RICERCA PERSONALIZZATA

Ricerca personalizzata

Biografia di Francisco de Goya | Pittore spagnolo

ADS

Avanti del suo tempo, opera del pittore spagnolo molto originale è il precursore delle moderne tendenze artistiche.
Nessuno è più sordo di Goya al XIX secolo, nonostante aver servito quasi tre decenni su di esso e avendo sopravvissuto loro guerre feroci. Uomo sordo della verità è stata quando all'alba del secolo, ma non cieco. E a fuer sguardo al proprio ritmo è diventato un visionario. Questo approfondito, lucida e baturro uomo concepito gli incubi che crediamo come nostra base in una Versailles provinciale e un'illustrazione di persone. Il XVIII secolo, acanallada Spagna, che ha toccato la sua vita gli è valso per tutto e niente. La sua testardaggine e brio erano suo patrimonio: con tali borse saltate dalla sua infanzia all'infanzia delle avanguardie, che lo ha sostenuto come insegnante nel ventesimo secolo. Nessuno spiega anche quel fenomeno raro: è stato un pittore e un profeta solitario provengono da vecchia fino ad ora senza passare attraverso la storia.
Francisco de Goya nacque nell'anno 1746 a Fuendetodos, cittadina in provincia spagnola di Saragozza, figlio di un origine di Browning di basco, Joseph e un villaggio nobile chiamato grazia lucente. Posizionare la famiglia nella capitale Zaragoza, entrò il giovane Francisco per imparare il mestiere del pittore nella bottega di José Luzán, dove è stato quattro anni copiando stampe fino a ha deciso di stabilirsi in proprio, di routine e ha scritto più tardi egli stesso, "dipingere di mia invenzione".
Come correvano gli anni della sua lunga vita, questa "vernice di mia invenzione" è diventato più reale e più appuntito, senza trascurare un lavoro ben pagato che gli ha permesso una comoda esistenza, Goya ha disegnato e fatto stampa serie di immagini insolite e stravaganti, cui significato ultimo, spesso ambiguo, corrisponde a una fantasia personale e un impegno ideologico legate ai principi dell'Illuminismo, che erano motori di una satira implacabile delle usanze del suo tempo.
Ma ancora prima del suo viaggio in Italia nel 1771, la sua arte è traballante e così poco accademico che non si ottiene alcun supporto o qualsiasi successo; persino ha fallito miseramente nelle due offerte annunciate dalla Accademia di San Fernando nel 1763 e il 1769. Le composizioni dei suoi dipinti sono state ispirate, attraverso incisioni che avevano a sua disposizione, in vecchi maestri come Vouet, Maratta o Correggio, ma al suo ritorno da Roma, scala per l'apprendimento di ogni artista, subiranno un'evoluzione molto interessante del già presente nel fresco del Pilar de Zaragoza dal titolo la gloria del nome di Dio.
Eppure in questa prima fase, Goya occupato più della notte in abbuffate di tascas di Madrid e resabidas e sfacciato majas prendersi cura dei suoi professionale di reputazione e appena dipinto alcuni ordini che provengono dai loro amici Bayeu, tre fratelli pittori, Ramon, Manuel e Francisco, quest'ultimo suo compagno inseparabile e protettore, dodici anni più di lui. Anche la sorella di questi era Josefa, che ci siamo sposato a Madrid nel giugno 1773, anno decisivo nella vita del pittore, perché si apre un nuovo periodo di maggiore forza e originalità.

Dettaglio del suo primo autoritratto (al 1773)
Di stesso tempo dipinse il primo autoritratto che sappiamo, e ci sono gli storici dell'arte che ce l'ha fatta in occasione del loro matrimonio. Appare come è sempre stato: un uomo testardo, ribelle e sensuale. Pettinatura accurata degli scafi lungo neri indica civetteria; parte anteriore chiaro, la sua intelligenza chiara; i suoi occhi scuri e profondi, determinazione e coraggio inaudito; le labbra già, un hobby senza ipocrisia dai piaceri voluttuosi; e tutto questo incorniciato in un round, grande, ingombrante naso e mento faccia visibile.

