Passa ai contenuti principali

Biografia: Dracon | Legislatore ateniese

(Fine del secolo VII A.C.) Legislatore ateniese. Ha scritto un famoso codice dalla sua gravità (621 A.C.). Leggi draconiane imposto l'autorità dello stato in materia giudiziaria e ridussero il potere del clan familiari.
In età arcaica, il diritto delle città greche era consuetudine, cioè, basato sui costumi e tradizioni. Si verifica una disputa, la giustizia ha preso corpo in forma di sentenze pronunciate dai personaggi più caratteristici delle famiglie aristocratiche, persone chiaramente lontano l'interesse di maggioranza. Tuttavia, alla fine del VII secolo A.C., il diritto consuetudinario già potrebbe non dare soluzioni ai nuovi problemi posati dalla complessità delle relazioni sociali ed economiche.
Quindi che, a seguito di tumulti e più o meno sanguinosi scontri, aperto passo in tutto il mondo greco l'esigenza di codificazione delle norme giuridiche ha strappato via la classe dirigente e numerose città greche, nel loro tentativo di superare le tensioni sociali derivanti da disuguaglianze, appellata ai legislatori. Egli è stato effettuato da un numero di persone che gode la fiducia generale l'attività del registro in forma scritta la legge e renderla pubblica.

Il legislatore Solon abrogato le leggi draconiane
Che la circostanza stessa è stata sfruttata per promuovere una riforma della legge e il regime giuridico, diretto per evitare le imposizioni della precedente legge consueta che permettono l'ideale di giustizia del legislatore e dei suoi contemporanei. Le nuove Costituzioni ha cercato di affrontare le cause più immediate delle tensioni, ad esempio, la schiavitù del debito e regolano la realtà economica e sociale del tempo.
Secondo la testimonianza di Aristotele, la carica di Arconte o tesmoteta è stata istituita ad Atene durante l'anno 683 BC. Nel numero sei, la funzione di testometas era segno e rendono pubblico leggi. Tutti sappiamo di Dracon è che era uno di questi testometas, e poiché la sua data leggi risalgono all'anno 621 A.C., fu il primo dei legislatori ateniesi, né il codice più antico, anche se entrambe la sua figura come sua legislazione sono i più antichi che si sono conosciuti all'interno della legge greca.
Espressione leggi draconiane riferisce ancora oggi tali punizioni di regolamenti eccessivamente severa e sanguinario. Posteriore, di tradizione ostili erano così le leggi di Dracon: un codice scritto con il sangue invece di inchiostro, punendo misdemeanours con la pena di morte, anche se tali leggi non potrebbero essere molto lontano dalla consuetudine del tempo e, in ogni caso, che beneficiano le persone nella misura in cui hanno limitato il potere giudiziario della nobiltà e della loro conseguente arbitrarietà.
Insieme ad altre riforme, deve essere attribuita a Dracon la legge di omicidio, che depenalizzare la l'omicidio colposo e tentò di porre fine alla vendetta di sangue della famiglia tradizionale, inviando tali casi per l'amministrazione della giustizia. Se gli Ateniesi strettamente connesso con questo legislatore con crimini di sangue, era probabilmente perché alcune delle sue misure erano ancora in vigore in epoca classica. Il più famoso legislatore ateniese Solone, abrogata nel 594 A.C. leggi draconiane, mantenendo infatti solo le leggi relative all'uccisione e la distribuzione di una vasta legislazione raggiungendo l'ordine economico, politico e sociale.
 Biografie di personaggi famosi nella storia e celebrità
Biografie di personaggi famosi e storici

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…