intrapreso la ricostruzione delle infrastrutture devastate dalla guerra, promosso il rilancio dell'economia e ha iniziato una timida riforma, con il cast di duecento mila ettari di terreno. Nonostante il ritardo delle idee contenute nella costituzione del 1917, che aveva promosso, Carranza finito giocando in una direzione chiaramente conservatore; Ha represso le manifestazioni dei lavoratori e abbiamo finito paralizzante riforma agraria. L'assassinio di Zapata ridotto ancora di più la sua popolarità.
Il successore naturale di Carranza era generale Álvaro Obregón, ma quando si avvicina il testimone presidenza, Carranza ha cambiato la sua idea e nominato un civile. La reazione è stata rapida. Nel 1920, Álvaro Obregón e generali Sonora Plutarco Elías Calles e Adolfo de la Huerta ignorato, da piano di Agua Prieta, l'autorità presidenza. Carranza feltro minacciato e ha deciso di spostare il governo a Veracruz, ma era un'imboscata a Tlaxcalaltongo, Puebla e assassinato. Gli succedette temporaneamente Adolfo de la Huerta e una volta ha tenuto le elezioni, Álvaro Obregón (1920-1924).
 Biografie di personaggi famosi nella storia e celebrità
Biografie di personaggi famosi e storici

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…