Disegnatore della fabbrica di arazzi

Poco dopo, qualcosa di più enseriado il suo lavoro, regolare al raduno del neoclassico presieduta da Leandro Fernández de Moratín e che erano i mulini più grandi e francisées della sua generazione, vinto design cartoni per la fabbrica di arazzi Royal a Madrid, dove di genere poteva muoversi con una certa libertà, al punto che le 63 composizioni di questo tipo tra il 1775 e il 1792 sono le più suggestive della sua produzione in quegli anni. Forse il primo che ha avuto luogo è noto come spuntino sulle rive del Manzanares, con un tema originale e popolare che annuncia una serie di vivaci, divertenti e realistici dipinti: il litigio nella vendita nuovo, lo swing, il baldacchino e, soprattutto, di nuovo nel 1786 o 1787, il muratore ferito.
Il formato di quest'ultimo molto stretto e alto, condizione imposta per motivi decorativi, che rappresentano due costruttori che si muovono un compagno ferito, probabilmente dopo il crollo di un'impalcatura. La questione coincide con un reclamo per il lavoratore manuale, quindi peggio visto quasi come mendicanti da pensatori illuminati. Contro questo pregiudizio era stato manifestato nel 1774 il conte di Romanones, affermando che "è necessario di trades chiaro tutto il disonore, solo pigrizia dovrebbe comprimere viltà". Inoltre, un editto del 1784 richiede danni al Maestro delle opere in caso di incidente, stabilisce gli standard per il prudente sollevamento ponteggi, minacciandoli con carcere e multe in caso di negligenza da parte di tali aiuti finanziari responsabile e disse ai sopravvissuti e alle famiglie. Goya collabora, poi, con la sua pittura, in questo sviluppo e la dignità di politica del lavoro, allinearsi con la sensazione più progressiva per il suo tempo.

L'ombrellone Museo del Prado (1776-78)
Al 1776, Goya riceve uno stipendio di 8.000 reais per il suo lavoro per la fabbrica di arazzi di Royal. Risiede in Via XII di Madrid dal mirror e ha due figli; il primo, Eusebio Ramon, Nato il 15 dicembre 1775 e l'altro Nato da poco, Vicente Anastasio. Dopo questa data possiamo seguire sua biografia quasi anno per anno. In aprile 1777 è vittima di una grave malattia che sta per concludersi la sua vita, ma è felicemente recuperata e ben presto ha ricevuto commissioni dal principe in persona, il futuro Carlos IV. Nel 1778 pubblici diventano le incisioni realizzate dall'artista copia dipinti di Velázquez, pittore che è stato accuratamente progettato in collezione Royal e alcune delle loro risorse incredibili e il loro lavoro di colori indimenticabile che prendere in futuro.

Pittore di Corte

La carica di primo pittore della macchina fotografica, carica è finalmente concesso 1:10 anni più di lui, Mariano Salvador Maella artista richiesto senza successo l'anno successivo. Nel 1780, quando Josefa concepisce un nuovo figlio di Goya, Francisco de Paula Antonio Benito, unì la Real Academia de Bellas Artes de San Fernando con l'immagine di Cristo sulla croce, che attualmente mantiene il Museo del Prado a Madrid e incontra il più grande difensore dell'illustrato quindi Spagna, Gaspar Melchor de Jovellanos, che si unirà a una stretta amicizia fino alla morte di quest'ultimo nel 1811. Il 2 dicembre 1784 fu l'unico dei loro figli sopravvivranno, Francisco Javier, e il 18 marzo dell'anno successivo, è nominato vice direttore della pittura dell'Accademia di San Fernando. Infine, il 25 giugno 1786, guadagnare Goya e Ramón Bayeu il titolo di pittori del re con un interessante stipendio di 15.000 reais al mese.
Quarant'anni, che ora è conosciuto a Madrid come Don Paco è diventato un ritrattista compiuto e tutte le porte dei palazzi e alcuni, più segreto, la camera da letto della loro ricche rive del fiume, come la Duchessa Cayetana de Alba, che ha avvertito una devozione briosa hanno aperto per lui. Impenitente fan dei tori, si sente lusingato quando i matadors più eccezionali, Pedro Romero, Pepe-Hillo e altri, fornirà lavoro ed ancora più felice quando il 25 aprile 1789 è favorita con la nomina della camera del pittore nuovo re Carlos IV e Doña Luisa María.

