Biografia di Gabriela Mistral | Poeta ed educatore cileno

(Pseudonimo letterario di Lucila Godoy Alcayaga; Vicuña, Cile, 1889 - New York, 1957) poeta ed educatore cileno. Dopo il declino del modernismo, parte della poesia ispano-americana degli anni tra le due guerre seguì le orme delle avanguardie europee: solo citando esempi cileni, questo sarebbe il caso di Vicente Huidobro, fondatore del creazionismo, o Pablo Neruda, debitore del surrealismo in residenza sulla terra.

Gabriela Mistral
Altri poeti, d'altra parte, ha scelto di allontanarsi dal modernismo verso una poesia più semplice e più umana. Gabriela Mistral è la figura capitale di questa ultima tendenza: dopo alcuni primo ancora segnato dal modernismo, ha sviluppato una propria espressività basato su uno stile elementare di immagini intense, che spogliato loro dolorosa intimità e un cuore trabocca d'amore, dump (dopo il tragico amore di desolazione) su bambini, indigenti o la propria terra, in toni profondamente religiosi. Sua vita spostato senza pause tra letteratura, insegnamento e attività diplomatica di carriera che fece numerosi viaggi e trascorso diverse stagioni in città di Europa, Nord America e America Latina, in cui la maggior parte delle sue opere pubblicate.
Biografia
Figlia di un insegnante, con sedici anni ha deciso di impegnarsi nell'educazione; Ha lavorato come insegnante di scuola superiore nel suo paese e come direttore della scuola. Come poeta, Gabriela Mistral è stato presentato nei giochi floreali del Cile nel 1914 con i sonetti di morte, Nato del dolore causato dal suicidio del suo fidanzato, l'impiegato delle ferrovie Romelio Ureta, ai quali aveva incontrato nel 1906. Già firmato con lo pseudonimo di Gabriela Mistral (formata da due autori ammirati, italiano Gabriele d'Annunzio e il poeta provenzale Frédéric Mistral), questi tre sonetti sono stati incorporati nel 1922 per una raccolta di sue poesie pubblicate dall'Istituto ispanico di New York sotto il titolo di desolazione.
Quello stesso anno sinistra Cile di trasferirsi in Messico, su richiesta del governo di questo paese, al fine di collaborare nella riforma dell'istruzione ha avviato da José Vasconcelos. In Messico, Gabriela Mistral fondò la scuola che porta il suo nome e ha collaborato nell'organizzazione di diverse biblioteche pubbliche, così come comporre poesie per bambini (turni dei bambini, 1923) a nome del ministro della pubblica istruzione messicano e prepara testi didattici come letture per le donne (1924).

Gabriela Mistral
Dopo il suo soggiorno in Messico, viaggiò in Europa e Stati Uniti e nel 1926 fu nominato segretario dell'Istituto di intellettuale di cooperazione della società delle Nazioni. Allo stesso tempo, è stato redattore di una rivista di Bogotá, El Tiempo (i suoi articoli sono stati raccolti dopo la sua morte in messaggi: dicendo Cile, nel 1957). Ha rappresentato il Cile in un Congresso di università a Madrid e ha dato una serie di conferenze sullo sviluppo culturale americano (1930) negli Stati Uniti.
Nel 1945 Gabriela Mistral è stato assegnato il premio Nobel per la letteratura (il primo premio era uno scrittore in lingua spagnola) e nel 1951 il premio nazionale di letteratura del Cile. Ha continuato la sua carriera diplomatica e con esso suoi viaggi fino alla sua morte a New York nel 1957. Dal proprio desiderio di Mistral, i suoi resti sono stati trasferiti in Cile e fu sepolto a Montegrande: lasciato dopo essi stessi alcuni inediti, per pubblicazione postuma.
La poesia di Gabriela Mistral
Tendenza modernista nella sua infanzia, la sua poesia ha portato verso uno stile personale, con un linguaggio semplice e colloquiale di grande musicalità e un simbolismo che si collega con le immagini della tradizione popolare. Nelle sue opere ha detto problemi quali maternità sofferente o frustrato, come pure i religiosi e sociali riguarda che rispondono alla loro ideologia socialista e cristiana. Poeta di genuino ed accattivante, accento non molto abbondante produzione parte è dedicata ai bambini (era insegnante rurale per quindici anni), e forse questo è l'aspetto più noto e celebrato il suo lavoro. Tuttavia, sua vera personalità viene rivelato, sincero, forte e commovente, in versi attraverso il quale circola una dolorosa intimità e una tenerezza in cerca i propri canali di manifestazione.
Il lavoro di Gabriela Mistral ha attraversato varie fasi; in un primo momento, con la pubblicazione della desolazione (Messico, 1922), c'è una forte predominanza di sensazione circa il pensiero, così come una stretta vicinanza ai religiosi. Gli argomenti che appaiono in questo libro, profondo come un'indicazione per ritornare ai valori di una spiritualità trascendente, ruotano intorno a frustrazione di amore, di dolore per la perdita, la morte, l'infedeltà, amore materno e filiale, tutto avvolto nella riflessione adulta del poeta, che ha vissuto il suicidio della sua amata come una perdita irreparabile.

