Biografia di Cuauhtemoc | Ultimo imperatore azteco

(Tenochtitlán, oggi città del Messico, 1496 - Yucatán attuale Honduras, 1525) Ultimo imperatore azteco, chiamato dal Guatimocin spagnolo. Successore di Moctezuma II e Cuitlahuac, tenacemente difeso la città di Tenochtitlan, capitale dell'impero azteco, dall'assedio degli spagnoli truppe sotto il comando di Hernán tagli. La caduta della città e la cattura e l'esecuzione successiva di Cuauhtemoc si è conclusa una delle più brillanti civiltà pre-colombiana.

L'imperatore azteco Cuauhtemoc
Il figlio di re azteco di Ahuizotl, era un orfano, essendo ancora un bambino e ha ricevuto un'educazione aristocratica, come era fino a un membro della famiglia reale: acquisito conoscenza preparandolo per la vita adulta in un calmecac (Center con funzioni di College e Monastero). Sposò Tecuichpo, una delle figlie dell'allora imperatore Moctezuma II, succeduto sul trono Ahuitzotl.
Cuauhtémoc, nome che significa «Aquila che cade», era un acerrimo nemico degli spagnoli, soprattutto dopo il massacro di Tenochtitlán (il 23 maggio 1520) da parte Hernán Cortés del tenente, Pedro de Alvarado. L'azione brutale del capitano spagnolo ha causato la reazione violenta del popolo azteco. Esasperato dalla presentazione di Moctezuma II spagnoli, indiani lapidato proprio imperatore, che morì poco dopo e pose l'assedio agli spagnoli; sotto la direzione di Cortes, che era tornato in città, riuscita a fuggire nella capitale azteca la notte del 30 giugno al 1 luglio, più tardi chiamato "Noche Triste".
Mentre Hernán Cortés e i suoi uomini, supportati dagli abitanti di Tlaxcala, si preparava ad attaccare nuovamente Tenochtitlan, la corona di Aztec è caduto ad un fratello di Montezuma, Cuitlahuac. Ma Cuitlahuac morì pochi mesi dopo, vittima dell'epidemia di vaiolo, introdotto dagli spagnoli da Cuba, provocato il caos su Aztechi. Dopo la sua morte, la nobiltà nominata come successore sul trono di Cuauhtemoc, che era distinto per il suo coraggio contro gli spagnoli. Fu anche capo di Tlatelolco e nonostante i suoi 24 anni, ha avuto una notevole esperienza militare.

Responsabilità di Cuauhtemoc
Purtroppo, Cuauhtémoc non poteva contare con il sostegno delle città e comunità finora soggetti alla regola di Aztec, che Cortes abilmente aveva attirato al lato spagnolo. Ha provato a vincere per la loro causa per vari gruppi indigeni nella valle, ma fallì e fu in una posizione di estrema debolezza. Prima dell'imminente offensiva degli invasori, il nuovo imperatore ordinò la costruzione di fortificazioni e organizzò la difesa di Tenochtitlan.
Dopo più di tre mesi del sito, gli spagnoli è riuscito a superare la tenace resistenza e rase al suolo la città. i suoi abitanti furono trattati crudelmente e sontuosi templi e palazzi, simboli della loro civiltà sono stati distrutti. Cuauhtémoc fu fatto prigioniero il 13 agosto 1521, mentre cercava di fuggire a Texcoco.
Da allora e fino al momento della sua morte, rimase prigioniero, torturato a rivelare il luogo dove era nascosto il tesoro reale. Infine, temendo che per organizzare una nuova rivolta, Cortés ha preso con lui a Cuauhtemoc, insieme ad altri nobili Aztechi, una spedizione nel territorio della attuale Honduras. Durante l'incontro, un tale Mexicalcingo accusato Cuauhtemoc di aver partecipato a una presunta cospirazione e fu impiccato insieme ad altri importante azteco.
 Biografie di personaggi famosi nella storia e celebrità
Biografie di personaggi famosi e storici