Biografia: Geronimo | ultimo apache grande capo.

(Go-Hhla-Ye; Arizona, 1829 - Oklahoma, 1909) capo degli Apache. Quando nel 1609 pochi immigranti inglesi fondarono la città di Jamestown, in Virginia, fra loro e il Pacifico remoto si estendeva un vasto territorio occupato da circa mezzo milione di indiani di varie tribù.

Geronimo
Solo trecento anni dopo, quando nel 1909 morì l'ultimo apache grande capo, Geronimo, genocidio aveva praticamente finito e appena sono stati ridotti quasi a condizioni di schiavitù di degrado e miseria, duecento mila indiani confinati in inospitale si riserva. Essi erano stati sconfitti da milioni di immigrati, scortesi che coloni provenienti da tutto il mondo, protetti dall'esercito con i cappotti blu, hanno occupato le loro terre.
Geronimo è nato nel territorio di Arizona, vicino al confine del Messico, antica terra degli Apache, che verso 1846 passava attraverso soldati di Washington in direzione sud. Con questa occasione, un servo del capo Apache, un tranquillo Dasodahae indiano, chiamato mimbrenos vicino al fiume Mimbres nelle vicinanze di una missione di hispanomexicana, ha preso il contatto, senza la minima antipatia, con un popolo che non conosceva.
Più tardi raggiungono quei minatori luoghi attirati dall'oro di Palo Alto e Dasodahae, un frate aveva messo che come maniche nickname rosso e che sarebbe stato conosciuto dall'americano come Mangus Colorado, siamo andati a visitarli amichevolmente. Minatori è stati insultati e minacciato con loro arrogante rivoltelle e fucili nel corso di una seconda visita, crudelmente montata lui e lasciato mezzo morto.
Mangus Colorado vendetta fu rapida; in un agguato ha raccolto la vita di dieci dei minatori, scatenando la guerra totale, che aveva concluso con una sconfitta definitiva e irreversibile del suo popolo una quarantina di anni più tardi. Le diverse tribù Apache estese dalla regione (mescaleros, chiricauas, pinals, coyoteros) capito che il suo territorio sarebbe essere progressivamente invasa da mercanti, contadini e soldati che hanno abusato la superiorità delle loro armi; poi, due grandi teste della stessa nazione si unì la sfida di Mangus Colorado: Shi-Ka-lei, noto come Cochise e Go-Hhla-Ye, Geronimo.
Insieme hanno combattuto contro il colonnello James Carleton e i suoi volontari di California nel 1863. Dopo una prima vittoria di apache, Mangus Colorado ha incontrato il nemico, senza prendere in considerazione i consigli degli alleati. Violazione della bandiera bianco della pace, gli ufficiali si è fermata e gli consegnò alla truppa. Durante la notte, uno dei soldati che custodivano riscaldata al fuoco il suo machete e perforato il prigioniero mezzo addormentato, che conteneva il suo dolore, comprensione del gioco dei suoi aggressori.
Tuttavia, un'altra sentinella ha gettato alle ginocchia un in leno, Mangus meccanicamente rosa e una raffica di proiettili, legittimata dal pretesto di tentativo di fuga, crivellato suo corpo inerme.
Durante i seguenti dieci anni, fino al 1873, era Cochise che ha guidato la lotta, ma i saccheggi e gli incendi ha mirati a ridurre l'orgoglio dell'invasore erano infruttuosi. Ottenne alcune vittorie significative, ma il suo popolo ha sofferto anche sanguinose rappresaglie. Ad esempio, il 30 aprile 1871, otto cento anziani, donne e bambini Apache furono sterminati presso Camp Grant, approfittando di una giornata in cui non utile per l'uomo di guerra fu al campo per aver lasciato tutto per cacciare le montagne.

