RICERCA PERSONALIZZATA

Ricerca personalizzata

Biografia di Sigmund Freud | Creatore della psicoanalisi

ADS

Creatore della psicoanalisi, le loro concezioni dell'inconscio e la psicologia umana ha rivoluzionato tutti i settori della cultura.
Sigismund Freud, che, all'età di ventidue, avrebbe cambiato il nome per la Sigmund, nacque a Freiberg, in Moravia del antico (ora Pribor, Cecoslovacchia), il 6 maggio 1856. Suo padre era un mercante di lana che, al momento della nascita, già aveva quarantuno anni e due figli in un matrimonio precedente; il più grande di questi era circa la stessa età come la madre di Freud - vent'anni più giovane di suo marito — e fu, a sua volta, padre di un bambino di un anno. Nella sua mezza età, Freud ha dovuto commentare che l'impressione che ha causato questa situazione familiare piuttosto intricata è derivato di risvegliare la loro curiosità e affinare la vostra intelligenza.
Nel 1859, la crisi economica ha dato al ferretto con commercio parentale e l'anno successivo la famiglia si trasferì a Vienna, dove ha vissuto lunghi anni di difficoltà e disagi, essendo molto frequente stagioni in cui, per il resto della sua lunga vita (morì nell'ottobre del 1896), il padre sarebbe senza lavoro. Freud ha sempre detestato la città in cui, d'altra parte, ha vissuto fino a un anno prima della sua morte, quando, nel giugno del 1938 e nonostante l'intercessione di Mussolini e Roosevelt fu costretto, dato il loro status di ebreo - le sue opere erano state bruciate a Berlino nel 1933, per intraprendere la via dell'esilio a Londra a seguito dell'Anschluss l'annessione dell'Austria al progetto rancido pangermanista della grande Germania, preparato dai nazisti con l'aiuto di Seyss-Inquart e i proseliti austriaci.