Malattia e isolamento

Ma poco dopo, nell'inverno del 1792, si ammala gravemente a Siviglia, l'indicibile sofferenza durante quell'anno è sordo nella vita. Dopo mesi di prostrazione recupera, ma come una sequela di malattia perso udito. Inoltre, cammina con difficoltà e ha alcuni problemi di equilibrio e la visione. Sarà in parte recuperare, ma sordità sarà già irreversibili di vita.
La storia ha speculato ripetutamente su che cosa è la malattia di Goya. I medici (era frequentato dai migliori medici del tempo) non concordato per quanto riguarda la diagnosi. Alcuni incolpato il male per una malattia venerea, altri a trombosi, gli altri alla sindrome di Meniere, che è associata a problemi di equilibrio e l'udito. Inoltre, più recentemente, è stato creduto potrebbe essere stato avvelenato con alcuni dei componenti delle pitture utilizzate.
Poi, ha iniziato una nuova era di artistica per Goya. Perché la perdita della capacità uditiva e le conseguenze della grave malattia che aveva sofferto, il Maestro ha dovuto adattarsi a un nuovo tipo di vita. Non diminuì, nonostante ciò che viene detto in occasioni, la sua capacità produttiva e la suo genio creativo. Continuò pittura e ancora sarebbe grandi capolavori della storia dell'arte. Perdita dell'udito avrebbe aperto lui, senza dubbio, le porte di un nuovo universo pittorico. I gravi problemi di comunicazione e rapporto con conseguente sordità, sarebbe anche Goya avviato un processo di introversione e isolamento. Pessimismo, la rappresentazione di una realtà deformata e la tinta grottesca di alcune delle sue ultime opere sono, in realtà, una manifestazione del loro isolato e interpretazione singolare (anche se estremamente lucida) dell'epoca che aveva lui dal vivo.
Per salute evidenti problemi Goya ha dovuto dimettersi come direttore della pittura della Real Academia de Bellas Artes de San Fernando nel 1797. Un anno più successivamente ha confessato che non era possibile affrontare i compiti della loro professione nella fabbrica di arazzi Royal per trovare così ottuso che ha dovuto comunicare che gesturing.

Majas e capricci

Dagli anni dell'infanzia, delle Scuole Pie a Saragozza, dove Goya è andato senza penalità o gloria, associata al pittore una stretta amicizia, che vive fino alla morte, con Martín Zapater, che spesso scrive lettere dove conta di foglie record dei dettagli della sua economia e altri dati personali e privati. Così, nell'epistola datata a Madrid il 2 agosto 1794, menzioni, Beh che modestamente, il più giocoso e ardente della loro relazione: "più degno sei venuto da me per aiutare vernice all'alba, che ieri ho avuto modo in Studio di dipingere il viso e lasciato con esso; "da quella che mi piace di più la vernice su tela, inoltre ho di ritrarre tutto il corpo." 9 giugno 1796 morì il Duca d'Alba, e in quella stessa primavera Goya si trasferì a Sanlúcar de Barrameda con la Duchessa di Alba, con i quali trascorre l'estate e vi ritornò nuovamente in febbraio 1797. Durante questo tempo che ha fatto chiamato Album un, con disegni di vita quotidiana, dove i ritratti della graciosa Doña Cayetana vengono spesso identificati. La Duchessa magnanima firma un testamento con cui Javier, figlio dell'artista, riceverà da per tutta la vita un totale di 10 reales al giorno.
Si parte da questi fatti la leggenda che vuole che molto famoso majas di Goya, la maja vestita e la maja desnuda, condannato dall'Inquisizione come osceno dopo threateningly sostengono l'aspetto del pittore alla Corte, erano ritratti di sfacciato e dannoso Doña Cayetana, anche se è quasi certo che i quadri sono stati dipinti in quegli anni. Inoltre è stato assunto, con grande probabilità di essere vero, che entrambe le immagini erano disposte come dritto e rovescio della cornice stessa, così potrebbe essere, a volte, più decente e in altri, la pittura come girare la pagina, Visualizza la nudità abbagliante dello stesso modello, Piccardia che era molto comune in Francia a quel tempo negli ambienti illustrati e Libertines.
I lavori sono stati trovati, in entrambi i casi, nel 1808 nell'insieme del favorito di Godoy; Essi erano conosciuti con il nome di "Gypsy", ma il mistero dello stesso risiede non solo nella possibilità sensibili che la Duchessa è pagata per apparire prima il pittore infatuato con la loro carne scintillante scoperto e sorriso impertinente, ma in sottili similitudini e differenze tra i due. Infatti, la maja vestita dà carburante per una maggiore morbilità da parte dello spettatore, la posa provocatoria della donna sia lieve e abbigliamento che taglia il tuo seni di sagoma sinuosa, esplosivo e fianchi stretta e reticente in vita, mentre, d'altra parte, perlata pelle di nudo maja si trasforma freddo, accademica e senza quella scintilla di vivacità deliziosa che gli altri rifiuti.
Un nuovo mistero coinvolge il ritiro non spiegato della vendita, di Goya proprio, di una serie di 80 incisioni chiamato Los Caprichos, che potrebbe essere acquistato per pochi mesi in strada della delusione n. 1, in un negozio di profumi che si trova nella stessa casa dove visse il pittore meravigliosa e molto originale. Contenuto satirico, irriverente e grassetto deve non piace a tutti gli inquisitori gelosi e probabilmente Goya si fece avanti a un processo che avrebbe portato conseguenze peggiori dopo il fatto è stato denunciato alla Corte di Santo. Questo episodio ha portato l'Aragonese una rinnovata antipatia per i custodi di vecchie superstizioni e censura e, naturalmente, un più costoso saggiamente per il futuro, consegna in quanto in questi libero e ispirato esercizi di disegno è venuto esso con la vittoria, ma riservando il coleto e un gruppo selezionato di amici più di loro.
Nel frattempo, Goya guadagna in popolarità sia in favore dei re, al punto che è possibile scrivere un sacco con orgoglio per il vostro instancabile corrispondente-Zapater: "Kings sono pazzi per il tuo amico;" e nel 1799, il suo stipendio come primo pittore della fotocamera già ammonta a 50.000 Reais più cinquanta Ducati per i costi di manutenzione. Nel 1805, dopo aver subito due duri colpi con la morte della giovane duchessa d'Alba e sua Zapater ben voluto, suo figlio Javier è sposato, e sposa incontra Goya che sarà suo amante degli ultimi anni: Leocadia Zorrilla de Weiss.

