Biografia: Francisco [Bergoglio] | Corrente Papa della Chiesa cattolica

(Buenos Aires, 1936) Corrente Papa della Chiesa cattolica che ha iniziato il suo pontificato nel marzo 2013, dopo essere stato eletto nel conclave dopo le inaspettate dimissioni del suo predecessore, Benedetto XVI. Il cardinale Jorge Mario Bergoglio prese dopo la sua elezione il nome di Francisco, mai adottato da qualsiasi precedente pontefice e fu immediatamente chiamato dai media I Francisco; il Vaticano aveva a precisare che il suo nome ufficiale è Francisco, nessun numero ordinale. Nella figura di Francis il Papa si sono fuse due ha fatto senza precedenti nella storia della Chiesa cattolica: appartengono alla compagnia di Gesù (mai un gesuita era stato elevato al soglio di Pietro) e di origine ispanica, dopo ventuno secoli di Papi originari in Europa o in Medio Oriente.

Il padre Francisco
Nato in una modesta famiglia di immigrati italiani, erano genitori Mario Bergoglio, dipendente delle ferrovie e Regina, casalinga. Dopo la laurea come tecnico chimico, all'età di 21 anni sentì il richiamo della vocazione religiosa ed entrò nel seminario dei gesuiti a Villa Devoto (città di Buenos Aires), del quale sacerdote di egresaría il 13 dicembre 1969.
Durante gli anni precedenti l'ordinazione era stato professore alle scuole che i gesuiti avevano a Santa Fe e Buenos Aires; poi ha continuato a perdere un polmone a causa di una malattia respiratoria. Brillante carriera presbiterale, confinata nella compagnia di Gesù, è diventato argentino provinciale della stessa (1973-1979), a volte duro e violento, quelli della dittatura militare, che aveva per tornare alla missione pastorale dell'ordine religioso fondato da San Ignacio de Loyola.
Il 20 maggio 1992 è stato consacrato vescovo titolare di Auca, che divenne uno dei quattro prelati ausiliari di Buenos Aires. Più tardi fu nominato vescovo coadiutore dell'Arcidiocesi (3 giugno 1997), cui il direttore ha assunto, come arcivescovo, il 28 febbraio 1998. Ha poi iniziato un intenso lavoro pastorale, basato su due linee complementari: predicazione tra le classi lavoratrici e la denuncia delle ingiustizie economiche e sociali. Accompagnò questo lavoro con esempi di rumori nelle loro occupazioni e doganale.
Critica della corruzione amministrativa, prima e più tardi loro ferma opposizione alla legalizzazione del matrimonio omosessuale, ha rovinato i rapporti personali e istituzionali con il presidente argentino Néstor Kirchner e sua moglie e successore, Cristina Fernández de Kirchner. Papa Juan Paul II lo nominò cardinale con il titulus di San Roberto Belarmino (21 febbraio 2001), sistema giudiziario, che combinato con il rango di Primate dell'Argentina, massima autorità del cattolicesimo nel suo paese. Fu anche presidente della Conferenza Episcopale Argentina e del Consiglio Episcopale Latinoamericano (CELAM).
Nel conclave tenuto dopo la morte di John Paul II (2005), arcivescovo di Buenos Aires ha ottenuto 40 voti papale, ma la scelta è stata decantata a favore il tedesco Joseph Ratzinger, che ha assunto il papato come Benedetto XVI. A quanto pare, durante le prime due votazioni, Bergoglio è diventato chiedere quasi con le lacrime agli occhi del resto dei suoi fratelli Cardinali che voteranno per lui, di smettere perché non ha la forza di prendere sul destino del Sommo Pontefice.

La scelta e il pontificato

Otto anni più tardi, le dimissioni di Benedetto XVI (28 febbraio 2013) è stato l'evento che ha reso possibile l'ascesa del cardinale argentino al trono di Pietro, per il quale è stato eletto il 13 marzo dello stesso anno. Bergoglio è diventato il primo pontefice di latino-americano nel primo papa gesuita nella storia della Chiesa e nella prima dei loro genitori che adottò il nome di Francisco, in onore di St. Francis di Assisi. La scelta di tale nome si adatta con il carattere del nuovo Pontefice, cui modestia e umiltà era già brevetto nel suo periodo come arcivescovo e cardinale, in cui rinunciato alla sua auto ufficiale e la sua sontuosa residenza di vivere in un piccolo appartamento dove stava preparando i suoi pasti.

Francisco saluta i fedeli dopo la sua elezione
19 marzo, nell'omelia della messa di inaugurazione del pontificato, Papa Francisco detto obbligo dei successori di Pietro era «mettere gli occhi in umile servizio» e «aprire le braccia per salvaguardare tutto il popolo di Dio e benvenuto tenerezza e affetto a tutti gli uomini, specialmente i poveri, i deboli ', i bambini ', parole che ha aperto la speranza di rinnovamento nell'azione della Chiesa; imprevisto tuttavia tale rinnovo raggiungere questioni dottrinali, per quanto riguarda che il nuovo papa era stato sempre conservatore.
Ovviamente, un anno è un tempo breve all'interno di un pontificato e un periodo totalmente insufficiente per visualizzare le modifiche in un'istituzione millenaria; Nonostante questo possiamo dire che i numerosi segni che puntava a una rinnovata intenzione erano stati inviati a marzo 2014. Lo stile umile e stretto del nuovo Pontefice è diventato standard: Francisco rassegnato a vivere nel Palazzo Vescovile e preferito invece la casa Santa Marta in Vaticano. E, in numerose dichiarazioni, padre Francisco non solo ha riaffermato l'impegno per i poveri, la pace e la giustizia sociale, ma ha mostrato un grado di tolleranza verso l'omosessualità senza precedenti e ha aperto la porta per la revisione del celibato ecclesiastico.
Risultati più profondi sono quelli che può essere previsto dalla riforma ecclesiastica relativamente silenziosa intrapresa dal Francisco Pope. La rimozione di Tarsicio cardinale Bertone come segretario di stato per il Vaticano e la nomina a tale posizione dell'arcivescovo Pietro Parolin era il passo successivo per la creazione di un Consiglio di cardinali, affidò la curia progetti di riforma; Nel frattempo l'agenzia indipendente formata da membri di sua fiducia, potrebbero derivare dalle stesse proposte davvero rinfrescante. Questo processo ha dimostrato il valore e intelligenza di Francisco Pope, che così evitato fin dall'inizio essere arenata nel macchinario complesso del Vaticano.
 Biografie di personaggi famosi nella storia e celebrità
Biografie di personaggi famosi e storici