Freud nel suo Studio
La famiglia rimase fedele alla comunità ebraica e doganali; Benché non fosse particolarmente religioso; il padre può essere considerato vicino al libero pensiero e il proprio Freud aveva già perso credenze religiose nell'adolescenza. Nel 1873, ha terminato gli studi secondari con eccellenti qualificazioni. Era sempre stato un bravo studente, corrispondente ai sacrifici per la sua educazione fatta dai loro genitori, che sono promessa una brillante carriera per suo figlio, che hanno condiviso le loro aspettative. Dopo aver considerato la possibilità di studiare la legge, deciso dalla medicina, ma non con la volontà di esercitare, ma ci siamo trasferiti da una certa intenzione di studiare la condizione umana con rigore scientifico. A metà gara, ha preso la decisione di impegnarsi nella ricerca biologica e dal 1876 al 1882, ha lavorato nel laboratorio del fisiologo Ernst von Brücke, interessato in alcune strutture nervose degli animali e dell'anatomia del cervello umano. Da quel tempo risale la sua amicizia con il medico Viennese Josef Breuer, quattordici anni più vecchio che colui che dovevano fornire sostegno, sia morale che materiale. Nel 1882 ha incontrato Martha Bernays, sua futura moglie, la figlia di una famiglia di intellettuali ebrei; il desiderio di sposarsi, loro scarse risorse economiche e poche prospettive per migliorare la loro situazione lavorando con Von Brücke fatto desistere dalla sua carriera come ricercatore e ha deciso di fare una vita come medico, titolo che ottenne nel 1881, tre anni di ritardo.
Senza alcuna predilezione per l'esercizio della medicina generale, ha deciso di acquisire sufficiente esperienza clinica che avrebbe permesso loro di raggiungere un certo prestigio e, dal luglio 1882 al agosto 1885, lavorato come un residente in vari reparti dell'ospedale generale di Vienna, decide di specializzarsi in neuropatologia. Nel 1884 fu commissionato uno studio sull'uso terapeutico della cocaina e non senza qualche imprudenza, sperimentato sulla sua persona. Non è diventato un tossicodipendente, ma alcuni che ha causato un altro percosse, come la spinta alla dipendenza al suo amico Fleischl Von cercando di curarlo di sua morfinomania, compounding, infatti, appropriato. In medical cerchi sono stati lasciati per ascoltare qualche critica e la sua reputazione è stata un po' oscurata. Nel 1885, fu nominato Privatdozent della facoltà di medicina di Vienna, dove ha insegnato tutta la sua carriera, prima neuropatologia, e, più tardi, psicoanalisi, ma senza accesso a qualsiasi tipo di sedia.
Ottenimento di una sovvenzione per un viaggio di studio lo portò a Parigi, dove ha lavorato per quattro mesi e mezzo al servizio di neurologia della Salpêtrière sotto la direzione di Jean Martín Charcot, da allora il neurologo francese più importante. Lì aveva l'opportunità di osservare le manifestazioni di isteria e gli effetti dell'ipnosi e suggestione nel trattamento dello stesso. Tornato a Vienna, sposò nel settembre 1886, dopo un lungo corteggiamento caratterizzato da rotture e riconciliazioni, di conseguenza, in particolare, dalla gelosia che sentiva verso qualcuno che potrei essere oggetto degli affetti di Martha (tra cui sua madre). Nei dieci anni dopo il matrimonio, la coppia ebbe sei figli, tre ragazzi e tre ragazze, il più giovane dei quali, Anna, nata nel dicembre 1895, sarebbero diventato psicanalista di bambino.
Poco prima di sposarsi, Freud ha aperto uno studio privato come un neuropatologo, usando elettroterapia e l'ipnosi per il trattamento di malattie nervose. La sua amicizia con Breuer cristallizzato, poi, in una più stretta collaborazione, che infine fructificaría nella creazione della psicoanalisi, seppur al prezzo che ha rotto il rapporto tra i due. Tra il 1880 e il 1882, Breuer aveva trattato un caso di isteria (che del paziente che poi sarebbero essere indicato come 'Anna o'.'); interrompere il trattamento, ha raccontato come Freud i sintomi del malato (paralisi degli arti intermittente), così come i disordini di discorso e vista è scomparso quando fu a sua volta in stato ipnotico, origine o spiegazione. Nel 1886, dopo aver controllato a Parigi l'operatività dell'ipnosi, Freud costretto Breuer parlarti ancora sul caso e superando la sua resistenza iniziale, di indulgere nella fabbricazione della carta congiunta sull'isteria. Durante la gestazione di quest'opera, che apparve nel 1895, Freud ha sviluppato le prime nozioni sulla psicoanalisi. Breuer ha partecipato in qualche misura in fase di sviluppo, sebbene rallentando l'ambito di speculazioni successive caratteristiche della dottrina freudiana e rifiutando, infine, sottoscrivere la crescente convinzione di Freud sul ruolo della sessualità nell'eziologia dei disturbi mentali.
Nel 1896, dopo la rottura con Breuer piuttosto violentemente, Freud ha cominciato a trasformare la metodologia terapeutica che si era qualificato per "catarsi", basato sull'ipnosi, in quello che lui chiamava il metodo della 'associazione libera'. Lavorando da solo, vittima del disprezzo di altri medici, curare i suoi pazienti lo ha portato a forgiare gli elementi essenziali dei concetti psicoanalitici di 'inconscio', 'soppressione' e 'trasferimento'. Nel 1899, sembrava la sua famosa interpretazione dei sogni, ma con data di emissione del 1900 e tre contributi alla teoria del sesso, la seconda più grande delle sue opere è stato pubblicato nel 1905. Questi due sono stati gli unici libri che Sigmund Freud prontamente rivisto in ciascuna delle sue successive edizioni.
Fino al 1905, e anche se da quel momento le sue teorie avevano già timbrato soglia sicuramente presto ed erano solidamente stabilita, aveva pochi discepoli. Ma nel 1906 cominciò ad ottenere più seguaci; il cerchio di che, dal 1902, raccogliere alcune notti a casa per potersi orientare nel campo della ricerca psicoanalitica, fu ampliato e modificato, anche più volte nella composizione, consolidando così una società psicoanalitica che, nella primavera del 1908, su invito del Karl Gustav Jung, svoltasi a Salisburgo il primo Congresso psicanalitico. L'anno seguente, Freud e Jung viaggiò verso Stati Uniti, invitato a tenere una serie di lezioni alla Clark University di Worcester, Massachusetts, controllando con sorpresa l'entusiasmo ispirato dal pensiero freudiano lì molto prima che in Europa. La società internazionale di psicoanalisi, presieduta da Jung, che ha mantenuto la presidenza fino al 1914, anno in cui fu costretto a dimettersi, come corollario il Freud non riuscita dalla stessa suddivisione nel 1913, a dichiarare il concetto junghiano inammissibile allargamento della 'libido' oltre il loro significato strettamente sessuale è stata fondata a Norimberga nel 1910. Nel 1916 pubblicò Introduzione alla psicoanalisi.
Nel 1923, cancro della mascella è stato diagnosticato e ha dovuto subire il primo di una serie di interventi. Da allora e fino alla sua morte a Londra il 23 settembre 1939, era sempre malato, anche se non ha rifiutato la sua attività energetica. Loro grande contributo alla diagnosi dello stato della nostra cultura di questo periodo (il futuro di un'illusione [1927], i disordini nella cultura [1930], Moses e monoteismo [1939]). Già in anticipo, attraverso opere in particolare Totem e tabù (1913), ispirati a evoluzione biologica di Darwin e l'evoluzionismo sociale con Frazer, aveva dato testimonianza di quale misura considerata l'importanza fondamentale della psicoanalisi, di là di un'efficacia terapeutica che sempre giudicato limitata, risieduto in stato strumento per indagare i fattori determinanti nel pensiero e il comportamento degli uomini.