L'orrore della guerra

Il pittore 3 maggio 1808, il giorno dopo la rivolta popolare a Madrid contro l'invasione francese, viene eseguito il cast per la strada, non a combattere con la spada o la baionetta, perché ha più di sessant'anni e nei loro occhi circa il clamore bullen, a meno che non si può sentire niente, ma insaziabilmente guardare cosa succede. Con apparentemente dipinse alcune delle immagini più patetiche della storia mai realizzati: il due di maggio, noto anche come la carica dei Mamelucchi in Puerta del Sol a Madrid e la tela intitolata il massacro il 3 maggio nelle montagne del Príncipe Pio di Madrid.
In le fucilazioni del 3 maggio, la soluzione di plastica a questa scena è impressionante: i soldati responsabili dell'attuazione sono come una macchina spersonalizzata, inesorabile sulla sua schiena, senza facce, in formazione perfetta, mentre le vittime costituiscono un gruppo ruvido e straziante, con facce slogate, occhi di orrore o corpi rigidi intrecciati scorcio sulla sabbia di sangue in piedi. Un enorme bluff illuminato violentemente un bianco e giallo, che si inginocchia e figura con le braccia formando un ampio gesto di rassegnazione ribelle: è la figura di un uomo che sta per morire.

Le fucilazioni del 3 maggio (dettaglio)
Durante la cosiddetta guerra di indipendenza, Goya sarà portare una gamma esclusiva di stampe che riflettono in tutte le sua incriminazione di miniera assurdo orrore del concorso. Questi sono chiamati i disastri della guerra, cui valore si trova non solo in alcuni eventi atroci riflettere ma raggiunge un grado impressionante di universalità e trascende l'aneddotica per un tempo per diventare esempio e simbolo in vero e proprio shock, nella più crudele delle pratiche umane.
Goyesco pessimismo aumenterà da allora. Morì nel 1812, sua moglie, Josefa Bayeu. tra il 1816 e 1818 pubblicò la sua famosa serie di stampe, la corrida e sciocchezze; nel 1819 decora con profusione di inchiostri sordidi e mostri una città che ha acquisito 60.000 Reals sulle rive del Manzanares, conosciuto poi come la Quinta del Sordo: sono le cosiddette "Pitture nere", rappresentazione di un inferno terrificante, visione di un mondo andato pazzo e odioso; nell'inverno del 1819 si ammala gravemente, ma è salvato in extremis dal suo amico dottor Arrieta, che, in segno di gratitudine, ha dato la casella intitolata Goya e il suo medico Arrieta (1820, Institute of Art, Minneapolis). Nel 1823, i figli di centinaia di migliaia di Saint Louis, venuto a rovesciare il governo liberale, è stato condannato per nascondere dopo l'invasione dell'esercito francese e l'anno seguente sfugge Bordeaux, rifugiandosi nella casa del suo amico Moratin.

