RICERCA PERSONALIZZATA

Ricerca personalizzata

Biografia: Diego Armando Maradona | Calciatore argentino

ADS

(Buenos Aires, 1961) Calciatore argentino, uno dei più grandi nella storia, spesso paragonato al leggendario Pele. Anche se la sua abilità con la palla e la sua tecnica raffinata abbinato il brasiliano, la traiettoria di Maradona era molto più irregolare: suo carattere difficile, problemi di salute e tossicodipendenza essi stessi parte della sua carriera, ma esso non ha impedito il suo genio brilla in numerose occasioni. Dopo aver vinto nel 1979 il World Youth Championship con la selezione del suo paese e trionfo due anni più tardi in Argentina Boca Juniors, iniziò un tour europeo che ha portato il F.C. Barcelona (1982-84), Napoli (1984-91) e Siviglia (1992-93). Torna in Argentina, ha giocato in Argentina Boca Juniors e Old Boys del Newell's, prima di ritirarsi nel 1997. Con la Nazionale argentina ha partecipato a quattro mondiali e ha vinto il titolo mondiale in Messico (1986), dove ha avuto una performance meravigliosa e indimenticabile.

Diego Armando Maradona
Il calciatore più popolare dell'Argentina è nata, come registrato nel registro civile, il 30 ottobre 1961 a Lanús, sebbene tutti identificarlo come il fluff di Villa Fiorito, dove ha trascorso la sua infanzia e dove è salito alla ribalta. All'età di nove ha iniziato la sua storia d'amore con calcio, quando si è comportato in un apparecchio di parco giochi per bambini, noto come le cipolle. Don Diego, suo padre, correva un popcorn nel quartiere e corse il team di Red Star, che figlio Diego ha accettato di essere adolescente e nonostante i suoi vecchi compagni di squadra. Ha studiato al collegio commerciale Avellaneda, ma non completato il primo anno del secondario, perché ha dedicato il sua ore facendo (quasi giocoleria) giochi con la palla.
Firmato da Argentinos Juniors, ha debuttato in prima divisione nel 1976, dieci giorni prima dell'età di sedici anni. Egli ha continuato a giocare all'Argentinos Juniors fino al 1980, e anche se la sua squadra non ha ottenuto alcun campionato, Maradona è stato il capocannoniere dei tornei dell'Argentina nel 1978, 1979 e 1980. Nel 1979 si unì alla squadra giovanile che ha vinto il campionato del mondo. Nel 1981 ha riunite Boca Juniors (River Plate anche provato ad assumerlo), squadra con cui è venuto fuori campione nello stesso anno.

L'avventura europea

Già da allora il Club del continente sono stati la destinazione naturale delle grandi promesse del football americano, e Maradona era il più prominente. Assunto nel 1982 dal Football Club Barcelona per 1200 milioni di pesetas (7,2 milioni di euro, una cifra astronomica al momento), ha ottenuto la Coppa di lega, la Copa del Rey con i catalani (entrambe nel 1983) e la Supercoppa di Spagna (1984), ma un'epatite e un infortunio importante ostacolato la sua performance. Ancora una volta da una cifra astronomica trascorso nel 1984 a Napoli, che ha vinto i campionati nel 1987 e nel 1990, il 1989 Coppa UEFA e Supercoppa Italia nel 1991.

Con t-shirt F. C. Barcelona
Durante la sua tappa italiana sposò Claudia Villafañe, che avrebbe avuto due figlie, Dalma e Giannina. Maradona rimase a Napoli fino al 1991, anno in cui un controllo anti-doping rilevata di cocaina, così è stato sospeso per quindici mesi. Poco dopo fu arrestato a Buenos Aires in un raid della polizia. È uscito il 28 aprile 1992 ed è stata confrontata con un'accusa di approvvigionamento e possesso di droga.
La sua carriera internazionale si è conclusa tumultuosamente a Siviglia, una squadra che non ha completato la stagione 1992-1993. Quando ritornò in Argentina dopo la sua esperienza europea, ha agito in Rosario Newell del club Old Boys (1993-1994) e dopo che serve la sospensione imposto nel 1994 dall'autorità internazionale di calcio (FIFA), restituito per vestire la maglia del Boca Juniors nel 1995, in una stagione irregolare in termini di rendimento. Nell'ottobre 1997, ha annunciato il ritiro finale dopo, ancora una volta, dare positivo a un controllo antidoping.

La mano di Dio e il gol del secolo

Con la squadra nazionale dell'argentina, Maradona aveva già indossato la loro magia nella combinazione che ha vinto il World Youth Championship in Giappone (1979). Nella categoria assoluta, Maradona era parte delle squadre nazionali che hanno partecipato a quattro campionati del mondo: Spagna (1982), Messico (1986), Italia (1990) e Stati Uniti (1994). Ha vinto il campionato del mondo in Messico (1986) e il runner-up in Italia (1990). Negli Stati Uniti (1994) mondo è venuto solo a giocare due partite; Dopo il secondo, positivo in un doping controllare ed è stato sospeso.

Maradona baciare la Coppa del mondo (Messico, 1986)
Dove la tua figura brillato più intensamente è stato senza dubbio in Coppa del mondo di Messico, quando la sua capacità di trascinare tutti la difesa della squadra avversaria con impressionante facilità per il dribbling e la proiezione storditi sinistra milioni di fan che hanno seguito il campionato attraverso la televisione. Particolarmente memorabile è stata la sua performance nel quarti di finale: quattro anni dopo la guerra delle Falkland, argentini e inglese si sono scontrati in una partita della massima rivalità, che terminò con la vittoria della albicelestes 2-1, con due gol di Maradona.
Quello primo avrebbe dovuto essere respinta (Maradona segnato con il suo pugno una palla in esecuzione contro il portiere britannico), ma non per questo è meno famosi: chiesto più tardi se aveva contrassegnato sia a mano, Maradona ha risposto che era stato "la mano di Dio", e quel nome è passato alla storia. Il secondo, chiamato appunto il gol del secolo, è stata una delle sua brillantezza difficilmente superabile: a partire il tuo campo, Maradona dribló, uno dopo l'altro per cinque giocatori inglesi e il portiere e ha segnato un calpestabili.

Il gol del secolo (Argentina - Inghilterra, Messico, 1986)
Professionalmente, dopo il suo ritiro, ha servito come allenatore, Manager del Boca Juniors, un commentatore sportivo e presentatore televisivo. Nonostante i numerosi scandali e polemiche che ha recitato durante e dopo la sua carriera, Maradona ha continuato a essere idolatrato nel suo paese. I pelucchi ha saputo entusiasmare gli amanti del calcio e guadagnato un posto nella storia dello sport. La canzone composta da Fito Páez (dare gioia al mio cuore) e tango Mago Diego, Enrique Bugatti, sono solo alcuni degli omaggi che hanno dedicato la loro compatrioti.
Nel 2008 è stato nominato allenatore della squadra di calcio dell'Argentina, e la sua gestione, come previsto, è stata controversa: pur avendo del calibro di Leo Messi, che egli riconobbe come suo successore, l'albiceleste combinato non era di quarti di finale in Coppa del mondo di Sudafrica 2010.
 Biografie di personaggi famosi nella storia e celebrità
Biografie di personaggi famosi e storici

RICERCA PERSONALIZZATA

Ricerca personalizzata