Cronologia di Sigmund Freud

1856Nato a Freiberg (Cecoslovacchia).
1859Si trasferì con la sua famiglia a Vienna.
1885Ha studiato con Jean Martin Charcot a Parigi.
1895Ha pubblicato il suoi "studi sull'isteria" in collaborazione con Breuer.
1900Pubblicò "L'interpretazione dei sogni".
1905Ha pubblicato "Tre contributi alla teoria del sesso".
1908Svoltasi a Salisburgo il primo Congresso psicoanalitico
1909Si reca negli Stati Uniti con il suo collega Jung.
1910Fondazione a Norimberga della società internazionale di psicoanalisi.
1916Pubblica "Introduzione alla psicoanalisi".
1930Ha pubblicato "I disordini nella cultura".
1938Si stabilì a Londra
1939Muore a Londra.

Sigmund Freud e la Psicoanlalisis

Freud non ha intenzione di creare una completa teoria psicologica, ma è venuto a elaborare un sistema che spiega la psicologia dell'uomo nel suo complesso. Egli iniziò a studiare il disturbo mentale e quindi è stato chiesto per le loro cause. Finì per lo sviluppo di una teoria generale del dinamismo psicologico della sua evoluzione attraverso diversi periodi di sviluppo e l'impatto della società, cultura e religione nella personalità, nonché di creazione di una forma di trattamento dei disturbi mentali. È riuscito a fare una teoria psicologica che comprendeva la personalità normale e anormale, e che ha interessato tutti i campi della conoscenza: sociologia, storia, educazione, antropologia e le arti.
La prima preoccupazione di Freud, all'interno del campo della psiche umana, è stato lo studio dell'isteria, attraverso cui è venuto alla conclusione che i sintomi isterici dipendevano repressi conflitti psicologici interni e lo stesso trattamento dovrebbe concentrarsi sul paziente per replicare gli eventi traumatici che avevano causato tali conflitti. La tecnica usata in linea di principio per esso era l'ipnosi.
E ' venuto alla convinzione che l'origine dei disturbi mentali è sulla vita di sesso e sessualità comincia molto prima di quanto in quei momenti è stato pensato, nella prima infanzia. L'affermazione dell'esistenza della sessualità infantile prodotto molti critici ed avversari per la sua teoria.
Più successivamente ha introdotto altre tecniche di trattamento: libera associazione. All'inizio era parallelo all'uso di ipnosi, ma questa ultima tecnica solo scartarlo come meno efficace. Le associazioni libere il paziente esprime senza censure tutto ciò che viene spontaneamente alla coscienza.
Successivamente, incorpora l'interpretazione dei sogni nel trattamento psicoanalitico, perché ciò significa che il sonno esprime, latente forma e attraverso un linguaggio di simboli, l'origine di psichica disordine conflitto. L'interpretazione dei sogni è un compito arduo in cui il terapeuta ha superato "resistenze" che portano il paziente a censurare proprio trauma, come una forma di difesa.
Un altro aspetto da tenere a mente in terapia psicoanalitica è l'analisi del trasferimento, inteso come l'aggiornamento di sentimenti, desideri e primitiva e infantile emozioni che il paziente ha avuto verso i loro genitori e più rappresentative figure e che ora minaccia il terapeuta. Analisi permetterà al paziente di capire cosa obbedire a questi sentimenti, desideri ed emozioni e reinterpretarli a meno che non causano angoscia.