Ritratto di Goya de Vicente López
Nel 1826, Goya ritornò a Madrid, dove rimase due mesi, per tornare in Francia. Durante questo breve soggiorno il pittore Vicente López Portaña (che era al suo meglio per prestigio e tecnica) effettuati da un ritratto di Goya, quando questo era già 80 anni. Di fronte il vecchio maestro, il viso ancora tesa ed energico, López Portaña ha eseguito il lavoro più forte e prezioso della sua vasta attività di ritrattista, spesso sprecato in minuzie stanco di tradurre pizzi, raso o velluto con noiosa perfezione. Questo dipinto, ora nel Museo del Prado, è il ritratto più famoso di Goya, molto di più, anche, gli autoritratti anche-famoso pittore.
L'insegnante morì a Bordeaux, verso le 2 del mattino del 16 aprile 1828, dopo ottantadue anni, essere sepolto in Francia. Nel 1899 i suoi resti mortali furono sepolti definitivamente in Hermitage of San Antonio de la Florida a Madrid, cento anni dopo che Goya dipinse gli affreschi nella Chiesa (1798).

Saturno che divora un figlio (dettaglio)
Ragazza con il Bordeaux o la lattaia di Bordeaux (1825-1827), una delle sue ultime opere è conservato nel Museo del Prado. Ma forse suo testamento reale era stata impostata già sull'intonaco nel suo quinto di Madrid alcuni anni prima: Saturno che divora un figlio, è senza dubbio uno dei dipinti più inquietanti di tutti i tempo, stile inimitabile di sintesi, che stranamente porta il tragico e il grottesco e specchio di un Goya, visionario, sottile, penetrante, lucido e stark.

Cronologia di Francisco de Goya

1746Nato a Fuendetodos, Zaragoza.
1759Inizia il suo apprendistato con il pittore José Martínez Luján.
1763Si trasferisce a Madrid.
1770-1771Viaggiare in Italia.
1773Si sposò con Josefa Bayeu, sorella di Francisco Bayeu, suo maestro.
1775Ha iniziato a lavorare come disegnatore di fumetti nella fabbrica di arazzi di Royal.
1780Entrò alla Royal Academy di San Fernando.
1789Fu nominato pittore di fotocamera di Carlos IV.
1792Diventa sordo dopo aver subito una lunga malattia.
1800Pittura della famiglia di Carlo IV e ritrae la Duchessa d'Alba.
1808Entra in generale Palafox a Saragozza e avvia la serie di registrate i disastri della guerra.
1812Die Josefa Bayeu e iniziato relazioni con Leocadia Weis, sua governante.
1814Pittura la carica dei Mamelucchi in Puerta del Sol a Madrid e le fucilazioni del 3 maggio nelle montagne del Príncipe Pio di Madrid.
1819Si svolge in «La Quinta del Sordo» e comincia la serie di cosiddette "Pitture nere".
1824Andò in esilio nella città francese di Bordeaux.
1828Morì a Bordeaux a causa di un attacco di apoplessia.

