Passa ai contenuti principali

Biografia di fratelli Grimm | Autori tedeschi di filologi e folkloristi

Jacob Grimm (Hanau, Germania attuale, 1785 - Berlino, 1863) e Wilhelm Grimm (Hanau, 1786 - Berlino, 1859). Autori tedeschi di filologi e folkloristi di una famosa raccolta di racconti popolari il diritto dei bambini e della famiglia tales (1812-1822). Le innumerevoli ristampe moderne di questo lavoro spesso trasportano i titoli come le fiabe dei fratelli Grimm e le storie dei fratelli Grimm, come se le storie erano di sua invenzione. Infatti, gran parte del suo successo come trascrittori e compilatori di tradizione orale breve arriva proprio loro discrezione (nuovo al momento) per rispettare la freschezza e la spontaneità dei racconti tradizionali, anziché inviarli a rielaborazioni letterarie artificiosa.

I fratelli Grimm
Jacob e Wilhelm Grimm erano due fratelli più grandi da un totale di sei figli di un avvocato e pastore della Chiesa calvinista. Seguendo le orme di suo padre, studiò legge all'Università di Marburgo (1802-1806), dove iniziò un'intensa relazione con il poeta e folklorista Clemens Brentano, che li ha presentati alla poesia popolare, giurista e storico della destra Friedrich Karl von Savigny, che li ha iniziato su un metodo di indagine dei testi che fu alla base del suo lavoro successivo. L'esaltazione del filosofo letteratura tradizionale anonimo di Johann Gottfried Herder, d'altra parte, decisivamente influenzato le sue idee sulla poesia e la narrativa popolare, a cui concessa maggiore di letteratura colta come genuina espressione dello spirito del popolo.
Tra il 1812 e il 1822, i fratelli Grimm pubblicato storie per bambini & home, una raccolta di racconti raccolti da diverse tradizioni spesso conosciute come le fiabe dei fratelli Grimm. Il grande successo dei fratelli Grimm era di mantenere questa pubblicazione il carattere originale delle storie, preservando la sua vivacità e freschezza a rinunciare a qualsiasi tentazione di adattamento letterario. Questa compilation è stata seguita da un'altra delle leggende germaniche storiche, leggende tedesche (1816-1818).
Da allora in poi seguito, per alcuni anni, percorsi separati: Wilhelm Grimm concentrato sullo studio della tradizione medievale, mentre Jacob Grimm si rivolse a filologia con un lavoro molto importante sulla storia della lingua, grammatica tedesca (1819-1837), che avrebbe esercitato grande influenza sugli studi contemporanei di storica e linguistica comparativa.
Nel 1829 i fratelli Grimm si trasferì all'Università di Gottinga e di questo, ha invitato nel 1840 dal re Federico Guillermo IV di Prussia, Berlino, come membri dell'Accademia reale delle scienze. Ci hanno cominciato la relativa impresa più ambiziosa, il dizionario tedesco, un lavoro molto ricco e complesso che solo pubblicato il primo volume. La continuazione di questa grande opera necessari gli sforzi di diverse generazioni di studiosi e non è stata completata fino all'inizio degli anni sessanta.
I racconti dei fratelli Grimm
Per bambini e racconti della famiglia furono pubblicati tra il 1812 e il 1822, in tre volumi. La raccolta di poesie e canzoni popolari corno del bambino meraviglioso, Achim von Arnim e Clemens Brentano, ha dato l'idea di preparare una raccolta di racconti popolari per i fratelli Grimm. Secondo lo scopo dei Grimm, questo lavoro doveva essere soprattutto un monumento eretto alla letteratura popolare, un documento che intelligenti bocca del popolo il poco che era sopravvissuto la grande produzione germanica medievale e che ha costituito la tradizione nazionale che presume perso. Le sue fonti principali erano, oltre a ricordi della sua infanzia e i suoi amici, la gente semplice del villaggio che erano in discussione; nella città di Kassel, ad esempio, la figlia del farmacista Wild ripetuto loro sentite molte storie nella sua infanzia dalla bocca della "vecchia Maria".

Illustrazione del racconto fratello e sorella nell'edizione del 1819
Per trascrivere queste storie che hanno cercato di conservare fedelmente non solo trama, ma anche il tono e le espressioni che quelle persone erano servite. Anche se in alcuni casi hanno dovuto intervenire per chiarire i passaggi ambigui o fuorvianti, è stata rispettata la più spontanea semplicità dello stile di narrazione e per via orale, quindi inaugurando i moderni metodi etnografici. Tale rigore mancava precedente: fino ad allora, istruiti autori e letterati (come Johann Karl agosto Musäus) aveva servito racconti popolari come struttura di base o punto di partenza per fare una rielaborazione stilistica e letteraria, che potrebbe a crimpare ulteriori peregrinazioni morale o allusioni poetiche.
Solo in un secondo tempo anche sfruttato i fratelli Grimm di fonti letterarie (cioè da storie riportate da autori come Luther, Hans Sachs, Moscherosch o Jung-Stilling), ma fatica a trovare variazioni e abbellimenti letterari ingenuità primitiva di trama e stile (Proverbi, ripetizioni), guidati soprattutto dal suo istinto poetico. È stato detto che queste storie sono diventate molto popolari attraverso il libro dei fratelli Grimm. È vero che sapevano dare loro tanto di freschezza che pochi libri fanno per rilanciare immediatamente la profonda e misteriosa intimità della natura germanica, permettendo di sentire con lo spirito con cui lei va il popolo tedesco.
La maggior parte delle favole è possibile liberarsi di un insegnamento morale o una lezione di pratica, ma il fascino e il valore di queste favole risiede innanzitutto nella sua autentica ispirazione popolare. Fanno parte di questa raccolta di racconti di più di duecento, tra cui tali narrazioni famosi come bianco come la neve, Cenerentola, Pollicino, John fortunato, leggenda dei Pixies, figlia del Mugnaio, Little Red Riding Hood, Rabanita, in cerca di paura, i musicanti di Brema o barba-blu.
Anche se secondo l'opera l'idea dei suoi compilatori non era destinato a essere un libro per bambini, Goethe, lì solo per leggerlo, Stein ha scritto che è stato scritto "per fare felici i bambini" e può essere considerato un grande letterario dell'evento tedesco del 19 ° secolo, perché da allora è diventato il libro per eccellenza dei bambini tedeschi con che generazioni e generazioni hanno formato la sua anima. Tuttavia, il successo di traduzioni alla fine diventare universale: il 200 ° anniversario della sua pubblicazione stimato che 1 miliardo copie in centinaia e settanta lingue, aveva curato una trasmissione superiore anche rispetto al lavoro di un altro grande classico della letteratura infantile, l'Andersen Dane.
La raccolta dei fratelli Grimm ha dato luogo ad una polemica di una certa importanza con Clemens Brentano e Achim von Arnim. I due poeti (che nella sua raccolta di canti popolari avevano preceduto il contrario dei Grimm, formalmente una loro fusione anziché rispettando lo stile e l'espressività popolare), trovato scarmigliata e scarsa la scrittura di queste storie. Questo era dovuto che, mentre Arnim e Brentano non distinguendo tra poesia popolare e poesia artistica e riconosciuto per uno e un pari diritti, il Grimm crede che poesia letteraria solo potrebbe impegnarsi (anche se sempre inutilmente) ad assomigliare a quella tradizionale, che, rappresentato dalle grandi epopee o il cuentecitos, era infinitamente superiore ed era dotato di una forza poetica metafisica prima l'umanità stessa.
 Biografie di personaggi famosi nella storia e celebrità
Biografie di personaggi famosi e storici

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…