Geronimo (a destra) con altri guerrieri Apache
Nel 1873, il cuoco generale riuscì a firmare un trattato con gli Apache a cessare le ostilità, che ha subito Cochise e di cui alcune tribù trovato asilo nella riserva di San Carlos, nelle terre che si estendono lungo il fiume bianco, ma altri, come il chiricahuas, fuggito in Messico. Quest'ultimo, tra cui leader ha sottolineato la vigorosa Geronimo, occupato posizioni inespugnabile nel massiccio montuoso della Candelaria e per una volta erano alleati per i mescaleros, regia di Vittorio, che sarebbe morto in combattimento nel 1880, fratello momento che Geronimo ha preso anche la leadership delle persone.
Sua violenza aumentata fasce di territorio di Sonora nel marzo 1883, mentre un altro capo indiano, Chato, imposto il terrore bianco in Arizona. In questo modo, il bordo del Rio Grande è diventato un inferno vivente e generale George Cook ha deciso di intervenire di nuovo, questa volta aiutata da un disertore del rifugio degli Apache chiricahua, Panayotishn, che ha offerto a servire come una guida per il segreto. Su 8 maggio 1883, la società del 6 ° Cavalleria, rinforzato da duecento guide indiane, penetrato nella Sierra Madre. Un mese più tardi, Geronimo e Chato dovettero arrendersi. Nel mese di luglio, sono andati alla riserva di San Carlos, dove si sarebbero due anni tranquilli.
Esausto da una guerra senza speranza, gli Apache sembravano rassegnati allo stile di vita precarie e costose imposto dai vincitori, che al primo pagato a un prezzo ragionevole foraggio e legna da ardere che gli indiani abbattere le foreste. Tuttavia, nel maggio del 1885, centinaia di dissidenti agglutinate intorno al valoroso Geronimo, Nachez, secondo figlio di Cochise e Chihuahua maniche, fuggito dalla prenotazione e si rifugiarono nelle vicine montagne del nuovo Messico.
Per un certo tempo hanno attacchi di arreciaron, ma il governo americano non ha esitato a inviare le loro truppe, sotto il comando del capitano Crawford, per ridurre i ribelli. Mesi più tardi, Geronimo e Nachez richiesto un'intervista con il nemico militare come Chihuahua, risentita staminali Mangus Colorado, si fermò davanti a una dozzina di guerrieri irriducibile e ignaro di qualsiasi negoziato.
Ancora, Crawford accettato le condizioni di resa di Geronimo e Nachez, ma poi è successo qualcosa che nessuno si aspettava. Fu in questo periodo quando è entrato in scena in modo imprevisto messicani, che assediarono il campo dei guide indiane impiegato dall'esercito e sono stati cosegnati per una vera e propria orgia di sangue in cui perirono anche capitano Crawford. I capi indiani erano in grado di fuggire, ma questo incidente costato fuori i militari responsabili di più alto nella zona, cuoco del generale, che è stato immediatamente respinto e dovette cedere il suo posto al generale Nelson A. migliaia.
Dopo un frenetico inseguimento del resistente, nuovo responsabile della repressione, meno sensibile alle sofferenze degli Apache rispetto al suo predecessore, ha raggiunto quel Geronimo e Nachez si arrese per la seconda volta nel giugno 1886 e non ha concesso ai vinti un altro statuto che trasportato a saccheggiare i malfattori, quindi condannato ai lavori forzati.

Geronimo catturato lungo con
altri guerrieri Apache (1886)
Il villaggio di Geronimo, che se le cifre non mentono aveva 20.000 membri nel 1871, era stata ridotta a poche centinaia di 1890. C'era no per l'apache orgoglioso capo non impegnare in battaglia e nessuna speranza per il futuro. Ventitré anni di vita rimanente si dovrebbe servire solo in questo modo si apurase fino alla feccia il calice della sconfitta e che suoi nuovi proprietari escarneciesen e trasformandolo in oggetto di curiosità e senza scrupoli hacks del pascolo.
I sopravvissuti erano malviviendo inizialmente nella riserva di San Carlos, dove nel 1888 Frederick Remington li descrisse così: "apaches erano sempre il più pericoloso di tutti gli indiani dell'ovest. Nel deserto ardente e rocciose vaste estensioni del suo paese, nessun uomo bianco non potrebbe mai li cattura durante un inseguimento". Ma lì, a San Carlos, hanno alimentato la metà delle loro colture meager e metà della carità governo razionata, vestita di stracci e suo onore giaceva sul pavimento, memoria rotta e dolorante per i suoi eroi morti.
Due episodi umilianti restanti si vivendo a Geronimo prima della sua morte nel 1909. Il primo, la sua presenza opportunistico alla sfilata che è stato organizzato a Washington a causa l'elezione come presidente di Theodore Roosevelt; il secondo, all'età di settantasette anni, la rassegnazione agli dèi dei loro antenati per abbracciare il cristianesimo.
Geronimo, una vecchia pelle rosso molestati fin dalla sua giovinezza dagli invasori più potenti, è diventato negli ultimi anni della sua vita a diventare un simbolo per la nuova coscienza nazionale americana. Dure condizioni imposte da Hollywood era responsabile di espropriare lui delle ultime vestigia della loro dignità e così sono andato a gonfiarsi l'epopea dei pionieri, entrambi più glorioso il più temibile, selvaggio e coraggiosi erano stati nemici che avevano dovuto affrontare. La strana sorte di Geronimo è stato infine raggiungere una popolarità universale indesiderabile e feed uno delle mitologie più fuorviante del XX secolo.
La pellicola, seguendo il precedente del circo e altri spettacoli popolari, è diventato semplice oggetto di curiosità morbosa e massa di una fiera pubblica indiani. Da Edison, che già nel 1884 li ha utilizzati in produzioni pre-cinema come Sioux Ghost Dance, fino al telefilm attuale, una fallace mitologia è stata eretta per Costa sua umiliazione secolare. Tuttavia, loro ranghi sempre valorosi guerrieri, gelosi della sua indipendenza, che resistette all'invasione violenta di quelle terre sono stati trovati da loro, la loro memoria, di vasta portata i loro antenati avevano sempre cavalcato liberi e fiero. Era Geronimo, che nella fiction era temuto dai viaggiatori di diligenza e (John Ford, 1939) e recitato in numerosi film come Geronimo (Paul Sloan, 1939) e selvaggio (George Marshall, 1951), ma in realtà è stata l'ultima e nobile un capo villaggio bordatura dalla storia, abolito da un nuovo episodio di cronaca implacabile dell'infamia.
 Biografie di personaggi famosi nella storia e celebrità
Biografie di personaggi famosi e storici