Francisco de Goya e il suo lavoro

Francisco de Goya y Lucientes (1746-1828) ha non solo è stato considerato il pittore più notevole del suo tempo e l'artista che meglio ha saputo esplorare tutte le possibilità aperte dall'evoluzione stilistica di secolo, ma è, soprattutto, forse il creatore che ha dato testimonianza, attraverso i suoi pennelli, sentimenti più con precisione che vanno dallo spirito ottimistico del riformismo illustrato per la delusione generata dal fallimento delle speranze in corso Pacifico dell'umanità, che dovrebbe concretizzarsi grazie alla regola della ragione e della filantropia.
I suoi primi lavori importanti sono che ha avuto luogo dal 1775 la fabbrica di arazzi reale di Santa Bárbara a Madrid, che lo ingaggiò per disegnare i cartoni che dovevano servire come modelli per gli artigiani di questa produzione. In queste scatole, Goya ha rivelato il suo talento per sviluppare una pittura tradizionale e popolare, pieno di grazia e freschezza, profondo dentro uno sguardo avanti per il rococò in cui trasmette è tranquilla e pieno di speranza di vita in un tempo segnata dagli effetti benefici di buona situazione economica e dall'illusione che sveglia i progressi del movimento di riforma. Fra le migliori composizioni di questa serie, ci sono scene come compiuta come l'ombrellone, il venditore di stoviglie, il cieco, aquilone, swing o della vasca di gorgogliamento, riflette che un mondo dominato la vita di gioco e allegra e spensierata.
Ha confermato la sua maestria, Goya ha tenuto la sua tavolozza cordiale e loro colori chiari all'interno di gusto rococò, diventando il ritrattista preferito di aristocratici, politici e intellettuali. Così, la sua fama, che aumentano con il completamento delle scene gioiosa del pellegrinaggio che decorano la cappella di San Antonio de la Florida Madrid, procurato la sua nomina come primo pittore della fotocamera (1799) e la possibilità di realizzare un capolavoro della ritrattistica aulica come la famiglia di Carlo IV (1800), perfetta combinazione di sottile ironia e penetrazione psicologica.

Dettaglio della famiglia di Carlo IV
Tuttavia, proprio in questi anni di Trionfo, Goya aveva cominciato a coltivare un aspetto più intimo e personale della sua arte che denotato una percezione lucida di latente in uno squilibrio società minacciate, come è trasparente in loro fantastici capricci, prima serie di incisioni (84 incisioni, realizzati tra il 1792 e il 1799), dove viene visualizzato una critica subdola di Spagna tradizionale.
Allo stesso modo, molto presto il suo stile allegro del primo periodo è entenebrece di conseguenza sia dei dati personali (in particolare, la sua sordità progressiva) e di eventi negativi circostanze marzo, poiché lo scoppio della rivoluzione francese ha messo in guardia la classe dirigente spagnolo e ha rallentato il progetto di riforma della monarchia, pittura stessa triste sviluppo l'anima aperta e dinamica dell'illustrazione.
Così, la crisi scoppiata nel 1808 non catturati siete impreparati ma disposti a offerta un'eccezionale testimonianza di quel momento storico in due grandi tele da verniciare nel 1814: il secondo del maggio 1808 o la carica dei Mamelucchi e le fucilazioni del 3 maggio. Dopo questo primo shock e dopo la sua nomina come un pittore di camera di José Bonaparte, deve essere placata con gli invasori e anche eseguire alcuni ritratti dei suoi generali. Suo mondo interiore è più liberamente espresso in una serie di incisioni su disastri della guerra (o conseguenze fatali della sanguinosa guerra in Spagna contro Bonaparte, realizzati tra il 1810 e 1814, anche se sarebbe rimasta inedita), che riflette i disagi della Spagna diviso.
Il restauro di fernandina lui rinnova l'appuntamento ufficiale, ma il suo spirito stava navigando a monte più tormentato, manifestata nella nuova serie di stampe della corrida (1815-1816), dove oltre al riferimento a tremendousness della cultura spagnolo appare il confronto tra lo spirito legislativo dell'Illuminismo e la ferocia del partito. Forse successiva raccolta di sciocchezze culminerà la raffigurazione dell'aspetto pessimistico, grottesco e visionario del suo ultimo periodo, che sono il "nero dipinti" paradigma della Quinta del Sordo, inquietante e angosciante parata di orribile vecchia, streghe e congreghe: Saturno che divora un figlio, due vecchi mangiare, vista fantastica (Asmodea), Rina a percosse, la Congrega o el Gran Cabron.

La lattaia di Bordeaux, una delle sue ultime opere
La seconda restaurazione e la persecuzione dei liberali lo spinse ad un esilio volontario in Francia, dove esso sarebbe morto, ma non prima pittoricamente abbozzare un sorriso, un ultimo omaggio ironico a credere in un futuro felice per l'uomo, in un lavoro del genere come la lattaia di Bordeaux (1828), dove sembra di guardare un tempo e un'arte già periclitados. Testimonianza di un'epoca turbolenta, Goya era molto sensibile alle illusioni di un secolo che aveva invocato il progresso dell'umanità e tempeste spirituale che ha colpito gli ultimi anni dell'ancien régime e ha presieduto la nascita di una nuova era nella storia dell'umanità.

