Biografia di madre Teresa di Calcutta | religiosa albanese nazionalizzato india

(Agnes Gonxha Bojaxhiu;) Corrente di Skopje, Macedonia, 1910 - Calcutta, 1997) religiosa albanese nazionalizzato india, premio Nobel per la pace nel 1979. Quando nel 1997 morì la madre Teresa di Calcutta, la Congregazione delle Missionarie della carità aveva già più di cinquecento centri in 100 paesi. Ma forse l'ordine da lui fondato, cui scopo è quello di aiutare "i più poveri dei poveri", è il più basso della sua eredità; il più grande fu eretto in un recente esempio ispiratore, palpabile e la prova vivente di come la generosità, altruismo e consegna agli altri anche avere senso in tempi moderni.

Madre Teresa di Calcutta
Nato in una famiglia cattolica albanese, la profonda religiosità della madre si svegliò a Agnes della vocazione missionaria all'età di dodici anni. Essendo ancora una ragazza entrò la Congregazione Mariana delle figlie di Maria, dove ha iniziato la sua attività di assistenza ai bisognosi. Spostate le cronache di un missionario cristiano nel Bengala, all'età di diciotto anni ha lasciato per sempre la sua città natale e viaggiato a Dublino per professare nella Congregazione di nostra signora di Loreto. Come ho voluto essere un missionario in India, si imbarcò nel Bengala, dove studiò insegnamento e scelse il nome di Teresa di professare.
Solo i fatti voti sono andati a Calcutta, la città che identifica la vita e la sua vocazione di consegna ai bisognosi. Per quasi vent'anni ha lavorato come insegnante alla St. Mary completo High School di Calcutta. Tuttavia, l'impressione profonda che lui ha causato miseria guardando le strade della città si trasferì ad applicare per la licenza a Pio XII di lasciare l'ordine e di arrendersi completamente alla causa dei bisognosi. Energico e determinato in loro fini, Teresa di Calcutta ha dato allora quale sarebbe il principio fondamentale della sua azione e il suo messaggio: "Voglio portare l'amore di Dio ai poveri più poveri; Voglio mostrare loro che Dio ama il mondo e li ama".
Nel 1948, poco dopo ha proclamato l'indipendenza dell'India, ottenne l'autorizzazione di Roma per dedicarsi all'apostolato a favore dei poveri. Mentre studiano infermieristica con le sorelle di missione medica in Patna, Teresa di Calcutta ha aperto il suo primo centro di cura di bambino. Nel 1950, l'anno in cui ha inoltre adottato la cittadinanza indiana, fondò la Congregazione delle Missionarie della carità, il cui riconoscimento completo sarebbe trovare molti ostacoli fino a quando Pablo VI fatto efficace nel 1965.

Teresa di Calcutta
Al momento che sua Congregazione, i cui membri dovevano unire la tradizionale Giura la devota se stessi completamente ai bisognosi, ha aperti centri in diverse città del mondo, si adatta a migliaia di diseredati e morente non importa quale religione appartenevano: "Abbiamo il minore la fede che professano persone che forniamo assistenza. Il nostro criterio di aiuti non sono credenze, ma la necessità. "Mai permettere che qualcuno è lontano da noi senza sentirsi migliore e più felice, come ci sono nel mondo un'altra povertà peggio rispetto al materiale: il disprezzo che ricevono gli emarginati dalla società, che è il più insopportabile della povertà."
In conformità con queste parole, Teresa di Calcutta è diventato il premio in una lotteria una macchina decappottabile che ha dato il Papa Paul VI durante la sua visita in India nel 1964 (regalo della comunità cattolica a sua volta) e stanziato fondi per la creazione di un lebbrosario nel Bengala; successivamente a convincere Papa Juan Pablo II Apri un Ostello per i senzatetto in Vaticano stesso.
L'enorme prestigio morale che madre Teresa di Calcutta è stata in grado di accreditare il loro lavoro a favore dei "poveri più poveri" ha condotto alla Santa sede di designarlo rappresentante alla conferenza mondiale delle Nazioni Unite tenutasi in Messico nel 1975 in occasione dell'anno internazionale delle donne, dove formulato le sue idee nelle organizzazioni basate su azione. Quattro anni più tardi, non solo santificato da coloro che hanno aiutato, ma anche dai governi, istituzioni internazionali e personaggi potenti, è stato assegnato il premio di pace Nobel.

Teresa di Calcutta: "il lavoro che facciamo non c'è nulla di eroico. Chiunque abbia la grazia di Dio può farlo."
Consapevole del rispetto che ha ispirato, Papa Juan Paul II lo ha nominato nel 1982 per mediare nel conflitto in Libano, anche se il suo discorso è stato ostacolato dalla complessità dell'area geostrategica e interessi politici. Dalle posizioni che alcuni settori dell'opinione considerata eccessivamente conservatrice, fortemente partecipato al dibattito sulle questioni più cruciali del suo tempo, che non era mai all'esterno. Così, nel maggio 1983, durante il primo incontro difesa del International della vita, ha difeso vigorosamente la dottrina della Chiesa, conceptiva, Pro-vita e contro il divorzio.
Nel 1986 ricevette la visita di John Paul II in Nirmal Hidray o casa del cuore puro, fondato da suo e più noto in Calcutta come la casa dei morenti. Nel corso degli anni seguenti, anche se ha effettuato il suo stesso dinamismo nella lotta per alleviare il dolore degli altri, la sua salute cominciò a declino ed il suo cuore a indebolirsi. Nel 1989 era intervenuto chirurgicamente per impiantare un pacemaker a lui e nel 1993, dopo essere stato oggetto di altri interventi, contrassero la malaria New Delhi, malattia complicata con i reclami cardiaci e polmonari.
Infine, dopo aver superato diverse crisi, cedette il suo post come superiore a Suor Nirmala, un indù convertiti al cristianesimo. Pochi giorni dopo aver festeggiato il suoi 87 anni entrò l'unità di cure intensive del rifugio di Woodlands, a Calcutta, dove morì. Migliaia di persone provenienti da tutto il mondo che si sono riunito in India al fuoco la Santa delle fogne. Sei anni dopo la sua morte, nell'ottobre 2003 e in concomitanza con la celebrazione del venticinquesimo anniversario del pontificato di Juan Pablo II, madre Teresa di Calcutta è stata beatificata in un'affollata cerimonia alla presenza di fedeli da tutto il mondo.
 Biografie di personaggi famosi nella storia e celebrità
Biografie di personaggi famosi e storici