Gabriela Mistral
Nonostante la zavorra modernista, può essere visto già in questa prima raccolta di manifestazioni di poesie di un linguaggio più semplice, in particolare brevetto su ninne nanne che contiene la tua ultima sezione. Anche in Messico pubblicato letture per le donne (1923), una selezione di prose e poesie di autori vari, destinati all'uso di scuola a cui incorporati propri testi, alcuni già incluso nella desolazione.
Le composizioni "bambini" sono il nucleo del suo secondo libro, tenerezza (1924), che avverte la purezza espressiva di quello umano e semplice lirica che coesisteva con l'avant-garde dopo la liquidazione del modernismo; una lirica generalmente ispirato dalla natura e che anzi è stata affrontata anche da alcuni scrittori d'avanguardia, che la sperimentazione spesso riconciliata con il suo interesse nella poesia popolare. Dedicato a sua madre e sua sorella, è diviso in sette sezioni: canzoni della culla, round, shenanigans, Cuenta-Mundo, vicino alla scuola, storia e annessa. Per il lettore adulto, il set viene fornito per esprimere la perdita dell'infanzia, che viene restituito, in parte, attraverso il linguaggio.
Con Tala (1938), considerata una delle opere più significative, Gabriela Mistral ha aperto una linea di espressione del neorealismo che afferma i valori di indianism, americanismo e di materiali ed essenze fondamentali del mondo. In sessanta-quattro poesie da questo libro è prodotta un'evoluzione tematica e formale che sarà definitiva. Anche se all'inizio del libro la poesia 'Notte di vecchi tessitori' solo accennato un trattamento fantastico rinnovato, la sezione storie pazze già delineato un nuovo accento di essere rafforzato in quanto segue, materiali , e America, per raggiungere la pienezza della sua espressione nella sezione intitolata Saudade, parti memorabili dove, come "Tutto sara' Queens" in cui il poeta ricorda l'infanzia con le sue tre sorelle ed evoca i loro rispettivi sogni, eternizados nonostante il passare del tempo attraverso un linguaggio magico e allo stesso tempo umoristico anche tinto da momenti di un vero tradizionalismo popolare.
In Cile, apparve sua successiva raccolta di poesie, Lagar (1954), l'ultimo pubblicato in vita. In questo lavoro sarebbe presente tutte le morti, tristezza, perdita e la sensazione della sua fine. Una profonda originalità coesiste con l'onere di dolore e trascendenza che avevano già parte dei suoi primi scritti, che si conclude con una tematica presieduta da rassegnazione cristiana e l'incontro con la natura.
Apparso postumo poesie Poesia del Cile (1967), un tour della geografia, la natura e la gente del suo paese e la prima edizione delle sue poesie Complete (1970), così come diverse antologie delle sue poesie e raccolte di lettere e testi: motivi per San Francisco (1965), serie di poemi in prosa dedicate ai poveri ammirati di Assisi e Love letters di Gabriela Mistral (1978).
Attento ai problemi del suo tempo, nel genere di "Commissioni" (un tipo molto personale e articolo di giornale fatto, raccolti messaggi: dicendo Cile, 1957), Mistral analizzati più argomenti, ad esempio la condizione delle donne in America Latina, la valutazione di indianism del popolo americano, la necessità di aumentare la dignità e la condizione sociale dei bambini nel continente religione, l'ebraismo e maternità. Didattici saggi sono stati raccolti nel libro insegnamento e bambino (1982).
 Biografie di personaggi famosi nella storia e celebrità
Biografie di personaggi famosi e storici