Sua influenza

A metà strada tra due secoli, Goya era un pittore così abbondante e originale che può ben sostenere che non solo si chiude con un'arte di fioritura l'elegante del XVIII secolo, ma anticipa la libertà creativa che abbracciano i creatori romantici e annuncia le innovazioni formali di impressionismo ed espressionismo, mentre la spedisce dalla sua versatilità ai grandi maestri della pittura , come Velázquez e Rembrandt, e prefigura, nella sua tavolozza e nella fantasia tentacolare di suoi disegni e incisioni, la ferocia di grandi artisti del XX secolo, come Otto Dix, Pablo Picasso e Francis Bacon.
Tuttavia, quel Goya che va oltre il tenebrismo di Alessandro Magnasco, il misticismo di William Blake o il Demonismo di Johann Heinrich Füssli, che Goya che non perisce con il passare del tempo e la cui opera continua a sorprendere nel nostro giorno per il loro contributo instancabile è, soprattutto, un critico di precursore dei modi di vedere il mondo in epoca contemporanea.
Il rococò riflesso, così elegante e familiare, del XVIII secolo la grazia della prima metà del secolo. Goya ha strappato, sicuramente, che gentilezza, come si ottiene apertamente evidente nei suoi ritratti, veritiere e a volte spietate, ricca di colori e luci sbiaditi, dove tessuti acquisiscano glorie e incredibile luminosità, dove i personaggi appaiono nella loro più viva, crudi e realtà inimmaginabile. La sua visione del mondo e tecnica che utilizza (pennellata rapida, denso colore a volte e molto poco tra loro, formando macchie di grande freschezza e coraggio) è uno degli artisti che più ha influenzato l'arte moderna.
Il fascino di Goya con le varie manifestazioni della cultura popolare è il precedente di una forma di realismo sociale che si è rivelato molto fruttuoso durante i secoli XIX e XX. Tono satirico e molti del suo documentario incisioni riapparirà nei lavori effettuati nel secolo di mid-19th, Honoré Daumier: questo artista francese ereditato Goya sia la forza del disegno (che spesso sfiorava come una caricatura) e impegno sociale. Il lavoro di Daumier ha dato continuità a una tendenza artistica che ha portato, nel XX secolo, la caricatura moderna e realismo critico degli artisti tedeschi Otto Dix e George Grosz.
D'altra parte, la visione oscura e tragica della condizione umana incarnata nella cosiddette "Pitture nere" Goya ha dato origine alla tradizione importante espressionista in pittura. Il tocco libero ed emozionale di opere come la congrega e Saturno che divora un bambino è stato recuperato dal pittore Belgio James Ensor ed espressionisti tedeschi all'inizio del XX secolo. La pennellata gestuale, che Goya usato per esprimere gli stati emotivi, hanno impiegato anche artisti di questo secolo: era una risorsa che ha subito il pittore spagnolo Antonio Saura e che ha funzionato la generazione di "ritorno alla pittura", cui principali esponenti erano americano Julian Schnabel, Georg Baselitz tedesco e italiano Francesco Clemente.
L'interesse nelle immagini del subconscio e gli aspetti oscuro dell'esistenza, evidente in alcune opere di Goya, anticipò i movimenti artistici moderni che ha dato grande importanza all'attività psichica irrazionale. Simbolismo creativo e tendenze di surrealismo, che concentra il suo interesse per i processi mentali che la ragione ha già il controllo, pertanto avevano sua precedente nelle opere del pittore spagnolo.
Nonostante il passare degli anni, la sensibilità di Goya rimane molto simile a quella del nostro tempo. Le loro idee e loro approcci artistici continuano a destare interesse. Per questo motivo, non è sorprendente che alcuni aspetti della vita del pittore sono state ricreate in alcune proposte artistiche. Questo è ciò che accade, per esempio, nell'opera di Goya, di Giancarlo Menotti, nel 1986, o nel film Goya in Bordeaux, di Carlos Saura, ha debuttato nel 1999 e interpretato da Francisco Rabal e Maribel Verdú la prima volta da Placido Domingo e Victoria Vergara al Kennedy Center di Washington.

Leggi la recensione dei dipinti di Francisco Goya

Pubblicato per scopi didattici autorizzati da: Biografías y Vidas
Biografie di personaggi famosi e storici

RICERCA PERSONALIZZATA

Ricerca personalizzata