Freud nel 1939
Freud fa una formulazione topografica della psiche e comprende tre sistemi: uno cosciente; Un altro preconscio, cui il contenuto può essere passato al precedente; e altri inconscio, il cui contenuto non hanno accesso alla coscienza. La repressione è il meccanismo che rende il contenuto dell'inconscio di rimanere nascosti. Più tardi presenta una nuova formulazione dell'apparato psichico che integra quella precedente. In questa formulazione strutturale l'apparato psichico è costituito da tre istanze: farlo, istanza inconscia che contiene tutte le unità ed è disciplinata dal principio di piacere; I, che ha contenuto per lo più consapevole, ma può anche contenere aspetti inconsci, è governato dal principio di realtà e funge da intermediario tra esso e l'altra istanza dell'apparato psichico; e il superego, che rappresenta gli standard ideali e morali.
Un concetto fondamentale nella teoria freudiana è quello di "impulso" o pulsione (triebe, in tedesco). È parte fondamentale della motivazione. Inizialmente i tipi differenza due di unità: gli impulsi degli impulsi auto o auto-manutenzione e sessuali. Gli impulsi sessuali sono espressi in modo dinamico dalla libido, come rally nella vita psichica della pulsione sessuale, è l'energia psichica della pulsione sessuale. Più tardi egli rifusione sua teoria degli impulsi e differenziato fra gli impulsi di vita (Eros), in cui sono inclusi i due precedente formulazione e gli impulsi di morte (Thanatos), intendono come la tendenza a completare la riduzione delle tensioni. Freud aveva una concezione edonistica del comportamento umano: capire che il piacere è stato dato dall'assenza di tensione e dislocatore per la presenza dello stesso. L'Agenzia, inizialmente, è orientato verso il piacere (principio di piacere) ed evita le tensioni, dislocatore e ansia.
Freud, inoltre, contribuito una visione in continua evoluzione per quanto riguarda la formazione della personalità, a stabilire una serie di fasi nello sviluppo sessuale. In ciascuna delle fasi, alla fine è sempre comune, il piacere sessuale, lo sviluppo della libido. La differenza tra ciascuno di essi è in "oggetto" da ottenere che il piacere. Il bambino riceve gratificazione istintuale da diverse parti del corpo a seconda della fase in cui si trova. Durante lo sviluppo, l'attività erotica del bambino si concentra su diverse zone erogene. La prima fase di sviluppo è la fase orale, in cui la bocca è la zona erogena per eccellenza, comprende il primo anno di vita. Qui di seguito è dato la fase anale, che vanno fino a tre anni. Segue la fase fallica, intorno a 4 anni, in cui il bambino trascorre il "complesso di Edipo". Dopo questo periodo la sessualità infantile diventa un periodo di latenza, che si sveglia quando si raggiunge la pubertà con la fase genitale.
Parallelamente a questo sviluppo intrapsichico del soggetto, in corso un processo di socializzazione in cui sono configurati i rapporti con gli altri. È molto importante anche il processo di identificazione, che permette al soggetto di incorporare le qualità degli altri in sé, per la formazione della loro personalità.
Nella sua infanzia e anche oggi, la psicoanalisi sono stato una dottrina che ha suscitato forti passioni, a favore e contro. Tra le critiche che sono state fatte alla teoria di Sigmund Freud, il principale è stato la mancanza di obiettività di osservazione e la difficoltà di derivazione specifiche ipotesi verificabili dalla teoria.
Nonostante il grande rimprovero che idee freudiana, soprattutto negli ambienti medici, il suo lavoro ha riunito un folto gruppo di seguaci. Fra loro erano Karl Abraham, Sandor Ferenczi, Alfred Adler, Jung, Otto Rank ed Ernest Jones. Alcuni di essi, come Adler e Jung erano lontano le dottrine di Freud e creato la propria concezione psicologica.
Non non c'è alcun dubbio che la psicoanalisi è stata una rivoluzione per la psicologia e pensiero del tempo e ha servito da base per lo sviluppo e la proliferazione di un sacco di teorie e scuole psicologiche.
  Biografie di personaggi famosi nella storia e celebrità
Biografie di personaggi famosi e storici

RICERCA PERSONALIZZATA

Ricerca personalizzata